Connect with us

Informazione

SuperQuark-Musica| 12 luglio 2018| puntata in diretta

Secondo appuntamento questa sera su Rai 1 con Superquark-Musica, il segmento che Piero Angela dedica all'arte delle sette note.

Pubblicato

il

Secondo appuntamento questa sera su Rai 1 con Superquark-Musica, il segmento che Piero Angela dedica all'arte delle sette note.
Condividi su

Al centro dell’appuntamento, gli strumenti ad arco. In un certo senso, spiega il padrone di casa, si tratta sempre dello stesso strumento ma di forme diverse.

Angela accoglie in studio gli studiosi Giovanni Bietti e Adriano Mazzoletti, partendo subito dallo strumento ad arco per eccellenza: il violino. Più le corde sono lunghe, più il suono è basso: questa è la differenza fondamentale con la viola e,ancora, il violoncello.
Viene presto evocato Paganini, che all’epoca si diceva avesse fatto un patto col diavolo. Bietti spiega la sua capacità di promozione: innanzitutto, quando era in tour, si assicurava che il suo arrivo in città fosse preceduto da un articolo sulla stampa locale e, al momento della performance, si faceva precedere da un’acerba ventenne in modo da spiccare.

Gli italiani hanno dato un grande contributo al jazz, in quanto sono stati parte essenziale nella fondazione del genere a New Orleans. Figura di spicco, Joe Venuti.
Divesissimo ma con un gusto tutto italiano per la melodia e il folklore, Stephan Grappelli.

Se si parla di violino, imprescindibile il maestro Uto Ughi. Ha tenuto concerti in tutto il mondo con le migliori orchestre sinfoniche: Angela lo aveva intervistato a Superquark nel 2000. Grande interprete di Paganini, Ughi sostiene che il musicista avesse portato il volino a livelli impensabili di virtuosismo: fino a quel momento, la tecnica dello strumento era molto più limitata.
Nelle scuole italiane, aveva riflettuto Ughi, siamo rimasti indietro: in America e Giappone ad esempio, ci sono importanti orchestre delle scuole, mentre da noi i ragazzi non hanno alcuna cultura musicale.

Leggi anche --->  Linea Verde 15 gennaio, anticipazioni: le bellezze della Calabria

Entriamo ora nella bottega di un liutaio a Cremona. I violini vengono realizzati con legni selezionati, tagliati quando le piante dormono e stagionati per cinque anni. La curvatura si ottiene non piegando il legno, ma scavandolo; per la verniciatura invece, si usano resine naturali sovrapposte per una ventina di strati.
Per ottenere uno strumento di qualità, un mastro liutaio produce dai 10 ai 12 violini l’anno.

Nel 2005 Piero Angela aveva intervistato anche il violoncellista Mario Brunello, possessore di uno strumento risalente al 600. Il “colore del suono” del violoncello è paragonabile alla voce umana per sfumature: si tratta dell’unico strumento che, da solo, potrebbe comporre un’intera orchestra.
Il suo preziosissimo strumento viaggia con lui, sul sedile a fianco al suo e dotato di apposita carta d’imbarco.

Da dove viene il legno per realizzare le casse di risonanza? Dalla Val di Fiemme, in Trentino: qui le condizioni atmosferiche conferiscono al legno l’umidità ideale.
Si passa ora al contrabbasso: fermo restando che gli strumenti gravi si sentono meglio da lontano, il contrabbasso ha un’estensione ridotta. La quarta corda venne fatta aggiungere da Giuseppe Verdi: inizialmente infatti, erano tre.
Dal 2006 a Superquark, il maestro Franco Petracchi riproduce una telefonata tra due persone che litigano, così come lo sguardo geloso di Otello alla vista di Desdemona.

La puntata si conclude qui: protagonisti della prossima puntata, gli ottoni.


Condividi su

Marchigiana, sarda per metà e romana d’adozione, si laurea in comunicazione alla Sapienza con una tesi triennale sulla satira televisiva e la chiusura del Decameron di Luttazzi. La tesi specialistica è ancora sulla televisione, stavolta sul ruolo di Al-Jazeera nella “primavera araba”. Collabora con alcune testate giornalistiche e siti web, è stata analista televisiva del programma di RaiTre TvTalk, condotto da Massimo Bernardini. La partecipazione ad una serie di trasmissioni televisive, le ha consentito di conoscere a fondo tutto quello che ruota intorno al mondo del piccolo schermo. Ama scrivere e disegnare, soprattutto fumetti.

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

ARCHIVIO

Gennaio 2023
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Seguici su:

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it