Connect with us

Intrattenimento

OpenSpace, Nadia Toffa intervista a Matteo Salvini

Alcuni stralci dell'intervista fatta dalla Toffa al leader della Lega Nord

Pubblicato

il

Alcuni stralci dell'intervista fatta dalla Toffa al leader della Lega Nord
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La redazione del programma ha reso noti alcuni stralci dell’intervista.

{module Google ads}

Nadia Toffa chiede al leader della Lega un commento su Gianluca Buonanno, che si è presentato con una pistola in un programma televisivo.

«Non ha il porto d’armi e la pistola non funzionava -dichiara Salvini – così come io non ho il porto d’armi e non avrò mai il porto d’armi perché lavoro perché sia lo Stato a difendere il cittadino. […] Se Buonanno ha sbagliato in questo caso? Un’arma non è mai una bella immagine. Anche se in Italia ci sono 2 milioni di persone perbene che legittimamente possiedono un arma per sport, per caccia, per professione, pensiamo alle forze dell’ordine. Non c’è da vantarsi di avere una pistola, c’è da pregare Dio di non doverla usare mai. Ma se c’è a rischio la mia vita o di qualche mio familiare, non ci penso due volte».

Dal sito arriva la domanda se Salvini evada altre tasse oltre al canone Rai che dichiara di non pagare da anni. «No, io pago tutte le tasse e tutte le multe, non avendo il televisore non pago il canone Rai e ritengo che la Rai spesso e volentieri non faccia servizio pubblico […] Gli italiani dovrebbero pretendere che tutte le megastar televisive della Rai, i professoroni, i mega giornalisti  i cantanti, le ballerine rendano pubblici i loro stipendi perché a me seccherebbe, con i miei soldi, mantenere qualcuno che guadagna milioni di euro e che invece di fare servizio pubblico fa disinformazione e quasi sempre a sinistra. Gli italiani devono pagare il canone? Se hanno i soldi lo devono pagare; io conosco tanta gente che non se lo può permettere e se uno non se lo può permettere è giusto che non lo paghi. A me piacerebbe che ci fosse un servizio pubblico […]. Se diventi un servizio pubblico ti pago anche il doppio».

Alla domanda “Il 6-7-8 novembre lei ha promesso di voler bloccare l’Italia, cioè?”, il leader della Lega risponde: «No, di liberarla perché l’Italia è già bloccata, ad oggi purtroppo l’economia, il lavoro, la disoccupazione…a me piacerebbe sbloccarla. […] Il  6 e il 7 saremo in tutte le province italiane, da Bolzano a Palermo, per spiegare agli italiani che Italia vorremmo e quindi con iniziative concrete. Ad esempio, saremo vicino a Milano, a Cinisello Balsamo, a un distributore di benzina e, a spese della Lega, offriremo il pieno di benzina a costo reale a chi verrà a fare benzina in quel giorno, in modo tale che i cittadini si ricordino che in questo momento noi stiamo pagando ancora mezzo litro di benzina in ogni litro che facciamo, le tasse sull’Etiopia, sulla crisi del Vajont. Piuttosto che all’Agenzia delle entrate, all’INPS, che ritira le pensioni di invalidità a gente che ha perso un polmone, da Equitalia.. Cosa vogliamo fare all’Agenzia delle entrate? Vogliamo andare a ricordare a questi signori che sono a servizio  del cittadino. Non è che quando ti arriva la cartella esattoriale devi essere trattato come un delinquente a prescindere, anche se ha sbagliato lo Stato. A me piacerebbe uno Stato amico, non uno Stato nemico che ti arriva incanaglito in casa ogni giorno. […] Se sono contento che ci sarà anche Berlusconi? Sì ovvio. Sarei preoccupato se venisse Renzi».

Quando la conduttrice gli chiede se stringerebbe mai la mano alla Merkel, Salvini risponde « Io stringo la mano a chiunque, ci mancherebbe. La Merkel fa l’interesse dei tedeschi e la Germania ha costruito un’Europa che è stata creata per distruggere l’economia italiana, l’agricoltura italiana, la pesca italiana, l’industria italiana, il commercio italiano. Non me la prendo con la Merkel che fa l’interesse dei tedeschi, me la prendo con i politici italiani, Renzi compreso, che sono pagati dagli italiani, e fanno anche loro gli interessi della Merkel e dei tedeschi».

Alla domanda: «Dovesse scegliere su un’isola deserta una compagna tra Merkel, Boldrini o Fornero, chi sceglie?”, il leader della Lega: «Inizio a nuotare fino a che non arrivo da un’altra parte. Messo alle strette chi scelgo? Faccio un voto di castità nei confronti di tutte le compagne d’isola».

Nadia Toffa gli chiede se è contrario o a favore delle unioni civili. «Io sono per il riconoscimento di parità di diritti per tutti. Se uno discrimina qualcuno perché è omosessuale, eterosessuale, gay, lesbica o trans – replica Salvini –  è un cretino. Siamo tutti sullo stesso livello, quindi ragioniamo di diritti, di assistenza con dei paletti, quindi, per quanto mi riguarda il matrimonio c’è fra l’uomo e la donna e il bambino viene adottato se ci sono una mamma e un papà. Le adozioni gay secondo me sono una follia fuori dal mondo».

Quando un ragazzo del pubblico gli chiede: “Sono omosessuale, se volessi crearmi un nucleo famigliare con il mio compagno per quale motivo io non dovrei avere questo diritto e lei sì?”, risponde «Il matrimonio, anche grammaticalmente parlando, prevede la presenza di un uomo e di una donna. Se tu vuoi riconoscere la tua forma di convivenza come coppia di fatto per l’assistenza sanitaria, per andare a trovare in ospedale, parliamone, non ti dico di no. Basta che la scelta di una minoranza non diventi sostanzialmente obbligo per una maggioranza, perché ad oggi essere eterosessuale e magari avere dei figli è una roba un po’ da sfigato e fuori moda».

Dopo aver mostrato una breve intervista rilasciata da Francesco Belsito, Nadia Toffa domanda a Salvini che effetto gli faccia rivedere l’ex sottosegretario. «È una pagina della Lega che abbiamo cambiato totalmente», risponde il politico. «Abbiamo cambiato deputati, senatori, consiglieri, assessori, tesorieri. Quindi, a differenza di altri che hanno fatto finta di niente, noi abbiamo ammesso gli errori che ci sono stati e abbiamo cambiato tutto quello che dovevamo cambiare. Perché non ci siamo costituiti parte civile nel processo contro Belsito? Se Belsito verrà condannato, noi ovviamente ci costituiamo. Vediamo se la giustizia arriva a dimostrare qualcosa. Noi siamo parte lesa, la Lega è parte lesa. Aldilà dello sputtanamento, quei soldi non dovevano servire a comprare quelle cose, dovevano servire per attività sul territorio […] Abbiamo dei limiti? Sì. Io vado a testa alta perché sulla mia onestà e sulla mia trasparenza penso che nessuno potrà mai avere niente da dire. Abbiamo chiesto scusa per tutte le volte che ci hanno chiesto di chiedere scusa. Però adesso io sono orgoglioso del fatto che oggi la Lega governi il Veneto, la Lombardia e la Liguria che sono tre regioni modello in Europa».

Si passa a parlare di calcio e Mario Balotelli con la domanda arrivata dal sito “Lei è un milanista sfegatato. Balotelli secondo lei è un italiano al 100%?” «Sì. Però non lo volevo al Milan, molto semplicemente».

Infine Nadia Toffa gli chiede: “Se dovesse diventare Premier tiferebbe per la Nazionale ai Mondiali? «Sì. Io sono milanista – afferma il segretario della Lega -,  ho sempre detto che per me il calcio comincia e finisce col Milan e al massimo col Brescia perché siamo gemellati anche col Brescia. Se c’è Italia-Germania, io tifo per l’Italia ovviamente. Perché agli ultimi Mondiali tifavo contro? Perché veniva strumentalmente usato da qualcuno per fare politica. Il calcio deve essere il calcio. Strumentalizzato da chi? Dai vari presidenti del Consiglio».


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Intrattenimento

Bake Off Italia 9 diretta dell’ottava puntata di venerdì 22 ottobre – Pedro eliminato

Tradizione, innovazione e un ospite molto speciale previsto per l'ottava puntata: Marisa Laurito

Pubblicato

il

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Oggi, venerdì 22 ottobre, va in onda l’ottava puntata di Bake Off Italia 9: Dolci in forno su Real Time.

Segui con noi la diretta di Bake Off Italia 9 in onda su Real Time alle ore 21.20.

Nella settima puntata scorsa Matteo ha dovuto lasciare il tendone, mentre il grembiule blu è passato da Simone a Enrico, che a sua volta lo aveva ricevuto da Patrizia. Ospite e “conduttore” della prova tecnica, Luca Perego, in arte Lucake. I concorrenti avrebbero dovuto ricreare la sua torta che ha ricevuto più like sui social. Infatti, il tema della settima puntata riguardava proprio il mondo dei social.

Bake Off Italia 9 puntata 22 ottobre Matteo eliminato

L’ospite previsto per questa puntata è Marisa Laurito, attrice, cabarettista ma anche grandissima cuoca.

Bake Off Italia 9 puntata 22 ottobre – Diretta

Benedetta Parodi dà il via all’ottava puntata di Bake Off Italia 9 rivelando subito il tema dell’ottava, che è: “Ci vuole spirito”. Il focus va sull’unione tra pasticceria e liquori.

Per la prima prova, quella creativa, dovranno preparare 100 biscotti “spiritosi”, di cui 50 ripieni di un liquore a scelta e altri 50 da inzuppare nel liquore.

I concorrenti avranno a disposizione 100 minuti.

Bake Off Italia 9 prima prova

Bake Off Italia 9 puntata 22 ottobre – La prima prova

I giudici procedono all’assaggio. Comincia Gerardo, che viene criticato per l’eccessiva durezza dei suo roccocò, i quali per natura sono molto duri. Daniela, che è astemia, in realtà porta dei biscotti ben riusciti ed equilibrati. Enrico convince con i suoi Krumiri al Vin Santo, mentre Roberto viene giudicato per i suoi cantucci. Patrizia sceglie l’amaretto per i suoi biscotti e non delude i giudici. Pedro, purtroppo, porta a compimento solo metà dell’opera, non presentando i biscotti da inzuppare. Simone sceglie il maraschino e non delude i giudici. I biscotti di Gloria e Lola ricevono i migliori complimenti da parte di Knam e Damiano. Peperita conquista con i primi biscotti, mentre delude Knam con quelli da inzuppare. Natascia, a detta di Damiano, “avrebbe potuto fare di più”.

Marisa Laurito, l’ospite e la prova tecnica

Benedetta introduce l’attrice Marisa Laurito all’interno del tendone. Per la prova tecnica i concorrenti dovranno ricreare il dolce preferito dell’attrice, ovvero il babà, in questo caso rivisitato da Knam, il quale sostituisce il classico rum con la birra. Il passaggio misterioso consiste nel non rivelare quale birra va nella bagna, e quale nella chantilly.

Bake Off Italia 9 puntata 22 ottobre

Assaggiati i dolci, i giudici stilano la classifica dal peggiore al migliore.

Daniela è la peggiore della prova, successivamente segue Pedro, Enrico, Patrizia, Gerardo, Peperita e Natascia. Il quarto posto è di Gloria, seguita da Simone, Roberto e Lola al primo posto.

La prova a sorpresa di Clelia

Entra nel tendone Clelia che pensa ad una prova a tema “October fest”.

Ad ognuno dei giudici corrisponde una pietanza che i concorrenti dovranno preparare in 150 minuti. Per Damiano i pasticcieri dovranno preparare dei pretzel con salsiccia, per Knam del prosciutto cotto nella crosta di pane con salsa al rafano, e infine per Clelia dei biscotti di pan di zenzero a forma di cuore con messaggio scritto con la glassa e mele caramellate.

Enrico apre la busta dedicata a lui, che ha il grembiule blu, secondo cui può scegliere una pietanza da non preparare. Enrico sceglie il prosciutto cotto in crosta di pane.

Bake Off Italia 9 puntata 22 ottobre prova a sorpresa

Il migliore della prova è Lola, che si guadagna il grembiule blu.

I pasticcieri che passano automaticamente alla prossima puntata sono: Peperita, Roberto, Natascia, Gerardo, Simone, Gloria e Daniela.

Restano Enrico, Patrizia e Pedro a rischio eliminazione.

L’eliminato dell’ottava puntata è Pedro.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

Tale e Quale Show diretta 22 ottobre: trionfa Francesca Alotta con Mia Martini

Sesto appuntamento dell'undicesima edizione dello show condotto da Carlo Conti su Rai 1 in prima serata. Il quarto giudice è Platinette, imitato da Claudio Lauretta.

Pubblicato

il

Tale e Quale Show 22 ottobre Rai 1
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Venerdì 22 ottobre, alle 21.25, Rai 1 ha mandato in onda la sesta puntata di Tale e quale show con Carlo Conti.

I vip che partecipano all’undicesima edizione sono: Pierpaolo Pretelli, I Gemelli di Guidonia, Dennis Fantina, Federica Nargi, Alba Parietti. A loro si aggiungono Simone Montedoro,  Francesca Alotta, Ciro Priello, Stefania Orlando, Biagio lzzo e Deborah Johnson.

Sette giorni fa hanno vinto, per la terza volta consecutiva, I Gemelli di Guidonia che hanno interpretato i New Trolls.  La giuria che valuta le esibizioni è formata da Loretta Goggi, Cristiano Malgioglio, Giorgio Panariello e un quarto giudice a sorpresa.

Tale e Quale Show 22 ottobre priello jackson

Tale e Quale Show, la diretta del 22 ottobre

Nella diretta del 22 ottobre Carlo Conti, come di consueto, saluta la giuria composta da Loretta Goggi, Giorgio Panariello, Cristiano Malgioglio. Quarto giudice è Platinette, imitato da Claudio Lauretta.

Prima di dare il via alle esibizioni il conduttore ricorda che la scorsa settimana si sono classificati ultimi Biagio Izzo e Alba Parietti. Sul podio invece Pierpaolo Petrelli e Stefania Orlando in ex aequo, Dennis Fantina e I Gemelli di Guidonia, vincitori della puntata.

Il primo a salire sul palco è Ciro Priello che deve interpretare Michael Jackson. Canta il brano Beat it. Per lui la prima standing ovation della serata. Loretta Goggi si complimenta per la vocalità, il ballo e il trucco che si avvicina molto all’originale nonostante abbiano fisicità completamente diverse. Giudizio positivo anche per Giorgio Panariello. A Cristiano Malgioglio invece è mancata l’energia e la grinta di Michael Jackson. 

Tale e Quale Show 22 ottobre gemelli di guidonia il volo

Dopo i New Trolls I Gemelli di Guidonia questa settimana imitano Il Volo con il brano sanremese Grande amore. Tutti i presenti in studio si alzano in piedi per applaudirli. I giudici si complimentano non solo per la voce ma anche per le emozioni che sono riusciti a trasmettere. Malgioglio che li ha trovati “deliziosi” li vorrebbe come Re Magi nel suo presepe il prossimo Natale.

Tale e Quale Show 22 ottobre izzo branduardi

Biagio Izzo invece è Angelo Branduardi. Canta Alla fiera dell’est cambiando ironicamente alcune frasi del testo. Loretta Goggi spiega di essersi divertita ed ha notato che è stato intonato. Secondo Malgioglio è “stato scandaloso, pauroso, agghiacciante” e lo metterebbe in vendita proprio alla fiera.

Tale e Quale cher

Tale e Quale Show, le altre esibizioni della sesta puntata

Quarta protagonista è Stefania Orlando che interpreta Cher in Strong Enough. Altra standing ovation della sesta puntata. Secondo i giudici è stata calante in alcuni punti ma è stata comunque brava e travolgente. Malgioglio le riconosce che è stata intonata, perfetta nel look ma non abbastanza “strong”.

Tale e Quale Show 22 ottobre alotta mia martini

Francesca Alotta invece ricorda Mia Martini in E non finisce mica il cielo. Al termine dell’esibizione segue un lungo applauso da tutti i presenti in studio. E’ finora una delle performance più struggenti. Solo commenti positivi dalla giuria sia per il trucco, la voce graffiante e l’interpretazione. Malgioglio confessa di aver avuto i brividi.

Tale e Quale Show 22 ottobre parietti amanda lear

Alba Parietti questa settimana deve interpretare Amanda Lear in Tomorrow. I giudici riconoscono che erano difficilissimo centrare la stessa tonalità dell’originale. Nel complesso però è stata intonata. Malgioglio boccia l’esibizione spiegando che “ad Amanda Lear è venuta la febbre a 40 e sta per chiamare un’ambulanza”.

Tale fantina cocciante

Settimo protagonista è Dennis Fantina che imita Riccardo Cocciante in Se stiamo insieme. Anche per lui standing ovation. I giudici trovano l’esibizione eccellente dal punto di vista vocale e che nella plombe. Malgioglio avrebbe però preferito sentire maggiormente la caratteristica voce roca dell’originale.

Tale e Quale Show 22 ottobre petrelli cremonini

Pierpaolo Petrielli deve interpretare Cesare Cremonini in La nuova stella di Broadway. I giudici condividono l’opinione che è molto somigliante nelle movenze, meno nel trucco e nella voce.

Tale johnson bassey

Le ultime esibizioni

Nona protagonista è Deborah Johnson che imita Shirley Bassey. La canzone scelta è Goldfinger. La Johnson è riuscita a coinvolgere il pubblico in studio. Secondo i giudici però in alcuni punti è stata calante. La Goggi e Malgioglio si aspettavano una voce ancora “più calda e potente”.

Tale montedoro julio iglesias

E’ il turno di Simone Montedoro. Interpreta Julio Iglesias in Se mi lasci non vale. Per Panariello il trucco è più somigliante più al Mago Silvan che all’originale. Secondo Loretta Goggi a Montedoro è mancato un po’ del vibrato caratteristico di Iglesias.

Tale nargi romina power

L’ultima ad esibirsi è Federica Nargi che interpreta Romina Power in Acqua di mare. Loretta Goggi riconosce che in alcuni punti non è stata intonata. Secondo Malgioglio è stata anche calante. Sostiene inoltre che gli autori hanno sbagliato pezzo perché avrebbe dovuto cantare Il ballo del qua qua. 

Tale e Quale Show, la classifica finale di venerdì 22 ottobre

Prima di svelare la classifica finale Carlo Conti annuncia i personaggi che i concorrenti devono interpretare venerdì prossimo:

  • Ciro Priello: Massimo Ranieri
  • I Gemelli di Guidonia: I Pooh
  • Biagio Izzo: Colapesce & Dimartino
  • Stefania Orlando: Fiorella Mannoia
  • Francesca Alotta: Mariah Carey
  • Alba Parietti: Mick Jagger
  • Dennis Fantina: Elvis Presley
  • Pierpaolo Petrelli: Ultimo
  • Deborah Johnson: Gloria Gaynor
  • Simone Montedoro: Bobby Solo
  • Federica Nargi: Cristina D’Avena

A seguito dell’assegnazione dei 5 punti, delle preferenze dei giudici e dei social Carlo Conti rende nota la classifica finale della puntata del 22 ottobre:

  1. Francesca Alotta con 70 punti
  2. Dennis Fantina con 58 punti (ex aequo)
  3. Ciro Priello con 58 punti (ex aequo)
  4. Gemelli di Guidonia con 53 punti
  5. Deborah Johnson con 52 punti
  6. Pierpaolo Petrelli con 47 punti
  7. Stefania Orlando con 42 punti
  8. Simone Montedoro con 36 punti
  9. Federica Nargi con 35 punti
  10. Alba Parietti con 32 punti
  11. Biagio Izzo con 21 punti.

Vince la puntata Francesca Alotta con il ricordo di Mia Martini.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

Fratelli di Crozza 22 ottobre diretta: monologhi e parodie

La diretta della quinta puntata del one man show di Maurizio Crozza e le sue esilaranti parodie, monologhi e canzoni.

Pubblicato

il

Fratelli di Crozza 22 ottobre diretta
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Fratelli di Crozza torna venerdì 22 ottobre con la quinta puntata della stagione 2021. Il nuovo appuntamento con Maurizio Crozza e le sue esilaranti e dissacranti parodie è in prima serata su NOVE. Dopo aver visto le parodie di Salvini, Veltroni, Calenda, Red Ronnie e Mauro Corona, c’è grande attesa per scoprire chi porterà stasera in scena il comico genovese.

 

Fratelli-di-Crozza-22-ottobre

Fratelli di Crozza 22 ottobre diretta: il monologo di Maurizio Crozza, Andrea Crisanti

La nuova puntata di Fratelli di Crozza 22 ottobre prende il via con il consueto monologo del comico, che commenta i principali fatti di cronaca (e non solo) avvenuti durante il corso dell’ultima settimana. Il comico ligure alterna momenti di serietà ad altri di ironia pungente, regalando momenti esilaranti e rilassanti.

Dopo aver salutato Andrea Zalone, Maurizio Crozza inizia parlando della massima capienza del pubblico che è tornato in studio. Una cosa che non si vedeva da molti mesi. Che fine faranno i virologi che ci sono diventate delle star televisive negli ultimi tempi?

Questa è la domanda che si pone Maurizio Crozza. Galli, Antonella Viola, Franco Locatelli, Roberto Burioni, Alberto Zangrillo faranno parte della ‘ Casa nella pandemia’. “Il professor Zangrillo è una strana carriera. Se uno fa il primario al San Raffaele, si ci aspetta di vederlo nei congressi, non a Tiki Taka ad urlare contro Graziani“, commenta Crozza.

Fratelli di Crozza 22 ottobre diretta Crozza è Andrea Crisanti

Si prosegue a commentare le ultime dichiarazioni di Andrea Crisanti, che ha sempre una nota di critica. Si fa la parodia del virologo, che commenta l’arrivo delle zanzare coreane in Italia. “Non vi salverete nemmeno a Courmayer” dice un Crozza-Crisanti che sempre più pessimista ci avvisa che passeremo un Natale con le zanzare.

Sull’efficacia della terza dose del vaccino? “Non vi serve a un c***o” replica Crozza-Crisanti. Nella colonnina del ‘che fine hanno fatto’ ci finiranno anche Conte e Di Maio. Hanno perso in tutte le città dove si sono presentati.

Luigi Di Maio è stato soprannominato ironicamente da Crozza il ‘Moccia della politica’ in considerazione della recente pubblicazione di un suo libro. Maurizio Crozza impersona Luigi Di Maio, che parla subito del suo libro. “La cosa che mi fa più felice è che tutti mi trattano come un adulto” dice il Crozza- Di Maio.

Andrea Zalone propone a Crozza-Di Maio una serie di foto amarcord del passato del ministro, che pare non ricordare nulla di quei momenti. Forse perché l’amore per la politica lo tiene legato alla sua sedia in Parlamento e rinnega tutto quello che ha detto o fatto in passato?

Fratelli di Crozza 22 ottobre diretta:  Berlusconi, Zaia

Si parla di Berlusconi al Quirinale. Ipotesi che porterebbe Crozza a fare come comico ‘ 7 anni di Berlusconi musical’, ma come cittadini farebbe un ‘Sette anni in Tibet’. Cosa ne penserà Zaia della debacle della Lega alle ultime Amministrative?

Fratelli di Crozza 22 ottobre Zaia

Ma il vero problema per Zaia è la produzione del Prosek, che secondo lui dovrebbe essere cestinato dall’Unione Europea. La parodia di Crozza-Zaia prende inizio con il dispiacere del politico per aver perso la roccaforte leghista di Varese alle ultime amministrative.

Poi si parla di vino e di ettolitri di vino. Ma il Crozza-Zaia si perde dietro ai numeri facendo una gran confusione. “Solo in Veneto ci sono i vini” afferma Zaia, che sembra proprio non sapere che sia in Toscana che in Sicilia si producono vini. Zaia irrefrenabile, al Vinitaly in conferenza stampa-parodia non fa altro che bere e bere prosecco, quello doc veneto.

Maurizio Crozza è Gualtieri

La parodia prende spunto da alcune dichiarazioni rilasciate dal politico dopo la vittoria alle amministrative 2021. “Mi tremano le vene e i polsi, mi esplodono i capillari. Saranno anni bellissimi per Zingaretti ma faticosi per me” ed ancora “ci tengo a dire che sarò il sindaco di chi non mi ha votato, ma soprattutto quelli che hanno votato Calenda” dice Crozza-Gualtieri.

“La prima cosa che farò è quella di far ripulire la città, che è quello che ha detto Calenda nella sua campagna elettorale” commenta ironico Crozza-Gualtieri, mentre si domanda: “Ha senso che io rappresenti il futuro di Roma? forse rappresento meglio il futurismo“.

Fratelli di Crozza 22 ottobre: De Luca

Fratelli di Crozza De Luca

A Fratelli di Crozza 22 ottobre torna un cavallo di battaglia dello showman, cioè il politico campano De Luca. Quest’ultimo ha fatto alcune dichiarazioni circa il numero dei contagiati di Covid a Trieste e dell’evenienza che questi ultimi possano essere poi trasferiti negli ospedali campani.

Il politico è sempre più critico nei confronti dei no-vax e dei no green-pass. Da qui l’appello ai cari amici del Nord Italia di non intasare gli ospedali campani, anche perché con “I vostri dialetti non si capisce nulla, ma i medici vi curano a caso“.

In un delirio di presunzione, Crozza-De Luca si paragona alla mitica Mina (MI-Na, un gemellaggio tra Milano e Napoli).

Maurizio Crozza è Forchielli e Red Ronnie

Si prosegue a fare satira sulle tensioni internazionali tra USA e Cina. Un colosso cinese dell’auto elettrica cinese si è impiantato nel modenese. Si prosegue con il commentare le ultime notizie che arrivano dalla Cina, come ad esempio quella di punire i genitori dei bambini che si comportano male.

Il commentatore d’eccezione è Crozza-Forchielli. “La guerra mondiale cinese? Effetto collaterale inevitabil” dice la parodia dell’imprenditore esperto del Sol Levante. “I cinesi si stanno comprando anche Modena. Ci hanno richiesto 50 anni fa il know how e ora…..” ed ancora “contro quelli non ce la potremmo mai fare”.

La puntata di Fratelli di Crozza 22 ottobre si conclude con la parodia di Red Ronnie. L’esperto di musica, no vax e sempre più preso dai suoi interessi spirituali e mistici, ci regala nuove perle di saggezza. “Sono i numeri che ci dicono tutto. I numeri che ho sulla felpa hanno un significato: sono i soldi che devo dare alla Municipale di Bologna” ed ancora “se tu superi i 50 di velocità assumi nuove capacità di consapevolezza“.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it