Bake Off Italia 5, puntata del 22 settembre: fuori Paolo, Francesca, Aris


È tornato questa sera su Real Time Bake Off Italia, il cooking show dedicato ai dolci da forno.


Il programma è giunto alla quarta puntata, e i concorrenti rimasti in gara sono 14: tre però non arriveranno alla quinta. In giuria  Ernest Knam, Clelia D’Onofrio e Damiano Carrara, mentre alla conduzione ritroviamo Benedetta Parodi.

Abbiamo seguito la puntata in diretta, in onda dalle 21.10: ripercorriamola.

Dopo il party della scorsa settimana, stavolta la Parodi annuncia che bisognerà “espiare” le colpe dei bagordi: un percorso ispirato dalla Divina Commedia. Vengono quindi introdotti i giudici.

La conduttrice annuncia subito una novità: stasera ci saranno ben tre eliminati. Per arrivare al Paradiso, bisogna partire dalle fiamme dell’ Inferno: i pasticceri dovranno preparare la Baked Alaska, in cui la meringa di rivestimento va appunto fiammata.
120 i minuti a disposizione. Carlo, che ha il bonus del grembiule blu, potrebbe passare direttamente alla fase successiva: lui però preferisce giocare. I compagni di squadra non avrebbero rischiato.
Comincia la preparazione: Carlo sostiene di essere lì per superarle le prove, non per evitarle. Ciascun concorrente sceglie sia una base differente che il semifreddo: il comun denominatore è la meringa flambata che copre tutto.

Maria Grazia va nel panico: Knam le dà dei consigli per risolvere la situazione, perché piangere non serve a niente. Carlo è molto scrupoloso: avendo scelto di giocare, deve assolutamente fare bella figura. Giustina invece non si smentisce: opta per le sue solite arance.

Terminato il tempo, inizia l’assaggio dei giudici. Per Knam il dolce di Carlo è da 110 e lode: è infatti lui il primo a sottoporre la Baked Alaska al trio.
Fallisce Aris: bella presentazione, ma per niente dolce. Si prosegue: la D’Onofrio raccomanda di usare il meno possibile la gelatina, mentre Knam sottolinea che i sapori devono essere bilanciati.
Non convince Maria Grazia, che ha sbagliato il semifreddo. Brutta la torta di Christian, ma molto buona.

Aris, Maria Grazia e Paolo sono quelli che hanno “peccato”: più di tutti Paolo, colpevole di non averci creduto fino in fondo. Paolo quindi è il primo eliminato della puntata.

Archiviata la prova creativa, si passa alla prova tecnica. La torta da preparare, ideata da Knam, ha nove piani, ognuno con un nome di un girone del Purgatorio: ingredienti base, zafferano e crema al burro. Naturalmente la difficoltà sta sia nella cottura che nel raffreddamento dei vari piani: il tempo è di tre ore.
I pasticceri si trovano a dover gestire una grande mole di impasto. Qualcuno deve rifare degli strati, perché si sono cotti in maniera diversa.
L’ assemblamento si rivela particolarmente critico: la tensione è alta.

L’estetica delle preparazione è piuttosto deludente su tutte: non incoraggia l’assaggio dei giudici. Non tutti poi sono riusciti a completare i nove strati, mentre un altro prodotto si è rivelato il dosaggio dello zafferano.

La migliore si rivela Maria Grazia, ultima Francesca; Rosalind, penultima, è salva per un pelo. Francesca è perciò la seconda eliminata della puntata.

Infine, la prova wow. Essendo ora arrivati alla fase Paradiso, si tratta di una Angel Cake, ma stupefacente per l’occhio.
Una volta all’assaggio, i giudici non riconoscono la mano di Carlo: secondo Knam ha sbagliato tutto. In generale, le aspettative sono rimaste piuttosto deluse.

Il migliore è Luigi. I peggiori sono Aris, Carlo, Viola e Juan: esce Aris.

La puntata si conclude qui. Appuntamento a venerdì prossimo.



0 Replies to “Bake Off Italia 5, puntata del 22 settembre: fuori Paolo, Francesca, Aris”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*