La Regina dei castelli di carta Cielo – trama, cast, finale


Ultimo capitolo, anche televisivo, della trilogia Millennium dello scrittore svedese Stieg Larsson.


Cielo propone oggi il film dal titolo La Regina dei castelli di carta. Si tratta dell’adattamento televisivo dell’ultimo capitolo della trilogia Millennium di Stieg Larsson.

Le atmosfere sono drammatiche e da thriller. Datata 2009, la vicenda raccontata dura due ore e 28 minuti. La produzione è svedese.

La Regina dei castelli di carta attori

La Regina dei castelli di carta film – regia, protagonisti, dove è girato

La regia è di Daniel Alfredson. Noomi Rapace nel ruolo di Lisbeth Salander è la protagonista di tutte e tre le trasposizioni televisive di Millennium, tratte dagli omonimi romanzi. Accanto a lei Georgi Staykov nel ruolo di Alexander Zalachenko. Altro personaggio molto importante è Mikael Blomkvist a cui dà il volto l’attore Michael Nyqvist.

Le riprese si sono svolte in Svezia, in particolare a Stoccolma sulla strada Fiskargatan al civico 9.

La produzione è della Film i Väst in collaborazione con Nordisk Film e Sveriges Television (SVT). Il titolo originale è Luftslottet som sprängdes. Ricordiamo che la trilogia Millennium è iniziata con La ragazza che giocava con il fuoco. Il secondo capitolo è Uomini che odiano le donne e il terzo ed ultimo La Regina dei castelli di carta.

La Regina dei castelli di carta dove è girato

La Regina dei castelli di carta – trama del film in onda su Cielo

La trama dell’ultimo capitolo della trilogia è incentrata come sempre su Lisbeth Salander. La giovane ha avuto una violentissima lite con il padre. Subito dopo insieme ad Alexander Zalachenko viene trasportata all’ospedale di Goteborg.

La ragazza infatti è stata colpita alla testa da un proiettile. Ed è necessario un intervento chirurgico per asportare il bossolo. Fortunatamente l’operazione va bene perché il proiettile si trovava in una zona facilmente accessibile.

Lisbeth comunque deve affrontare un lungo periodo di convalescenza. Successivamente viene dimessa dalla clinica. Ma la attende un periodo personale molto difficile da affrontare. Lisbeth infatti è stata accusata del tentato omicidio di suo padre e quindi deve prepararsi a comparire in tribunale per essere sottoposta ad un vero e proprio processo.

Intanto il giornalista Mikael Blomkvist si rivolge ad un avvocato di chiara fama Annika Giannini e le chiede di difendere Lisbeth durante il processo. L’avvocato naturalmente chiede la presenza di prove certe che possano documentare l’innocenza di Lisbeth.

Il finale del film

Per avere una possibilità di essere assolta, Lisbeth deve trovare il coraggio di rivelare in sede processuale tutte le violenze ed i soprusi, fisici e psicologici, di cui è stata vittima. E dovrebbe cioè accusare il suo tutore Byurman e lo psichiatra Peter Teleborian.

Quando tutto sembra pronto e Lisbeth ha finalmente deciso di dire tutta la verità, accade un dramma che fa precipitare immediatamente tutta la situazione così attentamente studiata. Zalachenko è stato trovato ucciso nel suo letto di ospedale.

La Regina dei castelli di carta finale

La Regina dei castelli di carta – il cast completo

Di seguito il cast del film La Regina dei castelli di carta e i rispettivi personaggi interpretati dagli attori

  • Michael Nyqvist – Mikael Blomkvist
  • Noomi Rapace – Lisbeth Salander
  • Lena Endre – Erika Berger
  • Annika Hallin – Annika Giannini
  • Jacob Ericksson – Christer Malm
  • Sofia Ledarp – Malin Erikson
  • Anders Ahlbom Rosendahl – Dr. Peter Teleborian
  • Micke Spreitz – Ronald Niederman
  • Georgi Staykov – Alexander Zalachenko
  • Mirja Turestedt – Monica Figuerola
  • Niklas Falk – Edklinth
  • Hans Alfredson – Evert Gullberg
  • Lennart Hjulström – Fredrik Clinton
  • Jan Holmquist – Hallberg
  • Niklas Hjulström – Ekström


0 Replies to “La Regina dei castelli di carta Cielo – trama, cast, finale”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*