Zero e Lode, prima puntata in diretta


Nuovo programma televisivo per Alessandro Greco.


Dopo il ritorno con Furore infatti, il conduttore è al timone di un nuovo game show dal titolo Zero e Lode, in onda a partire da oggi alle 14.00.

Seguiamo la puntata in diretta.

Un quiz  dal meccanismo semplice: vince chi dà la risposta che nessuno ha pensato. Insomma: ha la meglio chi realizza zero punti.

Un emozionatissimo padrone di casa spiega meglio il meccanismo: 10mila euro il montepremi del jackpot, e se nessuno se lo aggiudica, dalla puntata successiva si aggiungono mille euro. Le domande sono state poste a un campione di 100 persone: vince il concorrente che dà la risposta che, al contrario, nessuno ha dato nel campione.

Si gioca a coppie, quattro in totale. Ciascuna di loro ha scelto di chiamarsi in un certo modo: si passa da “le fate ignoranti” alle “fabbricanti di sogni” a “il diavolo e l’acqua santa” ai “gemelli diversi”. In studio l’autore Stefano Santulli, che svela curiosità sui vari argomenti.
Si comincia con il primo gioco: Meno fai, meglio stai. La prima domanda riguarda le voci sulla carta d’identità: la risposta meno pensata è stata quella della firma dell’intestatario, data da una sola persona.
A certificare le percentuali, un apposito “zerometro”: lo strumento stabilisce, al netto di risposte comunque giuste, quanto nel campione si sia optato per una certa soluzione. In pratica, si vede come le risposte di ogni coppia si posizionano rispetto al campione.

Al termine della prima manche, con due risposte errate, le “fabbricanti di sogni” lasciano la gara. Vengono svelate le risposte “pointless”, cioè quelle a cui nessuno ha pensato.
Si passa al secondo gioco, Fuori un altro. Stavolta il tema sono i segni zodiacali: bisogna associare dei simboli ai veri segni, cercando di indovinare quali sono stati gli abbinamenti meno battuti. Il livello di difficoltà quindi si alza: innanzitutto bisogna ragionare sugli abbinamenti giusti, poi applicare la strategia da “zero e lode”.

Il meno riconosciuto è il Capricorno, a differenza di Toro e Ariete. Il simbolo della Vergine invece, che raffigura una “m”, è dovuto a Maria vergine.
Nuovo argomento sono i “Pippi” celebri, cioè tutti quei personaggi famosi il cui nome viene abbreviato come “Pippo” ma di cui bisogna indovinare l’esatto nome di battesimo. Naturalmente non può mancare Pippo Baudo.

Terza manche con il Come continua, in cui bisogna indovinare come continuano alcuni incipit di canzoni famose. Ovviamente, oltre a conoscere i vari pezzi, bisogna cercare di capire quelli meno riconosciuti.

Rimangono ora due coppie in gara: “fate ignoranti” e “gemelli diversi”. Il confronto finale consiste nel Faccia a faccia. L’argomento su cui battersi sono gli ingredienti per i tortellini in brodo alla bolognese, poi i Presidenti della Repubblica italiana.
Il presidente meno ricordato, con una sola risposta da parte del campione, è stato Carlo Azelio Ciampi. Pertini invece, è stato scelto da 79 persone.
Terzo argomento del “faccia a faccia”, i segni di punteggiatura: come stabilito dall’ Accademia della Crusca, non vale l’apostrofo.

Quindi i venti nomi maschili di bambini più diffusi tra i nati nel 2015. L’ultima domanda argomento infine riguarda le monarchie europee: Stati con un assetto sociale e politico che possano rientrare in questa definizione.

Rimangono i “gemelli diversi”: i due fratelli devono riuscire a vincere il montepremi. Argomento sono i personaggi dei film di Fantozzi.
Alla fine la coppia non riesce a portare a casa il montepremi: i “gemelli diversi” sono però i campioni in carica, e domani la quota in palio è di 11mila euro.
La prima puntata di Zero e lode si conclude qui.



Potrebbe interessarti anche:


0 Replies to “Zero e Lode, prima puntata in diretta”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*