Lineablu puntata 28 settembre, la conduttrice a Palinuro e Camerota

La conduttrice va alla scoperta delle bellezze della costa cilentana, tra Palinuro e Marina di Camerota.


Donatella Bianchi racconta un luogo ricco di bellezze naturali e paesaggistiche e di storia locale. Siamo in quella parte del Cilento che parte da Capo Palinuro e arriva fino a Baia degli Infreschi.

Il luogo è noto perché qui l’antico poeta latino Virgilio ambientò uno degli episodi più conosciuti dell’Eneide, la morte di Palinuro, il timoniere della nave di Enea. Il povero Palinuro, per volere di Nettuno, perde la vita in cambio della promessa di far giungere Enea e suo padre Anchise sani e salvi sulle coste del Lazio. Con un attore si rivivrà il momento culminante di questo mito tragico e affascinante.

Lineablu puntata 28 settembre | i cani bagnino

Si scoprirà un tratto di costa incontaminato, dove la parola più importante accanto a “natura” è “sicurezza”. Nell’ambito del progetto “spiagge sicure”, si vedranno in azione i Cani Bagnino della Scuola Italiana Cani da Salvataggio, animali che ogni estate salvano molte vite. Si vedrà anche come tante spiagge si siano dotate di defibrillatori, anche con piastre pediatriche, per assicurare a tutti un’estate serena e tranquilla.

Alla base delle imponenti e spettacolari falesie, che in questo tratto di costa cadono a precipizio sul mare, si nascondono grotte di inestimabile bellezza, come la Grotta Azzurra, un paradiso per i subacquei ma anche un luogo ricco di natura e di informazioni per studiosi e scienziati.

Poi c’è la Grotta del Sangue che deve il suo nome al colore delle pareti interne, caratterizzate da un impressionante color rosso sangue rappreso che, riflettendosi sulla superficie marina, lascia intravedere nelle acque della grotta una sfumatura rossastra.

Altra cavità interessante è la Grotta Sulfurea, espressione del fenomeno idrotermale di Capo Palinuro. Il suo fondale e le sue pareti sprigionano vapori di acido solfidrico che conferiscono il caratteristico odore di zolfo.

Nella Grotta dei Monaci ci sono delle particolari formazioni stalagmitiche che, con il trascorrere delle epoche, per gli abitanti del posto, hanno assunto le sembianze di fraticelli avvolti nel saio.

La Baia del Buondormire, antica e suggestiva dimora delle sirene, è una cala incastonata tra il mare e la parete rocciosa sovrastante, un luogo di stupefacente bellezza e quiete nascosto tra gli anfratti di Capo Palinuro.

Sulle spiagge di Marina di Camerota, si scoprirà come gli operatori turistici abbiano adottato un metodo di business basato sul rispetto della natura e dell’ambiente. Dai progetti plastic free alla tutela del sistema dunale, sono molte le attenzioni a non danneggiare un ecosistema che significa vita ma anche lavoro. E poi, a fine stagione, si smonta tutto e le coste ritornano ad essere come prima, senza alcun intervento antropico.

Lineablu | Donatella Bianchi a Camerota

Sempre a Camerota, si entrerà nella Grotta del Pozzallo, un luogo incantato che si può raggiungere a nuoto e il cui nome prende spunto dalla presenza di un pozzo naturale. A Baia degli Infreschi si farà un bilancio di un’iniziativa pilota, volta a tutelare la spiaggia facendo rispettare un numero chiuso e dando ai turisti un tempo limite di sosta, in modo da poter far godere quell’angolo bellissimo di natura, un po’ alla volta, a tutti.

Per i vicoli di Marina di Camerotaw, si scoprirà un mestiere ormai scomparso, quello delle strambaie, donne che, grazie a un sapere antico, riescono con dei semplici fili d’erba a fare delle funi che un tempo venivano utilizzate per le grandi reti delle tonnare o per le colture di cozze del golfo di Napoli.

Lineablu | il viaggio di Fabio Gallo

Fabio Gallo racconterà tutte le novità sul Salone Nautico di Genova, un appuntamento imperdibile per i diportisti, non solo italiani, e un volano fondamentale per un comparto economico importante come quello della nautica.

Per rivedere la puntata, una volta andata in onda, potrete farlo su Raiplay.



0 Replies to “Lineablu puntata 28 settembre, la conduttrice a Palinuro e Camerota”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*