Qualificazioni Russia 2018: Rai1 trasmette Italia-Albania


Per le qualificazioni a Russia 2018 Rai 1 trasmette l'incontro Italia-Albania.


Dopo la facile, ma non soddisfacente vittoria di novembre con il Lichtenstein, l’Italia riprende la sua corsa verso i mondiali di Russia 2018, da Palermo, con la sfida Italia-Albania. Il match sarà trasmesso in diretta, dalle 20.30, su Rai1 con la telecronaca di Alberto Rimedio e il commento tecnico di Alberto Zaccheroni.

Sfida tanto delicata quanto decisiva quella del Renzo Barbera contro l’Albania per l’Italia di Giampiero Ventura. In caso di vittoria, infatti, gli azzurri taglierebbero fuori dalla corsa ai mondiali i diretti rivali e potrebbero attendere senza patemi d’animo la concomitante sfida Spagna-Israele. In caso di vittoria delle Furie Rosse le due squadre rimabbero appaiate in testa al girone, in caso di trionfo, a sorpresa degli ospiti, l’Italia volerebbe in testa alla classifica, mentre in caso di pareggio guadagnerebbe due punti su entrambi le avversarie, volando in prima posizione e mettendo a +3 la zona eliminazione.

Giampiero Ventura ha ritrovato dopo 4 mesi una squadra in buone condizioni psico-fisiche e alcuni elementi in rampa di lancio. Stiamo parlando soprattutto di Lorenzo Insigne, che ha trovato la giusta continuità al Napoli e insieme a Candreva (recordman di assist in Serie A), supporteranno dalle fasce la coppia di bomber Immobile-Belotti (50 reti in due). Uno dubbio in difesa dove Leonardo Bonucci, dopo l’influenza dei giorni scorsi, dovrebbe recuperare ed essere preferito ad Alessio Romagnoli.

Dopo la storica e convincente qualificazioni agli Europei 2016, l’Albania in questa girone sta faticando a ritrovarsi. Nonostante ciò sarà una partita difficilissima in quanto il tecnico Gianni De Biasi conosce benissimo i suoi avversari e perchè ha saputo creare un collettivo coeso e grintoso, con alcune buone individualità. Emergenza in difesa visto le squalifiche del portiere dell’Atalanta Berisha e del difensore dell’Avellino Djimsiti. In porta ballotaggio tra Hoxha e il giovanissimo estremo difensore della Lazio Strakosha.

buffon

Le due squadre si sono affrontate una sola volta. Era il novembre del 2014 e l’amichevole si concluse con la vittoria dell’Italia per 1-0 grazie alla rete di Stefano Okaka. Altri dati positivi in merito alla location: l’Italia ha giocato 13 partite al Renzo Barbera con un bilancio di 11 vittorie, un pareggio e una sconfitta. Inoltre gli ultimi 5 match in terra siciliana si sono conclusi con i 3 punti. A livello generale, inoltre, l’Italia non perde un match casalingo di qualificazioni dal 2006: da quel momento 40 vittorie e 14 pareggi. Occhio però, in quanto gli azzurri, non vincono tra le mura amiche da 3 partite.

Partita importante non solo per il team ma anche per l’uomo simbolo della squadra di Ventura; capitan Gianluigi Buffon. Il capitano della Juventus infatti taglierà questa sera l’importante traguardo delle 1000 partite disputate tra i professionisti. Tra i convocati dell’Albania invece spuntano anche 6 “italiani”: il già citato portiere della Lazio Strakosha, i difensori di Torino e Napoli Ajeti e Hysaj, il centrocampista del Pescara Memushaj, il giocatore dell’Empoli Veseli e l’altro granata Basha

Nessun dubbio per i bookmakers: partita a senso unico con l’Italia favorita, quotata 1,25. Una vittoria albanese vale 16,50 volte la posta mentre il pareggio è dato a 5.90. 

Arbitra lo sloveno Slavko Vincic.

PROBABILI FORMAZIONI

Italia (4-2-4): Buffon; Zappacosta, Barzagli, Bonucci, De Sciglio; Verratti, De Rossi; Insigne, Belotti, Immobile, Candreva. Allenatore: Ventura.

Albania (4-5-1): Strakosha; Hysaj, Veseli, Mavraj, Agolli; Roshi, Lila, Xhaka, Memushaj, Lenjani; Balaj. Allenatore: De Biasi.



0 Replies to “Qualificazioni Russia 2018: Rai1 trasmette Italia-Albania”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*