Tù Sì Que Vales, puntata del 4 novembre in diretta


Appuntamento questa sera su Canale 5 con Tù Sì Que Vales, lo show dedicato al talento in tutte le sue sfaccettature.


Il programma si scontra con l’ultima puntata di Celebration, trasmissione di Rai 1 che ha puntualmente surclassato negli ascolti.

Seguiamo la puntata in diretta, in onda dalle 21.10.

 

Presentano Belén Rodriguez e Martin Castrogiovanni, dato che Alessio Sakara si è congedato dal pubblico per dedicarsi ai suoi impegni sportivi.

Aprono la puntata Paddy Jones e Nicko Espinosa: lei ha la bellezza di 83 anni. La De Filippi le chiede se abbia qualche segreto di giovinezza, viste le sue incredibili gambe.
Via alla musica: su colonna sonora di She Bangs di Ricky Martin, la donna non risparmia nessuna presa né figura di danza. La giuria è incredula: la De Filippi letteralmente a bocca aperta, Zerbi a una certo punto pensa che sia una maschera.
Conclusa la musica, la de Filippi definisce Paddy “un inno alla vita”. Vale, il pubblico le dà il 98% di si. Paddy Jones se ne va tra gli applausi, guadagnando anche una crociera.

Si prosegue con un ventriloquo, Peter Noorgard: l’uomo maneggia un pupazzo di Elvis, che fa cantare come l’originale e rispondere al telefono.
Mammucari gli chiede come fa, ma come risposta ottiene che è un segreto vale per tutti, 78 si da parte del pubblico.

Il prossimo è Lele Sandoz: giacca da motociclista, tenta di spiegare cosa farà però è difficile da capire. Comunque canta: due note appena, e già Zerbi si alza per interrompere l’esibizione.
Al termine della performance, Zerbi sottolinea festante che “è la prima volta nella storia del programma che Gerry si alza per togliere il tempo”. Scotti lo recluta lo stesso, convinto che un simile talento debba offrirsi gratuitamente al pubblico. Per convincere i colleghi, regala orologi-patacca: il pubblico vota 73% si.

L’atmosfera cambia completamente: le evoluzioni, aeree e non, al cerchio di Matthew Richardson sono dedicate al padre. Il numero è scandito dalle voci dell’atleta bambino e del papà. Il cerchio utilizzato rimanda all’acchiappasogni indiano, legato ad un sogno fatto la notte prima di sapere della malattia che avrebbe ucciso il padre. vale, il pubblico voto si al 100%: si alzano solo Scotti e de Filippi.

Si balla un sensuale tango con la crew degli Evolution Tango, da Cordoba.
Scotti chiede a Zerbi se è colpito, lui che più che “taghèro” è un “tànghero”: valgono, 98% di si. Si cimentano con il ballo anche Belén e Castrogiovanni: l’ex rugbista tenta invano di scamparla ricordando che ha sì partecipato a Ballando con le stelle, ma l’hanno eliminato proprio quando ha provato col tango.

Massimo Contati si presenta come uno dei più grandi illusionisti e mentalisti del mondo: lavorava a Las Vegas, pi si è trasferito a Gallarate per lavoro. Lo sketch è in realtà un numero comico, parodia dei maghi “medio bassi, di qualità scarsa”.
Sempre con lo sguardo stralunato, sempre tra le risate continue del pubblico, Massimo Contati si rivela un vero mago: fa scegliere una carta alla de Filippi, che la ritrova in miniatura appiccicata a una moneta da due euro. Vale, 92% si per la giuria popolare.

Segue Vincenzo amante delle fanfare. Imita i canti delle bande alle musiche patronali tutto a suon di “pa-pa-pa-paaaa”: la De Filippi suggerisce di prendere in considerazione la scuderia Scotti, “circuito parallelo in cui lei spiccherebbe”. Non vale.

Stupiscono e divertono i ragazzi dei Quatour Stomp: fingendo di farsi i dispetti l’un l’altro, eseguono acrobazie incredibili. Arrivano dal Quebec. Valgono per tutti.

Il quartetto delle Incanto Quartes canta Skyfall di Adele, sono insieme da sette anni. Zerbi le trova deludenti, in quanto poco armonizzate tra e loro e deboli singolarmente. Pure Mammmucari ha notato delle differenze notevoli tra le componenti. Per la De Filippi valgono, passano grazie al voto del pubblico già prima che Scotti voti.
Il prossimo è Demian, dall’Indonesia, con una performance di escapologia: vale, per Zerbi è “intrattenimento puro”.

Selezionato a bordo delle navi Costa Crociere, il giocoliere Giulio Lanzafame. Usa delle palle di gomma ripiene di liquido, giocando con una sedia e i piedi: i giudici apprezzano anche la mimica faccia, vale.
Dall’Ungheria, i Face Team eseguono delle acrobazie andando a canestro: valgono per tutti, 98% si.

Alessandro Prota è un pasticcere di cucina bioevolutiva crudista: non usa nessun derivato animale né cuoce i suoi dolci. Fa una dimostrazione pratica per descrivere la differenza tra i vari tipi di pasticcerie: Mammucari teme lo scherzo. Vengono coinvolti nell’assaggio Zerbi, Venier e Mammucari, che aveva ragione: è  uno scherzo, finisce tutto a torte in faccia.

Il Trio Jolie è composto da tre sorelle: le sorelle eseguono una serie di prese mano a mano.
Tre atlete meravigliose per Scotti. Valgono per tutti, 92% di si: raccontano che in una scuola acrobatica in Svizzera era stato detto loro di non essere adatte, ma hanno trovato sostegno in un’accademia a Verona.

Terribile Michele, di bianco vestito insieme all’amico deejay: canta, tenendo un tempo personale rispetto alla base. Inutile dire che entra l’ape della Scuderia Scotti.
Hugo Ouellet dà spettacolo alle evoluzioni aeree con la cinghia: vale.
Tocca a Rocco Santoro: dice di essere un ballerino, ma si finisce in area Scuderia Scotti. Il giurato gli prepara pure lo zabaione, e non gli risparmia i buoni pasto.

Rogue mostra una sua versione della roulette russa in cui ricorre all’intuito femminile. Utilizza una sparapunti industriale, chiede supporto a Mara Venier. Vale tranne per Mammucari.

Fuori gara, un premio speciale a chi si è distinto per il suo impegno sociale. Lo consegna Pif, e va ad Antonio Quartuccio: l’attore Vincenzo D’Amato interpreta un monologo in cui viene raccontata la candidatura a sindaco dell’uomo, senza aver chiesto permesso alla ‘ndrangheta. “Sono certo di non aver messo in pericolo i miei figli, ma di averli salvati dal cattivo esempio”, risponde Quartuccio alla De Filippi che si complimenta per il coraggio, laddove lei invece è rimasta profondamente spaventata. “La legalità non è una moda da praticare quando conviene”, chiosa Quartuccio.
I giudici si alzano a stringergli la mano la sua storia è in giro per l’Italia come spettacolo teatrale.

I Russian Bar Trio compiono dei salti acrobatici spettacolari. Valgono.

Antonio Bovarelli viene chiamato Tony Boy: via con le ironie del caso. Lui chiede direttamente a Scotti di entrare nella sua Scuderia.Canta La Fisarmonica di Morandi: siccome Scotti sembrerebbe titubante nell’ingaggiarlo, tenta con Abbronzatissima.
Fabio Di Picche è prestigiatore per hobby. Esegue un numero con le carte: vale.

Frank Di Maio vorrebbe vivere di musica: porta un suo brano, a metà tra rap e hip hop. L’esibizione si conclude con lui che rimane a torso nudo: il brano racconta di una notte in camera d’albergo.
Non piace a nessuno dei giudici, Mammucari gli dà dell’imbarazzante.

Anche Daniel arriva sul palco con una canzone scritta da lui: ha iniziato a coltivare la passione dopo la morte del nonno.
Ha solo 16 anni: nonostante sia ovviamente acerbo, i giudici ne apprezzano il potenziale. Vale.

Era l’ultima performance della serata: la puntata si conclude qui.



0 Replies to “Tù Sì Que Vales, puntata del 4 novembre in diretta”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*