Lessico Famigliare | puntata 14 maggio | Recalcati parla della figura del padre


Lessico Famigliare | puntata 14 maggio | Recalcati parla della figura del padre. Nell'appuntamento odierno lo psicanalista e scrittore che gestisce il programma racconta il ruolo genitoriale per la formazione della personalità dei figli. Espone tesi e suggestioni facendo ricorso alla psicanalisi, alla letteratura, alla storia e al cinema.


Massimo Recalcati conduce questa sera la seconda puntata di Lessico Famigliare. L’appuntamento è su Rai 3 in seconda serata alle 23:10. Dopo il buon riscontro di pubblico dell’esordio, il conduttore continua ad occuparsi dei principali archetipi su cui si fonda la nostra società. Questa volta ci sono un approfondimento ed una riflessione sulla figura del padre raccontata a 360°.

 

Lo psicanalista e scrittore infatti per spronare i telespettatori ad indagare sulla figura paterna si rivolge anche alla letteratura ed alla storia. Naturalmente non mancano contributi, filmati, interviste, testimonianze di vip, persone comuni e citazioni cinematografiche.

Recalcati sceglie di aprire la puntata con la storica inchiesta realizzata da Luigi Comencini nel 1970. Si parlava soprattutto dei metodi di educazione dell’epoca. E si sottolineava come i padri in particolare per impartire una giusta educazione ai figli molto spesso ricorrevano alle mani. Recalcati sottolinea che oggi quella figura paterna non esiste più e non la si deve assolutamente rimpiangere, neanche alla luce dei comportamenti discutibili dei giovani.

Per stimolare la riflessione dei telespettatori Recalcati afferma come quegli esempi paterni richiamano personaggi come ad esempio Adolf Hitler e Benito Mussolini. Però riconosce ai genitori un ruolo importante e fondamentale nell’educazione perché il padre rappresenta il vero e proprio custode di determinate leggi e fissa anche dei limiti al di là dei quali non è possibile andare. Insomma il giusto e l’ingiusto devono essere comunicati ai figli attraverso gli esempi dei padri.

Il passo successivo è di verificare che cosa resta della figura paterna dopo la morte. Recalcati si chiede se un genitore sia stato in grado di lasciare in eredità al figlio tutti i valori nei quali credeva e che sono stati alla base della sua esistenza. Una figura di questo tipo è ad esempio raccontata nel libro “La strada” capolavoro letterario di Cormac McCarthy. Alcune pagine vengono lette dall’attore Alessio Boni.

Un’altra figura di cui si occupa Recalcati è quella del padre protagonista del film “La vita è bella” di Roberto Benigni. Un genitore in grado di tenere acceso nel figlio il desiderio della vita e di non fargli capire l’orrore al quale stava assistendo.

L’ultima figura del padre viene analizzata attraverso il pensiero filosofico di Sigmund Freud. Il padre è colui che sa chiudere gli occhi e riesce a liberarsi dell’ansia di voler controllare a tutti i costi la vita del figlio. Secondo Freud insomma il genitore deve avere comprensione, amore e rispetto per le scelte di vita dei figli cercando di non intralciarne libertà ed autonomia.

In questa seconda puntata l’ospite vip che interviene è Michele Serra che racconta in una intervista a cuore aperto la figura del genitore. Inoltre mette a confronto chi è stato il padre per lui e che padre invece è lui per i propri figli.

Lessico Famigliare | gli ascolti

La prima puntata di Lessico Famigliare andata in onda lo scorso lunedì è riuscita convincere 860.000 telespettatori con una share del 5,38%.



0 Replies to “Lessico Famigliare | puntata 14 maggio | Recalcati parla della figura del padre”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*