Lessico amoroso | puntata 11 febbraio | Recalcati parla dei figli con Jovanotti



Prosegue il viaggio di Massimo Recalcati all’interno coppia.

In questo terzo appuntamento, dopo il primo dedicato all’incontro ed il secondo all’innamoramento, si punta l’attenzione su un altro aspetto fondamentale nell’universo della vita in comune: la procreazione.

 L’arrivo del figlio, sottolinea Massimo Recalcati, cambia per sempre il volto del mondo, come suggeriscono in apertura le immagini di Tree of life, il film del 2011 di Terrence Malick. Il tema fondamentale del film, all’interno del quale il regista texano utilizza la voce fuori campo, è la ricerca del senso della vita. 

Ed il senso della vita lo si può trovare proprio nella procreazione. Con la nascita del figlio gli equilibri all’interno della coppia sono messi in discussione. L’arrivo di una creatura frutto dell’amore di coppia, cambia le prospettive.

E tutto viene come ribaltato alla luce di un’altra realtà rappresentata dal figlio venuto al mondo.

Uno dei rischi è che si può raffreddare, a volte spegnere, il desiderio di coppia.

Il linguaggio della psicoanalisi permette di comprendere le ragioni profonde di queste nuove e travolgenti dinamiche.

Recalcati cita la visione di Freud, la visione di Jacques Lacan,e  la sua interpretazione del rapporto tra il desiderio e la genitorialità. Jacques Lacan è stato uno psichiatra, psicoanalista e filosofo francese, uno dei maggiori del suo tempo

Al termine del monologo, il cantante Jovanotti (Lorenzo Cherubini) racconta, in un’intervista concessa a Lessico Amoroso, la sua vicenda personale e le emozioni legate alla sua esperienza di padre.

I temi del monologo verranno infine discussi nel dibattito con il pubblico in sala.

La puntata prevede anche una lettura dello splendido brano poetico Bambina mia, letto dalla poetessa e scrittrice Mariangela Gualtieri.



0 Replies to “Lessico amoroso | puntata 11 febbraio | Recalcati parla dei figli con Jovanotti”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*