Connect with us

Intrattenimento

Portobello | 27 ottobre 2018 | La prima puntata e la recensione

La prima puntata di Portobello, il programma di Rai 1 condotto da Antonella Clerici, in onda il 27 ottobre 2018, in tempo reale.
Avatar

Pubblicato

il

La prima puntata di Portobello, il programma di Rai 1 condotto da Antonella Clerici, in onda il 27 ottobre 2018, in tempo reale.
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Antonella Clerici ha aperto la prima puntata così: “Come in una favola, c’era una volta Portobello e c’è ancora…”. E’ andato in onda, quindi, un omaggio allo storico Portobello e ad Enzo Tortora.

Antonella Clerici ha condiviso i propri ricordi personali legati a Portobello: “Mai e poi mai, avrei immaginato di essere qui a condurlo, questo programma…”.

Lo studio ha dedicato un applauso ad Enzo Tortora. La storica sigla è stata eseguita dal coro Mariele Ventre dello Zecchino d’Oro insieme ad Arisa.

Il primo inserzionista è stato un nonno che è entrato in studio con la sua invenzione: un triciclo/passeggino. Chiunque, con quest’invenzione, può portare in giro i propri nipotini, andandosene comodamente in bicicletta.

Antonella Clerici ha presentato Carlotta Mantovan e le centraliniste di questa nuova edizione, tutte ragazze che non fanno parte del mondo dello spettacolo.

Successivamente, la vera star del programma, il pappagallo Portobello, ha fatto il proprio ingresso in studio, scortato da due bodyguard.

Arisa è stata la prima ad aver tentato di far parlare il pappagallo, non riuscendoci.

Antonella Clerici ha presentato un signore di nome Franco, professione inventore, che ha concepito un modo per far raddrizzare la torre di Pisa, non del tutto, però, perché altrimenti perderebbe il proprio fascino…

Il signor Franco ha spiegato nei dettagli il suo progetto. L’idea, sostanzialmente, è quella di togliere degli “spicchi” di torre alla base.

Antonella Clerici ha presentato un parrucchiere professionista di nome Pasquale che ha dato vita ad un’iniziativa nata dopo il terremoto del Centro Italia del 2016: lavorare gratis, durante il suo giorno libero, a favore di chi ha bisogno.

L’obiettivo di Pasquale era quello di estendere questa iniziativa anche ad altri parrucchieri e trovare uno spazio fisso dove poter svolgere quest’attività benefica.

Paolo Conticini, in collegamento da Napoli, ha invitato le persone di Piazza del Municipio a tagliarsi i capelli e a far girare la voce riguardante l’iniziativa.

Carlo Verdone ha raggiunto Antonella Clerici al centro dello studio dopo essersi esibito come batterista.

L’attore e regista romano ha parlato della sua passione per i 33 giri (ne possiede 22mila) e della musica che ascoltava durante il periodo della sua giovinezza. Verdone e la Clerici hanno ballato al ritmo di Una lacrima sul viso.

Carlo Verdone ha mostrato le chicche della sua collezione.

Nel frattempo, il parrucchiere Pasquale è riuscito subito a trovare uno spazio per la sua iniziativa.

Carlo Verdone era in cerca della colonna sonora del suo film Bianco, Rosso e Verdone e della copertina di un disco degli Who.

In cambio, l’attore romano ha offerto un LP della colonna sonora di Troppo Forte, di cui esistono solo tre pezzi, e un copione del suo film Benedetta follia.

Un cerco/offro ha riguardato anche la musica lirica.

Carlo Verdone, infine, ha anche tentato di far parlare Portobello, imitando i suoi personaggi più famosi.

Antonella Clerici ha intervistato un signore di nome Gaetano, un uomo di 71 anni che sta cercando due fratelli, dai quali fu separato in tenera età, da circa sessant’anni. Gaetano: “Quando me li portarono via, è come se mi avessero staccato un braccio”.

Il signor Gaetano ha ricevuto il passaporto di uno dei suoi fratelli, Santino, che, in America, ha cambiato nome in John. Gaetano ha visto una foto di com’è adesso: il fratello Santino non è potuto venire in Italia a causa di problemi di salute.

Gaetano ha ricevuto anche il passaporto del secondo fratello, Giuseppe. Antonella Clerici ha invitato Gaetano ad urlare il nome di Giuseppe: i due fratelli si sono abbracciati in studio.

Verdone, subito dopo, ha chiesto anche un doppio cd di Jimi Hendrix, offrendo in cambio un ritratto di Sergio Leone. L’attore è riuscito a trovare la colonna sonora di Bianco, Rosso e Verdone.

Successivamente, Napoleone ha fatto il proprio ingresso in studio. In realtà, si è trattato di un generale belga con una forte passione per Napoleone. Il generale ha mostrato tutti i propri cimeli riguardanti l’era napoleonica.

Il generale belga ha chiesto sia altri cimeli di Napoleone che uno spazio all’Isola d’Elba, dove lui vive, per poterli esporre.

Nel frattempo, Piazza del Municipio di Napoli ha iniziato a popolarsi di donne: i parrucchieri dell’associazione Salvi per un pelo hanno, quindi, cominciato a lavorare.

Dopo il secondo collegamento con Napoli, è entrato in studio Pietro Paolo, un ragazzo di 31 anni con la passione della fisarmonica, della musica popolare anni ’60 e della poesia.

Nella rubrica dei Fiori d’Arancio, Pietro Paolo, ovviamente, cerca l’anima gemella, una donna “non troppo grassa e non troppo magra” e senza tatuaggi. Antonella Clerici gli ha proposto la centralinista Danila, una ragazza mediterranea.

Carlo Verdone ha dato consigli a Pietro Paolo che, a 31 anni, non ha mai dato un bacio: “E che volete, quindi, da me?”.

Verdone ha trovato tutto ciò che cercava.

Subito dopo, Antonella Clerici ha intervistato Cinzia, una donna che lavora nell’ambito del collezionismo. Cinzia ha mostrato alcuni degli oggetti più curiosi dei quali è in possesso. Tra questi, Antonella Clerici si è soffermata su un diario: la legittima proprietaria, Tiziana, era presente in studio.

Tiziana, da piccola, era innamorata di Gianni Rivera: l’ex calciatore, successivamente, ha fatto il proprio ingresso in studio. Rivera le ha regalato una sciarpa del Milan ma Tiziana ha cambiato squadra: oggi, è tifosa della Roma.

Antonella Clerici ha presentato Francesco, un ragazzino di 11 anni con la passione per i volatili. Francesco ha provato a far parlare Portobello senza riuscirci.

Francesco ha offerto la propria esperienza, nonostante la giovanissima età, per fare conferenze ed eventi.

Pietro Paolo, nel frattempo, ha trovato una ragazza di Napoli interessata a lui.

Carlo Verdone, oltre ad aver trovato tutto, ha ricevuto in regalo un album con la quinta di Beethoven diretta da Carlos Kleiber.

Le signore Lucia e Nunzia, una proveniente dalla Puglia e una proveniente dalla Basilicata, hanno rivendicato la paternità di un tipico piatto pasquale: il Cazzomarro. Ovviamente, il nome del piatto ha provocato ilarità in studio. Clerici: “Ho paura di finire su Blob per i prossimi 30 anni!”.

Le due signore hanno provato a far parlare Portobello e non ci sono riuscite neanche loro.

Antonella Clerici ha parlato del presunto spettro di Gianni Caproni che, si dice, aggiri negli studi di Via Mecenate.

Tre “cacciatori di fantasmi”, successivamente, hanno parlato della strumentazione in loro possesso per captare la presenza dei fantasmi e si sono messi a disposizione di coloro che vogliono appurare la presenza di presunte entità.

Antonella Clerici ha parlato direttamente con Francesca, la ragazza interessata a Pietro Paolo.

Successivamente, è andato in onda un filmato dedicato ad un gruppo di persone che ha vissuto un’esperienza simile a quella vissuta dai ragazzi thailandesi rimasti intrappolati in una grotta , l’estate scorsa.

I tre protagonisti, Maurizio, Stefano e Barbara, hanno raccontato la loro esperienza anche in studio e hanno visto le immagini di un telegiornale Rai, andato in onda all’epoca, che non avevano mai visto. Il loro appello era indirizzato ai soccorritori che hanno salvato loro la vita.

Antonella Clerici, quindi, ha presentato Giuseppe, un pensionato con la passione per il ballo, proveniente da Caserta, che si è offerto come insegnante nei centri per anziani.

Alcune donne del pubblico hanno ballato insieme al signor Giuseppe sulle note de La bomba.

Collegamento finale con Paolo Conticini da Napoli: i parrucchieri di Salvi per un pelo hanno avuto oltre un centinaio di clienti a Piazza del Municipio.

E’ andato in onda un filmato tratto da Portobello, andato in onda nel 1977: ventisei bambini provenienti da Eboli avevano fatto la richiesta di 26 cappelli da bersaglieri. I ventisei bambini, oggi ovviamente adulti, hanno fatto il loro ingresso in studio.

Antonella Clerici ha intervistato una coppia, Michele e Maria: lui faceva il bersagliere a Pordenone, lei aveva il senso di colpa di aver buttato il cappello da bersagliere del marito.

Portobello ha regalato un cappello da bersagliere a Michele e l’ha ricevuto direttamente dal suo comandante.

Uno dei soccorritori che salvò la vita a Maurizio, Stefano e Barbara si è collegato telefonicamente con Antonella Clerici.

Il sondaggio dei social network ha stabilito che il Cazzomarro è pugliese e non lucano.

I protagonisti di questa puntata hanno provato a far parlare Portobello. Nessuno è riuscito nell’intento.

La prima puntata di Portobello è terminata qui.

Il primo errore da evitare, nel valutare la prima puntata del nuovo Portobello di Rai 1, condotto da Antonella Clerici, è proprio quello di lasciarsi andare ad inutili paragoni con il passato.

Non si può sfuggire, però, alla seguente domanda: Portobello è ancora attuale? Mantiene un senso nel contesto televisivo odierno?

La domanda in questione è necessaria quando si parla di reboot di programmi televisivi storici (negli ultimi anni, abbiamo assistito a tanti esperimenti televisivi di questo genere). Alcuni format storici sono invecchiati bene, altri, semplicemente, no. Non c’è una regola anche se, nel caso di Portobello, era facile giungere a qualche considerazione elementare.

Portobello è il papà di tutti gli “emotional” e “people” show ai quali abbiamo assistito, sostanzialmente, negli ultimi venti, se non addirittura trenta, anni.

Sui social, coloro che hanno rimproverato a Portobello l’eccessiva somiglianza con C’è posta per te o Carramba, che sorpresa! dovrebbero ricevere delle bacchettate sulle nocche delle mani.

Un’altra domanda, però, è lecita: considerando che alcuni programmi televisivi figli di Portobello, a loro volta, sono già entrati nella storia e considerando anche l’attuale messa in onda di un programma storico come C’è posta per te, people show che non accenna minimamente ad invecchiare, Portobello è realmente utile?

La domanda acquisisce maggior valore se pensiamo anche al web e ai social network grazie ai quali, oramai, si può avere tutto in un batter di ciglia.

Nell’utilità di un programma, in questo caso, si può cercare l’eventuale contemporaneità dello stesso.

La nuova edizione di Portobello può far sorridere il pubblico dei “più grandi” ma può lasciar spiazzato un pubblico che, non avendo vissuto l’epoca di Enzo Tortora, non può farsi un’idea obiettiva del programma, nemmeno se si va a cercare e vedere le vecchie puntate di Portobello nelle teche Rai. Un pubblico di giovani, anche superficialmente, lo bollerebbe come vecchio, punto e basta.

Il discorso è semplice e complesso allo stesso tempo: programmi come Rischiatutto, Sarabanda, Furore, Milano-Roma, avevano un senso poiché non sono stati corrosi eccessivamente dal tempo.

Portobello, sì, è semplicemente anacronistico, valido se concepito come “operazione nostalgia”, inconcludente se concepito come programma realmente utile e necessario.

Parlando del programma in sé, inoltre, il pubblico ha percepito la sgobbata di Antonella Clerici nel portare a casa tre ore e mezza di programma in diretta. Dirigere il traffico si è rivelato più complicato del previsto (questo Portobello era un programma più adatto ad una conduzione a due) e, di conseguenza, il ritmo ne ha risentito.

L’operazione Portobello, dopo la messa in onda della prima puntata, si sta rivelando ancor più rischiosa di quanto lo fosse già alla vigilia.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement
1 Commento

1 Commento

  1. Avatar

    Franco Celli

    10 Febbraio 2019 at 20:39

    Buon giorno, dopo mesi ho visto il filmato della prima puntata di Portobello, siamo sinceri, l’intervento con la torre è stato un momento importante. Si sono io Franco Celli il titolare del brevetto del progetto della torre di Pisa. L’onda della prima puntata di Portobello non è ancora esaurita e spesso sono invitato a manifestazioni, chiedo se è possibile avere il plastico della torre (anche in prestito), sono certo che sarebbe un fatto positivo.
    Distintamente
    Franco Celli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Intrattenimento

Maurizio Costanzo show 14 aprile: intervista a Malika Chalhy, reunion Zorzi-Orlando-Oppini

Tutti gli ospiti e le anticipazioni della quarta puntata dello show condotto da Maurizio Costanzo. Presenti, tra gli altri, Arisa ed Alberto Urso, Caterina Balivo e Rita Rusic.
Irene Verrocchio

Pubblicato

il

Maurizio Costanzo Show 14 aprile Canale 5
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mercoledì 14 aprile, in seconda serata su Canale 5, va in onda la quarta puntata del Maurizio Costanzo Show. Il conduttore affronta il tema sui rapporti tra uomini e donne e prosegue la sua battaglia contro l’omofobia.

Maurizio Costanzo Show 14 aprile Malika Chalhy

Maurizio Costanzo Show 14 aprile, Malika Chalhy

Nella puntata del 14 aprile Maurizio Costanzo continua ad occuparsi di casi di omofobia. Sette giorni fa aveva ospitato Jean Pierre Moreno, vittima di un’aggressione in una stazione della metropolitana di Roma per un bacio scambiato con il suo compagno.

Questa settimana invece ha realizzato un’intervista esclusiva a Malika Chalhy. Si tratta della 22enne di Castelfiorentino che è stata cacciata di casa dai propri genitori per aver confessato di essersi innamorata di una ragazza.

Malika Chalhy ha ricevuto centinaia di messaggi di solidarietà da persone comuni e da personaggi dello spettacolo. Hanno preso le sue difese, tra gli altri, Fedez, Alessandra Amoroso ed Eloide che ha anche sostenuto la raccolta fondi organizzata dalla cugina di Malika. La ragazza racconta le difficoltà che ha dovuto affrontare dopo il coming out. La sua storia può essere d’esempio per i giovani che non trovano il coraggio di rivelare ai genitori la propria omosessualità.

Maurizio Costanzo Show, i docenti di Amici, Balivo, Federica Angeli

Nella quarta puntata del Maurizio Costanzo Show il presentatore ospita Rudy Zerbi ed Arisa, attualmente docenti di canto ad Amici 2021. Arisa duetta con il tenore polistrumentista Alberto Urso, vincitore di Amici 18, in Guarda che Luna di Fred Buscaglione. E dedica a Malika Chalhy Sincerità, con il quale vinse nella categoria Nuove Proposte a Sanremo 2009.

A loro si uniscono Caterina Balivo che ha partecipato come giudice all’ultima edizione dello show Il Cantante Mascherato. Ma anche Giuseppe Cruciani, conduttore de La Zanzara su Radio 24.

Torna la giornalista di cronaca giudiziaria Federica Angeli. Vive sotto scorta dal luglio 2013 a causa delle sue inchieste sulla criminalità organizzata a Roma, in particolare ad Ostia, dove continua a risiedere con la propria famiglia. Da qualche tempo anche i suoi figli vivono sotto protezione.

Salta invece la presenza del Governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca che ha declinato l’invito per altri impegni lavorativi.

Maurizio Costanzo Show 14 aprile trio Zorzi Orlando Oppini

 

Zorzi, Orlando con Francesco Oppini

E’ presente ancora una volta Tommaso Zorzi per una reunion con Stefania Orlando e Francesco Oppini, con i quali ha condiviso l’esperienza del GF Vip 5.  A loro si unisce anche un’ex gieffina dell’edizione precedente, la produttrice cinematografica Rita Rusic. Secondo le anticipazioni Zorzi ed Oppini duettano in Your song di Elton John.

In apertura di puntata invece si esibisce sul palco anche la Banda Musicale della Polizia di Stato. Il Corpo di Polizia celebra il 169° anniversario della sua Fondazione.

Il Maurizio Costanzo show è prodotto da Fascino P.g.t. per Mediaset ed è trasmesso dagli Studi De Paolis di Roma. Le puntate già andate in onda sono disponibili sulla piattaforma Mediaset Play.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

Game of games 14 aprile 2021 ospiti e giochi della terza puntata

Tutti gli ospiti e i giochi che si alternano nella terza puntata del programma condotto da Simona Ventura.
Stefano Della Felce

Pubblicato

il

Game of Games 14 aprile Simona Ventura
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mercoledì 14 aprile, Simona Ventura conduce il terzo appuntamento con Game of Games – Gioco Loco. L’appuntamento è in prima serata su Rai 2.

Il grande lunapark della trasmissione si accende per una nuova serata. E si prepara ad accogliere 6 concorrenti NIP (Non Important Person) che, puntando sulle abilità di altrettanti valorosi VIP, faranno di tutto per cercare di conquistare il montepremi in palio.

Game of games gioco loco

Game of games 14 aprile 2021 gli ospiti

Gli ospiti che intervengono nella puntata sono: Jody Cecchetto, Max Giusti, Elettra Lamborghini, Enzo Miccio, Franceska Pepe e Scintilla. Sei personaggi noti del patinato mondo dello spettacolo che presentano caratteristiche molto diverse tra loro. Ma tutte fondamentali per superare le prove che il game show, prodotto da Blu Yazmine, ha in serbo per loro.

Ai concorrenti, l’arduo compito di scegliere con chi schierarsi per affrontare il gioco stabilito dal sorteggio. Mai dimenticare, infatti, che l’accesso all’ambita Sedia Musicale avviene solo per lo sfidante che saprà riconoscere il VIP più prestante per la specifica prova che dovrà affrontare.

D’altra parte, come i telespettatori hanno constatato nel corso delle puntate andate in onda, in Game of Games – Gioco Loco l’imprevisto è sempre dietro l’angolo. Basta dare una risposta errata o toccare un pulsante sbagliato, per scatenare reazioni improvvise quanto rapide delle macchine del grande lunapark, che porteranno il giocatore a finire acqua, “volare via” o precipitare in una botola.

Chi riuscirà ad arrivare al gioco finale per tentare di vincere il montepremi in palio? Lo scopriremo solo questa sera, mercoledì 14 aprile in prima serata su Rai2.

Gli ascolti del programma

Gli ascolti non hanno premiato finora il programma condotto da Simona Ventura. I risultati dell’Auditel, infatti, si sono rivelati molto al di sotto delle aspettative della vigilia. La prima puntata si è fermata a 1.267.000 telespettatori con 5.1% di share disilludendo chi si attendeva di più da un programma che è la versione italiana dello show statunitense condotto da Ellen deGeneres.

La seconda puntata ha fatto registrare un vero e proprio crollo. Il grande luna park di Rai 2 si è fermato al 3.7% di share. Un risultato che ha fatto intuire come esiste ed è reale, la possibilità di una ulteriore discesa. Il problema è che Game of Games, Gioco loco è un programma adatto al pubblico americano ma molto meno a quelli italiano. Infatti la platea italiana, dopo la curiosità della prima puntata, ha del tutto abbandonato il luna park per altri lidi televisivi.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

Fuori tema 13 aprile, la prima puntata, tutti gli sketch proposti

La prima puntata di Fuori Tema, lo show comico ideato dal duo Ale e Franz. Tutti gli sketch e i personaggi proposti.
Lorenzo Mango

Pubblicato

il

Fuori tema 13 aprile michele bravi
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il nuovo show comico Fuori Tema è al suo esordio oggi, 13 aprile 2021, in seconda serata su Rai 2. L’appuntamento con il duo comico Ale e Franz è trasmesso alle 22.50, subito dopo il one man show Un’ora sola Vi vorrei, di Enrico Brignano.

Come ribadito nel corso della conferenza stampa di presentazione del programma, Ale e Franz considerano Fuori Tema il coronamento del loro percorso artistico finora effettuato. Pertanto, gli sketch che hanno realizzato sono un mix di classici estratti dal loro repertorio e di contenuti completamente innovativi. Sono previste in tutto 8 puntate di Fuori Tema, in onda ogni martedì sempre su Rai 2 a partire da questa sera.

Vi ricordiamo che potete seguire Fuori Tema anche in streaming online, visitando il sito RaiPlay.

Fuori tema 13 aprile

Fuori tema 13 aprile, la diretta

Inizia il programma, Ale e Franz entrano in studio a ritmo di musica, suonando rispettivamente la chitarra e la tastiera. Mentre il numero musicale continua, raccontano alcune battute. Come:Ricordiamoci che i comandamenti sarebbero stati di più, se Mosè avesse avuto un PC anziché doverli incidere uno ad uno nella pietra!”.

Poi inizia il primo sketch della serata, a tema Poliziotto Buono e Poliziotto Cattivo. “Perchè devo sempre farlo io il poliziotto cattivo? Io scrivo poesie, sono sensibile, non mi va più di fare il poliziotto cattivo. Canto nel coro della chiesa!” afferma Ale-poliziotto. Segue uno degli sketch ricorrenti nel corso delle varie puntate di Fuori Tema: i due padri che guardano i figli giocare a calcio. Solo che per dimostrare la validità dei loro pargoli, inventano storie impossibili a loro supporto. “Mio figlio quando c’è un temporale coi fulmini gioca con una spranga di ferro in mano, per mettere più pepe alla partita” afferma Franz-padre.

Quindi, un grande classico di Ale e Franz: la conversazione tra due uomini seduti su una panchina.

Dopo una breve interruzione pubblicitaria inizia un nuovo sketch con protagonisti un anziano e un agente della sezione artificieri alle prese con una bomba in un bagno. Il problema è che l’anziano continua a impicciarsi e impedisce all’agente di lavorare per spegnere l’ordigno.

Michele Bravi ospite di Fuori Tema

Il primo ospite di Fuori Tema questa sera, 13 aprile, è il musicista e cantante Michele Bravi. Ale e Franz chiacchierano con lui in una sorta di intervista, ma molto rilassata. Poi, lui si esibisce in uno dei suoi brani originali: intitolato Il diario degli errori. 

Quindi inizia un nuovo sketch. I personaggi sono due amici che prendono un caffè insieme. Solo che uno dei due, Ale, insiste affinchè l’altro condisca il caffè con la sambuca, poi con del latte, anche se lui è allergico. Segue la trasmissione del “Good night show” il late night fittizio con ospiti assurdi provenienti dalla storia dell’umanità. In questa prima puntata di Fuori Tema, ad esempio ci sono Gesù (interpretato da Franz) e Giuda Iscariota (interpretato da Ale).

“Ci siamo incrociat- ehm, intendevo incontrati… stamattina. Scusa Gesù” afferma Giuda-Ale. I due battibeccano continuamente. L’obiettivo del presentatore, nella finzione dello sketch, è riappacificarli; e alla fine, riesce nell’impresa, almeno finchè Gesù-Franz non scopre il piano di Giuda-Ale.. “Vabbè, ma è fintissima questa storia, ci sono trentamila euro di compenso? Ma Lui mi ha fatto firmare una liberatoria! Traditore!” esclama Gesù.

Segue un altro degli sketch ricorrenti della trasmissione, con protagonisti due cani che parlano male dei loro padroni. Subito dopo, proseguono con un omaggio a Romeo e Giulietta, che Ale e Franz avrebbero dovuto rappresentare in teatro in questo periodo. Ale è Giulietta, Franz è Romeo.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it