Il Musichione: cronaca della quinta puntata


Il resoconto della quinta puntata del programma di Elio e le Storie Tese


Quinta settimana in compagnia de “Il Musichione”, il quiz musicale della seconda serata di Rai2 ideato e condotto da Elio e le Storie Tese. Questa volta ad aprire la puntata è un gruppo filippino che si esibisce agghindato come gli Elii e che viene presentato come unica cover band internazionale riconosciuta dal complesso milanese.

Il presentatore annuncia che Eurosat 24 Sat ha confermato una seconda edizione del programma (sarà lo stesso per la Rai?) e subito dopo fa ascoltare i messaggi di gradimento arrivati alla segreteria telefonica: Mario Biondi, Pino Daniele e Marco Mengoni – imitati da Don Vittorino – esprimono il loro apprezzamento nei confronti della trasmissione.

 Renzo Arbore a Il Musichione

La sigla, che rappresenta uno dei momenti più riusciti dell’intero progetto, precede il primo collegamento con Rocco Tanica e il suo ospite “misterioso”, Renzo Arbore, e la presentazione degli ospiti J-Ax e Geppi Cucciari con relative schede biografiche.

 J-Ax e Geppy Cucciari

Torna il leit motiv del fenomeno di imitatori di massa di Celentano, e viene trasmesso un video in cui persone di ogni nazionalità ripetono il motto di Adriano: “Sei forte!”. Subito dopo inizia il gioco delle domande incrociate. Per decidere chi tra i due concorrenti deve iniziare bisogna ricorrere alla ruota, che questa volta è in mano ad un operaio che la sta aggiustando sotto lo sguardo attento di Raul Cremona nei panni del tipico anziano che per strada si ferma a osservare e commentare i lavori. Al termine del gioco Geppi porta a casa il primo punto della serata, lasciando J-Ax a zero. Pubblicità.

 

Al rientro in studio Elio e la Cucciari cantano una versione italiana riscritta da Sergio Antibiotice del brano “Somethin’ Stupid”. Arriva poi il momento dell’intervista di Rocco Tanica a Renzo Arbore, che mostra tutti i bizzarri oggetti presenti nella sua casa acquistati grazie all’attività con l’Orchestra Italiana. Presto il discorso scivola su un cavallo vinto a Sanremo, morto perché non poteva praticare l’onanismo a causa di un anello dotato di punte applicato nelle parti intime.

 Musica dagli abissi

L’appuntamento con il gioco “Musica dagli abissi” riserva una sorpresa: nella vasca d’acqua c’è l’apneista Umberto Pellizzari, mentre Mangoni spaesato in mezzo al pubblico raggiunge la consueta postazione dopo essere stato richiamato con versi in lingua “delfinese”. Geppi Cucciari riconosce il brano intonato sott’acqua da Pellizzari: si tratta di “Furia cavallo del West” e si aggiudica altri due punti. Cesareo suggerisce ad Elio di presentare i premi riservati ai concorrenti (il solito pupazzo e gioco da tavolo). All’improvviso compare in scena Tullio De Piscopo che suona le percussioni sulla grande scatola del gioco de “Il Musichione”. 

 

Dopo il video sui gadget del programma arriva il gioco della canzone al contrario: Elio insieme alla cantante Paola Folli esegue il pezzo “Ignudi fra i nudisti”, proprio degli Elii, all’interno del quale si nasconde un altro brano famoso che i concorrenti devono riconoscere. Anche questa volta è Geppi a spuntarla su J-Ax dando la risposta esatta: “Suspicious Mind” di Elvis Presley.

 Va poi in onda la seconda parte dell’intervista a Renzo Arbore, incentrata questa volta sui suoi eccentrici vestiti e su come l’artista si stia preparando alle celebrazioni del 34esimo anniversario e mezzo del “Kobra” di Donatella Rettore, che diventa oggetto di battute a sfondo sessuale.

 Tullio De Piscopo a Il Musichione

Rientrati in studio gli Elii si esibiscono con il rapper J-Ax sulle note de “L’inquilino” di Cochi e Renato dando vita ad un momento musicale divertente e scanzonato. Subito dopo torna Tullio De Piscopo a cui Christian Meyer mostra un suo ironico video tutorial su come suonare la batteria. Successivamente i due batteristi si esibiscono insieme in un numero strumentale, un po’ lungo a dire il vero.

 

Si arriva al momento del gioco finale, non prima di un’ultima gag di Raul Cremona che occupa la poltrona destinata alla Cucciari. La band, di nuovo insieme a Paola Folli e Tullio De Piscopo, esegue “Parco Sempione” e i concorrenti devono indovinare almeno una lettera del complesso che ha portato al successo la canzone in questione (gli Elii appunto). Naturalmente anche questa volta la gara è interrotta e viene trasmessa la fiction degli zombie.

 

L’appuntamento è per giovedì prossimo su Rai2 con la sesta e ultima puntata de “Il Musichione”.

La quarta, andata in onda la scorsa settimana, la trovate qui



0 Replies to “Il Musichione: cronaca della quinta puntata”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*