Sono Innocente | seconda stagione | il caso Enzo Tortora


Sono Innocente | seconda stagione | il caso Enzo Tortora. Oltre ad occuparsi del noto conduttore di Portobello, Matano affronta anche altre due storie rivelatesi tra i più gravi errori giudiziari del nostro paese. Si tratta di Elaine Silva e Lorena Morselli.


Il giornalista e conduttore Alberto Matano torna su Rai 3 con la seconda edizione di Sono Innocente. Il programma è previsto per domenica 8 aprile alle 21:20 sulla terza rete diretta da Stefano Coletta.

Tradizionalmente ogni puntata si occupa di errori giudiziari, di persone che sono state condannate pur essendo innocenti, hanno subito anni di carcere e poi sono state rilasciate perché riconosciute innocenti. Naturalmente ognuna è stata risarcita dallo Stato. Ma non c’è risarcimento che possa bastare per il trauma subito e le conseguenze che ha avuto inevitabilmente sulla vita delle persone interessate.

Tra i casi di cui si occuperà domenica sera Alberto Matano, l’errore giudiziario più clamoroso della recente storia italiana. Stiamo parlando dell’arresto del popolare conduttore Enzo Tortora.

Alberto Matano ripercorrerà tutta la storia di Tortora che la notte del 17 giugno 1983 venne coinvolto in un blitz anticamorra. Furono arrestati camorristi, assassini, ergastolani e spacciatori. La sorpresa sconvolgente fu di trovare in questa lista anche il nome di una persona per bene: Enzo Tortora.

L’accusa mossa al conduttore fu di aver partecipato alla Nuova Camorra Organizzata di Raffaele Cutolo. Tortora venne accusato innocentemente da alcuni pentiti che addirittura rivelarono di averlo conosciuto come trafficante di droga. Furono mesi terribili durante i quali il conduttore provò il carcere, l’umiliazione e la gogna mediatica. In particolare venne arrestato sotto l’occhio delle telecamere che ne immortalarono l’immagine addirittura in manette. Dopo sette mesi di prigione ottenne gli arresti domiciliari e si candidò alle Elezioni Europee con il gruppo dei radicali per far conoscere il suo caso anche in Europa. Venne eletto nel giugno del 1984 a pochi giorni di distanza dalla sentenza di primo grado che confermò la condanna. In appello venne assolto e riuscì anche a ritornare alla guida del suo programma “Portobello“. Purtroppo le sofferenze avevano intaccato il suo fisico.

Enzo Tortora muore a 59 anni nel 1988. A parlare in studio ci sarà la figlia Gaia Tortora.

Sono Innocente | 8 aprile 2018 | gli altri casi della puntata

Gli altri due casi di cui si occupa Alberto Matano sono la storia di Elaine Silva e Lorena Morselli. Elaine era una ballerina di origini brasiliane che una sera ospita un amico della persona con cui condivideva l’appartamento. Si tratta di uno spacciatore, ma lei ne era completamente all’oscuro. E per questo motivo verrà arrestata per traffico di droga.

Lorena Morselli venne accusata di uno dei crimini più efferati: aver abusato dei propri figli e di altri bambini. Ad accusarla oltre 20 persone che raccontarono addirittura di messe nere e riti satanici con sacrifici umani. Ci son voluti 20 anni di processi per restituire dignità alla donna. Anche questo caso è stato considerato tra i più gravi errori giudiziari del nostro paese.



0 Replies to “Sono Innocente | seconda stagione | il caso Enzo Tortora”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*