Connect with us

Informazione

La Confessione | 28 Maggio 2018 | Pappalardo e le rivelazioni su Mina e Battisti

La Confessione: un programma condotto da Peter Gomez, un'intervista ad un personaggio famoso che messo alle strette si racconta senza troppe remore
Simone Lucidi

Pubblicato

il

La Confessione: un programma condotto da Peter Gomez, un'intervista ad un personaggio famoso che messo alle strette si racconta senza troppe remore
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ospiti: Adriano Pappalardo (che sarà il piatto forte della serata e sparerà a zero su Lucio Battisti e Mina), Costantino VitaglianoRoberto D’Agostino e Rocco Siffredi.

A tra poco con la diretta

Peter Gomez intervista Adriano Pappalardo. Gomez chiede a Pappalardo della sua passione per il parapendio e del suo incidente mentre praticava questo sport, Adriano risponde che le sue due grandi passioni sono la subacquea ed il parapendio, “acqua e cielo”.

Si parla poi di Lucio Battisti. Adriano lo incontrò per la prima volta nel suo studio di Milano e, spronato dal suo agente, improvvisò “Yesterday”. Lucio Battisti rimase colpito dalla sua voce.

Adriano lo ricorda come un meticoloso, un super professionista, che ascoltava ogni singola nota, ogni singola frase.

Al tempo Mogol propose a Battisti di cambiare nome a Pappalardo, per renderlo più efficace, ma poi Lucio decise di lasciargli il suo nome.

Dal 1972 cominciarono a frequentarsi assiduamente ed a lavorare insieme. Pappalardo parla dell’isolamento di Battisti, del suo carattere un po’ lunatico e della sua consapevolezza di essere un mito. Adriano dichiara che Battisti non vedeva bene i fan perchè era massacrato, non poteva uscire perchè veniva assediato, era paranoico, pensava che qualcuno lo volesse spiare. Lucio Battisti non vedeva bene neanche i suoi colleghi di quel periodo, ma un giorno gli rivelò di ispirarsi a Gino Paoli.

Lucio era invece molto arrabbiato con Baglioni, perchè quando stava incidendo un disco a Londra, anche Baglioni ci andò subito e gli rubò i produttori.

Continuano gli aneddoti: Lucio riprendeva Adriano quando sbagliava una nota e gli diceva “A regazzi quando stoni me sembri Baglioni”, poi Adriano rivela che Battisti pensava che Mina fosse senza espressione, un po’ vuota.

Finito l’argomento Battisti, Pappalardo si scaglia contro Rocco Casalino, dicendo che occupa una sedia in Parlamento in modo immeritato, come tanti altri, ed afferma che a causa sua non rivoterà Movimento Cinque Stelle. Poi parla di Mara Maionchi e la definisce “una Pappalardo femmina”, scherzando sul suo modo colorito di esprimersi. Adriano rivela che la Maionchi l’ha giudicato un personaggio meglio di altri e gli ha detto che è stato sfortunato; Pappalardo concorda, ma confessa di avere un caratteraccio e di non scendere a compromessi.

Pappalardo parla di Fedez e dice che se lo vede in tv cambia canale, che per lui il rap è solo americano e che il nostro rap è penalizzato a causa della lingua. Apprezza però Sfera Ebbasta, gli piace perchè racconta qualcosa d’interessante e gli augura la carriera di Ramazzotti.

Gomez poi gli chiede di parlare della sua Isola dei famosi: Adriano gli dice che quell’esperienza è stata bellissima e formativa perchè anche se i vip erano assistiti è stata molto dura. Poi racconta della sua esperienza con Casa Pappalardo e parla del record di parolacce bippate nel programma.

La confessione finale di Adriano Pappalardo sull’amico Lucio Battisti: “Lucio tu hai lasciato uno dei vuoti più grandi nella musica italiana, tutti hanno cercato di imitarti, ma nessuno mai riuscirà a sostituirti”.

Sulla sedia de La Confessione arriva Costantino Vitagliano.

L’intervista parte dal suo periodo di successo e grande ricchezza, benessere che attualmente non esiste più.

“L’ufficio delle entrate mi ha tolto più di un milione di euro ed ho sbagliato alcuni investimenti. Devo moltissimo alla signora De Filippi, al signor Costanzo ed a Lele Mora, per quanto rancore io possa provare capisco che l’errore è stato mio. Oggi farei curare i miei interessi in maniera diversa”.

Mora e Costantino ruppero ai tempi di Vallettopoli. “Staccai la spina da una persona a me molto cara”.

Si parla poi della biografia di Vitagliano, “Desnudo” (scritta da Alfonso Signorini), in cui è narrato un episodio di svenimento, in seguito al quale Lele Mora chiamò l’ambulanza. “Mi sentivo invincibile, ma il corpo non rispondeva al comando del cervello”.

Costantino smentisce inoltre di essere protagonista della celeberrima foto in cui massaggia i piedi a Mora, afferma di non essere lui. “Lele Mora è stato innamorato di tutti i suoi ragazzi in quanto suo prodotti”. Gomez svela che con alcuni di loro ebbe relazioni sentimentali.

Vitagliano definisce Fabrizio Corona “genio della follia”: “crea dal nulla grandi cose, ma poi si autodistrugge”.

Si parla del movimento “#metoo”, Costantino ritiene che il sistema abbia sempre attaccato uomini e donne, ma afferma di non esserne stato vittima. I suoi sono stati errori consapevoli.

Vitagliano confessa anche di aver fatto uso di cocaina per un periodo, a causa del giro di amicizie e frequentazioni in cui era finito. Lo definisce il grande errore della sua vita.

Costantino afferma poi che non avrebbe alcun problema se sua figlia decidesse da grande di prendere parte a programmi televisivi o di entrare a far parte del mondo dello spettacolo.

Si parla di Maria De Filippi, “una madre”, e della moglie di Vitagliano, una ex fan. I due si sono incontrati ad un addio al nubilato, lei era la sposa che ha però ceduto ad una notte con lui. Da lì non si sono più separati.

 

Costantino lancia poi un messaggio a Lele Mora e a chi in quegli anni gli è stato vicino: “Grazie per tutto quello che avete fatto per me, so di aver sbagliato a fare determinate scelte, ma sono felice di quello che è stato”.

Inizia la terza intervista: protagonista Roberto D’Agostino.

Roberto inizia raccontando i suoi tatuaggi, frutto di un periodo difficile: “Negli anni’70 il tatuaggio era antisistema, ma ora ha un significato diverso. Io purtroppo nel 2008 ho avuto una brutta malattia che mi ha colpito un polmone e quando sono uscito dall’ospedale non potevo vedermi la ferita. Andai da un tatuatore e gli portai il disegno di un mio ex voto. Per me la felicità ogni mattina è aprire gli occhi”.

Si parla del suo look, ma D’Agostino non lo definisce. Ritiene che l’outfit che scegliamo ogni mattina, altro non sia che l’immagine che vogliamo dare agli altri di noi.

Gomez e D’Agostino parlano di Berlusconi. Roberto ritiene che al politico non sia mai importato del potere, ma d’altronde secondo lui il potere è sopra, è inarrivabile e l’ha capito grazie a Cossiga. Era Letta che organizzava il potere, Berlusconi era solo. Il potere è ramificato sotto, problema che a suo parere hanno attualmente i membri del Movimento 5 stelle.

L’intervistatore chiede a Roberto di parlare di quando scriveva per Lotta Continua. D’Agostino specifica però che non scriveva per nulla di politica, ma di altre tematiche ed un articolo che gli è particolarmente caro è quello che dedicò a Renato Zero“Dal ’68 al ’78 è stato un decennio di sangue e di morti. C’era sì “Ultimo tango a Parigi”, ma c’erano anche una massa di c****ni che uccidevano le persone”.

Si parla di Renzo Arbore, “un gran gentiluomo”, che è stato il suo scopritore. Anche per Alfonso Signorini D’Agostino ha parole di stima e rispetto: “Capisce ciò che la gente vuole, è uno capacissimo. Riesce a prendere la realtà ed a pettinarla”.

Roberto racconta poi un aneddoto su Vittorio Sgarbi. A metà degli anni ’80 frequentavano entrambi uno storico dell’arte; un litigio provocò una rottura tra Sgarbi e questa persona e Sgarbi gli augurò la morte da Costanzo. D’Agostino rimase legato all’erudito. Qualche tempo dopo, durante un programma, Giuliano Ferrara mise a confronto Roberto con Sgarbi; i due discussero animatamente e messo con le spalle al muro D’Agostino gli disse: “Professore ma de che?”. Sgarbi saltò sulla sedia, lui continuò a provocarlo, Sgarbi gli tirò un bicchiere d’acqua, lui gli diede un ceffone (anche se in realtà voleva spaccargli una bottiglia in testa). L’episodio fece scalpore.

Al termine del programma D’Agostino lancia un messaggio alla moglie: “Cara Anna, per tutto quello che ho combinato devo dire grazie a te. E’ vero che sono effervescente naturale, ma almeno non ti sei annoiata. La noia è il peggior male che può colpire una persona. Senza di te forse non avrei fatto proprio niente”.

La quarta intervista è dedicata a Rocco Siffredi.

Si parla delle origini della sua carriera nel mondo del porno, all’inizio Rocco era uno “scaldacoppie”. L’attore lancia una frecciatina a Depardieu, il quale pare snobbi Siffredi per la sua carriera, nonostante (secondo quanto avrebbe lui stesso affermato in un’autobiografia) sia stato anche lui un gigolò da giovane.

Il ruolo dell’attore porno, secondo Siffredi, non è ancora accettato, nonostante si faccia finta.

“A Parigi c’era il vero libertinaggio“. Era un’epoca pre HIV, Rocco svela che da quando si conosce questa malattia si è sottoposto con estrema regolarità ai controlli ogni tre settimane. “Avrò fatto 1500-2000 test, per una persona, non per me..per mia moglie”.

Siffredi capì sin da subito che voleva entrare a far parte del mondo del porno. Aveva 12 anni quando raccoglieva riviste osè usate e buttate via e le collezionava, immaginando che le protagoniste di quelle storie fossero tutte sue fidanzate. Era diventata un’ossessione: “Mi dissi prima o poi ce la farò”.

La prima volta sul set Rocco non riuscì, ma dopo quattro camomille ed una buona dose di training autogeno recuperò la situazione e rimediò alla brutta figura. Da lì iniziò la sua carriera.

“Sono stato fortunato ad incontrare una donna come mia moglie, che mi ha capito” – Siffredi confessa di essere stato “sessodipendente”. Racconta un aneddoto accaduto qualche anno fa, una sera in cui stava per cedere alle avances di una truccatrice (insieme ad altri membri della troupe), ma gli partì una telefonata alla moglie che scoprì il “quasi tradimento”. Non gli parlò al suo ritorno e per un mese mantenne le distanze, ma poi dopo un duro confronto lei lo mise davanti alla cruda realtà: “Tu hai bisogno di aiuto”. Da allora il loro rapporto si è fatto più intenso e sono molto più uniti. Rocco afferma di non avere più il problema di dipendenza oggi.

I suoi figli sono a conoscenza del suo lavoro ed hanno guardato i suoi film, uno di loro a volte lo accompagna sul set.

Ultimamente cinque attrici del porno si sono uccise. Siffredi attribuisce la colpa di questi suicidi ai social, al fatto che per colpa della velocità con cui le informazioni si propagano sul web le ragazze non staccano mai. E’ un no-stop, riprendono live sui loro profili ogni secondo della loro vita e del loro lavoro, sono soggette a critiche e questo fa sì che ci siano dei cortocircuiti terribili.

Si parla del caso Weinstein. Siffredi appoggia la causa “#metoo”, ma non gli piacciono le modalità. “Pare quasi che oggi Hollywood si divida tra vittime e ‘t***e’, questo non mi piace”. Anche Rocco è stato accusato di molestie qualche tempo fa, ma nega assolutamente e racconta di aver solamente preso parte ad un programma televisivo nel quale ha mostrato giocosamente alcune posizioni sessuali ad una donna. Anni dopo si è sentito accusato da questa signora, con la quale non avrebbe avuto più alcun contatto.

Siffredi parla poi del pianto, delle lacrime. E’ stato soggetto a sensi di colpa ed a lungo non è riuscito a trovare la serenità.

L’ultimo messaggio di Rocco, la confessione, è rivolta al suo membro sessuale: “Amici di lavoro per tanti anni; il fisico regge sempre di meno, ma il mio amico è sempre lì che mi dà una mano, mi sostiene a livello psicologico. Chi ha voglia di invecchiare? Andiamo avanti. L’importante è la passione, io ci sono, tu non mi devi mollare! Lui è sempre ragazzino ed io invecchio. Vediamo chi molla prima.”


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Nato alla fine degli anni ‘80. Da sempre appassionato di musica, trascorre ore nei negozi di dischi alla ricerca di pietre miliari ed album di nicchia. I suoi interessi spaziano in un turbinio caleidoscopico: storia, sport, poesia, cinema, televisione... e molto altro ancora. Comico nella vita ma non di mestiere, nei suoi pensieri vede il mare ma non lo tocca, perché una lacrima è sempre pronta.

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informazione

Stasera in tv giovedì 6 maggio 2021, I programmi in onda

Su Rai 3 va in onda il terzo appuntamento con Amore Criminale. Canale 5 propone il meglio di Felicissima sera, lo show con Pio e Amedeo.
Irene Verrocchio

Pubblicato

il

Stasera in tv giovedì 6 maggio 2021
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Stasera in tv giovedì 6 maggio 2021. Italia 1 trasmette gli Album di Freedom con Roberto Giacobbo. Nove invece propone lo speciale Conversazione con Francesco su vizi e virtù.

Stasera in Tv giovedì 6 maggio 2021, programmazione Rai

Rai 1, alle 21:30, propone la fiction Un passo dal cielo 6- I guardiani con Daniele Liotti. Nell’episodio Il Confine Francesco e Vincenzo si occupano dell’omicidio del padre di Federica, una ragazza non vedente. Nel frattempo un ritorno inaspettato sconvolge l’esistenza di Vincenzo e Manuela. Francesco e Dafne intanto sono sempre più vicini.

Rai 2, alle 21:00, trasmette Anni 20. Francesca Parisella si occupa, tra gli altri, dei ritardi e degli sprechi dei fondi europei e celebra il bicentenario della morte di Napoleone Bonaparte. Ospiti della puntata: Matteo Marzotto, Alessandro Giuli, Federico “Osho” Palmaroli, Alfonso Celotto ed Anna Falchi.

Su Rai 3, alle 21.25, va in onda il terzo appuntamento di Amore Criminale. Veronica Pivetti racconta la storia di Rosa Landi, uccisa a Genova nel 2016 dal marito. Erano sposati da 40 anni e per decenni aveva subito violenze e tradimenti.

Stasera in Tv giovedì 6 maggio 2021, Programmi, film Mediaset

Rete 4, alle 21.25, trasmette Dritto e rovescio. Paolo Del Debbio si occupa, tra gli altri, della variante indiana del Covid 19 e delle difficoltà del settore del turismo. Il conduttore inoltre intervista su alcuni temi di stretta attualità Matteo Renzi. Ospiti della puntata: Beatrice Lorenzin, Silvia Sardone, Massimiliano Salini, Andrea Romano e Giovanni Donzelli.

Canale 5, alle 21.25, manda in onda Il Meglio di Felicissima Sera con Pio e Amedeo. Rivediamo i momenti più divertenti delle tre serate condotte dal duo comico foggiano. Lo show ha registrato una media di oltre 4 milioni di spettatori con il 21,24% di share.

Su Italia 1, alle 21.25, va in onda Gli album di Freedom. Roberto Giacobbo ripropone i viaggi di più belli. Tra questi il tempio ipoegeo di Mongiorgi, il Santuario di Santa Cristina, in Sardegna, il Castello Sforzesco di Milano. Ma anche le tappe della sua perlustrazione in Egitto.

Stasera in Tv programmi La7, NOVE

La7, alle 21.25, manda in onda il talk show Piazzapulita. Corrado Formigli si occupa del tema della Giustizia e della Cina dove sono ripartite tutte le attività commerciali e ricreative. Ospiti: l’ex membro del Consiglio Superiore della Magistratura Luca Palamara, Alfredo Robledo ed Emiliano Fittipaldi.

NOVE, alle 21.25, trasmette lo speciale Conversazione con Francesco su vizi e virtù. Viene mandata in onda la versione integrale del dialogo tra Papa Francesco e don Marco Pozza. E’ il cappellano del carcere di Padova. La discussione affrontano le virtù e i sette vizi capitali.

I film stasera su Iris, La5

Su Iris, alle 21.00, è previsto il film fantascienza del 2000, Il sesto giorno con Arnold Schwarzenegger. Un miliardario sta svolgendo degli esperimenti sulla clonazione. Duplica anche Adam, un pilota di aerei militari. Il clone prende il suo posto all’interno della propria famiglia.

Su La5, alle 21.10, va in onda il film commedia del 1995, Il Presidente- Una storia d’amore con Michael Douglas. Il presidente americano Andrew Shepard si innamora di Sidney, avvocatessa di una lobby di stampo ecologico. La loro relazione viene strumentalizzata dai nemici di Shepard durante la campagna elettorale.

Stasera in tv giovedì 6 maggio 2021 the keeper

I film trasmessi su Premium

Premium Cinema 1, alle 21.15, propone il film azione del 2009, The Keeper con Steven Seagal. Roland Sallinger, ex agente di Polizia, lascia Los Angeles per trasferirsi nel New Mexico. E’ stato ingaggiato da un influente uomo d’affari per proteggere la figlia che viene successivamente rapita da alcuni criminali. Roland però farà di tutto per salvarla.

Premium Cinema 2, alle 21.15, manda in onda il film drammatico del 2017, Michael Clayton con George Clooney. L’ex Pubblico Ministero Michael Clayton lavora ora come avvocato presso un importante studio legale. Un giorno si trova ad affrontare un caso delicato. Una multinazionale è infatti accusata di vendere un prodotto cancerogeno.

Premium Cinema 3, infine, alle 21.15, trasmette il film commedia del 2018, Tutta la vita davanti con Sabrina Ferilli. La giovane Marta si è appena laureata con lode in filosofia. In attesa di trovare un lavoro nell’ambito del proprio percorso di studi, viene assunta da un call center gestito dalla stravagante Daniela.

Stasera in tv giovedì 6 maggio 2021 In amore niente regole

Stasera in Tv giovedì 6 maggio 2021, film in onda su Sky 

Sky Cinema Uno, alle 21.15, propone il film commedia del 2008, In amore niente regole con George Clooney. 1925. L’allenatore Connoly deve risollevare le sorti della sua squadra di Football. Decide così di reclutare un eroe di guerra. La scelta attira l’attenzione della reporter sportiva Lexie Littleton.

Su Sky Cinema Due, alle 21.15, va in onda il film drammatico del 2009, Dogtooth con Christos Stergioglou. Una famiglia vive separata dal resto del mondo in una villa di campagna. Quando il capofamiglia decide di accogliere in casa una giovane donna, l’equilibrio familiare si spezza.

Su Sky Cinema Family, alle 21.15, è previsto il film commedia del 2013, Clara e il segreto degli orsi con Ricarda Zimmerer. La tredicenne Clara, che vive in Svizzera, riesce a mettersi in contatto con una ragazzina vissuta duecento anni fa.

Sky Cinema Action, invece, alle 21.00, trasmette il film azione del 2019, Wolf call- minaccia in alto mare con François Civil. Chanteraide, addetto al sonar del sottomarino francese, ha il dono di poter riconoscere qualsiasi rumore. Un giorno però commette un errore che può infatti mettere a rischio la vita dell’intero equipaggio.

Sky Cinema Suspance, infine, alle 21.00, manda in onda il film horror del 2016, Somnia con Thomas Jane. Jessie e Mark hanno perso il proprio figlio e decidono di adottare il piccolo Cody. Il bambino però ha paura di dormire da solo. I genitori adottivi ben presto scoprono che è in grado di mettersi in contatto con alcune oscure presenze.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Informazione

Stasera in tv 5 maggio 2021, tutti i programmi in onda

Tutti gli appuntamenti delle reti pubbliche, private, digitali e di Sky di stasera mercoledì 5 maggio 2021.
Avatar

Pubblicato

il

Stasera in tv 5 maggio 2021 Programmazione
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Stasera in tv 5 maggio 2021. Su Rai 1 va in onda Ulisse: Il piacere della scoperta. Su Rai 3 Chi l’ha visto? mentre Canale 5 trasmette la serie Buongiorno, mamma!

La programmazione nel dettaglio di tutte le reti pubbliche, private, del digitale e della piattaforma satellitare.

Stasera in tv 5 maggio 2021 – Programmi Rai

Su Rai 1 va in onda alle 21.25 Ulisse: Il piacere della scoperta. Questa sera il programma di approfondimento culturale di Alberto Angela conduce il telespettatore in un viaggio nel mondo degli Etruschi, che si estendeva dalla Romagna alla Campania. Le tappe principali della puntata sono la Maremma laziale e le necropoli di Tarquinia e di Cerveteri.

Rai 2 trasmette alle 21.20 La risposta è nelle stelle. Stasera in tv 5 maggio il film del 2019 di genere romantico, interpretato da Yara Shahidi e Charles Melton. Natasha, una ragazza di origini giamaicane, incontra Daniel durante il suo ultimo giorno di permanenza negli Stati Uniti. La giovane coppia trascorre una romantica notte nella città di New York, convincendo entrambi che il loro destino è quello di stare insieme per sempre.

Su Rai 3 alle 21.20 va in onda Chi l’ha visto? Federica Sciarelli conduce l’appuntamento con la trasmissione che tratta di casi di persone scomparse. La puntata di questa sera si occupa degli ultimi aggiornamenti sul caso Denise Pipitone, tramite un collegamento in diretta da Mazara del Vallo. Ulteriore spazio è dedicato al caso Ciontoli, l’uomo condannato a 14 anni di carcere per l’omicidio del fidanzato di sua figlia, Marco Vannini.

Stasera in tv 5 maggio 2021 Buongiorno mamma

Programmi Mediaset

Canale 5 trasmette alle 21.20 Buongiorno, mamma! La serie tv è diretta da Giulio Manfredonia e Matteo Mandelli. La famiglia Borghi è alle prese con le vicende e le difficoltà quotidiane. Il Vicequestore Colaprico chiede ad Agata di firmare un documento per riaprire le indagini sulla scomparsa di sua madre Maurizia. Nel frattempo, Guido sprona la ragazza a studiare per l’esame d’ammissione all’università.

Su Rete 4 alle 20.30 torna l’appuntamento con Stasera Italia, condotto da Barbara Palombelli. Subito dopo, alle 21.20, Zona Bianca. Il nuovo programma di approfondimento condotto da Giuseppe Brindisi prevede gli interventi Vittorio Feltri per discutere sull’andamento della campagna vaccinale in Italia e sulla situazione economica del Paese. La trasmissione si occupa inoltre delle novità sulle cure domiciliari, con un’intervista al professor Giuseppe Remuzzi, Direttore dell’Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri, e della situazione dei contagi da variante indiana.

Italia 1 propone alle 21.20 Geostorm. Il film di genere catastrofico del 2017 è diretto da Dean Devlin. In seguito alla crisi climatica globale, gli Stati del mondo collaborano alla costruzione di un sistema satellitare in grado di modificare il clima e annullare le tempeste, la siccità e gli uragani che stanno devastando la Terra. Lo scienziato Jake Lawson (Gerard Butler) e suo fratello Max (Jim Sturgess) affrontano una corsa contro il tempo per risolvere il malfunzionamento del programma, prima che le catastrofi ambientali distruggano il pianeta.

Stasera in tv 5 maggio 2021 Atlantide

La7, Nove, Real Time

Su La7 alle 21.15 va in onda Atlantide, storie di uomini e di mondi. Stasera in tv 5 maggio 2021, torna il programma di approfondimento culturale condotto da Andrea Purgatori.

Su NOVE alle 21.25 va in onda Accordi e Disaccordi. Il talk show di attualità è condotto da Andrea Scanzi e Luca Sommi. Il deputato Pd Alessandro Zan, relatore del disegno di legge omonimo, partecipa al programma per discutere il caso Fedez ed il blocco del decreto contro l’omotransfobia. Sono inoltre previsti gli interventi del direttore de Il Giornale Alessandro Sallusti e di Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova.

Real Time alle 21.25 trasmette Abito da sposa cercasi Puglia. Il conduttore Enzo Miccio in questa nuova stagione di Abito da sposa cercasi si reca in Puglia. Il suo compito è aiutare le spose nella ricerca dell’abito perfetto per il giorno più importante della loro vita.

Stasera in tv 5 maggio 2021 Se Dio Vuole

Stasera in tv 5 maggio 2021 – I film in onda

Su Rai Movie alle 21.10 va in onda Se Dio vuole, commedia del 2015 di Edoardo Falcone. Marco Giallini interpreta Tommaso, uno stimato cardiochirurgo. Nel momento in cui suo figlio Andrea comunica alla famiglia di voler intraprendere il percorso per diventare sacerdote, Tommaso, convinto ateo, resta impietrito. Sarà l’incontro con Don Pietro (Alessandro Gassman), un sacerdote molto particolare, a fargli cambiare prospettiva.

La 5 trasmette alle 21.10 New York Academy. La pellicola del 2016 è diretta da Michael Damian ed interpretata da Nicholas Galitzine e Keenan Kampa. Johnnie è un artista di strada che si esibisce nella metropolitana di New York. Qui incontra Ruby, una ballerina classica che studia al Manhattan Conservatory of the Arts. Fin dal primo momento si crea una forte intesa tra i due. La giovane coppia decide di esprimere il proprio talento partecipando ad una competizione che potrebbe cambiare le loro vite.

Iris alle 21.00 propone Flight. La pellicola del 2012, diretta da Robert Zemeckis, è interpretata da Denzel Washington. Il pilota di linea Whip Withaker è costretto ad effettuare una manovra d’emergenza durante il volo tra Orlando e Atlanta. Grazia alla propria abilità, il comandante evita la catastrofe diventando un eroe per la stampa e per l’opinione pubblica. Tuttavia, Whip è un alcolista ed il suo segreto emergerà durante le indagini sulla vicenda.

I film di Sky

Sky Cinema Uno trasmette alle 21.15 Barely Lethal. Il film d’azione del 2015 è diretto da Kyle Newman ed interpretato da Hailee Steinfeld. Megan Walsh è una ragazza di appena sedici anni, addestrata fin dalla propria infanzia per diventare una spia. Tuttavia, il suo desiderio è vivere un’adolescenza ordinaria. Per questo motivo, decide di simulare la propria morte durante un’importante missione.

Sky Cinema Family trasmette alle 21.00 Dragon Trainer 2. Il film d’animazione del 2014 è il 2º capitolo della trilogia. Ha come protagonisti il vichingo Hiccup e il suo fidato compagno, il drago Sdentato – nonché il suo migliore amico. Hiccup, ormai ventenne, viene spinto dal padre Stoick a succedergli come capo del villaggio, ma il ragazzo non si sente pronto.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Informazione

Belve su Rai 2 dal 14 maggio 2021 in seconda serata

Francesca Fagnani arriva su Rai 2 con la seconda stagione nel programma dedicato alle donne e non solo.
Serena Angelucci

Pubblicato

il

Belve Rai 2 quando inizia
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Arriva su Rai 2 per la prima volta il programma Belve. Con la conduzione di Francesca Fagnani, la trasmissione è all’esordio venerdì 14 maggio 2021.

Belve Rai 2 Francesca Fagnani

Belve Rai 2 – dove era andato in onda

Il programma Belve, arriva per la prima volta su Rai 2 ma la prima stagione era stata trasmessa dal canale NOVE del digitale terrestre. Sempre con la conduzione di Francesca Fagnani erano state otto puntate, ognuna della durata di 30 minuti.

Nel corso di ognuno degli appuntamenti, donne dalla personalità molto forte e caratterizzate da grande coraggio e spirito di iniziativa, si erano raccontate a Francesca Fagnani senza filtri.

Lo schema rimane identico per quanto riguarda la seconda rete ma questa volta ci saranno anche due uomini. Le puntate previste sono 10 ed hanno la collocazione della seconda serata alle 23:40 ogni venerdì su Rai 2.

Ricordiamo che Belve è un programma ideato e condotto la Francesca Fagnani. La padrona di casa realizza una serie di interviste a figure femminili ambiziose, ironiche, dal vissuto straordinario che hanno considerato la loro vita sempre un continuo mettersi alla prova. Determinazione, coraggio e grandi aspettative per il futuro sono state e sono ancora le caratteristiche di donne che si propongono nel faccia a faccia con la Fagnani senza alcun filtro.

Ognuna risponderà in maniera semplice alle domande altrettanto semplici ma irriverenti e spesso anche insistenti, pressanti e scomode della giornalista. Intenzionata a non fare sconti a nessuno, Francesca Fagnani è abituata a guardare negli occhi le proprie interlocutrici che, tra l’altro, sono accomodate su due sgabelli.

Per richiamare la semplicità anche lo studio dove avvengono le interviste è arredato in maniera molto scarna, ma nello stesso tempo affascinante. In tutto e su tutto spicca sempre la forza femminile che non è scevra neppure da una certa sensualità insita nel format.

Belve Rai 2 conduttrice

Le protagoniste

Come già nel format andato in onda su NOVE molte sono le ospiti protagoniste delle 10 puntate. Come vi abbiamo già anticipato ci saranno anche due personaggi maschili. Uno è Marco Travaglio che i telespettatori vedranno in un ruolo ed una veste completamente inediti.

Tra le ospiti ci saranno grandi personaggi che appartengono a vari settori differenti tra di loro. Incontreremo così ad esempio un artista del calibro di Arisa oppure una giornalista affermata come Bianca Berlinguer, conduttrice di carta bianca su Rai 3. Ma ci saranno anche donne abbastanza scomode e che hanno fatto discutere. Due nomi per tutte Rosalinda Celentano e Asia Argento.

La regia è di Flavia Unfer.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it