B come sabato | la conferenza stampa di presentazione


La conferenza stampa di presentazione di "B Come sabato" il nuovo programma condotto da Andrea Delogu e Gabriele Corsi,dedicato al campionato di Serie B. Tutte le dichiarazioni degli intervenuti.


Roma. Questa mattina, presso gli studi Rai di viale Mazzini, viene presentato “B,come sabato” il nuovo programma televisivo dedicato al campionato di Serie B che andrà in onda dal 15 Settembre alle 13.30. A condurre ci saranno Andrea Delogu e Gabriele Corsi che sta per concludere la sua prima esperienza a viale Mazzini al timone di Reazione a catena.

Inoltre il programma è fruibile anche su Radio 2 con la conduzione di Angela Rafanelli e Mauro Casciari. Ecco tutte le dichiarazioni dei presenti.

La conferenza stampa comincia con una spiegazione del direttore di Rai 2, Andrea Fabiano, sulla scelta di dare spazio, in maniera consistente alla Serie B.
Fabiano: “A inizio stagione abbiamo pensato a come rendere Rai2 diversa e più interessante. Abbiamo capito che bisogna produrre di più, più produzioni fatte in casa. Questo permette di ampliare la squadra dei personaggi della rete. Per tali motivi, la RAI ha deciso di occuparsi “a zona” del pacchetto calcistico, andando a coprire la fascia delle 13.30 del sabato che era rimasta scoperta.Sarà un progetto realizzato insieme a Radio2 che affiancherà la squadra che si occuperà di “B,come sabato”. La scelta di Gabriele Corsi ed Andrea Delogu al timone è un segno di fiducia perchè sono professionisti e verrano anche affiancati da un altro professionista d’esperienza come Marco Mazzocchi e dai comici Gigi e Ross” . 

Ancora Fabiano: “La Serie B sarà il centro del racconto. Ma apriremo le porte anche ad altri sport. La nostra è una scommessa molto importante, il programma è realizzato totalmente dalla rete nel centro di produzione di Napoli”

La palla passa al presidente della Serie B, Mauro Balata che esordisce così : “Innanzitutto grazie alla RAI. Noi abbiamo raccolto con entusiasmo questa occasione,perchè vogliamo a portare le province al centro dell’attenzione e chi meglio della RAI,avrebbe potuto.
In serie B abbiamo dei valori legati all’italianità e ai giovani e quest’anno abbiamo dei grandi numeri rispetto a questi obiettivi.Il nostro è un calcio dei territori,del sociale che porta in risalto il valore del Fair play”.

Balata conclude il suo discorso con una stoccata :Noi contiamo poco al tavolo della Lega calcio ma dovremmo contare di più”


La parola passa a Mauro Casciari ed Angela Rafaneli, i conduttori di B come sabato su Radio 2. “Siamo felici di questa esperienza che consente una sinergia importante tra tv e Radio. Noi andremo in onda in contemporanea con Rai 2 ma avremo una mezz’ora in più dopo che i colleghi Delogu e Corsi hanno chiuso il programma”.
Interviene il direttore di Radio2 Paola Marchesini: “Abbiamo lavorato ad una collaborazione più intensa con la tv rispetto al passato. Chi non potrà seguire il programma in tv, potrà ascoltarlo in radio”
Mauro Balata, presidente Lega B, afferma: “La collaborazione con Rai 2 propone prodotti e ascolti di qualità. La serie B è stata una grande acquisizione che va a completare un’offerta di calcio senza precedenti. La Rai offrirà un prodotto calcistico continuo tra sabato mattina e lunedì sera,passando da serie B, a serie A e finendo con la Serie C”.
Si inserisce ancora Andrea Fabiano: “Questo sarà un mese molto intenso dal punto di vista sportivo, poichè al palinsesto si aggiungerà la pallavolo femminile ed i conseguenti Mondiali, ad inizio Ottobre.”
Prende la parola Fabio Di Iorio, responsabile dell’intrattenimento di Rai 2: “Mi unisco alla soddisfazione del direttore per quanto riguarda il gruppo di lavoro. In realtà il programma era nato per far seguire il Bari al direttore ma le cose sono andate storte.”
Viene proiettato lo spot del programma e poi si prosegue con la conferenza.
Subito dopo interviene Marco Mazzocchi :“Sono contento che Rai2 pensi a me quando c’è da fare esperimenti,come successe con L’isola dei famosi nel 2003. Sto scoprendo nuove persone e a me piace lavorare con ragazzi che escono dall’ordinario. Racconteremo un bel calcio“.

La parola passa ai due conduttori del programma su Rai 2 Andrea Delogu e Gabriele Corsi

Andrea Delogu esordisce senza nascondersi :“Capisco il calcio fino ad un certo punto ma sono appassionata di sport. Ho avuto già esperienza con il calcio nel Processo del lunedi ma il programma era più distaccato”

Gabriele Corsi: “ho avuto subito una gran passione per il programma e il prodotto che andrò a presentare ed ho accettato immediatamente la proposta. Cercheremo di essere splendidamente provinciali. Il poter raccontare i viaggi della gente che si sposta da un capo all’altro dell’Italia per seguire la propria squadra rende questa serie B degna di non essere chiamata serie minore.”
L’attuale conduttore di Reazione a Catena conclude ricordando uno degli obiettivi del programma :“Cercheremo di far respirare l’atmosfera di gente che si sta divertendo”.

Le domande dei giornalisti

  1. Si parlerà anche di Rugby?
    Marco Mazzocchi : ” Cercheremo di parlare di tutto, sicuramente tratteremo pallavolo e ginnastica. Comunque si,parleremo di rugby”.

     2.  Come verranno strutturati i due programmi in radio ed in televisione? Quali sono le aspettative di ascolti secondo il direttore Fabiano?

Direttore Fabiano : ” L’obiettivo è migliorare quella fascia che andremo a coprire, facendola arrivare alla media di rete, ovvero il 6%. Avremo la libertà di prenderci il nostro tempo per far arrivare il programma ad alti livelli.
Paola Marchesini: Radio2 e Rai2 trasmetteranno lo stesso programma ma logicamente un’emittente lo farà via radio e l’altra in televisione.

Dopo questa risposta viene chiusa la conferenza stampa e rimandato l’appuntamento al 15 Settembre.



0 Replies to “B come sabato | la conferenza stampa di presentazione”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*