Ascolti tv, ad aprile comanda Raiuno ma grazie agli over 55


Ascolti tv, ad aprile comanda Raiuno ma grazie agli over 55 anni. Raitre supera Raidue nella giornata ma non in prime time. Boom di Italia 1 in seconda serata


Anche nel mese di aprile Raiuno conserva il primato negli ascolti. Sia nell’intera giornata (dalle 7 del mattino alle 2 di notte) sia in access/prima (20:30-22:29) e in seconda serata. I dati ufficiali confermano però anche che il pubblico che maggiormente guarda la rete ammiraglia di Viale Mazzini è over 55 anni.

La prima serata, tanto per rendere l’idea, su una media di 4 milioni e 800 mila spettatori (pari al 19%) conta ben oltre 3 milioni e 300 mila che appartengono a quella fascia di età, con la percentuale di share che sale di oltre 6 punti e mezzo (25,6%). Per scendere al 9,55% se si prendono in considerazione soltanto i telespettatori dai 35 ai 44 anni. Sotto il 10% di share anche le fasce 4-14 anni e 25-34 anni. Quindi c’è poco da aggiungere: ai giovani Raiuno interessa poco o niente. Eppure nel mese di aprile la rete ammiraglia di Viale Mazzini ha conquistato pubblico grazie ai suoi due supereroi, Il Commissario Montalbano e Don Matteo. Ma ai giovani piacciono?

Nella classifica access e prime time Raiuno (19%) precede Canale 5 (17,3%) e Raidue (5,9%). La rete diretta da Andrea Fabiano mantiene un lieve vantaggio su Raitre (5,46%) e Italia 1 (5,17%). Seguono La7 (4,88%), Rete4 (3,55%), Tv8 (2,49%). Nove è all’1,54%, Iris 1,33%, Rai4 1,31%, Real Time 0,9%. La media totale di prima serata dei canali Rai è 36,4%, quella della galassia Mediaset 34,4%. Il bouquet Sky raggiunge 7,92%, i canali Discovery 5,1%. Nel mese di aprile il Biscione ha messo in campo i reality (l’epilogo dell’Isola dei Famosi e la partenza del Grande Fratello), nonché l’indistruttibile Maria De Filippi che con C’è posta per te ha tenuto a distanza Milly Carlucci e il suo Ballando con le stelle, che però si è preso una bella rivincita contro Amici. A Canale 5 hanno portato milioni di telespettatori anche le partite di Champions, trasmesse in chiaro. Con la Roma che è arrivata a un passo dalla finale.

Per quanto riguarda la seconda serata c’è da registrare l’ottimo balzo in avanti di Italia 1 che taglia il traguardo al terzo posto (7,26%) dopo Raiuno (16,65%) e Canale 5 (14,66%). Raitre (5,52%) supera Raidue (5,25%) e La7 (4,11%) precede Retequattro (3,9%) e Tv8 (2,14%). Italia 1 ad aprile ha messo in campo Pio e Amedeo che con Emigratis hanno portato a casa un buon bottino di pubblico. Un buon successo ha ottenuto su Raitre anche Prima dell’Alba con Salvo Sottile, un programma firmato da Simona Ercolani.

Nella classifica dell’intero giorno (dalle 7 del mattino alle 2 di notte) primato sempre per Raiuno (17,4%), davanti a Canale 5 (16,9%). Raitre si gode il terzo posto assoluto (6,62%) precedendo Raidue (5,92%), Italia 1 (4,8%). La7 (3,83%) e Retequattro (3,8%) in pratica sono appaiate. Vicino al 2% Tv8 (1,9%). Più staccate le altre. Una buona percentuale di share per le reti Rai è frutto dei buoni risultati dei programmi del mattino. Storie Italiane e Buono a Sapersi per Raiuno, Agorà e Mi Manda RaiTre per la terza rete, Magalli, Fox e I Fatti Vostri per Raidue. Anche La7 al mattino ha l’oro in bocca, soprattutto per merito di Myrta Merlino e della sua L’Aria che Tira.

Alta la percentuale della fascia di età un po’ per tutti i canali generalisti. Anche se il pubblico di Canale 5 non è over 55 per più della metà dei telespettatori. E in tutte le fasce di età, a eccezione appunto dell’over 55, supera Raiuno. Da notare che la rete ammiraglia della Rai è vista da più donne rispetto agli uomini. Sulla media di 4 milioni e 800 mila della prima serata, oltre 3 milioni e 130 mila appartengono al sesso femminile.



0 Replies to “Ascolti tv, ad aprile comanda Raiuno ma grazie agli over 55”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*