Sanremo 2018: polemiche, spot, cachet e costo biglietti


Il festival comincia già a far parlare di sé e, come tradizione, nascono già le prime polemiche. Tutte le news.


Manca ormai poco più di un mese alla 68esima edizione del Festival di Sanremo che andrà in onda dal 6 al 10 febbraio con la conduzione di Michelle Hunziker, Claudio Baglioni direttore artistico, e Pier Francesco Favino come vi abbiamo anticipato.

 

Da alcuni giorni la Rai sta mandando in onda degli spot di presentazione. In particolare ne abbiamo visti due. Nel primo Pippo Baudo parla con Claudio Baglioni e gli chiede quali sono i suoi ruoli. Quando Baglioni risponde che canta, ha scelto le canzoni, ha fatto la direzione artistica, presenterà ed è responsabile di tutto quanto avviene musicalmente, Baudo risponde “e poi dicevano che volevo fare tutto io“.

Sanremo 2018, lo spot con Fabio Fazio

Il secondo spot è invece con Fabio Fazio. Il conduttore di “Che tempo che fa” gli chiede quanti sono gli artisti in gara alla risposta che sono 20, Fazio ribadisce che avrà almeno 200 o 300 problemi da risolvere. E poi gli dice: “i giornalisti ti faranno sempre le stesse domande e tu non saprai mai cosa rispondere. Sarà divertentissimo“.

Certo una frase non molto rispettosa nei confronti della categoria dei giornalisti che sono il cuore pulsante del Festival e soprattutto della sala Stampa. Già questa frase ha destato alcune polemiche sui social network. In particolare sono state Paola Ferrari e Daniela Vergara a commentare negativamente le parole di Fabio Fazio. Ma c’è di più. Il primo spot con Pippo Baudo, che fino a qualche giorno fa si vedeva spesso in video, ora sembra essere scomparso. Impazza soltanto quello con Fazio che tra l’altro ha diretto la kermesse canora per ben tre edizioni. Dov’è finito lo spot di Pippo Baudo? Vorremmo qualche risposta.

Qualcuno potrebbe infatti insinuare che è stato accantonato per favorire il conduttore di “Che tempo che fa” e dei suoi programmi passati nello scorso autunno su Rai 1.

Sanremo 2018 cachet e costo biglietti

Intanto si comincia anche a parlare di ipotetici cachet dei protagonisti della 68esima edizione del Festival. Per adesso le indiscrezioni che circolano si riferiscono soprattutto al presunto compenso di Michelle Hunziker:  400.000 euro lordi. Una cifra inferiore a quella percepita dall’attuale conduttrice di Striscia la Notizia nella precedente edizione da lei condotta insieme a Pippo Baudo nel 2007. Cachet molto alti sono invece riservati ai super ospiti sia italiani che stranieri.

Novità quest’anno anche per quanto riguarda i costi dei biglietti per poter assistere dal vivo alle 5 serate della kermesse canora. Intanto i posti quest’anno sono stati drasticamente ridotti rispetto alla capienza del teatro. Le cifre sono le seguenti: si parla di un abbonamento per la platea di € 1.290 per tutte e cinque le serate. Se si sceglie invece la galleria la cifra scende a € 672. La vendita dei biglietti comincerà ufficialmente l’8 gennaio. Saranno soprattutto gli abbonamenti i più gettonati.

È stato indetto anche un concorso dal Casinò di Sanremo che permette di vincere 5 coppie di biglietti. Il concorso si chiama “La musica si mette in gioco“.



0 Replies to “Sanremo 2018: polemiche, spot, cachet e costo biglietti”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*