Gore il biopic sullo scrittore Vidal con Kevin Spacey per Netflix


Kevin Spacey si cala nel ruolo dello scrittore Gore Vidal. Sarà infatti il protagonista del nuovo biopic originale che Netflix sta producendo il cui titolo è proprio "Gore".


 Smessi, almeno momentaneamente i panni di Frank Underwood, protagonista di House of cards Kevin Spacey si cala nel ruolo dello scrittore Gore Vidal. Sarà infatti il protagonista del nuovo biopic originale che Netflix sta producendo il cui titolo è proprio “Gore”.

E le riprese sono sono già in corso a Roma in questi giorni per poi spostarsi successivamente a Ravello nella Villa Rondinaia che apparteneva proprio a Gore Vidal. Uno splendido posto sulla costiera amalfitana che Vidal amava indefinitivamente. Il film biografico sarà diretto da Michael Hoffman e sarà il primo dedicato alla vita dello scrittore morto nel 2012. A lui sono stati dedicati già molti documentari, l’ultimo è datato 2013 e aveva per titolo Gore Vidal United States of amnesia del regista australiano Nicholas Wrathall.
L’Italia dunque è ancora al centro degli interessi di Netflix che dopo aver puntato su Suburra adesso punta l’attenzione su uno degli scrittori più interessanti amatissimo sia dai italiani che dagli statunitensi. Gore Vidal è lo pseudonimo di Eugène Luther Gore Vidal scrittore, saggista, sceneggiatore e drammaturgo statunitense, anche un autore di molte sceneggiature e opere teatrali.


Il film è ambientato negli anni 80 che vengono ripercorsi attraverso le vicende personali dello scrittore. Avranno spazio anche gli anni in cui Vidal si dedicò alla politica. Un impegno iniziato nel 1960 che viene ricordato attraverso flash back. L’attivismo politico lo portò, nel 1960, a essere candidato al Congresso per il Partito Democratico nel nord dello Stato di New York ricevendo più voti di ogni altro candidato del Partito Democratico nei 50 anni precedenti. Dal 1970 al 1972, ha fatto parte del consiglio direttivo del People’s Party, e nelle Primarie del Partito Democratico del 1982 in California per il Senato Americano, arrivò secondo su nove candidati (con circa mezzo milione di voti).
Si metterà in evidenza anche la sua opinione sulle varie amministrazioni americane che si sono succedute. Lui era in particolare molto critico nei confronti della gestione del presidente Bush. Verrà ripercorsa tutta la sua attività letteraria che arriva fino al 2000 con l’ultimo libro L’età dell’oro. Anche la sua attività di sceneggiatore avrà uno spazio.

La parte principale del biopic sarà naturalmente ambientata a Villa La Rondinaia la splendida location costruita a picco sul mare di Ravello che sarà il vero e proprio valore aggiunto del film. Infatti proprio qui a Villa La Rondinaia Gore Vidal aveva ricevuto personaggi di spicco mondiale come Paul Newman, Susan Sarandon, Andy Warhol, Rudolf Nureyev Mick Jagger Greta Garbo Lauren Bacall.

Sebastiano Maffettone presidente della Ravello Foundation ha annunciato che lo studio in cui Gore Vidal scriveva sarà puntigliosamente ricostruito proprio così com’era. La villa La Rondinaia è stata successivamente venduta nel 2004.

Il film è prodotto da Andy Patterson per Netflix. Paterson è conosciuto per aver prodotto anche La ragazza con l’orecchino di perla



0 Replies to “Gore il biopic sullo scrittore Vidal con Kevin Spacey per Netflix”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*