Spot in tv: Prostamol


Analisi di una campagna pubblicitaria attualmente in onda in tv


Alcuni problemi possono essere imbarazzanti da confessare, specie quando sono legati in parte anche all’età che avanza. Persino in una coppia di lungo corso, che sta insieme da anni.
Per la nostra rubrica dedicata agli spot ci occupiamo oggi diProstamol, farmaco che serve per ripristinare “la normale funzionalità della prostata”.
Lo spot tocca un argomento legato alla sfera intima in maniera ironica, e sempre più frequentemente lo si vede in tv.

È notte, l’attenzione è concentrata su una coppia di mezza età che dorme. O meglio: che vorrebbe dormire.
Lui infatti si alza ripetutamente, e svegliando sempre la compagna. Ogni volta, davanti alla donna che se ne accorge, la scusa è diversa: sete, un rumore sospetto in garage, la tv che era rimasta accesa. Per giustificare le proprie tesi, l’uomo entra in camera da letto tenendo in mano un oggetto che sia coerente con la giustificazione del momento: un bicchiere, una pila accesa, un telecomando.

Un'immagine dello spot

Un’immagine dello spot

Non servono altre parole: lo sguardo della sua signora è indicativo. Ha capito che in realtà sta andando in bagno e quale sia il problema. Dopo giorni, sapendo che lui non confesserà mai apertamente chiedendo aiuto, spetta dunque a lei trovare la soluzione.
A questo punto entra in scena il farmaco reclamizzato, dato che vediamo la donna entrare in farmacia e poi, una volta a casa, mettere la scatole di Prostamol sul comodino del marito.
L’equilibrio si ristabilisce presto: non solo nessuno si sveglia più nel cuore della notte ma, riuscendo a dormire bene, c’è tempo anche per alzarsi riposati e preparare la colazione da portare a letto. Un modo di ringraziare la moglie, e stavolta la colazione non è una scusa per lasciare la camera.
La conclusione è affidata a una risata dei due, che hanno risolto con efficacia il problema in breve tempo.

Un'immagine dello spot

Un’immagine dello spot

La campagna affronta con delicatezza un tema che interessa molti uomini. A differenza di spot che ricorrono alla volgarità per pubblicizzare prodotti insospettabili, qui si assiste a un messaggio confezionato con leggerezza. Senza sminuire il disturbo, ma anzi mettendo in evidenza quanto questo possa creare disagio.
Quello che però appare inconfessabile, si dimostra in realtà di facile risoluzione. L’importante insomma, è andare in farmacia.
Al di là della pubblicità al farmaco, dallo spot emerge un’idea di coppia consolidata, in cui ci si comprende senza giudicarsi. In cui, soprattutto, ci si aiuta: una complicità che diventa esempio in un panorama pubblicitario in cui le coppie appaiono spesso tanto giovani quanto palstificate.



3 Replies to “Spot in tv: Prostamol”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*