Ascolti TV domenica 8 aprile 2018, vince Fazio, Furore 2 chiude al 10%


I risultati dell'Auditel per i principali programmi andati in onda domenica 8 aprile 2018. Fabio Fazio con Maria De Filippi come ospite, raggiunge il 16.7%di share. Continua lo scontro con Non è L'Arena: i due talk cercano di allungare il tempo di messa in onda


Fabio Fazio con Che tempo che fa che ha ospitato Maria De Filippi, vince la serata ma si ferma, nelle due parti in cui è suddiviso il talk show, rispettivamente al 16.7% e al 14%. Niente da fare per l’ultima puntata di Furore- secondo capitolo che resta ancorato al 10%: nessuna curiosità ha scosso il pubblico neppure per conoscere come è finita la storia tra Saro e Marisella. Non è L’Arena raggiunge il 6.6% di share con Massimo Giletti che, dopo la mezzanotte, ospita porno star e le invia nei club per scambisti. Buono, come sempre il risultato de Le iene show.

Ascolti TV domenica 8 aprile 2018, il prime time

Su Rai 1 Che Tempo Che Fa  ha fatto registrare 4.321.000 telespettatori con il 16.7% di share. Subito dopo Che Tempo Che Fa – Il Tavolo – ha ottenuto .000 spettatori con il 14.7% di share.

Su Rai2 NCIS è stato seguito da 1.939.000 telespettatori con il 7.3% di share. La prima puntata della nuova serie Instinct ha fatto segnare 1.397.000 telespettatori con il 5.7% di share.

Su Rai3 l’esordio della nuova stagione di Sono Innocente con Alberto Matano ha raggiunto 666.000 telespettatori con share del 2.8%.

Su Rete4 il film Bourne Identity è stato seguito da 974.000 telespettatori con il 4.2% di share.

Su Canale 5 l’ultima puntata della serie Furore – Capitolo Secondo ha mantenuto il proprio ascolto di 2.392.000 telespettatori con share del 10.1%.

Su Italia 1 Le Iene Show ha interessato 2.083.000 telespettatori con l’11.1% di share.

 Su La7 Non è l’Arena ha conquistato 1.319.000 telespettatori con il 6.6% di share.

Su Tv8 la differita del Gran Premio di Formula 1 del Bahrain ha appassionato 2.066.000 telespettatori con l’8.4% di share.

Sul Nove il primo episodio di Little Big Italy ha raccolto 406.000 telespettatori  con il 1.5% di sahre.

Ascolti TV domenica 8 aprile 2018, Access prime time

 Lol fa meglio di Luca e Paolo con Quelli che …dopo il TG

Su Rai2 Lol  ha intrattenuto 1.459.000 telespettatori con share pari al 5.6%.

Su Rai3 Fuori Roma ha interessato 717.000 spettatori pari al 2.8% di share.

Su Rete4 Quarto Grado di Domenica ha informato sui casi di cronaca nera, 740.000 telespettatori con il 2.9% di share.

Su Canale 5 Paperissima Sprint ha intrattenuto 3.663.000 telespettatori con share del 14.2%.

Su Italia1 CSI ha raggiunto 995.000 telespettatori con il 4% di share.

 Su Tv8 la Moto GP è stata seguita da 2.944.000 amanti delle due ruote con share del 12%.

Ascolti TV domenica 8 aprile 2018, day time pomeridiano

 Non migliora l’ascolto di E’ arrivata la felicità 2

Su Rai 1  Domenica In ha interessato 2.036.000 telespettatori con share del 12.6%, nella prima parte. A seguire la seconda ci sono stati 1.598.000 telepesttatori pari ad una share dell’11%.

La serie E’ Arrivata la Felicità 2 ha raggiunto, nel primo episodio, 1.277.000 telespettatori pari al 9% di share. Sono stati 1.273.000 gli spettatori che hanno seguito la seconda. La share è pari all’8.6%.

Su Canale 5 Domenica Live ha intrattenuto 2.029.000 telespettatori con l’11.7% di share, nella presentazione. Successivamente: 2.366.000 con il 15.2% hanno seguito la parte dedicata all’Isola, 2.268.000  sono stati sintonizzati per Le Storie: la share è stata del 15.8%. Poi ancora: la parte seguente ha raccolto 2.466.000 telespettatori con il 17.4% di share. Sono stati 2.276.000 gli spettatori  che hanno seguito il talk politico con ospite Giorgia Meloni. La share è stata del 15.3%.



0 Replies to “Ascolti TV domenica 8 aprile 2018, vince Fazio, Furore 2 chiude al 10%”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*