Connect with us

Intrattenimento

Max Giusti al Dopofestival sarò Ligabue, Al Bano, Vasco Rossi e Malgioglio

Il conduttore di SuperMax inviato a Sanremo per il DopoFestival targato Nicola Savino e Gialappa's Band
Giancarlo Leone

Pubblicato

il

Il conduttore di SuperMax inviato a Sanremo per il DopoFestival targato Nicola Savino e Gialappa's Band
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Fervono i preparativi e il comico è già nella città dei fiori per preparare i suoi interventi, molti dei quali hanno fatto parte dell’ultimo spettacolo che Max Giusti ha presentato a Roma, Pezzi da 90, prima al Teatro Olimpico e poi, dopo il crollo del palazzo sul Lungotevere Flaminio, al Teatro Brancaccio, dal 3 al 6 febbraio.

{module Google ads}

Lei ha dovuto interrompere lo spettacolo al Teatro Olimpico per il crollo degli ultimi piani del palazzo dove era anche ubicato il teatro. Si è sentito coinvolto?

Certo, sono rimasto estremamente colpito ma, per fortuna, a parte i danni, non ci sono state vittime. Ho trovato una nuova casa per il mio spettacolo, Pezzi da 90, ma il mio desiderio, quanto prima, è quello di organizzare uno spettacolo per raccogliere i fondi per le persone che abitano e lavorano nell’edificio. E anche per il Teatro Olimpico che sono certo aprirà prestissimo”.

Intanto si sta preparando per il Dopofestival, che dopo 8 anni ritorna. Quale sarà il suo ruolo?

Ma ancora non so bene cosa farò. Stiamo mettendo a punto la scaletta, anche perché non sarò solo. Posso dire, comunque, che cercherò di far ridere con i miei personaggi diventati famosi alla radio con Super Max per tanti anni tutte le mattine su Radiodue e prima in tv con Quelli che il calcio.

Vuol dire che il Dopofestival si ispira a Quelli che il calcio?

Ecco, al Dopofestival si respirerà la stessa atmosfera di Quelli che il calcio. Ci saranno Nicola Savino, la Gialappa’s Band. Probabilmente, per quanto mi riguarda, non mancheranno tra i personaggi che imiterò quelli familiari, figure entrate con prepotenza nelle case degli italiani grazie allo schermo televisivo: Libague, Al Bano, Vasco Rossi, Malgioglio. Vi aspetto in tv dopo il Festival da martedì sera”.

In questo momento sta impazzando al cinema Checco Zalone. Il suo film Quo vado ha incassato ai botteghini più di 60 milioni di euro. Mai pensato di fare un film alla Zalone?

Non conosco personalmente Checco Zalone ma per me è bravissimo. Anch’io, come lui, sono costretto a fare tutto da me, anche se penso che il mondo dello spettacolo possa andare avanti anche senza di me, ma tutto quello che faccio è cosa mia. Un sabato sera su Raiuno, prendo e me lo scrivo. E un film, se lo farò, sarà così”.

            


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Intrattenimento

David di Donatello 2021 diretta 11 maggio: tutti i vincitori della 66° edizione

Carlo Conti assegna le statuette ai protagonisti del cinema italiano. David alla carriera a Sandra Milo. David Speciali a Monica Bellucci e Diego Abatantuono.
Irene Verrocchio

Pubblicato

il

David di Donatello 2020 diretta 8 maggio
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Martedì 11 maggio, in diretta dalle 21.25 su Rai 1, Carlo Conti conduce la serata dedicata ai David di Donatello 2021. La 66° edizione si svolge dagli Studi Fabrizio Frizzi e dal Teatro dell’Opera di Roma.

A differenza della scorsa edizione, svoltasi senza pubblico, la cerimonia torna ad essere gremita da una ristretta percentuale di spettatori. Presenziano infatti solo i candidati di tutte le categorie. Nel corso dell’evento vengono assegnati 25 David di Donatello ed altri Premi Speciali.

Viene infatti consegnato a Sandra Milo il David alla Carriera mentre Monica Bellucci e Diego Abatantuono ricevono il David Speciale. Ai professionisti sanitari Silvia Angeletti, Ivanna Legkar e Stefano Marongiu sono assegnate tre targhe denominate David 2021 – Riconoscimento d’Onore. Il loro merito è di aver contribuito alla ripresa in sicurezza delle attività cinematografiche durante le pandemia.

Ospiti della serata Enrico Brignano e Laura Pausini che dalla cornice del Teatro dell’Opera interpreta dal vivo Io sì. E’ il singolo che ha vinto ai Golden Globes 2021 come migliore canzone originale. E’ stato scelto da Edoardo Ponti nel film La vita davanti a sé con Sofia Loren.

David di Donatello 2021 diretta 11 maggio Laura Pausini

David di Donatello 2021, diretta 11 maggio, Laura Pausini

L‘apertura della cerimonia dei David di Donatello 2021 è affidata a Laura Pausini. L’artista interpreta dal Teatro dell’Opera il brano Io sì con il quale ha trionfato agli ultimi Golden Globes. 

La Pausini è visibilmente emozionata nel raccontare che il singolo è stato premiato come miglior canzone originale in un film interpretato da Sophia Loren. Si congratula con lei il Ministro Franceschini, in studio con Carlo Conti.

Franceschini lancia un messaggio di ottimismo per il settore del cinema, che dopo un periodo complicato, sta lentamente ripartendo. Stanno infatti gradualmente riaprendo i teatri e le sale con capienza ridotta. Tra gli altri progetti del Governo anche l’ampliamento di Cinecittà.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Le Iene Show

Le Iene 11 maggio, tutti i servizi, lo scherzo di Giulia Salemi a Pierpaolo Pretelli

Le Iene Show 11 maggio, tutti i servizi della puntata odierna. Lo scherzo a Pierpaolo Pretelli con la partecipazione di Giulia Salemi.
Lorenzo Mango

Pubblicato

il

Le Iene 11 maggio
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Le Iene Show è in onda anche questa sera, martedì 11 maggio 2021, in prima serata su Italia 1. Alessia Marcuzzi e Nicola Savino conducono la puntata insieme alle voci della Gialappa’s Band. 

Come già accaduto nel corso della puntata di martedì 4 maggio 2021, Le Iene hanno scelto un altro concorrente del Grande Fratello Vip come vittima dello scherzo di Nicolò De Devitiis. Pierpaolo Pretelli e Giulia Salemi si sono innamorati nel corso dell’ultima edizione del reality show, e ad oggi sono ancora insieme. La Salemi, che ha origini iraniane, è stata complice delle Iene e ha fatto credere a Pretelli, la vittima dello scherzo, di avere due genitori musulmani estremamente tradizionalisti.

Come prova del suo amore, la Salemi chiede a Pretelli di conoscere i suoceri, e diventare musulmano, per accontentare gli invadenti genitori. Che, in realtà, sono due attori ingaggiati dalle Iene.

Potete recuperare la puntata, e i singoli servizi estrapolati, dal sito ufficiale Iene.it, o su MediasetPlay.

Le Iene 11 maggio, lo scherzo a Marco Maddaloni

Inizia la puntata, i conduttori presentano Marco Maddaloni, campione di judo, ex concorrente dell’Isola dei Famosi e, questa sera, vittima di uno scherzo delle Iene.

A Maddaloni le Iene hanno fatto credere che un infiltrato nella sua nuova abitazione, dove si stanno svolgendo dei lavori, abbia girato dei video che ritraggono i suoi figli. Video che, in breve tempo, sono diventati virali con il titolo “Stupidi bambini italiani”. In breve tempo, Maddaloni capisce che il videomaker potrebbe essere un nuovo operaio che non aveva mai visto prima: un uomo di nome Massimo.

Maddaloni si innervosisce sempre più, mentre tutti i suoi amici, complici delle Iene, gli scrivono preoccupati per via della diffusione dei video su internet. Infine, Massimo arriva nel cantiere della nuova casa, e Maddaloni lo aggredisce arrabbiatissimo. Tanto violentemente che le Iene devono intervenire per fermarlo.

Subito dopo, è proposto lo scherzo di Giulia Salemi a Pierpaolo Pretelli. Anche la Salemi e Pretelli sono ospiti in studio per commentare lo scherzo di cui Pretelli stesso è stato vittima.

 

 

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

L’Eredità: Roberto nuovo campione ma senza montepremi

ll professore pugliese è riuscito a sconfiggere le sfidanti al Triello ma non è riuscito ad individuare la parola corretta della Ghigliottina.
Irene Verrocchio

Pubblicato

il

l eredità 9 maggio 2021 Rai 1
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

L’Eredità ha un nuovo campione: si chiama Roberto, viene da Bari ma risiede a Caldonazzo in provincia di Trento.

Il neocampione Roberto è riuscito a sconfiggere al Triello Amanda e Costanza. Il professore però non è riuscito a conquistare la Ghigliottina, del valore di 45.000 euro. Roberto prende il posto dell’avvocato Davide.

l eredità 9 maggio costanza

L’Eredità: il percorso di Roberto

Nella diretta del 9 maggio Flavio Insinna presenta gli sfidanti del neocampione Davide. E’ nato Sant’Agata dei Goti (Benevento) ma vive ora a Milano dove lavora come avvocato. Il suo sogno però è di diventare magistrato.

Il primo avversario è Roberto; è nato Bari ma vive in provincia di Trento. E’ docente di geometria. Nel primo gioco deve abbinare ogni oggetto al proprio colore bianco rosso o verde.

Costanza invece vive a Milano, studia Terapia occupazionale e fa volontariato in ospedale. La giovane deve specificare se dei volti noti sono romani o toscani.

I telespettatori ritrovano anche l’ex campione Massimiliano, da Ferrara, che ha la passione per il canto. Il concorrente deve distinguere se alcuni personaggi sono dei fumetti o dei cartoni animati.

Amanda è laureata in scienze motorie e sta proseguendo gli studi per la magistrale. E’ anche insegnante di cardiofitness. Per la ragazza il compito di specificare se alcuni personaggi del mondo dello spettacolo sono cantanti o sportivi.

Il quarto concorrente è Daniele, che partecipò all’Eredità nel 2012. Vive ad Ancona, è laureato al Dams ed è un videomaker. Deve spiegare se gli animali citati sono pesci o uccelli.

E’ presente anche la sceneggiatrice Francesca. Per lei un abbinamento a tema culinario. Deve riferire se alcuni piatti sono in bianco o al sugo.

Si sfidano nella prima scalata dei 60 secondi Costanza e Daniele. Quest’ultimo è il primo concorrente eliminato.

l eredità 9 maggio una o l'altra

L’Eredità, il gioco L’una o l’altra

Il secondo gioco è L’una o l’altra dove per ogni domanda il conduttore fornisce due possibili alternative. Al termine del primo giro non hanno risposto in maniera corretta Davide, Amanda e Massimiliano.

Il campione compie il doppio errore e punta il dito contro Amanda. La studentessa riesce però a rimanere in gioco.

eredità quattro date

Le Quattro Date

Per il gioco Le Quattro Date L’Eredità ha scelto come anni il 1951, 1970, 1995 e il 2015. Gli autori del primo errore sono Roberto e Massimiliano. E’ però quest’ultimo a compiere la doppietta e sceglie proprio Roberto come sfidante nel gioco dei 60 secondi.

Massimiliano è obbligato a lasciare lo studio. Prima di andare via ci tiene a mandare un saluto a sua madre.

eredità paroloni

L’Eredità, i Paroloni

Il conduttore introduce il gioco successivo. Si tratta dei Paroloni nel quale i concorrenti devono indovinare il significato di parole desuete. Il primo termine è Arringo, indovinato da Roberto, che significa corsa a cavallo. Costanza invece ha invece individuato il significato di Brogna, ovvero conchiglia.

Si confrontano di conseguenza nei 60 secondi Amanda e Francesca. Quest’ultima però per pochi secondi di differenza non riesce a rimanere in gara.

l eredità 9 maggio triello

Nella puntata del 9 maggio si sfidano al Triello Roberto, Amanda e Costanza.

Inizia Roberto che risponde correttamente agli argomenti Sport (10.000 euro), Curiosità (20.000 euro), Italiano (20.000 euro).

Amanda invece conquista le categorie Fantasia (30.000 euro), Musica (10.000 euro), Letteratura (30.000 euro). Costanza è l’unica concorrente che non è riuscita a rispondere ad alcun tema.

Amanda ha il montepremi più alto e può arrivare alla Ghigliottina se risponde correttamente alle prossime domande. Gli argomenti scelti sono Palio di Siena e Giornate internazionali. A causa di un errore è Roberto a diventare il nuovo campione.

l eredità 9 maggio ghigliottina

L’Eredità, la Ghigliottina di Roberto

Roberto affronta la Ghigliottina con la somma di 180.000 euro. Deve scegliere tra i seguenti abbinamenti: originale o classico, titolo o opera, portare o andare, tutti o notti, critico o praticoIl neocampione dimezza due volte, il montepremi scende così a 45.000 euro.

Le parole della Ghigliottina del 9 maggio sono:

  • classico
  • titolo
  • portare
  • tutti
  • pratico

Roberto ha scelto come termine manuale. La parola corretta della Ghigliottina, però, è esempio.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it