Il collegio, diretta puntata del 10 ottobre: Roberto e Marco lasciano la scuola


Va in onda la terza puntata de "Il collegio", il docu-reality di Rai 2. I ragazzi sono alle prese con le Convittiadi. La voce fuori campo è di Giancarlo Magalli.

E’ andata in onda la terza puntata de “Il collegio”, il docu-reality di Rai 2. Stasera i ragazzi sono stati messi alla prova con Convittiadi, le classiche gare sportive che si disputano ogni anno. Roberto è stato allontanato dalla scuola, Marco ha sentito troppo la nostalgia di casa. Il programma, ambientato nel convitto di Cellana a Caprino Bergamasco, riprende le regole scolastiche del 1961.

Ripercorriamo insieme la diretta

Si inizia con un riassunto della puntata precedente. Roberto Magro si sottopone all’esame per poter restare all’interno del collegio.

Prova di italiano: poesia a memoria. Storia: cosa accadde nel 1861? Il ragazzo cita l’impero romano. Espressione di matematica e interrogazione di scienze superate discretamente. Ai docenti, ora, spetta l’ultima decisione. Il ragazzo inganna l’attesa con Michelle.

Tutti i ragazzi si radunano in cortile per il discorso di inizio settimana. Il preside annuncia la partecipazione alle Convittiadi. L’esame, definito insufficiente, costa caro a Roberto, che deve lasciare il collegio. I suoi compagni, abbattuti per l’esito, consigliano al ragazzo di parlare con i professori. Niente da fare: deve lasciare la scuola. Abbracci e saluti finali. Michelle scoppia in lacrime.

Il professor Maggi, compreso lo stato d’animo dei ragazzi, decide di stare al loro fianco in cortile. Michelle legge la lettera scritta da Roberto. Tra i compagni è palese l’emozione. “Dovete imparare a guardare la vita con gli occhi di tutti”, consiglia il maestro.

Si dà inizio alle Convittiadi. I ragazzi sono alle prese con il getto del peso e con il salto in lungo. Da notare il fatto che le parole di Brunella, di origine campana, vengono sempre sotto titolate. Lezione al museo del collegio. i rimproveri della professoressa non hanno effetto. “Si fa fatica in certi momenti”, chiosa la maestra. Si passa alla lezione di storia: l’argomento è l’emigrazione. Una lezione coinvolgente e appassionante, i ragazzi dimostrano di essere interessati. Nagga, ragazzo di colore, viene colpito dalle parole dei suoi compagni.

Per le ragazze c’è l’economia domestica, i maschi sono impegnati con le applicazioni tecniche. Le donne devono imparare ad apparecchiare e a cucinare, i ragazzi devono realizzare un braccialetto di cuoio. Giuseppe lo consegna a Maddalena, Federico a Noa. I ragazzi hanno la possibilità di chiamare Roberto. Intanto, scattano le prime gelosie tra Noa e Federico.

Si continua con una gara di matematica. A pranzo ci sono le patatine fritte. C’è una lettera per tutti i ragazzi. Commozione per gli studenti, non abituati a ricevere dei pensieri scritti su un foglio di carta. Rispetto alle prime puntate, si cerca di calcare la mano sui sentimenti dei ragazzi, i quali telefonano alle proprie famiglie.

Marco, preso dalla nostalgia, ritorna a casa. Il 4 novembre 1961 Mina annunciava la nascita del Secondo canale. I ragazzi vedono così il primo sceneggiato che era stato mandato in onda. Gara didattica di italiano maschi VS femmine. Si inizia dall’ortografia: Noa sbaglia “Taque” e “soquadro“. Imbarazzante. C’è il ciambellone ripieno di cioccolato per tutti. Noa resta a colloquio con il professor Maggi.

La ragazza ammette di essere indietro nello studio rispetto alle sue compagne. Tutti i maestri si radunano per fare il punto della situazione, alquanto tragica. Nemmeno la metà degli studenti sarebbero capaci di superare l’esame. Davide dà in escandescenza e viene sbattuto fuori. I professori interrogano a sorpresa tutta la classe, che mostra pesanti lacune.

Il professore Maggi richiama Davide Moccia, che si scusa per l’atteggiamento avuto in aula. Il ragazzo ha la possibilità di sfogarsi e di confrontarsi con il suo maestro, che però gli assegna una punizione: scrivere 100 volte “Rispondo solo quando vengo interpellato” e studiare una poesia a memoria.

Momento di relax: lezione di ballo. Serata all’insegna delle note e della musica. In tv ecco Sanremo. Dopo la nottata insonne, i ragazzi mostrano poca voglia di seguire la lezione e vanno nelle stanze per prendere i cuscini. Decidono così di sparpagliarsi per tutto il collegio, per essere richiamati fortemente dal preside. Davide supera l’esame del professor Maggi.

La rivolta dei cuscini non passa inosservata. Mentre Davide sbrana un panino col prosciutto, gli altri collegiali devono lavare i panni a mano. La saccente Arianna è riuscita ad indispettire la sorvegliante.

E’ arrivato il giorno delle Convittiadi. Dimitri si è dimostrato il migliore dei maschi nella corsa ad ostacoli, Michelle tra le donne. Giuseppe e Arianna dominano nel getto del peso. Noa vince, a sorpresa, la gara di salto in lungo; Dimitri batte il favorito Nigga. Medaglia anche a Gaia per l’impegno.

Si torna tra i banchi con la lezione di francese. La settimana è ormai terminata. La brava con i cuscini non è stata edificante. Gabrielle e Brunella sono i migliori della settimana, Arianna e Dimitri finiscono tra i peggiori. Maddalena discute con Elisabetta per la classifica finale. La recidiva Arianna finisce dal preside per sapere il suo futuro, ma questo si scoprirà nella prossima puntata.

Appuntamento, dunque, a martedì prossimo, alle 21.20, su Rai 2



Potrebbe interessarti anche:


0 Replies to “Il collegio, diretta puntata del 10 ottobre: Roberto e Marco lasciano la scuola”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*