Il commissario Montalbano dieci cose da sapere sulla serie in onda su Rai1


Ecco dieci cose essenziali che riguardano il personaggio e la serie interpretati da Luca Zingaretti.


 Il commissario Montalbano tornerà, questa sera, lunedì alle 21.15 su Rai1 con il secondo tv movie dal ‘Come voleva la prassi’, tratto dai racconti di Andrea Camilleri pubblicati da Sellerio. Dopo l’exploit di ascolti dello scorso lunedì, con oltre dieci milioni di telespettatori, il poliziotto di Vigata torna per l’ultimo appuntamento inedito. Prima di assistere a questa seconda storia che racconta l’omicidio di una giovane prostituta, proveniente dall’Europa dell’Est, vogliamo ricordarvi dieci cose essenziali che riguardano il personaggio e la serie.

La prima puntata. ‘Il Commissario Montalbano’ debutta il 6 maggio del 1999 su Rai2 e in 20 anni il personaggio, tratto dai libri di Andrea Camilleri e interpretato da Luca Zingaretti, ha avuto un successo non solo in Italia ma anche in Europa e nel mondo.

Il nome. Montalbano è nome molto diffuso in Sicilia, ma lo scrittore Camilleri non lo ha scelto a caso: voleva omaggiare Manuel Vasquez Montalban che ha dato vita al personaggio del detective privato Pepe Carvalho.

La location. Vigata in realtà non esiste, è il nome immaginario della cittadina in cui si svolgono le indagini del poliziotto. Ma ormai è noto che dietro la cittadina dal nome di fantasia dovrebbe nascondersi Porto Empedocle, dove nacque Camilleri il 6 settembre del 1925.

Le riprese. La fiction è stata girata, soprattutto, in provincia di Ragusa. Dal lungomare di Marinella al castello di Donnafugata, e poi da Scicli a Punta Secca, frazione di Santa Croce Camerina, dove c’è la casa del commissario che da anni è stata trasformata in un Bed & Breakfast notissimo a livello internazionale.

il commissario montalbano

Il vero Montalbano. La statua di Salvo Montalbano, in bronzo, è a Porto Empedocle. E’ stata realizzata dallo scultore Giuseppe Agnello che lo ritrae completamente diverso da Zingaretti, con giacca, baffi e un volto, scarno e segnato dalle rughe.

Il fumetto. Nel numero 2994 di Topolino, uscito il 16 aprile del 2013, compare Topalbano, parodia Disney del celebre commissario. La storia dal titolo ‘Topolino e la promessa del gatto’ è stata supervisionata proprio da Camilleri.

Andrea Camilleri. Non è stato solo scrittore, sceneggiatore e regista, ma anche attore nel film ‘La strategia della maschera’, dove interpretava un anziano archeologo.

Il regista: Alberto Sironi è stato dietro la macchina da presa fin dalla prima puntata. A lui si deve la bellezza dei paesaggi siciliani immortalati e resi comprimari.

il commissario montalbano sonia bergamasco

Le varie Livia. La fidanzata di Salvo Montalvano adesso è interpretata da Sonia Bergamasco, presente dal 2016. La prima Livia Burlando, eterna fidanzata del commissario creato da Camilleri, è stata l’attrice austriaca Katharina Böhm, figlia dell’attore Karlheinz Böhm (l’imperatore d’Austria Franz Joseph, marito di Sissi-Romy Schneider). La Böhm ha dato il suo volto a Livia per ben otto stagioni della serie (dal 1999 al 2011).Per una sola stagione – la nona della serie – Livia è stata interpretata dalla svedese Lina Perned. In cerca di una ‘bionda algida’ i produttori della Palomar sono andati a cercarla in Svezia

I film realizzati: sono trenta i tv movie che sono stati girati in 18 anni di messa in onda. 



0 Replies to “Il commissario Montalbano dieci cose da sapere sulla serie in onda su Rai1”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*