X Factor 9, la semifinale: fuori i Moseek


Il penultimo appuntamento del talent show di Sky Uno


La puntata si apre accogliendo Lorenzo Fragola, vincitore della passata edizione. Silenzio, i concorrenti salgono la scalinata dell’arena insieme: iniziano a cantare la canzone con cui Fragola si presentò davanti ai giudici. Entra quindi il ragazzo, che propone un medley dei suoi singoli.

Cattelan entra subito nel vivo presentando i giudici e aprendo il televoto. La prima manche è quella degli inediti: da ora, i talenti entrano ufficialmente nel mercato discografico italiano. Motivo per cui in studio i giudici sono stati raggiunti da Linus.

Il primo inedito è dei Moseek, scritto da Elisa, la cantante del gruppo. Fedez dice di essere un po’ ansioso, in quanto la canzone è molto personale. Elliot il titolo, ha sonorità dance.

Per Elio è importante che, più che bello, il brano sia adatto a chi lo canta, perciò ha apprezzato questo pezzo “carico”. Skin è felice di sentire, finalmente, il loro suono: un lavoro veramente professionale. Mika, che stasera è particolarmente esaltato, è contentissimo di vedere Elisa arrivare qui: nel pezzo c’è la sua grinta, che la ragazza ha sempre avuto davanti alle critiche. A Fedez rimane ben poco da aggiungere, visti i complimenti.

Il secondo ad esibirsi è Giosada con Il rimpianto di te, alla cui srittura ha collaborato anche Pacifico. Si tratta di una ballad che racconta il ritorno dopo aver lasciato casa, quando si sente il bisogno della propria terra.

Skin l’ha trovato perfetto, mentre Mika è “stupato” dalla qualità della scrittura e della performance vocale senza manierismi. Per Fedez è il più bravo tra i concorrenti passati nel programma. Elio infine, esprime il suo apprezzamento anche per quanto riguarda la persona: un ragazzo con dignità.

Scritta da Skin, Enrica canta I found you. Il brano, osserva Mika, è difficile da cantare: Enrica ha dimostrato di essere matura più di quanto immaginasse. Fedez ricorda di aver subito capito che sarebbe stata lei la performer di punta della categoria. Elio invece, le riconosce una crescita su tutti i fronti, inglese compreso. Skin è entusiasta della sua ragazza.

Tocca quindi agli Urban Strangers con Runaway, scritta pensando alla fine dell’adolescenza. Il sound è quello che abbiamo imparato a conoscere, stavolta davvero loro. Al termine, li accoglie una vera ovazione. Mika in particolare, loda quanto i due ragazzi riescano a mescolare varie influenxe creando un’identità unica.

Infine, ultimo della manche, Davide con Soul trigger. Il pezzo per Fedez è a metà tra mainstream e underground; in particolare, anche il rap in inglese era credibile. Skin lo trova molto moderno. 

Riepilogo delle esibizioni e stop al televoto. In attesa di conoscere l’esito, è il momento del secondo, atteso, ospite: seduto al pianoforte, Marco Mengoni. Il suo nuovo lavoro è in uscita, mancano poche ore: se fosse per lui, dice l’artista, si rimetterebbe subito a scrivere.

Arriva il risultato del televoto: al ballottaggio va Enrica. Si riparte subito con la seconda manche: i ragazzi canteranno i grandi successi radiofonici, e Linus si siede al tavolo come quinto giudice.

Si inizia con Davide, a cui è stato assegnato Can’t feel my face di The Weekend. È nelle sue corde: Linus ammette che, fino a qualche settimana fa, lo aveva sottovalutato. Invece è riuscito a proporre la canzone all’altezza dell’autore.

Si prosegue con gli Urban Strangers: Pompei dei Bastille. Se fosse un discografico, Linus investirebbe su di loro in quanto quellic on il più ampio margine di crescita. Non convinto dall’inedito, li ha invece trovati magnifici qui perché sono riusciti a non cadere nell’effetto deja vu.

Giosada canta The best day of my life degli American  Authors. E lo fa addirittura con le cuffie rotte: Fedez si chede come ci sia riuscito. A Linus è piaciuto moltissimo, soprattutto nell’inedito.

Chiudono la manche i Moseek: Lean on dei Major Lazer. Per Linus, Elisa ha più carisma della cantante dei Major Lazer: meglio così.

Riepilogo delle performance, per la seconda volta stop al televoto. Linus viene congedato.

Arriva la busta.  Vanno in finale Giosada, Urban Strangers e Davide. A scontrarsi con Enrica dunque, i Moseek.

“Cavalli di battaglia” per loro: Something gonna hold me di Christina Aguilera per Enrica, Somebody to love dei Jefferson Airplane per i Moseek.

La parola passa ai giudici.  Fedez e Skin salvano ciascuno il proprio concorrente, Mika elimina Enrica ed Elio i Moseek. Tilt:  200 secondi al pubblico per votare.

Si salva Enrica: i Moseek sono fuori. Giovedì prossimo la diretta è dal Forum di Assago: ci saranno Coldplay, Cesare Cremonini, Skunk Anansie, Elio e le Storie Tese, Fedez e Mika in duetto. Linea all’ultimo Extra Factor.



0 Replies to “X Factor 9, la semifinale: fuori i Moseek”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*