Il collegio 2 diretta 26 settembre


E' cominciata, su Rai 2, la seconda edizione de "Il collegio". 18 alunni dovranno studiare secondo le regole del 1961.


E’ andata in onda la prima puntata de “Il collegio”, il reality di Rai 2 arrivato alla sua seconda edizione. Protagonisti sono 18 alunni (9 maschi e 9 femmine) che dovranno completare il proprio percorsi di studi attenendosi alle regole scolastiche del 1961. La voce narrante è di Giancarlo Magalli.

Ripercorriamo insieme la diretta.

Si comincia con la presentazione dell’ambientazione, dei professori e dei sorveglianti. Vediamo i ragazzi arrivare al collegio in compagnia dei genitori.

Il primo appuntamento è nell’Aula Magna, dove è già presente il corpo docente. Il preside dà il benvenuto ai ragazzi e dichiara ufficialmente iniziato l’anno scolastico ’61. Incontro tra i severi sorveglianti e i ragazzi, ognuno dei quali ha una valigia. Vanno consegnati i cellulari, i giochi e tutto ciò che è vietato all’interno della struttura. Via anche il cibo. Assistiamo già ai primi screzi tra gli allievi e i loro maestri. Tra di loro il professore Antonio Maggi.

I ragazzi vengono presentati con dei brevi sketch che raccontano la loro quotidianità e le loro abitudini. Una cosa, però, sconvolge i ragazzi: il regolamento del collegio impone a tutti di tagliare i capelli. Tra di loro Nagga Baldina, un ragazzo nero che sogna di fare il ballerino. I capelli, per lui, rappresentano le radici e l’anima della sua terra.

Le ragazze, intanto, vanno a cena e vedono i loro compagni con i capelli corti. A cena maiale e patate: ostentate le reazioni di tutti gli adolescenti, che sembrano non apprezzare il cibo. Camilla, 13 anni, dice di avere già “nostalgia di casa”. Stentiamo a capire le ragioni che l’hanno portata là dentro. Roberto ha già il ruolo del donnaiolo, Ginevra ha una missione: “amare“.

Classica chiacchierata nelle due camerate prima di dormire. Le ragazze si confrontano sulla fede. Dopo il brusco risveglio, si dà inizio all’ispezione dei sorveglianti che controllano le divise e le stanze. Appuntamento quotidiano con la colazione: l’olio di fegato di merluzzo per tutti.

Le ragazze sono chiamate a tagliarsi i capelli: c’è chi affronta la prova senza paure, c’è chi invece si dispera e piange. Tra di loro, Arianna, 15enne napoletana, si ribella. Le sue amiche non hanno apprezzato il gesto e per la giovane alunna c’è una punizione: messa davanti alla possibilità di lasciare il collegio, la ragazza cede in un batter d’occhio e si fa spuntare la folta chioma.

Consueta foto di classe e prima lezione di italiano. Dettato di un brano dell’Orlando Furioso, i ragazzi si cimentano poi con il tema. Dimitri dà dimostrazione di avere poca dimestichezza con la scrittura, al contrario, Maddalena è una tra le migliori.

Il professor Malaspina insegna canto corale, per i ragazzi c’è “Nel blu dipinto di blu”. Tra gli alunni nascono le prime simpatie. Dopo un breve intervallo, c’è la lezione di matematica e poi geografia.

I ragazzi mostrano di avere poca dimestichezza con espressioni, calcoli, punti cardinali e capitali europee. Dalle presentazioni, emerge uno spaccato giovanile interessato solo a cellulari, selfie e vestiti alla moda.

Prima punizione: filastrocca sulla pigrizia. Nessuno potrà lasciare l’aula finché tutti non l’avranno imparata. Arianna rallenta il gruppo, poi tutti a cena. Cala la notte, e pure il sonno.

Lezione di storia. I ragazzi a cui è stato sequestrato il cellulare sono richiamati in presidenza. Dovranno occuparsi di una zona adibita ad orto. In aula regna la quiete, mentre all’esterno succede di tutto. Infrangere le regole sembra essere lo scopo del programma.

La questione passa nelle mani del preside, che decide di incontrare i 4 ragazzi che sono fuggiti dalla punizione. Arianna, in quanto ideatrice della fuga, viene momentaneamente sospesa. La ragazza viene allontanata e isolata dagli altri.

Prima lezione di economia domestica per le femminucce, educazione tecnica per i maschietti. Agli inizi del ’61, solo 81 italiani possedevano il telefono. Ai ragazzi viene data la possibilità di chiamare casa e sentire i propri cari. Momento strappalacrime quando Gabrielle si commuove risentendo la madre.

Dopo cena, i collegiali si riuniscono. Attività di svago, divertimento e c’è chi si scambia i primi baci. Davide, invece, viene preso dallo sconforto e dalla malinconia.

I ragazzi non brillano di certo per i risultati scolastici, tra di loro dilaga il desiderio di scoprire che fine ha fatti Arianna. Ogni azione ha una conseguenza. Dopo la prima settimana, si tirano le somme. C’è chi finisce tra i peggiori e chi tra i migliori.

Decisione rimandata per Arianna. Appuntamento a martedì prossimo, alle 21.20, su Rai 2.



0 Replies to “Il collegio 2 diretta 26 settembre”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*