Lineablu | 27 aprile | Donatella Bianchi in Puglia da Monopoli a Brindisi

Lineablu | 27 aprile | Donatella Bianchi in Puglia da Monopoli a Brindisi


Oggi, sabato 27 aprile le telecamere di Lineablu arrivano in Puglia, per raccontare il tratto di costa che va da Monopoli a Brindisi. L’appuntamento è alle 14.00 su Rai 1.

Si inizia da Monopoli dove, recentemente, è stata scoperta una spettacolare barriera corallina tra i 40 e i 50 metri di profondità. L’eccezionale rinvenimento si deve all’esplorazione di un gruppo di ricercatori del dipartimento di Biologia dell’Università di Bari. Una barriera corallina del genere, in Italia è davvero unica, simile a quelle che si possono ammirare alle Maldive e a Sharm el Sheikh, nel Mar Rosso. I ricercatori hanno stimato che la barriera scoperta abbia una lunghezza di almeno 135 km.

Sempre nei fondali di Monopoli, in località Cala Corvino, Donatella Bianchi racconta una scoperta archeologica molto interessante: i resti di un vecchio porto antico, da poco tornato alla luce. L’attività umana è testimoniata dal gran numero di corpi morti lapidei sparsi sul fondale e da alcune tracce di vecchie banchine di attracco sulla scogliera.

Nonostante l’indubbia vocazione marittima, la fascia costiera tra Bari e Monopoli non era mai stata indagata attraverso ricerche archeologiche subacquee. Alcuni ritrovamenti fortuiti erano stati fatti negli anni ’40 ad opera di pescatori e di subacquei sportivi. Clamoroso, ad esempio, il recupero di numerose anfore rinvenute nel 1981 e 1991 al largo della costa tra Monopoli e Mola di Bari.

Con un anziano pescatore del luogo, si ricorda il dramma del traghetto Heleanna che era diretto verso Ancona con 1174 passeggeri, più del doppio di quelli consentiti.

All’alba del 28 agosto del 1971, al largo di Torre Canne, la nave andò in fiamme. Un dramma che causò 25 morti, 16 dispersi e 271 feriti. Si parlerà di come, in quella difficile circostanza, l’intera costa pugliese mobilitò ogni risorsa umana per soccorrere i naufraghi. Per l’aiuto e l’accoglienza offerti dalle città di Brindisi e Monopoli ai naufraghi dell’Heleanna, il 15 ottobre del 1972 il Capo dello Stato Giovanni Leone conferì alle due città la Medaglia d’argento al valor civile in riconoscimento dell’antica tradizione di ospitalità e di civismo delle popolazioni.

Il Colonnello Ciccià, titolare molto estroverso di una pescheria, racconta una manifestazione che lo scorso anno ha riscosso un grande successo: le Olimpiadi delle Cozze. Spiegherà, inoltre, la tecnica giusta per aprirle velocemente e in assoluta sicurezza.

In arrivo a Brindisi, si salirà sul Tenax, un rimorchiatore comandato da una ragazza di 27 anni. Una bella notizia che dimostra come, anche in mare, siano lo studio e la preparazione a fare la differenza.

Sempre a Brindisi si parlerà del porto antico, uno dei più grandi e sicuri del passato, tanto che si diffuse il detto: “tre sono i porti sicuri in tutto il mondo: giugno, luglio e Brindisi”. Si vedrà il passato e il presente di un luogo che da millenni accoglie, ospita e si confronta con culture diverse.

Dalla vetta del monumento al Marinaio d’Italia, un’imponente colonna a forma di timone alta ben 54 metri, si mostreranno al pubblico di Lineablu le immagini di un mare magnifico e di un panorama mozzafiato.

Con Fabio Gallo si andrà a Civitavecchia, per partecipare alla Giornata Nazionale del Mare, insieme con i più alti vertici della Marina Militare Italiana. Una giornata di festa, pensata per sviluppare la cultura del mare, inteso come elemento culturale, momento ricreativo, oggetto di ricerca, di sapere scientifico e strumento di sviluppo economico.



0 Replies to “Lineablu | 27 aprile | Donatella Bianchi in Puglia da Monopoli a Brindisi”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*