Non disturbare | diretta 27 luglio 2018: Anna Falchi e Nunzia De Girolamo si raccontano


Non disturbare | diretta 27 luglio 2018: Anna Falchi e Nunzia De Girolamo si raccontano. Torna in onda il programma condotto da Paola Perego che, in una stanza d'albergo, intervista celebrità femminili.


Paola Perego entra in hotel e raggiunge Anna Falchi nella sua stanza. La showgirl rivela che avrebbe voluto fare l’architetto e che ama cambiare la disposizione degli oggetti nelle stanze, anche quelle d’albergo. Poi, aggiunge di avere un’attenzione maniacale per le pulizie. Si apre la valigia ed ecco uno degli oggetti a cui è più legata: uno specchio con luce incorporata per truccarsi. Poi, una mascherina che mette in frigo per la cura degli occhi al risveglio.

Dagli oggetti alle canzoni del cuore: Lullaby dei The Cure, che le ricorda quando a 13 anni la madre le concedeva di andare in discoteca in pomeriggio. La passione per il ballo in pista non è mai svanita: anche adesso, quando va in vacanza a Ibiza, le piace fare le ore piccole danzando. Di tutt’altro genere il suo secondo pezzo preferito: A muso duro di Pierangelo Bertoli. “Ho vissuto a muso duro“, dice. “La mia infanzia è stata difficile, ma non voglio parlarne“, dice con le lacrime agli occhi. La Perego riesce a farle tirar fuori qualcosa: la Falchi spiega che il suo dolore è legato alle sofferenze vissute dalla mamma.

Un’altra canzone amata dalla bionda showgirl è Meravigliosa creatura di Gianna Nannini, che associa alla nascita della sua bambina, Alyssa. “Ero terrorizzata dal parto e non me la sentivo di allattare“, aggiunge. Un giochino l’attende: davanti a lei una serie di dadi, e sulle facce di ognuno il viso di una persona importante della sua vita. Un modo per parlare dei suoi affetti più cari. Il primo è il suo fidanzato Andrea Ruggieri, con cui è legata da 6 anni. Poi, l’ex compagno Denny Montesi, il papà di sua figlia: “Adesso i nostri rapporti sono ottimi, prima erano molto tesi. È un padre molto presente con Alyssa“. 

Nella scatola dei ricordi c’è anche spazio per Stefano Ricucci, il suo ex marito: “E’ finita perché mi sono trovata davanti un uomo che non riconoscevo più dopo averlo sposato. L’ho amato moltissimo“, spiega. Deve molto anche a Pippo Baudo, che l’ha portata alla grande popolarità. Resta fuori dalla scatola dei ricordi, invece, suo padre: “Per me è un estraneo. Non si merita il mio perdono. La sua assenza ha cambiato la vita mia e quella di mia madre. Si è palesato solo quando sono diventata famosa“. L’uomo pare che abbandonò la famiglia quando i figli erano piccoli.

Finita la prima intervista, Paola Perego cambia interlocutrice: stavolta tocca all’ex parlamentare di Forza Italia, Nunzia De Girolamo. Si comincia subito a parlare della figlia, Gea: “Sono una mamma molto presente“, dice. Definisce il rapporto con la “morboso” e aggiunge: “Da sei anni mi alzo ogni notte per vedere se respira“.

La De Girolamo è sposata con Francesco Boccia, parlamentare del Partito Democratico. Una coppia, dunque, divisa quanto ad appartenenza e fede politica. “Lo chiamo sempre per cognome, tranne quando discutiamo: lì lo chiamo Francesco“. I due si sono conosciuti in un convegno ricco di volti di sinistra e, dopo un iniziale carteggio via e-mail, scattò l’invito a pranzo da parte di lui. E poi, nacque l’amore, anche se l’ex deputata ammette che per lei fu subito colpo di fulmine. I due litigano a casa per la politica? Lei dice di no: cercano dunque di evitare di portare il lavoro anche a casa. “Mia figlia è già di centro-destra“, dice sorridendo.

Anche per lei c’è il controllo valigia. Porta sempre con sé il bagnoschiuma: “Preferisco non usare quelli dell’albergo”. Come la Falchi, anche la politica beneventana si dice molto attenta alla pulizia. “La Giammanco e la Ravetto hanno sempre con sé un beauty per sistemarsi il trucco“, svela. “Io invece porto sempre con me il correttore“. Altre curiosità sul look: quando viaggia e dorme in albergo, la mattina scende a fare colazione in tuta, poi si veste.

La chiacchierata continua con un gioco: obbligo o verità. A farlo sono entrambe: curioso obbligo per la De Girolamo, che viene costretta a mandare un messaggio al marito in cui annuncia la volontà di passare al Partito Democratico. Risposta del consorte che ovviamente non le crede: “Amore, non dire ca***te. Sei troppo di sinistra!“. Altro obbligo: stavolta deve cantare Bella ciao. Si gioca molto, dunque, sulla carriera da politica anche in virtù della singolare situazione familiare. Poi verità: “Ho il complesso del seno, mia marito non l’ha mai saputo“. Altra verità: “Berlusconi non ci ha mai provato, è sempre stato molto rispettoso con me“. Sempre a proposito dell’ex premier dice: “Non ho gruppi WhatsApp dove c’è lui, perché Berlusconi non ha più il cellulare“.

Termina qui la puntata odierna. La prossima ed ultima andrà in onda venerdì 3 agosto: Paola Perego intervisterà Andrea Delogu e Nancy Brilli. 



0 Replies to “Non disturbare | diretta 27 luglio 2018: Anna Falchi e Nunzia De Girolamo si raccontano”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*