Connect with us

Informazione

Chi l’ha visto? | 26 settembre 2018 | diretta terza puntata

Chi l'ha visto? | 26 settembre 2018 | diretta terza puntata. Torna il programma di Rai 3 focalizzato principalmente su casi di persone scomparse.
Francesco La Rosa

Pubblicato

il

Chi l'ha visto? | 26 settembre 2018 | diretta terza puntata. Torna il programma di Rai 3 focalizzato principalmente su casi di persone scomparse.
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Federica Sciarelli anticipa, nell’anteprima, che durante la serata si parlerà dell’omicidio del giovane Giuseppe Balboni. Ma c’è spazio anche per un’analisi del video che riprende gli istanti precedenti al crollo del ponte Morandi a Genova. Si fa chiarezza sulla presunta “sparizione” di due camion dalle riprese: si trattava in realtà di un taglio (accompagnato da una dissolvenza) sul filmato effettuato dalla Polizia.

La trasmissione ritorna sul caso di Regina, la donna di Albano Laziale (Roma) seviziata e ridotta in schiavitù dai suoi vicini di casa. È stato contattato il legale degli accusati che rivela come i tre siano solo indagati e non imputati: le indagini, infatti, non si sono ancora concluse. L’avvocato ritiene che il servizio fatto dalla trasmissione sia stato mirato a screditare i suoi assistiti che restano tuttora in carcere. Si cerca di saperne di più: l’inviata chiede maggiori delucidazioni al proprietario del bar dove la ragazza comprava delle ciambelle affinché ingrassasse. L’ex fidanzato di Regina ha il rimpianto di non aver capito cosa le stesse accadendo e di non esserle, quindi, stato d’aiuto.

Il prossimo caso riguarda la sparizione di Brenda, in un paese in provincia di Verona. La donna aveva una relazione con un uomo, Andrea, piuttosto burrascosa. Di lei non si sa più niente dal 18 luglio. Pare che fosse molto gelosa del compagno e che fosse convinta che lui avesse un’altra. Il compagno rivela che in più di un’occasione Brenda si è allontanata da casa per poi ritornare. La redazione ha anche contattato la donna alla sua mail, ma non c’è stata risposta. La sua bicicletta è stata rinvenuta nel piazzale della stazione di Peschiera del Garda, ma nessuno l’ha vista. L’uomo chiarisce di non averle mai messo le mani addosso.

Approfondimento su un caso già affrontato nel corso della prima puntata. È quello della scomparsa di Gessica, sparita a metà agosto da Favara (Agrigento). Non sono pochi a ritenere inspiegabile che la ragazza si sia improvvisamente allontanata dalla città, nello spazio di poche vie. Il legale della famiglia esclude l’allontanamento volontario di Gessica. Il mistero è infittito dal fatto che il cellulare della donna sia sparito prima di lei, ma anche per l’incendio dell’auto del suo ex datore di lavoro.

Come anticipato a inizio trasmissione, si approfondisce la storia di Giuseppe Balboni. Il 16enne modenese è stato trovato morto, ucciso con un due colpi di pistola. Il ragazzo si era allontanato da casa lo scorso 17 settembre per andare a trovare un amico. Le indagini hanno portato ad individuare il responsabile: ad ucciderlo è stato proprio il suo amico a seguito di una lite. L’arma era di proprietà del padre del giovane assassino.

Aggiornamenti su una vicenda descritta due settimane fa: la piccola Iushra, 11 anni, è sparita in un bosco nel bresciano. Si prova a capire cosa le sia successo: c’è la possibilità che sia stata anche rapita. L’inviata raccoglie la testimonianza di un uomo che l’avrebbe vista prima della sua scomparsa. Da quanto si evince, stando anche alle dichiarazioni della madre, nella ricostruzione dell’uomo alcuni passaggi appaiono confusionari.

Appello telefonico della madre di Tiziano Battisti, un 26enne romano scomparso ad inizio mese da Monaco di Baviera dove si era recato per cercare lavoro. Il ragazzo aveva fatto tappa a Milano prima di giungere in Germania. La Sciarelli invita i telespettatori e chi ha viaggiato con lui (in autobus) a contattare la redazione in caso sapesse qualcosa di più.

Nel 2013, a Licata arrivò una coppia di tedeschi: Mary ha 13 anni, Bernard 53. Dormivano in una tenda stazionando davanti a dei supermercati e la gente li aiutava dando generi di prima necessità nonostante non chiedessero l’elemosina. Loro contraccambiavano con lavoretti. Le persone del posto, colpiti dalla loro gentilezza, ritenevano che i due fossero padre e figlia, anche perché Bernard raccontava che la madre di Mary era morta. Ad agosto del 2017 la ragazza scomparve.

Scopriamo che la giovane era sparita precedentemente, proprio nel 2013: la madre e il padre ne denunciarono subito la scomparsa. Bernard, dunque, non era il suo vero papà. I due si erano conosciuti in chat e Bernard si era spacciato per un 15enne. L’uomo è stato arrestato a Licata mentre lei è tornata a casa dai genitori. La comunità di Licata è rimasta a dir poco di stucco per l’accaduto: Mary non aveva mai fatto trapelare alcun segno di malessere. In studio la Sciarelli interagisce sull’accaduto con il presidente di Penelope (associazione nazionale delle famiglie degli amici delle persone scomparse), l’avvocato Antonio La Scala.

Da più di due mesi non si hanno più notizie del 35enne sardo Michele Secci. Nell’ultimo periodo l’uomo, disoccupato, trascorreva quasi tutto il suo tempo davanti al pc. Un’attività intervallata dai pasti e dalla passione per la pesca subacquea. La madre non sa cosa facesse al computer e ammette che si era progressivamente chiuso in sé stesso. Michele si era laureato a Parma in Economia e, non trovando lavoro nel suo settore, aveva fatto il gelataio. Per far fortuna aveva anche tentato di andare in Nuova Zelanda, per poi tornare a casa. Scopriamo che prima di sparire l’uomo ha tolto i due hard disk dal suo pc: potrebbe stare qui la chiave della sua scomparsa.

Dagli allontanamenti alla cronaca nera: Antonio Corbisiero è stato ucciso con 4 colpi di fucile mentre era uscito dal suo furgoncino mentre stava rincasando. Il tutto è accaduto davanti ai suoi figli, con i quali l’uomo si era recato a prendere delle pizze per cena. Il fatto risale al 2003 e ancora non si è giunti a una risoluzione. L’inviata intervista la moglie dell’uomo – che nella vita era vivaista – per ricostruire gli ultimi istanti della sua vita. Le attività degli inquirenti si sono concentrate sulla presenta rivalità con un i gestori di un altro vivaio, con cui sembra che Corbisiero abbia avuto screzi prima della sua tragica fine. Purtroppo le indagini ora sono a un punto morto e ancora non è stata fatta giustizia su questo crimine così efferato.

La trasmissione cerca di approfondire ulteriormente, dopo averlo fatto nelle prime due puntate, il caso della scomparsa di Francesco, il 35enne di Novi Ligure (Alessandria). Il 16 agosto l’uomo aveva mandato un messaggio vocale ad un collega per farsi venire a prendere la mattina seguente. Ma l’indomani Francesco non si presentò all’appuntamento. Il messaggio non è stato mai visualizzato e da quel giorno il cellulare è staccato: qualcosa di molto strano, perché a detta dei conoscenti il ragazzo aveva spesso tra le mani il suo smartphone.

I colleghi ammettono che nei giorni precedenti Francesco appariva un po’strano rispetto al solito, ma lui rispondeva che tutto era dovuto ad alcuni problemi con la sua fidanzata. Familiari e colleghi stanno cercando di capire cosa sia successo, ma finora non ci sono state novità rilevanti.

Ancora un caso, tragico, di cronaca risalente al passato: nel 2013 un autobus pieno di turisti, diretto a Pozzuoli (Napoli), sbandò sull’A16 e dopo aver colpito alcune auto, sfondò il guardrail mentre viaggiava su un viadotto. Un volo spaventoso di 30 metri che causò la morte di 40 passeggeri. L’evento viene messo a paragone con quanto accaduto a Genova con il crollo del ponte Morandi. L’inviato raccoglie la testimonianza di una sopravvissuta all’incidente che a causa del disastro perse il marito, così come quella di altri congiunti delle vittime. La similitudine tra i due casi sta nel fatto che nel processo la pubblica accusa ritiene la cattiva manutenzione (da parte di Autostrade per l’Italia) delle barriere protettive sfondate dall’autobus una concausa dell’incidente.

Ci avviciniamo alla chiusura del programma, non prima di un video appello mandato in onda dal marito di una donna sudafricana che vive in Italia dal 2014. Si chiama Edna Killeen Francis ed è sparita da Chiavari (Genova) lo scorso 24 agosto.

A Collegno (Torino) alcuni abitanti hanno notato un ragazzo, che sembrerebbe corrispondere all’identikit di un giovane tedesco, di nome Larsscomparso nel 2014 da Varna, in Bulgaria, città dove si trovava in vacanza. Il ragazzo venne aggredito il giorno prima di ripartire per la Germania, cosa che gli impedì di ritornare con gli amici. Le ultime immagini mostrano Lars scappare dall’aeroporto della città bulgara per poi dileguarsi. Sono state mandate delle foto alla madre che però, purtroppo, non ha riconosciuto nel figlio il ragazzo segnalato dagli abitanti del comune torinese. E così, il giallo resta irrisolto.

Termina qui la puntata. La prossima andrà in onda mercoledì 3 ottobre, dalle 21.15 circa, su Rai 3.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Nasco a Napoli nel 1989, ma la mia città è San Giorgio a Cremano, la stessa di uno dei miei miti: Massimo Troisi. Gli studi mi hanno portato a Roma, dove mi sono laureato in Editoria multimediale e nuove professioni dell’informazione alla Sapienza. Sono giornalista pubblicista. Il varietà è il mio genere preferito, sia in tv che in radio. A ruota seguono serie tv e quiz. La mia passione è il Festival di Sanremo: da piccolo fantasticavo di cantare sul palco dell'Ariston, ora mi limito a sognare di condurlo!

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informazione

Melaverde 18 aprile i conduttori tra Monza e Brianza e Bussolengo

I due conduttori on the road sono in giro per l'Italia alla scoperta delle eccellenze del nostro Paese. La tappa di oggi.
Serena Angelucci

Pubblicato

il

Melaverde 28 marzo
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Melaverde torna con la puntata di domenica 18 aprile. I due conduttori Ellen Hidding e Vincenzo Venuto sono in giro per l’Italia alla consueta ricerca delle eccellenze del nostro Paese. Ecco dove si trovano oggi dopo il viaggio della scorsa settimana.

Melaverde 18 aprile in provincia di Monza e Brianza

Vi siete mai chiesti quanto lavoro c’è dietro ad un giardino perfetto, grande o piccolo che sia? Come viene progettato, realizzato e poi mantenuto? Per darci queste risposte Melaverde raggiunge, oggi, Omate in provincia di Monza e Brianza. Si tratta di una delle zone più vocate al florovivaismo del nord d’Italia.
 Melaverde racconta la storia della famiglia Radaelli che da 4 generazioni si è specializzata proprio in questo settore, portando il suo talento made in Italy in tutta Europa. Conosciamo la storia del florovivaismo che si è evoluta insieme alla loro azienda. Vistiamo il vivaio dove dimorano piante alte fino a 12 metri e ci viene spiegato come si progetta una zona verde e come si realizza. Allo stesso tempo vengono dati interessanti consigli su come curare al meglio il giardino.
Melaverde si occupa poi di fiori recisi che arrivano da tutto il mondo e danno vita a composizioni uniche adatte ad ogni occasione. Ma è anche una puntata alla scoperta di vere e proprie opere d’arte, realizzate in un rapporto unico di reciproco scambio tra uomo e natura.

 A Bussolengo per il Parco Natura Viva

Questa settimana il programma Melaverde è ospite del Parco Natura Viva di Bussolengo in provincia di Verona. Si tratta di un parco faunistico che con i suoi 50 anni di storia è divenuto oggi uno tra i più importanti centri di tutela di Specie Animali minacciate d’Estinzione.
In questa puntata si scopre come è possibile salvaguardare le specie a rischio.
E’ possibile grazie a progetti internazionali che si occupano di dare concessioni di allevamento allo scopo di mantenere intatte specie a rischio e in alcuni casi arrivare a riportarle nei loro habitat originali.
Tutto questo si realizza grazie al duro lavoro da parte di professionisti e addetti che seguono questi animali giorno e notte studiando continue soluzioni per garantire loro il massimo benessere (anche in momenti difficili come quello che stiamo vivendo).
Oltre alla salvaguardia e alla ricerca nel Parco sono organizzati veri e propri percorsi didattici grazie a strutture e scenari unici dove è possibile trovare risposta a moltissime curiosità legate al mondo della natura.
Vi siete mai chiesti perché alcuni animali sono giganti, mentre altri sono minuscoli? Melaverde risponde a questa domanda entrando in anteprima nella nuovissima serra dei Giganti dove vive Il Drago di Komodo, la più grande lucertola del mondo. Conosceremo poi le tartarughe giganti delle Seychelles, insetti dalle dimensioni inaspettate, ma anche minuscole formiche taglia foglie che costruiscono, però, giganteschi formicai.

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Informazione

Stasera in tv domenica 18 aprile 2021, I programmi in onda

I programmi e i film trasmessi oggi sulle principali reti pubbliche, private, digitali e satellitari. Su Canale 5 va in onda la seconda puntata di Avanti un altro! pure di sera.
Irene Verrocchio

Pubblicato

il

Stasera in tv domenica 18 aprile 2021
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Stasera in tv domenica 18 aprile 2021. Su La7 Massimo Giletti conduce una nuova puntata di Non è l’Arena. Su Rai 4 va in onda il film drammatico La vendetta di un uomo tranquillo.

Stasera in tv domenica 18 aprile 2021 Programmi Rai e Mediaset

Su Raiuno, alle 21.25, la fiction La Compagnia del cigno 2. Anche stasera due episodi. Il primo s’intitola, Diventare grandi. Teoman ha deciso di diventare uno degli insegnanti del Conservatorio Verdi. La cosa fa felici tutti tranne Luca (Alessio Boni), che non riesce a fidarsi dell’ex amico. Intanto Matteo è sopraffatto dalla paura per il futuro, tanto da compromettere la sua storia con Sofia. A seguire, il secondo episodio, Saper tornare indietro. Sofia ha perso la fiducia nel suo rapporto speciale con Matteo. Grazie al sostegno dei Danieli, della Compagnia e del maestro Marioni, il ragazzo però capisce il valore di ciò che potrebbe perdere. Robbo intanto non riesce ad ignorare l’attrazione che prova per Natasha, la figlia del nuovo compagno della madre.

Su Raitre, alle 20.00, il talk show Che tempo che fa. Come sempre, a fianco della scrivania di Fabio Fazio siedono grandi personaggi della cultura, dello spettacolo, della politica e dello sport per interviste faccia a faccia. Completano la scaletta lo spazio musicale, i pungenti monologhi di Luciana Littizzetto e infine il Tavolo dove siedono, tra gli altri, Nino Frassica e Gigi Marzullo.

Su Canale 5, alle 21.20, il game show Avanti un altro! Pure di sera. Divertenti e imprevedibili, le sfide della domenica sera condotte da Paolo Bonolis e Luca Laurenti vedono di fronte due squadre di concorrenti famosi. Al loro interno, nasce una lotta fratricida che produce ogni settimana due campioni che si presentano al gioco finale delle 21 risposte sbagliate.

Stasera in tv domenica 18 aprile 2021 non è l arena

Programmazione La7, Tv8, Real Time

Su La7, alle 20.35, l’attualità con Non è L’Arena. Non ci si annoia mai la domenica sera nello studio del programma di Massimo Giletti: tra scoop, faccia a faccia esclusivi e invettive polemiche del conduttore, l’attualità viene passata in rassegna con uno stile inconfondibile.

Su Tv8, alle 21.30, il reality Bruno Barbieri – 4 Hotel. Si conclude la terza edizione del programma condotto da Bruno Barbieri, che si trova a Palermo per incoronare il miglior albergo della città. In lizza ci sono Tersane IV, Unico Boutique Hotel d’Arte, Palermo Gallery e Casa Nostra Boutique.

Su Real Time, alle 21.25, il reality Ti spedisco in convento. Le settimane al convento sono volate e ora Wendy e le altre ragazze sono pronte a tornare a casa. Tra entusiasmo e commozione è giunto il momento dei saluti. Ma come sarà la vita fuori dal convento? Sarà cambiato qualcosa?

Stasera in tv domenica 18 aprile 2021 la vendetta di un uomo tranquillo

I film di questa sera domenica 18 aprile

Su Rai 4, alle 21.20, il film drammatico del 2016, di Raùl Arévalo, La vendetta di un uomo tranquillo, con Luis Callejo. Madrid, agosto 2007. Curro è l’unico di una banda di quattro criminali che viene arrestato per una rapina. Uscito, dopo 8 anni di carcere, vorrebbe rifarsi una vita, ma non sarà facile.

Su Rai Movie, alle 21.10, il film commedia del 1998, di Andy Tennant, La leggenda di un amore: Cinderella, con Drew Barrymore. Dopo la morte del padre, Danielle subisce le angherie della matrigna Rodmilla e delle sorellastre. Intanto il principe Henry, erede al trono, è costretto a trovare moglie.

Su Rete 4, alle 21.20, il film drammatico del 2016, di Robert Zemeckis, Allied – Un’ombra nascosta, con Brad Pitt, Marion Cotillard. Seconda Guerra Mondiale: gli agenti segreti Max Vatan (Brad Pitt) e Marianne Beauséjour (Marion Cotillard) sono degli esperti a ingannare, recitare un ruolo e a uccidere. Durante una missione a Casablanca si innamorano e si sposano. Ma poi la donna è oggetto di un’accusa infamante.

Su Italia 1, alle 21.20, il film fantastico del 2017, di James Mangold, Logan – The Wolverine, con Hugh Jackman, Patrick Stewart. El Paso, Messico 2029. Il mutante Logan (Hugh Jackman), alcolizzato e indebolito nei suoi poteri, si prende cura del Professor X e lavora come autista. Quando accetta l’incarico di scortare una bambina di undici anni in Nord Dakota, non può immaginare che la piccola sia minacciata da una gang criminale.

Su Sky Cinema Family, alle 21.00, il film commedia del 2014, di Alessia Scarso, Italo, con Marco Bocci. In un paesino della Sicilia, il sindaco Antonio Bianco ha emanato un’ordinanza che bandisce i cani randagi. Ma un golden retriever gli farà cambiare idea. Ispirato a una storia vera.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Informazione

Linea Bianca 17 aprile: Ossini visita il Gran Paradiso, in Valle D’Aosta

Il conduttore prosegue il suo tour in Valle D'Aosta. Dopo Cervinia visita il Gran Paradiso ed incontra lo scrittore di montagna Gian Luca Gasca.
Irene Verrocchio

Pubblicato

il

Linea Bianca 17 aprile Rai 1
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Sabato 17 aprile Massimiliano Ossini e Giulia Capocchi tornano con una nuova puntata di Linea Bianca. L’appuntamento è alle ore 14:00 su Rai 1. Dopo aver visitato prima Courmayeur e poi Cervinia sette giorni fa, proseguono il loro tour in Valle d’Aosta spostandosi sul Gran Paradiso.

Linea Bianca 17 aprile Gran Paradiso

Linea Bianca 17 aprile, Gran Paradiso

In apertura della puntata del 17 aprile Lino Zani, guida i telespettatori alla scoperta della vetta del Gran Paradiso, a quota 4.061 metri sul livello del mare. E’ situato nelle Alpi Graie, tra i comuni di Cogne e Valsavarenche. Ed è l’unico monte in territorio italiano a superare i 4.000 metri di altezza.

Massimiliano Ossini invece si sposta nelle vicinanze del Parco Nazionale del Gran Paradiso, inaugurato il 3 dicembre del 1922, che presenta una ricca varietà di flora e fauna. In questo luogo lo scorso 25 marzo è stato liberato Mario, un esemplare di Aquila Reale. E’ stato salvato dal centro di recupero animali selvatici e rimesso in libertà davanti alle telecamere di Linea Bianca. Il volatile si è ferito durante uno scontro con i propri simili e si è sottoposto ad una terapia di 43 giorni. I guardiaparco hanno dotato Mario di un trasmettitore Gps in modo da monitorare i suoi spostamenti.

Linea Bianca 17 aprile gian luca gasca

Linea Bianca, la sicurezza in montagna

Massimiliano Ossini e Giulia Capocchi hanno scelto di occuparsi anche della sicurezza in montagna e non solo. Nella vallata di Valnontey intervistano lo scrittore e giornalista Gian Luca Gasca che presenta il progetto Linea 7000. E’ ideato per permettere ai visitatori di raggiungere i Parchi e le riserve naturali solo con i mezzi pubblici per salvaguardare l’ambiente.

Incontrano poi alcuni agenti della Guardia di Finanza che mostrano ai telespettatori un modo innovativo per ricercare un disperso in montagna. E’ possibile infatti salvare un numero maggiore di vite con l’ausilio di una nuova tecnologia in grado di intercettare i loro cellulari.

Massimiliano Ossini infine si sposta a Valeille-Lillaz per arrampicarsi sulle Cascate di ghiaccio, in uno scenario unico nel suo genere. E’ una delle mete preferite per gli appassionati di arrampicata sportiva di tutto il mondo.

Tradizioni culturali e gastronomiche

Oltre a visitare le bellezze della Valle D’Aosta la trasmissione si occupa anche delle tradizioni e dei piatti tipici. Ossini infatti si reca a Gimillan, in una caratteristica costruzione montana, per assistere alla preparazione della Seupetta di Cogne. Si tratta di un pasticcio composto da riso in brodo con fontina e pane fritto nel burro. E’ ottimo da consumare ancora caldo nelle classiche giornate invernali.

Successivamente si sposta ad Ozein per incontrare un allevatore di Terranova. Sono cani di taglia grande adatti alle famiglie con bambini per il loro carattere docile e protettivo. Hanno origini canadesi e sono spesso impiegati nel soccorso acquatico.

L’ultima tappa è Saint-Pierre, che è ricco di mandorli in fiore e di vitigni che sono stati riscoperti e valorizzati dagli abitanti del luogo.

 

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it