Connect with us

Informazione

Popolo sovrano | diretta del 21 febbraio 2019 | tutti i servizi

Popolo Sovrano: il nuovo programma di approfondimento targato Rai2. Conducono Alessandro Sortino, Eva Giovannini e Daniele Piervincenzi
Benedetta Morbelli

Pubblicato

il

Popolo Sovrano: il nuovo programma di approfondimento targato Rai2. Conducono Alessandro Sortino, Eva Giovannini e Daniele Piervincenzi
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

A tra poco con la diretta.

Inizia il programma e si tratta subito la tematica più scottante del momento: il caso Salvini ed il voto del Movimento 5 stelle. Sulla piattaforma Rousseau si è votato ed il parere è stato contrario al processo. Non tutti gli esponenti del Movimento sono però concordi ed esprimono il proprio dissenso, dichiarando che la corrente politica sta cambiando e non è più come era in partenza.

In studio Eva Giovannini si confronta con Mario Seghi, Antonello Caporale, Pierluigi Battista e Francesco Giorgino.

Luca Carabetta del Movimento 5 stelle sale sul palco per spiegare il senso di questo voto. Spiega che 177 migranti sono arrivati in acque italiane ed è partita una trattativa; è stato verificato lo stato di salute delle persone a bordo e poi ci si è interrogati su come agire. In questi giorni il quesito posto sulla piattaforma Rousseau è stato lo stesso posto ai senatori. Il 60% di 52000 persone ritiene che in quell’occasione siano stati tutelati diritti ed interessi dei cittadini italiani.

“I senatori sono gli unici giudici naturali in Italia” – commenta Caporale. “Iniziano a fare politica sul serio” – continua Mario Seghi.

Si passa poi a trattare il caso Renzi. I genitori del politico sono attualmente ai domiciliari con l’accusa di bancarotta fraudolenta. Luca Iacomini – sindacalista – ci spiega il business dei volantini, fatto da una rete di cooperative che si scambiano i lavoratori, spesso immigrati, trattati male, non tutelati.

Monday distribuiva i volantini, lavorava per una cooperativa – che però ogni 6 mesi cambiava nome. Non ha mai firmato un contratto, i soldi gli venivano dati a mano a fine mese. Ha fatto causa dopo essere stato licenziato, dovrebbe avere 15000 euro. Evans ne dovrebbe avere 90000, per i mancati contributi accumulati negli anni.

La Delivery service è la cooperativa in questione, quella gestita da Laura Boboli e Tiziano Renzi.

Il padre del politico nega, afferma che queste ricostruzioni siano false e conclude dicendo che: “Prima o poi la verità verrà fuori”.

Sortino specifica che i coniugi Renzi sono innocenti fino a prova contraria e che sarà un processo a decidere quale sia la verità. Gli ospiti di Eva commentano il caso.

“C’è la possibilità di difendersi moltissimo in tribunale, ma faccio fatica a vedere la concretizzazione del conflitto politica-giustizia. Con la vicenda non c’entra nulla Renzi” – dichiara Giorgino.

“Non è mai successo che ad un ex premier dei paesi del G7 siano stati arrestati i genitori” – commenta Seghi. “Il partito dei genitori dovrebbe stare un po’ fermo” – chiosa Caporale.

E’ in atto una vera e propria guerra del pesce. Ad essere conteso è il gambero rosso. Dal 2005 la Libia ha esteso unilateralmente le proprie acque territoriali a 74000 km dalla costa, contro i 12000 di legge. I mari davanti alla Libia forniscono il triplo del “bottino” fornito dai mari davanti alla Sicilia.

Il rosso di Mazara del vallo era conosciuto in tutto il mondo, ma ora le barche se provano a pescare nei mari libici vengono attaccate. Si spara alla plancia, vengono presi in ostaggio pescatori, si tenta di colpire il capitano per affondare la nave.

 

Alcuni pescherecci sono stati talmente danneggiati da essere abbandonati. Perdere un peschereccio vuol dire perdere 6-700.000 euro, ma per molti di questi pescatori significa perdere anche la propria famiglia, i propri ricordi.

Un tempo le navi della marina scortavano i pescatori, oggi invece sono abbandonati a se stessi. “E’ strano che la Libia abbia un controllo così perfetto del mare e che invece gli sfuggano le barche dei migranti” – commenta Seghi.

Si parla dei pastori sardi ed il momento difficile che stanno vivendo. Uniti o divisi? La lega da anni propone l’autonomia ed ora diverse regioni la stanno valutando.

L’imprenditore Gian Luca Brambilla spiega perchè sarebbe importante l’autonomia per la Lombardia: “Vengo da un territorio che si chiama la Grande Milano, facciamo il 10% del PIL. Riusciamo a costruire tecnologie apprezzate in tutto il mondo. Siamo una vetrina per il paese. Milano però ha i suoi problemi: l’inquinamento, il fatto di essere la regione più vecchia d’Italia…non pensate a Milano solo per l’università o l’ospedale o per le sue fiere, pensate a noi come un sistema che ha un compito ben preciso: tirare il paese. E’ la nostra vocazione. Non abbiamo paura di competere, ci piace dimostrare che siamo bravi. Abbiamo bisogno di una mano da tutta l’Italia e vorremmo che parte delle tasse che versiamo rimanesse nelle nostre tasche”. 

Lo scrittore e giornalista Pino Aprile spiega il suo parere sulla questione: “L’autonomia differenziata è la secessione dei ricchi (Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna). L’Italia è di nuovo laboratorio, come ai tempi della sua fondazione, ma stavolta per sgretolare gli stati nazionali. Le regioni vogliono autonomia e risorse, ma questo comporterebbe un divario tale da creare ad esempio scuole di serie A e scuole di serie B. Si deve stabilire quanto costano le prestazioni in modo uguale per tutti, non si possono dare 9/10 alle regioni più ricche. L’Italia fa paura anche agli Italiani. Sono contrario all’autonomia se significa il saccheggio della cassa compiuto dalle regioni più ricche”.

Salvini e Berlusconi: trova le differenze. I comizi dei due politici, in Sardegna, vengono ironicamente messi a confronto e mostrano molte somiglianze. I due leader sembrano molto più vicini ideologicamente di quanto non dicano.

Il pecorino romano è un ingrediente fondamentale per alcuni dei piatti più amati della tradizione italiana, eppure attualmente il mercato di questo formaggio è in forte crisi ed i pastori sardi per protesta hanno deciso di buttare il proprio latte.

“E’ dura, è molto dura rovesciare il latte. E’ il nostro lavoro e non va bene buttarlo. Il latte che portano dalla Romania o da altri posti non è come il nostro, ma poi mettono l’etichetta ‘sardo’ e si abbassa il prezzo” – racconta un pastore.

Mario Carai, pastore sardo, ci racconta che oggi c’era la trattativa per il prezzo del latte ma gli industriali non si sono presentati. “Questi signori chiedendoci un atto di responsabilità ci chiedono una tregua e poi si permettono di non presentarsi davanti a noi ed al ministro. E’ giusto che i pastori buttino per terra il latte? Quello è il nostro sangue. Piangiamo il nostro sangue, il nostro cuore. Dobbiamo sopportare questo? Cosa vogliamo fare? Chiediamo la solidarietà di tutto il popolo Italiano. Chiediamo la giusta remunerazione per ciò che facciamo. Siamo in guerra ed in guerra continueremo ad andare avanti”.

A San Ferdinando, vicino a Rosarno, ha preso fuori una baraccopoli che ospitava 1600 persone. C’è stata una vittima. Nella tendopoli vivevano i lavoratori che raccolgono le arance.

Sonny, l’inviato del programma, si è infiltrato nella tendopoli “ufficiale” per far luce sulla realtà di queste persone. In Italia si lavora come in Libia, 12 ore per 25 euro. Sfruttamento – raccontano i lavoranti, esasperati dalle condizioni proposte.

La tendopoli non ufficiale è pericolosa, Sonny viene riconosciuto ed aggredito. Prima che accada però ci mostra che è in corso un rave e gira droga.

Come si è arrivati a questo punto? I prezzi troppo bassi nei supermercati ci attirano, ma derivano dallo sfruttamento. Fabio Ciconte racconta che i volantini ci portano dentro al supermercato, ma che le tariffe basse sono pagate dai lavoratori che producono ciò che noi poi compriamo. “Abbiamo tolto qualsiasi valore al cibo, producendo povertà per gli agricoltori ed i lavoratori” – conclude.

Daniele Piervincenzi ci racconta la realtà di Rancitelli (il Ferro di cavallo), la piazza di spaccio più grande di Pescara. Persone che vivono in tende, si fanno di eroina, fanno “la vita”, tutto alla luce del sole. Molti perdono la vita per overdose.

Il campo viene ripulito, la polizia interviene, ma nulla cambia. La realtà di questo luogo è agghiacciante. Ci sono alti cumuli di siringhe ai bordi delle strade, nei palazzi abbandonati.

Don Max, il parroco del quartiere, incolpa la malavita organizzata. “Il Ferro di cavallo è una creatura abnorme frutto della malapolitica, uno dei tanti ghetti e fortezze presenti in Italia. Perchè devono esistere questi quartieri in cui si butta tutta la mondezza sociale?” – afferma.

Cinque – sei famiglie hanno il controllo totale della piazza di spaccio. Tutti sanno chi sono. Ogni casa è una piazza di spaccio.

“Non sopportiamo i ficcanaso” – commentano gli abitanti del quartiere, lamentandosi per la presenza dei giornalisti. Le parole diventano poi schiaffi e Piervincenzi viene inseguito ed aggredito.

Il giornalista ci racconta le “nuove mafie”, propone testimonianze di chi è direttamente coinvolto nel business. Il muro di omertà ogni tanto si rompe. Tamara Ianni – ad esempio – ha denunciato, portando all’arresto di 32 membri del clan Spada. Lei e la sua famiglia sono in pericolo ora. Mario e Laura, i suoi genitori, raccontano il loro dolore. Sono 3 anni che non vedono più la figlia e sono stati a loro volta messi sotto protezione, ma hanno scelto di tornare a casa.

Hanno ricevuto minacce, hanno trovato bombe nella propria casa, ma non si vogliono più nascondere. Hanno preso le distanze da Tamara per proteggere i figli più piccoli.

Alfonso Sabella è un magistrato che lotta contro la criminalità organizzata ed in particolare contro quella di Ostia. “La situazione del litorale romano è stata sottovalutata per troppo tempo, è stata negata per anni. Negare l’esistenza di un fenomeno è il modo migliore per non combatterlo. Lo Stato non c’è. L’ambiente degradato è l’humus migliore per la criminalità. Per vincere la battaglia manca l’azione congiunta delle istituzioni” – dichiara.

Commentano con Eva, Vittorio Alberti e Luca Rosini. Il filosofo ed il giornalista si occupano in prima persona di documentare e di rendere nota la realtà della criminalità e di tutti quei luoghi che ne sono permeati ed influenzati.

Alcuni vip, tra cui Vasco Rossi e Federica Panicucci, sono stati truffati dalla propria banca. E’ stato consigliato loro di investire in diamanti, ma le gemme ricevute avevano un valore decisamente minore rispetto a quello investito.

Francesca Fortunato è una gemmologa, che ci insegna come riconoscere le gemme. Non esistono solo quelle pregiate, ma ci sono anche gemme sintetiche e “simulanti” (gemme finte).

Esistono scuole per l’elite di Milano. I genitori, abbienti, scelgono per i propri figli istituti internazionali con la speranza di dare loro la possibilità di studiare e lavorare all’estero. “Get the most” – dice una mamma – “Punto al massimo”.

Piscina, aula d’arte, teatro, robotica, musica, ai ragazzi viene offerta una vastissima gamma di attività extra curriculari. “Se credono in loro stessi possono fare tutto” – raccontano i professori.

Questi istituti però sono molto costosi e decisamente non alla portata di tutti, costano 25000 euro l’anno.

Anche l’asilo è globalizzato in queste scuole. Sin dai primi anni dell’infanzia si cerca di abituare i ragazzi ad essere cittadini del mondo, superando i confini nazionali. “L’Italia ormai è marcia. Deve andare a studiare all’estero per aprirsi molte più strade” – dichiara un papà.

Si torna in studio ed alcuni ragazzi raccontano perchè secondo loro è importante andare a studiare all’estero.

Chi non fa parte dell’elite che fa però? Vittorio Alberti racconta che i ragazzi che segue, quelli che vivono il degrado, intravedono la possibilità di scappare come chance, ma non hanno la spinta a combattere.

“L’ascensore sociale si è fermato. Chi è ricco ha più possibilità e chi è povero meno. L’istruzione pubblica per fortuna è spesso a livelli più alti di quella privata ed è questo che ci deve garantire continuità. Non sono però solo i ricchi ad andarsene, ma anche i poveri. Ogni anno perdiamo tante persone quante quelle che vivono a Foggia” – chiosa Caporale. “Sono sbagliate sia l’esterofilia che il sovranismo formativo” – commenta Giorgino.

La puntata termina qui.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Giornalista pubblicista. Nata nell'epoca sbagliata. É donna del suo tempo, ma anche un po' degli anni'80 e dell'800 di Jane Austen. Ama leggere libri fino all'alba, scrivere, disegnare, creare. Guarda telefilm con una vaschetta di gelato al cioccolato d'estate e una tazza di tè bollente in inverno. La sua migliore amica è Shonda Rhimes.

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informazione

Stasera in tv martedì 9 marzo 2021, tutti i programmi in onda

Tutti gli appuntamenti delle reti pubbliche, private, digitali e di Sky di stasera martedì 9 marzo 2021.
Avatar

Pubblicato

il

Stasera in tv 9 marzo 2021 Programmazione completa
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Stasera in tv martedì 9 marzo 2021. La prima serata di Rai 1 propone A grande richiesta con Alberto Matano. Su Rai 3 va in onda #cartabianca, condotto da Bianca Berlinguer, mentre su Italia 1 torna Le Iene show.

La programmazione nel dettaglio di tutte le reti pubbliche, private, del digitale e della piattaforma satellitare.

Stasera in tv 9 marzo 2021 – programmi Rai

Su Rai 1 alle 21:25 va in onda A grande richiesta. Anticipato al martedì il varietà musicale condotto da Alberto Matano. La trasmissione dedica la puntata alla cantautrice Loredana Bertè, e ripercorre la vita e la carriera artistica dell’icona della musica italiana.

Rai 2 trasmette alle 21.20 Stasera tutto è possibile. Stefano De Martino è il conduttore del comedy show che ha come protagonisti i personaggi del piccolo schermo. Ospiti fissi della trasmissione Sergio Friscia, Biagio Izzo, Vincenzo De Lucia e Francesco Paolantoni.

Su Rai 3 alle 21.20 in onda #cartabianca, con Bianca Berlinguer. Nella puntata di stasera 9 marzo la conduttrice ripercorre la risalita dei contagi all’interno dell’Italia, a rischio zona rossa. Ulteriori tematiche affrontate dalla trasmissione sono le recenti dimissioni del segretario del Partito Democratico Nicola Zingaretti e la campagna vaccinale del governo Draghi.

Rai 4 trasmette alle 21.20 il film Il genio della truffa.  La pellicola del 2003 ha come protagonisti Nicolas Cage e Sam Rockwell. Gli attori interpretano rispettivamente Roy e Frank impegnati in piccole truffe. Tuttavia, si imbattono improvvisamente nell’occasione di mettere a segno un colpo molto importante.

Rai 5 propone alle 21.15 Detroit. Il film del 2017 racconta la sommossa di Detroit, accaduta nell’estate del 1967. La polizia assalta brutalmente un bar abusivo, in cui due anziani signori afroamericani stavano festeggiando il ritorno dei propri amici dalla guerra in Vietnam. Nello scontro brutale a tema razziale perdono la vita 43 persone. Nel cast Will Poulter, John Boyega e Algee Smith.

Stasera in tv martedì 9 marzo 2021 Fuori dal coro

Programmi Mediaset

Su Rete 4 alle 21.20 va in onda Fuori dal coro. Il programma di attualità e approfondimento è condotto da Mario Giordano. Nella puntata di questa sera la trasmissione affronta i problemi legati alla campagna vaccinale, ma dedica anche spazio alla vicenda dei minori sottratti alle famiglie di Bibbiano. Sono previsti gli interventi del professor Andrea Mangiagalli, di Alessandra Mussolini, Iva Zanicchi e Vittorio Feltri.

Canale 5 trasmette alle 21:00 la partita di Champions League Juventus Porto.

Italia 1 propone alle 21.20 Le Iene Show. L’appuntamento con Le Iene di stasera martedì 9 marzo è condotto, come di consueto, da Alessia Marcuzzi e Nicola Savino. Al loro fianco, la Gialappa’s Band.

La7, Nove, Real Time

In onda su La 7 alle 21.15 l’appuntamento settimanale con diMartedì. Il talk show condotto da Giovanni Floris si occupa di politica e attualità, ma anche cultura, costume e società. In primo piano nella puntata di questa sera, l’emergenza sanitaria dettata dalla pandemia e le prospettive del nuovo governo Draghi.

Nove propone alle 21.25 Nemico pubblico. La pellicola del 1998 è diretta da Tony Scott e interpretata da Will Smith. Il film racconta la storia di Robert Clayton Dean, un giovane avvocato che entra in possesso di una videocassetta con il potere di incriminare un alto dirigente della National Security Agency come mandante di un omicidio politico.

Real Time trasmette alle 21.20 un nuovo episodio di Primo Appuntamento. Stasera in tv martedì 9 marzo torna il conduttore Flavio Montrucchio, che racconta l’appuntamento al buio di due persone. Le coppie si incontrano per la prima volta nel Ristorante romano Geco, e, nel caso ci sia affinità tra di loro, la conoscenza continua lontano dalla telecamera.

Stasera in tv 9 marzo 2021 Maraviglioso Boccaccio

Rai Movie, La 5, Iris

Rai Movie propone alle 21.10 Maraviglioso Boccaccio. Il film del 2015 è diretto da Paolo e Vittorio Taviani, e si basa sul Decamerone di Giovanni Boccaccio. Nella Firenze del 1348, un gruppo di dieci giovani cerca rifugio dalla peste in una villa abbandonata tra le colline toscane. Con lo scopo di trascorrere il tempo, a turno i giovani raccontano una novella. Le storie sono accomunate dal tema unico dell’amore. Nel cast Riccardo Scamarcio, Kim Rossi Stuart, Vittoria Puccini, Kasia Smutniak e Paola Cortellesi.

La 5 trasmette alle 21.10 Bridget Jones’s Baby. Il film del 2016 è diretto da Sharon Maguire, terzo capitolo della saga cinematografica di Bridget Jones. Renée Zellweger interpreta la protagonista Bridget, che rimane inaspettatamente incinta. Nel cast anche Colin Firth e Patrick Dempsey.

Su Iris alle 21.00 va in onda Hondo. Il film del 1953 è di genere western.  Diretto da John Farrow e interpretato da John Wayne e Geraldine Page, racconta la vita di Hondo Lane. Hondo è un portaordini dell’esercito americano, che per sfuggire ad una banda locale arriva nella fattoria di Angie Lowe. La giovane è rimasta sola con il figlio, in seguito alla scomparsa di suo marito. Tra i due protagonisti nascerà presto un’intesa.

Stasera in tv 9 marzo 2021 Trappola in fondo al mare

Stasera in tv 9 marzo 2021 – I film di Sky

Su Sky Cinema Uno propone alle 21.15 Trappola in fondo al mare. La pellicola del 2005 è diretta da John Stockwell e interpretata da Paul Walker, Jessica Alba e Scott Caan. Durante un’immersione nell’oceano, quattro amici si imbattono in un relitto. Si tratta di un aereo precipitato, il quale trasportava un grande carico di cocaina.

Sky Cinema Family trasmette alle 21.00 L’asilo dei papà. La commedia del 2003 ha come protagonisti Eddie Murphy e Jeff Garlin. Dopo aver perso il lavoro, Charlie (Eddie Murphy) e Phil (Jeff Garlin) trascorrono le proprie giornate in casa, prendendosi cura dei rispettivi figli. Colti da un lampo di genio, decidono di aprire un asilo per bambini.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Informazione

Stasera in tv lunedì 8 marzo 2021, tutti i programmi in onda

Tutti gli appuntamenti delle reti pubbliche, private, digitali e di Sky di stasera lunedì 8 marzo 2021.
Avatar

Pubblicato

il

Stasera in tv 8 marzo 2021 Programmazione completa
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Stasera in tv 8 marzo 2021. In prima tv su Rai 1 Il commissario Montalbano – Il metodo Catalanotti. Su Rai 3 va in onda Il Castello di vetro, mentre Canale 5 trasmette Titanic.

La programmazione, nel dettaglio, di tutte le reti pubbliche, private, del digitale e della piattaforma satellitare.

Stasera in tv 8 marzo 2021 – Programmi Rai

Su Rai 1 alle 21.25 va in onda Il commissario Montalbano – Il metodo Catalanotti. Stasera in tv 8 marzo l’atteso episodio della serie. Il metodo Catalanotti è tratto dal romanzo omonimo di Andrea Camilleri, e rappresenta una nuova puntata inedita, nonché l’ultimo capitolo del Montalbano televisivo.

Il film per la tv racconta l’assassinio dell’usuraio Carmelo Catalanotti, ucciso con una pugnalata nel petto. Tuttavia, il commissario Montalbano (interpretato da Luca Zingaretti) intuisce che dietro il caso si nasconde qualcosa di ben più grande: Catalanotti era anche un regista teatrale, ideatore di un metodo recitativo complicato e misterioso.

Rai 2 trasmette alle 21.20 Colette. La pellicola del 2018 è diretta da Wash Westmoreland e interpretata da Keira Knightley. Il film biografico racconta la vita della scrittrice francese Gabrielle Colette, una delle figure più influenti della prima metà del Novecento. Acclamata in Francia, nel 1948 è stata inoltre candidata al Premio Nobel per la letteratura.

Su Rai 3 alle 21.20 in onda ll castello di vetro. Il film del 2017 è l’adattamento cinematografico del romanzo autobiografico di Jeannette Walls, editorialista di MSNBC.com. La pellicola racconta attraverso l’uso di flashback la complicata infanzia della protagonista, che descrive con la metafora di un castello di vetro. Nel cast Brie Larson, Woody Harrelson e Naomi Watts.

Rai 4 trasmette alle 21.20 Underworld: Evolution. Il film del 2008 è un sequel della serie Underworld, ambientata durante la guerra in atto tra licantropi e vampiri. Kate Beckinsale interpreta Selene, una ragazza vampiro combattiva e tenace, mentre Scott Speedman interpreta Micheal, un uomo per metà vampiro e per metà licantropo.

Rai 5 propone alle 21.15 L’Atlante che non c’è. Stasera in tv 8 marzo il quarto ed ultimo episodio della trasmissione, che ha l’obiettivo di far conoscere al telespettatore i luoghi della fiction italiana. Mentre la scorsa puntata era dedicata ai luoghi descritti nei romanzi di Andrea Camilleri, l’indagine di questa sera si svolge sulle sponde del Lago Maggiore. Il primo romanzo di Piero Chiara, I giovedì della signora Giulia, è ambientato in un paese immaginario in riva al lago.

Stasera in tv 8 marzo 2021 Quarta Repubblica

Programmi Mediaset

Su Rete 4 alle 21.20 va in onda Quarta Repubblica. Nicola Porro conduce il talk show dedicato all’attualità politica ed economica. La puntata ha come tema centrale la prospettiva di nuove chiusure a un anno dal primo lockdown. La trasmissione presenta inoltre un’inchiesta della procura di Ragusa e di Trapani a carico di Ong operanti nelle acque della Sicilia. E, in occasione della visita di Papa Francesco in Iraq, arriva un racconto della vita dei cristiani a Bagdad.

Stasera in tv 8 marzo il “faccia a faccia” tra Nicola Porro e l’amministratore delegato di Kiko Cristina Scocchia. Sono inoltre previsti gli interventi del commissario alla Sanità Guido Longo, dell’ex vicepresidente del Csm Giovanni Legnini e del viceministro alla Salute Pierpaolo Sileri. Ulteriori ospiti la deputata di Forza Italia Matilde Siracusano, l’avvocato Maurizio Paniz, l’imprenditore Guido Crosetto e i giornalisti Alessandro SallustiPiero Sansonetti e Daniele Capezzone.

Su Canale 5 alle 21.20 Titanic. La pellicola del 1997 diretta da James Cameron rappresenta un simbolo degli anni Novanta. Leonardo Di Caprio e Kate Winslet interpretano Jack e Rose nel film campione di incassi, vincitore di 11 Oscar. Jack Dawson è un ragazzo di bassa estrazione sociale che riesce a conquistare un biglietto per un viaggio a bordo di un’immensa nave passeggeri. A bordo incontrerà Rose, una giovane aristocratica con cui inizierà una relazione clandestina e passionale.

Italia 1 propone alle 21.20 Tre uomini e una gamba. La pellicola del 1997 è diretta da Massimo Venier, con protagonisti Aldo, Giovanni e Giacomo. I tre gestori di un negozio di ferramenta sono in partenza per la Puglia dove Giacomo è atteso per il proprio matrimonio. Tuttavia, lungo il viaggio incontrano Chiara (Marina Massironi), di cui Giacomo si innamora.

Stasera in tv 8 marzo 2021 The Lady

La7, Nove, Real Time

In onda su La 7 alle 21.15 The Lady – L’amore per la libertà. Il film biografico del 2011 è diretto da Luc Besson, e racconta la vita di Aung San Suu Kyi (interpretata da Michelle Yeoh), premio Nobel per la pace. La pellicola descrive la dimensione intima dell’attivista per la pace, costretta dal regime Birmano a vivere lontano dai propri affetti.

Nove propone alle 21.25 Rocky Balboa. Il film del 2006 è il sesto episodio della saga diretta e interpretata da Sylvester Stallone. L’ex pugile Rocky Balboa da tempo ha abbandonato il ring, e gestisce ora un ristorante. Nonostante tutto, la passione per lo sport non lo abbandona. Decide pertanto di tornare un’ultima volta a lottare.

Real Time trasmette alle 21.20 Vite al limite. In questo episodio del reality la narrazione segue la vita di Samantha, che è a grave rischio a causa della sua obesità. Per salvaguardare la propria salute deve cambiare abitudini.

Stasera in tv 8 marzo 2021 – Tutti i film in onda

Rai Movie propone alle 21.10 Cat Ballou. Il film del 1965 è una parodia western, diretta da Elliot Silverstein. Jane Fonda interpreta Catherine Ballou, una donna che ingaggia un famoso pistolero per vendicare l’assassinio di suo padre. Tuttavia, scoprirà presto che l’uomo assunto è ben diverso dalle aspettative.

La 5 trasmette alle 21.10 Che pasticcio, Bridget Jones! Renée Zellweger interpreta nuovamente Bridget Jones nel film del 2004, sequel de Il diario di Bridget Jones. La pellicola riprende la vita, la carriera lavorativa e le relazioni sentimentali della sbadata protagonista. Nel cast anche Colin Firth e Hugh Grant.

Su Iris alle 21.00 va in onda Blow. Il film del 2001 è diretto da Ted Demme e ha come protagonisti Johnny Depp e Penelope Cruz. La pellicola si basa sul romanzo di Bruce Porter incentrato su George Jung, trafficante di droga legato al cartello di Medellín, attivo negli anni Settanta e Ottanta.

Stasera in tv 8 marzo 2021 The High Note

Stasera in tv 8 marzo – I film di Sky

Su Sky Cinema Uno va in onda alle 21.15 L’assistente della star (The High Note). La pellicola del 2020 è diretta dalla regista Nisha Ganatra e interpretata da Dakota Johnson e Tracee Ellis Ross. Maggie (Dakota Johnson) svolge il lavoro di assistente per conto di Grace Davis, superstar di Los Angeles. Nonostante Maggie impieghi le proprie giornate facendo commissioni per conto di Grace, non rinuncia al sogno di diventare una produttrice musicale – partendo proprio da un famoso pezzo del suo capo.

Sky Cinema Due trasmette alle 21.15 L’esorcista. Il film di genere horror del 1973 è diretto da William Friedkin. La vicenda ha inizio quando, in un sito archeologico dell’antica città di Ninive, nell’Iraq del Nord, viene dissotterrata una statuetta che raffigura il volto del demone Pazuzu. Uno degli archeologi presenti è un sacerdote cattolico che intuisce come il ritrovamento rappresenti un segnale sinistro. Interpreti del cast Linda Blair, Ellen Burstyn e Jason Miller.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Informazione

Che Tempo che fa 7 marzo torna Fabio Fazio con uno spazio dedicato a Sanremo 2021

Torna Fabio Fazio dopo una settimana di interruzione a causa di un problema di salute. Tutti gli ospiti.
Stefano Della Felce

Pubblicato

il

Che tempo che fa 7 marzo
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Che tempo che fa torna domenica 7 marzo su Rai 3 con un nuovo appuntamento. E ritorna Fabio Fazio dopo una settimana di interruzione dovuta a problemi di salute. Il conduttore ha dovuto sottoporsi ad un intervento chirurgico che lo ha costretto a non parlare per alcuni giorni. Lui stesso ha poi annunciato il rientro al timone del talk show con un messaggio sui suoi profili social. Comunicando così la guarigione e la perfetta riuscita dell’intervento.

Che Tempo che fa 7 marzo torna Fabio Fazio

Insieme a Fabio Fazio tornano anche Luciana Littizzetto e Filippa Lagerbåck.
E poi il cast fisso del programma formato da Enrico Brignano, Mago Forest, Gigi MarzulloNino Frassica, Ale e Franz. Conclude lo spazio d’approfondimento sull’attualità curato da Roberto Saviano.
Il primo ospite della puntata è Zlatan Ibrahimović. Il numero 11 del Milan nella sua lunghissima carriera ha segnato 563 goal e collezionato con le squadre di club 31 trofei, tra cui 4 scudetti, 1 Coppa del Mondo per club e 1 Europa League.
Il calciatore arriva direttamente dalla settantunesima edizione del Festival di Sanremo dove è stato ospite fisso nel corso delle cinque serate della kermesse canora.

Gli altri ospiti della puntata del 7 marzo

Tra gli ospiti di domenica 7 marzo ci sono anche il Presidente del Consiglio Superiore di Sanità Franco Locatelli e Carlo Cottarelli, da febbraio chiamato a collaborare con il Ministro per la Pubblica Amministrazione Renato Brunetta.
A sorpresa arriva anche Antonella Clerici che ricorda il suo lungo percorso televisivo ponendo l’accento sul Festival di Sanremo da lei condotto nel 2010.
Presente anche Michela Murgia, nelle librerie con “Stai zitta – e altre nove frasi che non vogliamo sentire più”.
Inoltre il direttore de La Stampa Massimo Giannini Concita De Gregorio.
 
A chiudere la serata, Che Tempo Che Fa – Il tavolo con Mago Forest, Nino Frassica, Gigi Marzullo.
Ospite Orietta Berti, fra i protagonisti di Sanremo con il brano “Quando ti sei innamorato”.
Presente anche il wedding planner Enzo Miccio che dà il suo giudizio sul look dei protagonisti del festival di Sanremo.

Le tre fasi del programma

Che tempo che fa inizia con una anteprima che va in onda alle 20.00 sempre sulla terza rete. Segue il programma vero e proprio al quale fa seguito Il Tavolo di Che tempo che fa con ospiti che discutono su varie tematiche.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Ultime news Sanremo 2021

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it