Sabato in con Walter Veltroni


Gli ospiti, gli argomenti e le rubriche di cui i due conduttori si occupano pggi


Il programma di Michele Guardì ha esordito sabato scorso 17 ottobre, con un buon gradimento di pubblico, certamente da consolidare. Infatti si scontra frontalmente con Verissimo che va in onda a quell’ora su Canale 5 con la conduzione di Silvia Toffanin.

Veltroni in trasmissione parlerà del suo nuovo romanzo “Ciao” dedicato al padre Vittorio, uno dei fondatori della Rai, direttore del  primo telegiornale. 

Nel romanzo è evidenziato quanto intenso fosse il rapporto, purtroppo solo virtuale, tra un figlio che non ha mai conosciuto il padre, scomparso quando aveva  un anno, e un genitore la cui assenza ne ha condizionato la vita. Un padre che, dopo essere stato per tanto tempo rincorso, finalmente incontrato seppur nella finzione  letteraria del racconto.

Lo spazio dedicato alla nostra madrelingua è affidato al professore Francesco Sabatini. Nella sua rubrica “Fratelli di Italiano” ci spiegherà molti dei misteri e delle curiosità che ancora avvolgono l’italiano. In questo segmento Massimo Wertmüller reciterà Gioacchino Belli.

 Ampia visibilità è data allo spettacolo e, in questa puntata, l’attenzione è puntata sul musical “Vacanze Romane”, attualmente al Sistina di Roma con Paolo Conticini e Serena Autieri.

Inoltre è previsto un collegamento con Positano con la giornalista greca Viki Markaki per una nuova tappa del “Grand Tour, l’Italia con gli occhi degli altri”. In chiusura, una discussione sul Sexting, un fenomeno che riguarda tantissimi adolescenti e tutte le famiglie italiane.

Qui l nostra intervista a Ingrid Muccitelli alla vigilia della messa in onda della nuova edizione di UnoMattina in famiglia e Sabato in.

{youtube}ZtW8di504nY{/youtube}



0 Replies to “Sabato in con Walter Veltroni”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*