Connect with us

Informazione

Piazzapulita, la diretta del 12 gennaio

Piazzapulita torna su La7 dalle 21.10. La diretta

Pubblicato

il

Piazzapulita torna su La7 dalle 21.10. La diretta
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

{module Pubblicità dentro articolo}

 Una panoramica sullo studio e si parte immediatamente con il reportage sulla Serbia. Le telecamere sono a Belgrado e mostrano le discariche in cui vivono migliaia di migranti che vogliono attraversare il confine e arrivare in Italia ma rimangono bloccati e sono costretti a sopravvivere, senza cibo, al gelo. In studio vengono presentati i primi due ospiti: il vice direttore de L’Espresso, Marco Damilano, e il direttore di Dagospia Roberto D’Agostino. 

piazzapulita belgrado

La parola passa subito a Damilano, che ricollega la tragica situazione dei migranti alla fragile politica italiana e al vuoto di potere che ci troviamo a subire. Non è della stessa idea D’Agostino, che definisce i nuovi partiti “comitati d’affari” che fanno esclusivamente il proprio interesse. La domanda a cui i due ospiti devono cercare di rispondere è proprio “Chi ci governa oggi?”. Si arriva inevitabilmente a parlare di Renzi che, dopo il referendum, è sparito da tutte le trasmissioni. Per Damilano lo sbaglio più grande dell’ex premier è stato quello di concentrare tutto il potere su di se. Entrambe gli ospiti si trovano però d’accordo nel considerare il 2018, l’anno in cui finirà l’epoca del renzismo. Un sondaggio mostra che la maggior parte degli italiani vorrebbero andare al voto già a giugno del 2017.  

Si torna dal blocco pubblicitario con un’intervista al Direttore dell’Unità Sergio Staino, voluto proprio da Renzi, che lancia un’accusa durissima al partito democratico e all’ex premier, per aver abbandonato la testata di partito, “Renzi è stato da chiunque ma non all’Unità, da direttore scelto proprio da Renzi sarei dovuto essere in prima linea alla Leopolda e invece sono rimasto fuori”. Difende il partito Marco Orfini, presidente PD che intanto si è aggiunto al tavolo della discussione con Peter Gomez, direttore de Il Fatto Quotidiano. Anche Orfini condanna però la scelta indipendente di Renzi di lasciare la carica da Presidente del Consiglio: “Rappresentava un popolo, milioni di persone, non avrebbe dovuto andarsene per decisione sua ma nostra e di chi lo aveva votato”. 

piazzapulita gomez

Ad attaccare Orfini è Damilano che definisce il Partito Democratico ormai distante dalle periferie e dai cittadini, un fallimento per tutta la sinistra. Orfini si trova d’accordo, su questo punto di vista, con Damilano, replicando però che dal momento della sua nomina a Presidente il partito si è riavvicinato alle periferie, con l’apertura di centri sociali e raccolte di coperte e indumenti per aiutare quella parte di popolazione più povera colpita dal freddo. Gomez provoca Orfini informandosi su una possibile alleanza futura tra PD e Forza Italia. 

Da inizio puntata la maggior parte delle domande sono rivolte ad Orfini, gli argomenti si spostano dai voucher, tra i punti fondamentali del Referendum proposto dalla Cgil che sta dividendo anche il PD, al fallimento della banca Monte dei Paschi di Siena. Damilano definisce MPS “Una banca di partito”. Gomez continua con le domande provocatorie: “Eleggendo Maria Elena Boschi, il secondo volto del Referendum, a Sottosegretario unico alla Presidenza del Consiglio nel governo Gentiloni, che segnale di meritocrazia si da ai giovani?”.

Dopo il blocco pubblicitario si torna in studio con Susanna Camusso, Segretario Generale della Cgil. Il primo argomento affrontato riguarda l’abolizione dei voucher, Formigli, rifacendosi alle parole di Orfini commenta: “Secondo il Presidente del PD ci possono essere abusi ma il voucher è fondamentale per fermare il mercato nero, chi prima veniva pagato in nero infatti oggi viene pagato in voucher e paga le tasse”. La Camusso è fortemente convinta invece dell’importanza di abolire i voucher, che hanno coperto la crescita del nero e sono ormai abusati mentre, come in altri paesi europei, potrebbero esserci altri contratti per mettere in regola i lavoratori, soprattutto quelli occasionali. 

piazzapulita camusso

In un’intervista, Sergio Staino attacca anche la Camusso definendo la “Cgil disposta a ridurre i diritti dei lavoratori pur di avere maggior potere politico”. La realtà è però che i Sindacati, principalmente dai giovani, vengono considerati poco degni di fiducia, alla pari dei partiti. La Camusso fa mea culpa: “Sulla sfiducia dei cittadini siamo al primo posto, ancor prima dei partiti, la verità è che il mondo del lavoro è talmente frammentato che ci sono ostilità anche all’interno e le persone non vedono più un orizzonte”.  

Il conduttore chiede alla Camusso se ad oggi le manca Matteo Renzi, la risposta è una battuta: “Come ti fa a mancare una persona che non hai mai incontrato?”, chiara denuncia del poco interesse dell’ex premier alle richieste dei sindacati. 

Domande finali per la Camusso, una su Poletti e la frase sui giovani e la Camusso risponde: “Non sono una fan delle dimissioni bisognerebbe però fare delle politiche per i giovani, questo governo li ha tanto citati ma per loro non ha fatto nulla”. La seconda domanda è sulle accuse ad Fca, l’Agenzia americana per la protezione ambientale ha infatti accusato Fiat Chrysler di emissioni truccate, dal 2014, su oltre 100mila automobili diesel. Argomento che preoccupa molto il sindacato. 

{module Pubblicità dentro articolo}

Si cambia completamente argomento e si torna a parlare di immigrati. Le telecamere sono a Conetta, qui i cittadini sono esausti e vorrebbero sgomberare il centro di accoglienza. Anche a Bagnoli, dove si trova un secondo centro di accoglienza, le persone sono spaventate. I due centri sono controllati dalla cooperativa Ecofficina Edeco di Padova, oggi accusata di malagestione. In studio prende la parola khalid Chaouki, esponente del PD che accusa i governi di non aver saputo gestire il sistema dell’accoglienza accusando destra e sinistra di aver fatto speculazione con gli immigrati. Difende il proprio partito Susanna Ceccardi, sindaco di Casci, appartenente al partito della Lega Nord. 

piazzapulita khalid

Per Chaouki, la colpa è di quelle regioni che hanno chiuso le frontiere obbligando gli altri ad accogliere un numero troppo elevato di immigrati. Non è d’accordo Belpietro che sottolinea come solo nel 2016 siano arrivate in Italia 180 mila persone, una migrazione che non può essere controllata e risolta, “Bisogna fermare questo flusso, l’idea di poter risolvere dividendo tra comuni è una illusione”. 

L’inchiesta sugli immigrati continua, alcuni ex volontari decidono di rilasciare le loro testimonianze confermando che all’interno dei centri c’erano casi anche di prostituzione risaputi. Ecofficina è condannata ad oggi per truffa e maltrattamenti, a causa delle parole di Sara Felpati che ha definito gli immigrati “macachi”, sotto accusa anche il marito Simone Borile

piazzapulita borile

Lo scontro è tra Chaouki e Ceccardi. Mentre il sindaco chiede di bloccare l’accesso di profughi nel proprio comune, Chaouki ragiona sui bisogni e la disperazione di chi scappa da guerra e morte alla ricerca di un futuro. Belpietro propone invece la formazione di centri di identificazione nei loro paesi, come è avvenuto in Niger, “In Italia pensavamo di fare i furbi, di far entrare tutti con l’idea che poi se ne sarebbero andati verso il nord Europa, dove c’è lavoro e invece molte persone che sono arrivate non hanno lasciato neanche le loro impronte digitali”. Le espulsioni però sono troppo costose, più o meno 4 mila euro a immigrato, ci vuole inoltre il benestare dei Paesi da cui vengono. Formigli chiede quindi una soluzione concreta. 

Per Belpietro, chi non ha diritto allo status di rifugiato politico dovrebbe essere rimandato indietro. Formigli sposa invece l’idea di Giorgio Gori, sindaco di Bergamo, che spinge per l’integrazione.

piazzapulita belpietro

Torniamo a Belgrado, dove i migranti sono intrappolati, non riescono a proseguire e non possono tornare indietro. Con temperature che scendono sotto lo zero, queste persone dormono in casolari abbandonati, senza luce, riscaldamento e servizi sanitari. In una stanza si radunano oltre 300 persone, che provano a passare il confine in tutti i modi, attraversando a nuoto i fiumi o attaccandosi sotto i treni. La fila per un pasto caldo è chilometrica e alla fine si mangia seduti in terra. Alcuni ragazzi giovani mostrano le ferite causate dalle bastonate dei militari ungheresi al confine, ci sono anche ragazzi minorenni che preferiscono dormire nelle discariche piuttosto che nei centri di accoglienza, un giovane dodicenne commenta: “L’ultima volta che mi hanno portato in un centro di accoglienza poi mi hanno abbandonato in un campo solo e al freddo, ho dovuto pagare un trafficante per tornare qui”. Molti scappano dalla guerra, con l’illusione di essere accettati in Europa, la terra dei diritti umani. 

piazzapulita immigrati

 Si passa a parlare dei 5 Stelle, e più precisamente di Raffaele Marra, arrestato per truffa. Il servizio si sofferma sull’acquisto, da parte di Marra, che al tempo era direttore del Patrimonio e della Casa, di un attico di lusso dal gruppo di Sergio Scarpellini, con uno sconto di quasi mezzo milione di euro. Contemporaneamente la moglie compra un attico a Malta, a questo si aggiunge un ulteriore appartamento nella capitale. Ciò che viene messo in risalto è il conflitto di interessi, al tempo Scarpellini infatti era proprietario di immobili affitati al Comune di Roma. Il primo a prendere parola è Sergio Rizzo, giornalista del Corriere della Sera: “Marra non è assolutamente un problema perchè i 5 stelle lo hanno completamente ignorato, nello stesso modo in cui hanno ignorato i problemi della raggi”. In studio anche la giornalista Flavia Perina che sposta l’attenzione sugli elettori grillini, disposti ad accettare e perdonare qualsiasi sbaglio, cosa che non sarebbe successa con gli altri partito. Ritorna anche il direttore di Dagospia che si sofferma sull’incapacità di governo dei 5 stelle. 

piazzapulita dagospia

Formigli chiede ai suoi ospiti se riescono a vedere un governo grillino nel 2017. Forte la posizione di Flavia Perina che non crede possa accadere ma ne sottolinea l’importanza come partito di opposizione. Ultima domanda: Chi sarà il candidato Premier dei 5 stelle? Per D’agostino potrebbe essere Di maio, per Gomez si andranno a cercare nomi sorprendenti, mentre Rizzo e Perina credono che le elezioni slitteranno al 2018. 

La puntata si conclude con una fotografia di Massimo Sestini, scattata nel giugno 2014 a largo della Libia, una immagine premiata come foto dell’anno. Il fotografo ha lanciato anche una campagna mediatica per cercare di ritrovare, a distanza di anni, le persone fotografate.

piazzapulita foto

{module Pubblicità dentro articolo}

 

Appuntamento a giovedì prossimo, ore 21.10, La7.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informazione

Stasera in tv giovedì 24 giugno 2021, I programmi in onda

Rai 1 trasmette in replica la fiction Doc Nelle tue mani con Luca Argentero. Canale 5 trasmette la terza puntata della nuova edizione de La Grande Bellezza con Cesare Bocci.

Pubblicato

il

Stasera in tv giovedì 24 giugno 2021
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Stasera in tv 24 giugno 2021. Rai 3 manda in onda il programma Le Ragazze. Su La7, invece, va in onda Tagadà- Viaggio in Italia con Tiziana Panella e Alessio Orsingher.

Stasera in Tv giovedì 24 giugno 2021, programmazione Rai

Su Rai 1, alle 21:30, trasmette rivediamo i primi due episodi della fiction Doc- nelle tue mani, con Luca Argentero. In Amnesia Il Professor Andrea Fanti, viene gravemente ferito alla testa da un colpo d’arma da fuoco. L’incidente gli ha però provocato la perdita di memoria. Fanti non riesce infatti più a ricordare ciò che gli è accaduto negli ultimi dodici anni.

In Selfie Andrea spera con il passare del tempo di riuscire a recuperare i ricordi. Durante il periodo di degenza in ospedale è assistito da Giulia, che trova davanti a sé un uomo completamente diverso da quello che conosceva.

Su Rai 2, alle 21:00, va in onda il telefilm Squadra Speciale Cobra 11 con Edorgan Atalay. Nell’episodio La nuova squadra , Semir è tornato in Germania dopo aver vissuto quasi un anno in Turchia e una volta tornato in servizio inizia a collaborare con Vicky. Durante il suo periodo di assenza Andrea ha scelto di trasferirsi a Copenhagen con le figlie. Segue l’episodio Tutta la verità.

Rai 3, alle 21.25, manda in onda il programma Le Ragazze. Nella puntata di oggi vengono raccontate le storie dell’ostetrica Maria Pollacci, della stilista ed imprenditrice Anna Fendi. E ancora Rosy Bindi e Giada Arena che interpreta il ruolo di Assuntina in Don Matteo.

Stasera in Tv giovedì 24 giugno 2021, Programmi, film Mediaset

Su Rete 4, alle 21.25,va in onda Dritto e rovescio. Paolo Del Debbio si occupa del Green Pass e dei casi di Saman Abbas e Desiree Mariottini. Ospiti della puntata: Davide Faraone, Carmela Rozza, Elisabetta Gardini e Giuliano Granato.

Canale 5, alle 21.25, trasmette Viaggio nella Grande Bellezza. Cesare Bocci guida i telespettatori alla scoperta della città di Torino visitando le residenze dei Savoia, la Mole Antonelliana, la Venaria Reale ed il museo Museo Egizio. Torino è inoltre la città dell’automobile, in particolare della sede storica della Fiat.

Su Italia 1, alle 21.25, è previsto il film commedia del 2004, Mi presenti i tuoi? Con Ben Stiller. Greg sta per sposare la sua fidanzata Pam dopo aver chiesto la sua mano al suocero. La vicenda si complica quando Greg organizza un incontro tra i suoi genitori e quelli della futura moglie per farli conoscere.

Stasera in Tv programmi La7, Tv8

Su La7, alle 21.25, va in onda Tagadà- Viaggio in Italia con Tiziana Panella e Alessio Orsingher. I conduttori, attraverso delle numerose inchieste, cercano di ripercorrere ciò che accaduto nell’ultimo anno a causa della pandemia.

Non solo la fase emergenziale caratterizzata dal sovraffollamento delle strutture ospedaliere ma anche raccogliendo le emozioni vissute in quel periodo. Ospiti della puntata: Claudio Amendola, Roberto Saviano, Massimo Giannini, Dodi Battaglia, Stefano Bonaccini, Marco Damilano, Chiara Valerio e Aurora Leone.

TV8, alle 21.25, trasmette il film giallo del 2015, I delitti del barlume- La briscola in cinque con Filippo Timi. Massimo e i suoi vecchietti del bar si occupano del caso di una ragazza trovata senza vita in un cassonetto. I principali sospettati del delitto sono due amici della vittima.

I film stasera su Rai Movie, Cine34

Rai Movie, alle 21.00, trasmette il film azione del 2012, Broken city con Russell Crowe. Il detective Billy Taggart accetta di lavorare per il Sindaco di New York. Il primo cittadino vuole che indaghi sul conto di suo moglie Cathleen perché sospetta che abbia un amante. Durante le indagini però Billy scopre una fitta rete di corruzione.

Su Cine34, alle 21.10, è previsto il film commedia del 2018,  Din don – una parrocchia in due con Enzo Salvi. Il manager musicale Donato è costretto a nascondersi per non farsi trovare da un boss che è sulle sue tracce. Decide così di rifugiarsi in una chiesa, fingendo di essere un prete mandato dal vescovo.

Stasera in tv giovedì 24 giugno 2021 black hat

I film trasmessi su Premium

Premium Cinema 1, alle 21.15, trasmette il film thriller del 2015, Blackhat con Viola Davis. I servizi speciali americani devono contrastare dei innumerevoli attacchi informatici che stanno sconvolgendo il pianeta. Per riuscire nell’impresa decidono di ingaggiare un hacker esperto che sta attualmente scontando la sua pena in un carcere di massima sicurezza.

Su Premium Cinema 2, alle 21.15, va in onda il film drammatico del 2019, Dolor y gloria con Penelope Cruz. Il noto registra Salvador Mallo, affetto da molti problemi fisici ripercorre la propria vita attraverso una serie di flashback, dalla sua infanzia all’attuale momento buio della sua carriera.

Premium Cinema 3 , alle 21.15, manda in onda il film commedia del 2007, Amore bugie e calcetto con Claudio Bisio. Il film racconta le vicende di sette uomini che si incontrano ogni giovedì sera per una partita di calcetto. Rappresenta la loro unica via di fuga da dalla monotonia coniugale e lavorativa.

Stasera in tv giovedì 24 giugno 2021 C era una volta a Los Angeles

Stasera in Tv giovedì 24 giugno 2021, film in onda su Sky 

Sky Cinema Uno, alle 21.15, manda in onda il film azione del 2017, C’era una volta a Los Angeles con Bruce Willis. Il capo di gang locale desidera che il detective Steve Ford lavori per lui per ripagare un debito di un suo amico. Steve Ford, inizialmente restio alla proposta, è costretto ad accettare quando il criminale rapisce Buddy, il suo cane.

Su Sky Cinema Due, alle 21.15, è previsto il film azione del 2020, Irresistibile con Steve Carell. Un ex colonnello affida a Gary il compito di curare la sua campagna elettorale perché ha intenzione di candidarsi come sindaco. Gary accetta l’incarico ma dovrà fare i conti con la candidata dell’opposizione.

Sky Cinema Family, alle 21.15, trasmette il film fantastico del 2014, Paper planes- ai confini del cielo con Ed Oxenbound. L’undicenne Dyan ha una grande passione per il volo e si iscrive al campionati mondiali di aerei di carta che si tengono in Giappone. Durante il viaggio in Oriente il ragazzino troverà l’occasione per riavvicinarsi a suo padre.

Su Sky Cinema Action, alle 21.00, è previsto il film azione del 2013, Now you see me con Jesse Eisenberg. L’Fbi deve cercare di sgominare un’organizzazione criminale formata da un gruppo di maghi, i quali durante i colpi mettono in scena i propri trucchi.

Sky Cinema Suspance, alle 21.00, manda in onda il film thriller del 2002, One hour photo con Robin Williams. Sy, un malinconico stampatore di foto, si affeziona ad una famiglia di clienti, che frequenta abitualmente il suo negozio. Ben presto il suo sentimento si trasforma in ossessione.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Informazione

Il Bianco e il Nero: Il talk di Gabriele Parpiglia dal 22 giugno su LiveNow

Debutta in seconda serata sul web il nuovo programma condotto da Gabriele Parpiglia. Tutte le anticipazioni.

Pubblicato

il

Il bianco e il nero Live Now
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Da martedì 22 giugno, alle ore 23:00 sulla piattaforma LiveNow, debutta Il Bianco e il nero. Il talk è condotto in diretta dal giornalista e autore televisivo Gabriele Parpiglia.

Sono tre le puntate previste per la prima edizione. Il programma riprenderà poi a settembre con altri nuovi appuntamenti.

Il Bianco e il Nero- Il format di Gabriele Parpiglia in onda su LiveNow

Nel nuovo format, in onda sul web, Gabriele Parpiglia accoglie in ogni puntata un ospite differente con il quale affronta alcune importanti tematiche sociali. Tra queste l’omosessualità, i compromessi in cambio del successo, i festini hard anche a base di consumo di sostanze stupefacenti.

Oltre ad occuparsi dei fatti più rilevanti di attualità e di cronaca, Parpiglia dedica spazio anche al Gossip, allo Spettacolo e allo Sport.

Al termine di ogni appuntamento, inoltre, interviene Stefano Musazzi. Il comico e influencer ha il ruolo di “schernire” alcune star del web attraverso la sua pungente ironia. Ma è l’ideatore del format Vita da influencer ha realizzato anche delle clip inedite che chiudono le puntate. 

Il bianco e il nero Live Now Malika Chalhy

I temi delle puntate

Le puntate de Il Bianco e il nero, della durata di 30 minuti ciascuna, vengono trasmesse per tre martedì consecutivi. Sono il 22 e il 29 giugno e il 6 luglio.

Nel primo appuntamento che ha per titolo Io, ripudiata perché amo una donna Gabriele Parpiglia incontra Malika Chalhy.

E’ la ventiduenne originaria di Castelfiorentino, in provincia di Firenze, che è stata ripudiata dai propri genitori per aver confessato di essersi innamorata di Camilla, una sua coetanea. In seguito al coming out è stata cacciata di casa lo scorso 4 gennaio.

Con lei è presente anche Camilla che l’ha aiutata a superare tutte le difficoltà. Le due ragazze, che hanno finalmente ritrovato la serenità, vivono attualmente insieme a Milano con il loro cucciolo di bulldog francese, Frenk. Sono previsti anche degli importanti interventi a sostegno di Malika da parte di alcuni esponenti politici.

La seconda puntata invece si intitola Compromessi d’identità per il successo. Il conduttore racconta tutto ciò che alcuni personaggi sono disposti ad accettare pur di raggiungere la fama e la notorietà nel mondo dello spettacolo.

Nell’ultimo appuntamento, dal titolo Festini, moda e il caso Genovese, Parpiglia racconta la vicenda in cui è coinvolto l’imprenditore milanese che organizzava dei party nella ormai celebre Terrazza Sentimento.

Oltre ad occuparsi di festini, quasi sempre organizzati in location esclusive, il conduttore cerca di affrontare con i propri ospiti anche i lati oscuri che si celano dietro il mondo della moda.

Il Bianco e il Nero- Dove vederlo

E’ possibile vedere gratuitamente Il Bianco e il Nero collegandosi sul sito di LiveNow da pc, smartphone o tablet. Per poter accedere ai contenuti è però necessario registrarsi sulla piattaforma.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Informazione

Melaverde 20 giugno a Chioggia e a Brescello, nella campagna emiliana

Tutte le anticipazioni sulla tappa odierna del viaggio di Ellen Hidding e Vincenzo Venuto nel nostro Paese.

Pubblicato

il

Melaverde puntata 20 giugno
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Melaverde torna con la puntata di domenica 20 giugno. L’appuntamento è su Canale 5 alle 11.55. I due conduttori on the road intraprendono un nuovo viaggio, dopo quello della scorsa settimana, alla ricerca delle eccellenze agro alimentari e gastronomiche del nostro Paese. Ecco la tappa odierna del programma per Ellen Hidding e Vincenzo Venuto.

Melaverde 20 giugno conduttori

Melaverde 20 giugno a Chioggia per il Gelato

Oggi il gelato con i suoi mille gusti e forme è un prodotto che troviamo davvero dappertutto e in ogni periodo dell’anno. Si calcola che ogni italiano, in un anno, ne consumi più o meno 7-8 chili.
Il mercato del gelato vale in Italia 4,2 miliardi di euro. Il mondo del gelato italiano utilizza ogni anno 250 mila tonnellate di latte, 70 mila tonnellate di zuccheri, 23mila tonnellate di frutta fresca e 32 mila tonnellate di altre materie prime.
Il Veneto ha una grandissima tradizione gelatiera. Nel secolo scorso, artigiani del gelato veneti partirono per l’Europa a cercare fortuna. E la trovarono. Solo in Germania aprirono più di 5000 gelaterie italiane.
A Chioggia c’è un’importante azienda che realizza molte tipologie di gelato, utilizzando come base solo latte di montagna, ricotta o mascarpone. Le tecnologie più moderne oggi permettono all’industria italiana del gelato di essere tra le più avanzate al mondo per numeri e per qualità. Sarà un viaggio goloso ed interessante per scoprire tutti i segreti dei processi produttivi che garantiscono qualità, salubrità e gusti eccellenti ai gelati confezionati.

A Brescello per le Cucurbitacee

Questa settimana Melaverde raggiunge la campagna Emiliana. Precisamente si reca a Brescello dove da qualche giorno è iniziata la raccolta dei meloni. I telespettatori scoprono infatti che l’intera zona, grazie al suo terreno fertile e alle sue caratteristiche climatiche, permette di avere meloni e angurie di grande eccellenza.
E questo lo sa bene Ettore che con la sua famiglia si occupa di questo da generazioni. Si inizia conoscendo la sua storia per poi scoprire ogni segreto sulla coltivazione e raccolta di meloni e angurie che, dopo una prima selezione nei campi, entrano in uno stabilimento dove addette esperte controllano ogni frutto, poi posizionato nelle classiche ceste per la consegna in tutta Italia e Europa. Non mancheranno, infine, consigli e curiosità anche in cucina dove il melone riserva moltissime sorprese.

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it