Connect with us

Intrattenimento

Tu sì que vales | 3 novembre 2018 | Tutte le esibizioni della sesta puntata

La sesta puntata di Tu sì que vales, il talent show di Canale 5 con Maria De Filippi, Gerry Scotti, Rudy Zerbi e Teo Mammucari, in tempo reale.

Pubblicato

il

La sesta puntata di Tu sì que vales, il talent show di Canale 5 con Maria De Filippi, Gerry Scotti, Rudy Zerbi e Teo Mammucari, in tempo reale.
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La sesta puntata di Tu sì que vales è iniziata, come di consueto, con i tre conduttori, Belen Rodriguez, Alessio Sakara e Martin Castrogiovanni, che hanno presentato i quattro giudici: Maria De Filippi, Gerry Scotti, Teo Mammucari e Rudy Zerbi.

Dopo uno scambio di “minacce” tra Alessio Sakara e Rudy Zerbi (“Se vuoi la rissa, dillo subito!”), Gerry Scotti ha presentato i suoi assistenti Tip e Tap per un nuovo numero di mentalismo.

Con la sola forza della mente, Tip e Tap hanno evitato con la forza della mente che Martin Castrogiovanni colpisse Teo Mammucari e Maria De Filippi con una clava.

Ovviamente, con Zerbi, il numero ha avuto un colpo di scena… A sorpresa, è entrato Carletto che ha picchiato Zerbi con una clava. Anche la De Filippi, successivamente, ha iniziato a menare…

I Catwall Acrobats hanno dato il via alle esibizioni di questa sera. I Catwall Acrobats sono un trio di acrobati che si sono esibiti su un tappeto elastico.

Il loro numero spettacolare, ovviamente, ha conquistato i giudici. Maria De Filippi ha chiesto a Gerry Scotti l’aiuto per una parola, contando sulla sua intelligenza, e Teo Mammucari si è offeso: “Perché l’hai chiesto a lui, scusa?”.

I Catwall Acrobats hanno ottenuto 4 sì e il 96% dei sì del pubblico.

Raffaello Corti è un giovane comico-mago proveniente da Roma.

Dopo una serie di battute e di numeri volontariamente non andati a buon fine, Raffaello ha stupito il pubblico con due reali numeri di magia.

Il numero di Raffaello Corti ha conquistato giuria e pubblico: 4 sì e l’88% del pubblico. De Filippi: “Speravo in un 100%”.

Il talento successivo è stato Bomber Dani che si è presentato con una t-shirt con su scritto ‘Bomber Dani è una garanzia’.

La giuria ha cominciato a prenderlo in giro fin da subito e Gerry Scotti ha subito chiamato Piero per inserirlo nella sua scuderia.

De Filippi: “Ma vogliamo vedere il numero!”.

Alla fine, si è scoperto che Bomber Dani è un ballerino. Gerry Scotti non voleva farlo esibire per preservare il suo talento… Bomber Dani, però, si è esibito ugualmente in un numero che ha ricordato vagamente (ma molto vagamente…) la break dance.

Gerry Scotti l’ha voluto in finale ma gli altri giudici l’hanno fermato subito: “Bomber Dani non è mai stato qui!”.

Bomber Dani ha ottenuto il 74% dal pubblico, numero non sufficiente per ottenere il sì (serve il 75%).

La giuria ha messo alla prova Bomber Dani, concedendogli un’ultima possibilità ma il concorrente è caduto nel loro tranello e la De Filippi ha festeggiato come un ultras.

Alla fine, non si sa come, Bomber Dani ha ottenuto la finale.

Successivamente, abbiamo visto Domenico Vaccaro, acrobata che si è esibito, servendosi di un lungo palo di ferro.

Domenico è un acrobata che, nella vita privata, lavora come pescatore subacqueo.

Il suo numero eseguito in aria ha tranquillamente passato il turno.

Dopo la prima pausa pubblicitaria, Marco Baruffaldi, ragazzo di 22 anni con la sindrome di Down, si è presentato ai giudici: “Ho la sindrome di Down e sono fiero di quello che sono”.

Marco è un rapper e si è esibito con un suo pezzo intitolato Siamo diversi tra noi.

Dopo l’esibizione, Maria De Filippi e Marco si sono abbracciati a lungo. Marco: “Noi ragazzi speciali, vogliamo un posto nel mondo”.

Marco ha anche recitato una poesia dedicata alla madre che non c’è più: “Mamma, tu ci sei e non bisogna inventarti…”.

Maria De Filippi e Gerry Scotti si sono commossi molto.

Marco ha ottenuto il 98% dei sì del pubblico e i 4 sì della giuria. Il padre di Marco ha raccontato i terribili episodi di bullismo che Marco ha dovuto subire.

Maria De Filippi ha proposto a Marco un duetto con J-Ax: “Mi prendo quest’impegno”.

Dopo Marco, abbiamo visto l’esibizione di Andrew Lee, un mago proveniente dalla Malesia che ha sottoposto Rudy Zerbi, all’apparenza, molto pericoloso. Il mago, dietro la schiena, teneva un coltello.

Rudy Zerbi ha avuto quasi una crisi d’ansia.

Gerry Scotti ha lanciato un mazzo di carte e Andrew Lee ha centrato la carta giusta con il coltello, lanciandolo da bendato.

Teo Mammucari si è proposto per fare lo stesso numero, al posto del mago però…

4 “vale” per Andrew Lee.

Luigi De Crescenzo è un uomo di 57 anni con la passione del soul funk anni ’70. De Crescenzo si è anche presentato con un look apposito.

Luigi si è proposto come cantante, presentando la sua versione di Le Freak.

Zerbi: “Non è riuscito a dire una parola originale. Che lingua era?”.

Ovviamente, 3 no e l’unico sì di Gerry Scotti.

Luigi, però, ha conquistato definitivamente Scotti e gli altri giudici con una versione a cappella di Get Up (I Feel Like Being a) Sex Machine di James Brown.

In questo caso, Maria De Filippi ha cambiato le regole per la Scuderia Scotti: “Per passare in finale, serve il 101%. Serve anche il sì del cameraman”.

Luigi De Crescenzo ha ottenuto “solo” un 90%.

Dopo Luigi, abbiamo visto la performance di una coppia di comici che ha offerto un numero di comicità slapstick ambientata su un aereo.

Questa coppia di comici ha abbandonato il numero a metà o, forse, semplicemente, il numero era finito prima del previsto. La giuria era visibilmente delusa.

Filippo Re è un esperto in reggiseni ossia ha offerto consigli agli uomini per non bloccarsi troppo nel momento in cui bisogna slacciare un reggiseno ad una donna.

Filippo ne ha slacciati 30 con una mano sola in un minuto. L’ingresso delle 30 ragazze in reggiseno, ovviamente, è stato molto apprezzato… Filippo ha ripetuto il numero bendato con altre 10 ragazze.

Maria De Filippi ha chiesto a Rudy Zerbi di ripetere il numero e quest’ultimo ha accettato. Mammucari: “Se ci riesci, vinci una notte con Iva Zanicchi!”. Zanicchi: “Io ci sto!”.

Rudy Zerbi se l’è cavata egregiamente, fiutando anche un tentativo di scherzo di Martin Castrogiovanni.

Filippo Re ha convinto la giuria ma non il pubblico.

Ella e Nastya sono una coppia di ballerine e acrobate bellissime che hanno subito ottenuto l’attenzione di Scotti e Zerbi. Scotti: “Per me, vale subito!”.

Ella e Nastya si sono esibite in una serie di prese mano a mano. Le due acrobate fanno parte del Cirque du Soleil.

Il loro numero ha lasciato senza fiato la giuria.

Zerbi: “Siete fidanzate?”. De Filippi: “Ma sono giovani!”.

Ella e Nastya hanno passato il turno.

La coppia di comici precedente è tornata con un altro mini-numero. In quest’occasione, la coppia ha simulato la manovra di un robot, facendo svelare volontariamente il trucco.

Anche questa volta, i due hanno abbandonato il palco improvvisamente…

Vincenzo Sorrentino è un uomo di 70 anni che ha esordito, salutando mezzo mondo. Maria De Filippi l’ha inevitabilmente preso in giro e tutti, comprese alcune persone del pubblico, hanno cominciato a salutare qualcuno…

Il signor Vincenzo si è esibito con una serie di imitazioni di versi di animali. Maria De Filippi e gli altri si sono alzati in piedi: “Salutiamo tutti, ciao!”.

Gerry Scotti non ha potuto far altro che chiamare il camioncino della Scuderia ma Vincenzo ha voluto concorrere per il Tu sì que vales normale, senza accettare la scuderia. Scotti: “Ha rifiutato un contratto sicuro!”.

Vincenzo: “Mi avete consigliato voi. Io sono venuto qui solo per Gerry…”.

Gerry Scotti, quindi, l’ha perdonato.

I Ghost Jumpers, un trio di acrobati equilibristi, sono stati i concorrenti successivi.

Il leader del gruppo ha terminato il numero con un triplo salto mortale carpiato.

I Ghost Jumpers hanno facilmente passato il turno.

Gabriel Guglielmini è un cantautore di soli 18 anni. Il ragazzo si è emozionato molto durante la presentazione.

Gabriel si è esibito con un suo inedito che ha provocato l’entusiasmo del pubblico.

Rudy Zerbi non ha apprezzato del tutto l’esibizione: “Quello che hai cantato non mi ha convinto…”. Teo Mammucari ha difeso il ragazzo.

Dagli altri giudici, sono arrivati 3 sì.

Nikolai Zikov si è esibito con la marionetta più grande del mondo composta da lampade cinesi.

Il suo numero ha divertito il pubblico e, di conseguenza, ha passato il turno.

Mario Lopez è un prestigiatore che ha regalato al pubblico un numero semplice e geniale, utilizzando solo una sigaretta.

Dai giudici, rapiti da questo numero, sono arrivati 4 sì.

La performance, invece, non ha del tutto convinto il pubblico.

Bruno Dream è uno spogliarellista che si è esibito con una maschera gigante. Lo spogliarellista, ovviamente, si è concentrato su Rudy Zerbi che non ha gradito molto…

Bruno Dream ha svelato la propria identità solo una volta terminato il numero: Bruno Dream è una “vecchia conoscenza” di Zerbi, concorrente anche della scorsa edizione.

Scotti: “Siete rimasti in contatto, bravi…”.

Il voto di Zerbi si è rivelato decisivo. Zerbi: “Quando c’è stata una grande storia d’amore…”.

Bruno Dream ha passato il turno.

Successivamente, abbiamo assistito alla performance dei Vertigo, un trio di acrobati equilibristi protagonisti di un numero spettacolare sugli Sway Pole.

I Vertigo provengono dall’Italia e sono gli unici a proporre questo tipo di esibizione nel nostro paese.

4 sì e 96% del pubblico per loro.

A mezzanotte, si è esibita Loredana Bertè con il suo nuovo singolo Maledetto luna-park.

La cantante è stata accolta dalla standing ovation del pubblico presente in studio.

Loredana Bertè ha presentato il suo nuovo album Libertè.

L’ultimo blocco di esibizioni è iniziato con la performance di Andrey Maslov, un acrobata e giocoliere.

Andrey Maslov, andando avanti con l’esibizione, ha aumentato il numero di palline con le quali ha eseguito il suo numero.

Maria De Filippi non ha nascosto la propria forte indecisione, aprendo una specie di dibattito. Zerbi e Mammucari hanno litigato anche in questo caso. Mammucari: “Non puoi dire che è un numero banale, non te lo permetto!”.

Alla fine, Maslov ha passato il turno grazie al voto decisivo del pubblico.

Poco dopo, è andata in onda l’esibizione della Femme Fatale Crew, un trio di ballerine che si sono esibite in una coreografia hip-hop altamente movimentata.

Le ballerine hanno conquistato i “vale” della giuria.

La precitata coppia di comici è tornata sul palco per la terza e ultima volta.

In quest’occasione, sfruttando uno sfondo nero, i due comici si sono esibiti in una serie di numeri di magia surreali con il trucco ben visibile.

Gli artisti in questione si chiamano Strange Comedy e hanno passato il turno.

Successivamente, abbiamo visto la performance dei Roma Roller Team, un gruppo di pattinatori su rotelle.

L’esibizione non è piaciuta a Rudy Zerbi che ha detto un categorico no. Teo Mammucari ha lasciato il proprio posto per protesta.

Il gruppo ha ottenuto 3 sì e il 90% del pubblico.

Mario Ferrari, invece, è un uomo che ha affermato con sicurezza di aver scritto la nuova Divina Commedia.

Ferrari ha spiegato nei dettagli la propria opera per oltre mezz’ora.

Nell’opera, è presente anche un omaggio a Mike Bongiorno che Gerry Scotti ha voluto leggere personalmente.

Rudy Zerbi ha imitato Tafazzi per esprimere il proprio apprezzamento all’opera…

Mario Ferrari non ha passato il turno.

Successivamente, abbiamo assistito alla performance degli Ember Trio, tre violinisti che si sono esibiti con un medley di brani pop famosi reinterpretati.

Gli Ember Trio hanno ottenuto l’accesso al turno successivo.

Nikki e Adrian hanno proposto un numero che ha unito musica e acrobazia.

In questa performance, la cantante Nikki ha cantato e suonato l’ukulele in equilibrio sul suo partner Adrian.

Rudy Zerbi è rimasto senza parole. E il resto della giuria, ovviamente, ha detto sì.

La sesta puntata di Tu sì que vales è terminata qui.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Intrattenimento

What They Had film Canale 5 – trama, cast, finale

La malattia di una madre di famiglia è l'occasione per fare i conti con rancori mai sopiti e problematiche tra parenti.

Pubblicato

il

What They Had film Canale 5
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Canale 5 propone oggi il film dal titolo What They Had. Si tratta di una pellicola di genere drammatico datata 2018.

La produzione degli Stati Uniti d’America, la durata è di un’ora e 38 minuti.

What They Had film attori

What They Had film – regia, protagonisti, dove è girato

La regia è di Elizabeth Chomko. Personaggi principali sono Bridget Ertz e Nicky interpretati rispettivamente da Hilary Swank e Michael Shannon. Nel cast anche Robert Forster nel ruolo di Burt.

Le riprese si sono svolte negli Stati Uniti, in particolare a Chicago nello stato dell’Illinois. Alcuni set hanno avuto come location la città di Los Angeles. La produzione è della Unified Pictures in collaborazione con Bona Fide Productions e Look to the Sky Films.

Il titolo originale coincide con il medesimo scelto per la distribuzione a livello internazionale.

What They Had film dove è girato

What They Had – trama del film in onda su Canale 5

La trama ha come protagonista Bridget Ertz che torna nella sua città natale per aiutare suo fratello Nicky a convincere il padre a mettere la moglie Ruth in una casa di cura perché è malata di Alzheimer.

L’uomo non si fa convincere perché non vuole affrontare la fine della sua lunga storia d’amore. Ma l’aggravarsi della malattia della madre Ruth rende questa decisione improrogabile.

La donna infatti in seguito alla malattia da molti mesi continua a vagare per la città e i figli avvertiti dal padre corrono in suo aiuto per ritrovarla. È accaduto anche durante la notte di Natale quando Ruth si è trovata a vagare in una bufera di neve. Adesso in famiglia ci sono discussioni sul futuro della donna.

Nicky discute con il padre Norbert perché è riuscito ad assicurarsi un posto in una delle prime strutture di assistenza nella città di Chicago. Norbert invece insiste che solo lui può fornire le migliori cure alla moglie Ruth.

Spoiler finale

Nicky così chiede aiuto a Bridget. Ma il tempo trascorso lontano dai suoi genitori rende questa sfida molto difficile da affrontare. Tra l’altro Bridget è alle prese con i suoi problemi familiari, in particolare con la patologia di sua figlia che soffre di ansia ed ha dovuto così smettere di frequentare le lezioni al college.

Le discussioni sul futuro di Ruth saranno per tutti un’occasione per fare i conti con alcuni rancori mai sopiti all’interno della famiglia.

What They Had film finale

What They Had – il cast completo

Di seguito il cast del film What They Had e i rispettivi personaggi interpretati dagli attori

  • Hilary Swank: Bridget Ertz
  • Michael Shannon: Nicky
  • Robert Forster: Burt
  • Blythe Danner: Ruth
  • Josh Lucas: Eddie
  • Taissa Farmiga: Emma
  • Aimee Garcia: dott. Zoe
  • Jay Montepare: David
  • Jennifer Robideau: Rachel

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

Conta su di me: trama, cast, finale del film in onda su Canale 5

Un trentenne viene obbligato dal padre a prendersi cura di un'adolescente che ha una malformazione al cuore. Tra i due nascerà un forte legame.

Pubblicato

il

conta su di me film Canale 5
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Oggi su Canale 5 va in onda il film Conta su di me. La pellicola tedesca, di genere commedia ma dalle atmosfere drammatiche, è arrivata nelle sale il 22 novembre 2018. La durata è un’ora e 46 minuti. E’ tratto dall’omonimo romanzo di Lars Amend e Daniel Meyer.

conta su di me film attori

Conta su di me: regia, protagonisti, dove è girato

La regia è di Marc Rothemund. Protagonisti principali del film sono Elyas M’Barek che interpreta Lenny Reinhard e Philip Noah Schwarz nel ruolo di David Müller. Nadine Wrietz e Uwe Preuss, invece, sono rispettivamente Betty Müller e il Dottor  Reinhard.

Le riprese si sono svolte interamente in Germania. Il film infatti è stato girato a Berlino, Bavaria e Monaco di Baviera.

Le musiche sono di Johnny Klimek. Maggie Peren e Andi Rogenhagen si sono occupati della sceneggiatura mentre Christof Wahl ha curato la fotografia. Il montaggio è di Simon Gstöttmayr.

Il film è prodotto da Constantin Film in collaborazione con Olga Film. E’ infine distribuito da M2 Pictures. Il titolo originale è Dieses bescheuerte Herz.

conta su di me film dove è girato

 Conta su di me: trama del film in onda su Canale 5

ll film racconta la storia del trentenne Lenny, figlio di un celebre cardiologo di Monaco.  Ha da tempo abbandonato gli studi di medicina ma riesce ad avere una vita lussuosa grazie al denaro del genitore.

Una notte però accade un evento inaspettato che costringe il padre a bloccargli la carta di credito. Lenny infatti dopo essere rientrato da una serata in discoteca, in cui ha consumato una quantità eccessiva di alcol, è sprofondato con la propria auto nella piscina della loro villa.

Lenny potrà però riottenere la carta di credito e tutti i privilegi solo se si prenderà cura di uno dei giovani pazienti del padre. Si tratta del quindicenne David che è affetto da una grave malformazione cardiaca. Ha già subito molteplici operazioni al cuore ma secondo il parere dei medici potrebbe restagli poco tempo da vivere.

Dopo l’iniziale ritrosia Lenny, decide di accettare la proposta del padre. Quando incontra David, con sua madre, scopre che il ragazzo deve portare sempre con sé uno zaino. Contiene una bombola d’ossigeno da utilizzare durante le sue crisi respiratorie.

Il finale del film 

Dopo essersi conosciuti Lenny chiede a David di stilare una lista dei suoi desideri da esaudire prima del suo sedicesimo compleanno.

Tra questi uno shopping sfrenato e un viaggio in limousine. Ma il più importante è di vedere di nuovo felice sua madre, che gli è stata sempre accanto. Lenny cerca in ogni modo di realizzare i suoi sogni ma un giorno David collassa improvvisamente e viene ricoverato d’urgenza. Deve subire un’ulteriore operazione al cuore.

Nel finale David, dopo l’intervento, festeggia il suo compleanno in famiglia mentre Lenny decide di riprendere gli studi di medicina che aveva abbandonato tempo prima.

conta su di me film finale

Conta su di me: Il cast completo del film

Ecco il cast del film Conta su di me ed i relativi personaggi interpretati:

  • Elyas M’Barek: Lenny Reinhar
  • Philip Noah Schwarz: David Müller
  • Nadine Wrietz (Amore a tacchi alti): Betty Müller
  • Uwe Preuss: Dr. Reinhard
  • Lisa Bitter: Dr. Julia Mann
  • Jürgen Tonkel: Herr Petry
  • Bruno Sauter: Kellner Bruno
  • Max Alberti: Ingegnere del suono
  • Lu Bischoff: Nick
  • Stephan Buschmann: ospite della festa
  • Sebastian Gerold: medico
  • Kim Girschner: passante
  • Jo Kern: Mutter Hannah & Sarah
  • Tesha Moon Krieg: Sarah
  • Lena Meckel: Barbara
  • Coco Möller: Maike

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

Ti sento Rai Radio2, il programma di Pierluigi Diaco diventa radiofonico per l’estate

Ti sento Rai Radio2, il programma condotto dal giornalista Pierluigi Diaco diventa radiofonico per l'estate 2021, dal 28 giugno.

Pubblicato

il

Ti sento Rai Radio2
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Dal 28 giugno 2021 Ti sento, il programma del giornalista Pierluigi Diaco, diventa radiofonico e va in onda dal lunedì al venerdì su Rai Radio2.

Ti sento Rai Radio2, il format

Ti sento ha avuto il suo esordio su Rai 2, condotto sempre da Pierluigi Diaco. Con una media di share del 4.6%, toccando punte del 6%, il programma è stato accolto favorevolmente dal pubblico.

Al centro del format c’è il suono, in tutte le sue possibili manifestazioni. “L’occhio è superficiale, l’orecchio è profondo”, affermava Robert Bresson, regista e sceneggiatore francese. Sviluppando questa citazione Diaco accoglie ospiti diversi ogni giorno, e percorre con loro un’esperienza “sonora” basata sulla musica, ma non solo.

L’obiettivo del conduttore è infatti far riaffiorare negli ospiti ricordi ed emozioni, per raccontare aneddoti e storie di vita, anche personali.

Su Radio2 dunque, a partire dal 28 giugno fino a fine luglio, tutti i giorni dal lunedì al venerdì, Ti sento è in diretta dalle 20 alle 21 in versione radiofonica. Infatti, quale  mezzo è migliore della Radio per veicolare sensazioni attraverso il suono? afferma Diaco

Tuttavia, Ti sento su Rai Radio 2 rappresenta anche una anticipazione estiva, in vista della ripartenza autunnale del programma in chiaro su Rai 2. Per ora, però, Ti sento sarà in esclusiva audio su  Radio2 e in diretta streaming audio su RaiPlay Radio. Ma è anche disponibile sugli account social di Rai Radio2: Facebook, Instagram, Twitter e Telegram. Proprio sui social, il programma vanterà diversi contenuti extra e speciali.

Infine, Ti sento sarà fruibile anche in video streaming su RaiPlay.

Ti sento Rai Radio2

Il conduttore: Pierluigi Diaco

Pierluigi Diaco è un veterano di Radio2. Il giornalista ha iniziato la sua carriera proprio come speaker radiofonico, conducendo i programmi Chiamate Roma 3131, La Cantina, Maglioni Marroni con Niccoló Fabi e Il Pittore con Ivano Fossati.

Tuttavia, aveva cominciato ancor prima, negli studi di via Asiago; dove da giovanissimo ha intrapreso la sua carriera radiofonica.

Come giornalista, invece, Diaco esordisce infatti nel 1995, non ancora maggiorenne. In Radio su TMC conduce il programma TMC: giovani-vecchi. Nella stagione 1995-1996 conduce poi il programma Generazione X, che prima ancora di andare in onda genera una polemica riguardo titolo del programma. Generazione X, infatti, era un titolo usato nella stessa fascia oraria e nella stessa stagione televisiva per un differente programma in onda sulle reti Mediaset, condotto da Ambra Angiolini.

Diaco si trasferisce poi sulle reti Rai, per le quali conduce vari programmi; tra cui La cantina nel 1997 e Maglioni marroni nel 1999.

Inoltre, dal 2013 ogni lunedì dalle 19 alle 21 affianca in radio su RTL 102.5 il Radio Costanzo Show, con Maurizio Costanzo e Jolanda Granato. Dal gennaio 2014 Diaco conduce su RTL 102.5 Onorevole Dj – Signoria Vostra con il Conte Galè ed Emanuele Filiberto di Savoia.

Nel frattempo, dal 17 giugno 2019 conduce ogni pomeriggio su Rai 1 il talk Io e te.

Infine, il 10 marzo 2021, dopo 18 anni di carriera radiofonica, lascia RTL 102.5 per passare a Rai Radio 2; proprio per condurre, a partire dal 28 giugno, Ti sento.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it