x

Connect with us

x

Informazione

Linea bianca puntata 20 gennaio Ossini ad Andalo, Molveno, Fai della Paganella

Linea bianca puntata 20 gennaio: Massimiliano Ossini fa tappa ad Andalo, Molveno e Fai della Paganella. Un viaggio alla scoperta delle bellezze e delle tradizioni dei luoghi più affascinati del Trentino

Pubblicato

il

Linea bianca puntata 20 gennaio: Massimiliano Ossini fa tappa ad Andalo, Molveno e Fai della Paganella. Un viaggio alla scoperta delle bellezze e delle tradizioni dei luoghi più affascinati del Trentino
Condividi su

Il conduttore passeggia per i sentieri e le vie dei piccoli centri abitati, farà conoscere la cordialità e l’ospitalità dei suoi abitanti e tutta la magica atmosfera che vi si respira.

Linea bianca la varie tappe della puntata

La prima tappa di Ossini è sulla vetta del Brenta da dove si potrà godere della vista di alcuni fra i panorami più suggestivi delle Dolomiti.Da più di un secolo meta di alpinisti ed escursionisti da tutto il mondo, le Dolomiti del Brenta offrono una straordinaria varietà di ascensioni, percorsi attrezzati e sentieri, oltre a decine di rifugi e bivacchi in quota.

Dolomiti del Brenta

Scendendo dalla cima, il conduttore incontra una famiglia che è nota in tutt’Italia per lo scialpinismo. Si tratta di una disciplina che si pratica in montagna durante i periodi di innevamento, tipicamente al di fuori da impianti e piste attrezzate, su pendii “fuoripista”. Questa famiglia, da una generazione all’altra, è riuscita sempre a mantenersi ai massimi livelli mondiali.

Sempre rimanendo in ambito sportivo si parlerà della mitica pista 3Tre, un classico del circuito bianco. La 3Tre è una pista sciistica che si trova a Madonna di Campiglio, in Italia. Il tratto conclusivo, il Canalone Miramonti, è utilizzato per gare di slalom speciale di rilievo internazionale.

Ma la montagna è anche molto altro: si farà un approfondimento storico-scientifico sul lago di Molveno, un gioiello incastonato fra le montagne.

Come sempre sarà proposto un ampio spazio sui prodotti tipici locali. Tra questi, una particolare attenzione è data alla mela, simbolo del Trentino.

Non potrà mancare un ampio spazio dedicato ai boschi: con i Carabinieri Forestali si farà il punto sullo stato dei boschi della zona e su come utilizzare al meglio questa ricchezza.

E ancora vengono documentate tradizioni, storie di vita di montagna, la bellezza dei borghi e l’energia della natura.


Condividi su

Vivo tra Roma e Londra, mi considero una "tuttologa del web", ma non uso i social network. Non c'è argomento che non mi interessi. Per ora non ho ancora deciso cosa farò da grande all'infuori del mio grande sogno: diventare la nuova Natalia Aspesi del terzo millennio.

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

ARCHIVIO

Maggio 2022
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Seguici su:

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it