Le Iene Show | 20 gennaio 2019 | la diretta


Le Iene show | puntata del 20 gennaio in diretta | Nadia Toffa, Giulio Golia, Filippo Roma e Matteo Viviani, tra informazione ed intrattenimento, tornano con lo storico programma di Italia 1


Questa sera, 20 gennaio, alle ore 21.20 su Italia 1 andrà in onda “Le Iene Show”. Al timone tornano Nadia ToffaGiulio Golia, Filippo Roma e Matteo Viviani.. Come di consueto, anche in questa puntata, le Iene show ci proporrà servizi di approfondimento, interviste a personaggi famosi ed inchieste

La puntata comincia con Nadia Toffa più raggiante che mai, che dice di essere felice perchè ora si guarda allo specchio e si riconosce.

Si comincia con il primo servizio dedicato ad Alessio Finiello ed alla condanna che gli è stata imposta dalla giustizia. Il signor Alessio è stato accusato per aver oltrepassato le recinsioni davanti alle macerie dell’albergo di Rigopiano, nel quale è morto suo figlio insieme ad altre vittime. Il signor Finiello non si capacita della condanna subita e la redazione decide di aiutarlo, chiedendo agli spettatori di donare un euro a testa per pagare la multa di 4500 euro quantomeno le spese legali.

Dopo la pausa pubblicitaria, va in onda un servizio di Filippo Roma che torna per l’ennesima volta a parlare con il padre di Matteo Renzi, accusato di lavoro in nero, costruzioni abusive e mancate liquidazioni. Prima di farci vedere l’ultimo servizio della serie, Roma ci fa un grande riassunto dal primo incontro fino all’ultimo. Ci viene ricordato dei problemi, inizialmente negati da Tiziano Renzi, riguardanti le infrazioni fatte con l’Arturo SRL.

Nell’incontro mandato in onda oggi, Filippo si porta dietro anche Evans,uno dei lavoratori non pagati, che mentre la iena cerca di parlare con Renzi, canta la sua canzone “Io ballerò”. Purtroppo nemmeno questa volta la situazione viene risolta e gli animi si scaldano, costringendo Filippo a lasciare andare via, Tiziano Renzi.

Luigi Pelazza si occupa di trasferimento di soldi in Egitto. Grazie ad un esca scopriamo che diverse macellerie dicono di poter trasferire istantaneamente i soldi in Egitto. Pelazza è entrato nelle attività incriminate e anche sfiorando una rissa ha fatto vedere i video incriminanti ed ha provato a persuadere i colpevoli.

Nel servizio successivo si parla di latitanza coinvolgendo anche le due vecchie interviste fatte al latitante del momento, Cesare Battisti, arrestato recentemente in Bolivia. Negli anni passati l’ex membro dei PAC diceva di non essere un assassino ma di assumersi solo le responsabilità politiche.

Pecoraro riesce a trovare in Svizzera, Alvaro Lojacono, un altro latitante, coinvolto nei fatti riguardanti la morte di Aldo Moro e delle Brigate Rosse. L’ex membro delle BR con sangue freddo e durezza dice che gli omicidi e i reati commessi al tempo, fossero funzionali alla causa delle brigate. Paradossalmente Lojacono dice che durante la lotta armata le dichiarazioni che lui trova, ancora oggi, più giuste, sono quelle dell’ex ministro Cossiga, al tempo, grande nemico delle brigate rosse.

Andrea Agresti ha accompagnato Francesco Chiofalo, ex star di Temptaion Island nel percorso prima della sua operazione per asportare il tumore al cervello. “Lenticchio” ha fatto i conti con la sua vita e le vere cose importanti, affrontando il percorso con coraggio e risvegliandosi,fortunatamente senza danni permanenti.

Il primo scherzo del 2019 delle Iene ha come vittima, Federico Bernardeschi, che mentre stava giocando la Supecoppa Italiana è stato avvisato dalla sua amica Federica che la sua cagnolina, Wendy ha ingerito un paio di chiavi. Il calciatore vive con apprensione le ore antecedenti al rientro a casa e quando torna a Torino cerca di sistemare la situazione venendo provocato prima dal proprietario delle chiavi e poi dal veterinario che dovrebbe curare Wendy. Solo dopo essere arrivati quasi alle mani Le Iene si smascherano.

Si passa ad un caso decisamente più serio. La morte dell’agente di polizia penitenziaria, Maria Teresa Mazza, conosciuta da tutti come Sissy. L’agente durante un turno di servizio extra e piuttosto insolito, è stata trovata morta e secondo gli inquirenti, suicidata all’interno di un ascensore dell’ospedale nel quale stava prestando servizio. L’agente non è morta subito, è rimasta in coma per due anni ed è deceduta nel periodo natalizio scorso.

Il padre di Sissy non ci crede assolutamente al suicidio e spiega tutte le sue motivazioni, come quella riguardante il suo telefonino, che lei avrebbe chiesto alla sua compagna di ricaricare la mattina della morte ma che poi non è stato ritrovato sul luogo del delitto. A far credere che si potrebbe trattare di omicidio c’è il comportameto di Maria Teresa, tanto diligente dal portarla a denunciare dei gesti illeciti all’interno del suo penitenziario.

Il programma torna a parlare di anoressia e di come troppo spesso questo disturbo alimentare venga visto come un qualcosa di bello. una ragazza racconta che per dimagrire sempre di più ha digiunato oltre quindici giorni, si è negata totalmente i carboidrati e addirittura per smaltire le poche calorie prese iniziava a correre sul posto per tanto tempo.

Nicole racconta che un uomo di nome Antonio si è fatto avanti in un blog sull’anoressia ed era l’unico che apprezzava il corpo della ragazza tutto pelle ed ossa. Questo dimostra che purtroppo c’è chi si approfitta di queste difficoltà. La ragazza ha rischiato di morire ed è stata salvata per un pelo. Nicole aiutata da Le Iene riesce ad incontrare Antonio e dopo la desistenza iniziale Antonio decide di confrontarsi e scopriamo dei forti disagi appartenenti al ragazzo che ha fatto con tante altre ragazze quello che ha fatto con Nicole.

Come spesso accade, viene mandato in onda un servizio preso dall’archivio. In questo caso vediamo un servizio di Nadia Toffa a proposito di un uomo abusato dagli 8 ai 12 anni. Il racconto della vittima che non viene inquadrata dalle telecamere è molto triste. Ascoltiamo di un abuso perpetrato ad una povera vittima che rimane inerme e subisce le violenze di quattro persone senza nemmeno lamentarsi. A distanza di vent’anni l’uomo dice che per lui quei carnefici sono dei falliti. Nadia gli permette di incontrare due dei suoi aguzzini. Durante i due incontri, Andrea riceve più o meno le stesse risposte. Entrambi fanno finta di non ricordare ma comunque si scusano senza precisare la cosa. La vittima consiglia a qualunque bambino di dire sempre tutto ai genitori.

La iena Cizco vola in germania per scoprire come funziona l’industria delle sexy dolls, sempre di più in via di sviluppo. Scopriamo che molti uomini hanno dei rapporti con queste bambole con il benestare delle mogli. Anche la iena prova a vedere come fare ma non si sente assolutamente a suo agio e dunque lascia la camera senza consumare l’atto. Prima di andare via, Cizco scopre una bambola con dimensioni da bambina. Purtoppo non riesce a scoprire molto e se ne torna in Italia.

Dopo il riepilogo di Giulia Inoocenzi di alcuni dei servizi realizzati durante il 2018, la puntata può dirsi conclusa.



0 Replies to “Le Iene Show | 20 gennaio 2019 | la diretta”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*