Connect with us

Informazione

M, conferenza stampa, Santoro: “Manderò il mio curriculum per candidarmi al Cda Rai”

La presentazione della terza edizione del programma ideato e condotto da Michele Santoro. Ecco tutte le dichiarazioni del conduttore e del direttore di Rai 3, Stefano Coletta.
Francesco La Rosa

Pubblicato

il

La presentazione della terza edizione del programma ideato e condotto da Michele Santoro. Ecco tutte le dichiarazioni del conduttore e del direttore di Rai 3, Stefano Coletta.
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ad aprire la conferenza è il direttore di Rai 3, Stefano Coletta: “Quando scende in campo Santoro si resta sempre stupefatti dalla sua passione e dal desiderio di sperimentare. Questo progetto è frutto di un lunghissimo lavoro, che giustappone il mestiere giornalistico e registico“. Il numero uno della terza rete aggiunge: “Ho visto in anteprima la prima puntata questa notte e sono rimasto dalla qualità e dalla struttura del racconto”.

Dopo la proiezione di un breve filmato relativo alla prima puntata, è Michele Santoro a prendere la parola: “Con questo progetto, dedicato al caso Moro, non ci occuperemo solo dei 55 giorni tra il sequestro e il ritrovamento del cadavere, ma andremo anche avanti fino all’omicidio del generale Dalla Chiesa. Moro lanciò una sfida agli equilibri politici internazionali del suo tempo, perché si rese conto che c’era necessità di un rinnovamento nel Governo del Paese”. E aggiunge: “Aveva una visione evolutiva della democrazia italiana, che allora era molto contrastata. L’idea che mi sono fatto è che la strozzatura del nuovo equilibrio politico (il possibile compromesso storico, ndr) che si stava per prospettare ha portato anche delle conseguenze e delle involuzioni nella politica, anche nel Pci. Nella vicenda del rapimento Moro credo ci fossero già le avvisaglie della crisi della Prima Repubblica”.

Santoro entra nel merito del programma: “La nostra fiction è costruita sulla base dei risultati investigativi della Commissione parlamentare dedicata all’omicidio Moro. Solo un personaggio è totalmente inventato, la giornalista Silvia che cerca di indagare sull’accaduto. Viaggeremo, dunque, verso lo svelamento delle nuove piste investigative, del tutto vere”. Parentesi sulle risorse della Rai: “Lavorando a Torino da più di un mese ho potuto notare la grande qualità e preparazione di tutti i tecnici. In Rai c’è un laboratorio potenziale che potrebbe esplodere: per farlo ci vuole anche la volontà politica“.

In studio ci saranno i protagonisti di quegli anni: Andreotti, Berlinguer, Buscetta e Licio Gelli, uno per puntata. Saranno al centro della scena“, aggiunge il giornalista salernitano. Giulio Andreotti sarà interpretato da Remo Girone, mentre tornerà Andrea Tidona (nella prima stagione fu Hitler) nei panni del capo della P2. “Bobo Craxi interpreterà il padre, Bettino”, dichiara. 

Oggi il contesto editoriale è inadeguato“, aggiunge Santoro ammettendo che esperimenti come il suo spesso vengono messi in secondo piano anche dalla comunicazione. “Chi due anni fa diceva che i talk show erano morti penso sia un’idiota, non moriranno mai“, attacca. “Credo che la politica sia stata trasformata in una sorta di soap opera che immagino porterà a risultati demenziali“.

Poi aggiunge: “Manderò il mio curriculum a Camera e Senato per candidarmi al Cda Rai”. E poi espone i due punti del suo programma: “In primis bisogna sapere quanto costa realmente ciò che viene prodotto dal servizio pubblico. Poi, il 40% della produzione Rai deve essere affidato a produttori indipendenti, con delle idee nuove”.

Michele Santoro spiega come la struttura del format cercherà di affrontare l’argomento in un immaginario continuum tra docu-film e dibattito in studio. In pratica, come già si era fatto in particolare nelle prime due puntate di M della scorsa stagione. “Il nostro compito non è tanto fornire un ricordo istituzionale, ma svelare tutte le magagne che ci sono dietro a questo caso“, chiude.

La conferenza stampa termina qui.  

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Nasco a Napoli nel 1989, ma la mia città è San Giorgio a Cremano, la stessa di uno dei miei miti: Massimo Troisi. Gli studi mi hanno portato a Roma, dove mi sono laureato in Editoria multimediale e nuove professioni dell’informazione alla Sapienza. Sono giornalista pubblicista. Il varietà è il mio genere preferito, sia in tv che in radio. A ruota seguono serie tv e quiz. La mia passione è il Festival di Sanremo: da piccolo fantasticavo di cantare sul palco dell'Ariston, ora mi limito a sognare di condurlo!

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informazione

Sopravvissute: le storie di Antonella e Federica protagoniste della quarta puntata del nuovo ciclo

Tutte le anticipazione sulle drammatiche vicende delle protagoniste presentate da Matilde D'Errico nella puntata odierna.
Sveva Loriano

Pubblicato

il

Sopravvissute Antonella e Federica
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Oggi in seconda serata, alle 23:25, su Rai 3 torna Sopravvissute con le storie di Antonella e Federica. Il programma è condotto da Matilde D’Errico.

Le giovani donne protagoniste di Sopravvissute sono state tutte vittime di violenza psicologica, di stalking, e di una vera e propria dipendenza affettiva da uomini che hanno fatto di tutto pur di tenerle legate.

Sopravvissute – la storia di Antonella

La prima storia è quella di Antonella che conosce il suo ex marito durante una festa. Lui mette subito le cose in chiaro: la donna non potrà lavorare e dovrà occuparsi solo della casa e dei figli. Pian piano lei realizza che quel matrimonio è una prigione.

Col tempo Antonella s’innamora di un’altra persona e decide di chiedere la separazione. Il marito però non accetta quella decisione e costringe la moglie a rimanere con sé minacciandola e controllandola ossessivamente. La donna organizza un piano di fuga, vivendo nascosta per mesi.

L’ex marito continua a cercarla incessantemente e, quando la rivede nel parcheggio di un supermercato, consuma la sua vendetta tentando di ucciderla a coltellate. Antonella, con grande forza, si difende e riesce a sopravvivere.

Sopravvissute Antonella e Federica storie

La storia di Federica

La seconda storia è quella di Federica, un’imprenditrice digitale di successo, esperta di marketing, che ha vissuto una relazione tossica.

Nella relazione, dopo un primo momento pieno di attenzioni, l’uomo con cui sta rivela il suo vero carattere: diventa possessivo e controllante e, contemporaneamente, la tradisce.

Federica all’inizio non si rende conto dei lati negativi del partner, li giustifica e li minimizza: è inconsapevole del potere che lui esercita nei suoi confronti. Dopo anni Federica comprende di stare in una pesante relazione tossica, alla quale mette fine. E rinasce.

In studio interverrà la psicologa clinica Silvia Michelini.

Alla fine di ogni puntata Matilde D’Errico illustra un vero e proprio alfabeto della sopravvivenza individuando le parole chiave di ogni storia: proprio quelle parole che possono aiutare a capire chi c’è davvero vicino a noi.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Informazione

Amore Criminale: la storia di Elisa Amato uccisa dal compagno con tre colpi di pistola

Il tragico destino della giovane donna di Prato. Ad ucciderla il fidanzato Federico.
Aurora Broschi

Pubblicato

il

Amore Criminale Elisa Amato storia
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Torna Amore Criminale su Rai 3 con la storia della povera Elisa Amato, uccisa dal fidanzato Federico. A condurre Veronica Pivetti in prima serata sulla terza rete di viale Mazzini.

Il programma, di genere docufiction, è realizzato in collaborazione con la Polizia di Stato e l’Arma dei Carabinieri, e con il Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Le storie di femminicidio narrate in Amore Criminale sono presentate tramite docu-fiction basate sul vero materiale di repertorio di ognuno dei casi trattati, e con le interviste ai testimoni diretti dell’accaduto.

Amore Criminale Elisa Amato

Amore Criminale: la storia di Elisa Amato

Siamo a Prato. Qui vive Elisa, una ragazza di trent’anni. Ad Elisa piace viaggiare, fare shopping e divertirsi con gli amici. Lavora come commessa, anche se ha studiato per diventare allevatrice e addestratrice di cani, che sono la sua grande passione.

Nel 2015, dopo un insistente corteggiamento di Federico, giovane promessa del calcio, Elisa si fidanza con lui. Tra i due si instaura subito un forte legame d’amore. Ma presto subentrano le note negative e quel rapporto in apparenza perfetto si rivela pieno di crepe.

Federico inizia a controllare Elisa, non vuole che esca da sola con le amiche, le controlla le attività sui social e chiede l’attenzione di lei in modo esclusivo.

Il tragico epilogo

Tutto precipita quando la coppia, nel 2017, decide di andare a convivere: Elisa in quel periodo viene completamente isolata dalle sue amicizie. Una scintilla di libertà e indipendenza la portano ad allontanarsi da Federico, anche se questo allontanamento non avverrà mai in modo definitivo. Il ragazzo – attraverso regali, fiori e proposte di viaggi – cerca di far tornare Elisa da lui. Ma la ragazza si rifiuta.

Nel 25 maggio 2018, dopo una serata trascorsa a bere con gli amici, Elisa rientrando a casa incontra la morte per mano del suo compagno, che la uccide sparandole 3 colpi. Dopo l’omicidio, Federico si suiciderà.

Vi ricordiamo che potete seguire le puntate della nuova edizione di Amore Criminale 2021 anche in streaming, sul sito RaiPlay.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Informazione

Rai e Mediaset: ecco quando finiscono i principali programmi, tutte le date

Le date di chiusura dei principali programmi della stagione 2020/2021 che tornano in onda il prossimo autunno.
Irene Verrocchio

Pubblicato

il

programmi Rai e Mediaset quando finiscono
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ecco quando finiscono i principali programmi sulle reti Rai e Mediaset. La stagione televisiva 2020/2021 sta volgendo al termine e di conseguenza le principali trasmissioni chiudono i battenti per lasciare spazio al palinsesto estivo.

programmi Rai e Mediaset quando finiscono Oggi è un altro giorno

Programmi Rai 1, quando finiscono

Su Rai 1 Unomattina con Marco Frittella e Monica Giandotti è in onda fino a venerdì 25 giugno per poi lasciare spazio alla versione estiva della trasmissione. Nella stessa giornata si svolge l’ultima puntata di Storie Italiane, alle 9:55, con Eleonora Daniele. Viene trasmesso anche il finale della prima edizione di E’ sempre mezzogiorno. Si tratta della trasmissione che ha permesso ad Antonella Clerici di tornare nella fascia del day time.

Proseguono le chiusure nell’ultimo venerdì di giugno anche per Oggi è un altro giorno con Serena Bortone e La Vita in diretta con Alberto Matano.

programmi Eredità

Nella fascia preserale invece l’ultima puntata de L’Eredità con Flavio Insinna va in onda domenica 6 giugno. Il game show è sostituito dalla nuova edizione di Reazione a catena. Stessa sorte anche per I Soliti Ignoti- Il ritorno con Amadeus che torna a settembre. Nel periodo estivo, al suo posto, è previsto il classico appuntamento con Techetecheté in partenza lunedì 7 giugno.

Giovedì 10 giugno è invece la data di chiusura del programma di Bruno Vespa, Porta a porta.

Sabato 26 giugno è il turno dell’ultimo appuntamento di Italia sì con Marco Liorni in onda alle 16:45.

Domenica 27 giugno va in onda l’ultimo appuntamento di Uno Mattina in Famiglia con Monica Setta e Tiberio Timperi. Nella stessa giornata è prevista anche la chiusura di Domenica In con Mara Venier e A ruota libera con Francesca Fialdini.

programmi Chi l ha visto

I programmi di Rai 2 e Rai 3 in chiusura stagionale

Per quanto riguarda Rai 2 il primo programma a chiudere i battenti, salvo ripensamenti, il 20 maggio, è Anni 20 con Francesca Parisella. I Fatti vostri con Giancarlo Magalli, Samantha Togni e Salvo Sottile dovrebbe invece terminare nelle prime settimane di giugno. Al momento però non è stata ancora ufficializzata la data di chiusura.

Si sono invece già conclusi Detto fatto, Quelli che il calcio, Ore 14 e Il Filo rosso.

Su Rai 3 Report con Sigfrido Ranucci va in onda fino a metà giugno mentre la stagione di Cartabianca con Bianca Berlinguer si conclude martedì 22 giugno. Federica Sciarelli è in onda con Chi l’ha visto? fino al 30 giugno ma nel mese di luglio, il 7 e il 14, sono previsti due speciali.

Nel mese di giugno chiudono anche Tv talk con Massimo Bernardini e Che tempo che fa con Fabio Fazio.

programmi Rai e Mediaset quando finiscono Uomini e donne

Dopo la Rai, ecco quando finiscono i programmi Mediaset

Sul fronte Mediaset i primi programmi quotidiani a chiudere i battenti su Canale 5 sono Uomini e donne e Pomeriggio 5 che terminano venerdì 28 maggio. Due giorni dopo, il 30 maggio, è il turno di Avanti un altro con Bonolis e Laurenti.

Nel mese di giugno invece è prevista la chiusura di Forum, condotto da Barbara Palombelli, che verrà sostituito dalle repliche per tutto il periodo estivo. Mattino Cinque invece, con Francesca Panicucci e Francesco Vecchi, si allunga fino a venerdì 25 giugno. Domenica 13 giugno, infine, la rete trasmette l’ultima puntata di Striscia la notizia.

Per quanto riguarda Rete 4, il programma Fuori dal Coro con Mario Giordano va in onda fino al 28 giugno. Il talk Zona Bianca con Giuseppe Brindisi invece, che ha debuttato solo lo scorso 7 aprile, prosegue la messa in onda anche nei mesi estivi. Anche Stasera Italia andrà in onda tutta l’estate ma sarà condotta da Veronica Gentili, che già sostituisce Barbara Palombelli nella versione del weekend.

Italia 1, infine, martedì 8 giugno trasmette l’ultima puntata stagionale de Le Iene Show.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it