Chi vuol essere milionario? | 28 dicembre 2018 | La quarta puntata


La quarta puntata di Chi vuol essere milionario?, il quiz show condotto da Gerry Scotti e in onda su Canale 5 venerdì 28 dicembre 2018, in tempo reale.


La quarta puntata di Chi vuol essere milionario? si è aperta con le immagini del concorrente Luca Bosatelli che si è aggiudicato un assegno di 150mila euro grazie alla risposta esatta data alla tredicesima domanda.

Gerry Scotti è entrato in studio con il concorrente pronto a ricominciare la scalata verso il milione e ad affrontare la quattordicesima domanda.

La domanda dal valore di 300mila euro è stata la seguente: “Quale di questi dati non compare sulla nuova carta d’identità elettronica?”.

Luca Bosatelli ha scartato con sicurezza l’opzione B (codice fiscale), concentrando la propria attenzione sull’opzione D (statura).

Il concorrente è apparso tentato nel dare la risposta ma, allo stesso tempo, non ha voluto rischiare inutilmente.

Gerry Scotti ha stuzzicato il concorrente: “Raramente la tredicesima domanda è stata così abbordabile…”.

Pensando soprattutto alla propria moglie, Luca Bosatelli ha deciso di tenersi l’assegno da 150mila euro.

Come da consuetudine, il concorrente ha comunque fornito la risposta, fuori dal gioco. Luca Bosatelli ha scelto l’opzione D (la statura): la risposta esatta era l’opzione A (il colore degli occhi).

Gerry Scotti, successivamente, ha presentato la concorrente Eleonora Baù: “Ho sempre voluto partecipare al Milionario da bambina. Poi, ho compiuto 18 anni ed è sparito il Milionario dalla tv!”.

La scalata al milione è iniziata con la seguente domanda: “L’esame di maturità si supera con un voto minimo di…”. Eleonora ha facilmente indovinato la risposta esatta.

“Quale personaggio dei fumetti è ispirato al protagonista del Canto di Natale di Charles Dickens?” è stata la seconda domanda. Nessun problema per Eleonora, anche in questo caso.

La terza domanda è stata la seguente: “Chi di loro ha vinto ad Amici di Maria De Filippi?”. Le opzioni erano molto facili.

Il quarto quesito è stato il seguente: “Quale caratteristica ha Rudolph, la nona renna, che sta in testa alla slitta di Babbo Natale?”. Eleonora ha risposto correttamente.

Prima della scalata al milione, Eleonora aveva promesso a Gerry Scotti che l’avrebbe interpellato in caso di domanda sul Milan.

E la domanda sul Milan è arrivata!

Dopo un’esitazione davanti alla quale Gerry Scotti non è riuscito a restare impassibile, Eleonora ha scelto l’aiuto del conduttore che gli ha fornito la risposta esatta.

La sesta domanda è stata la seguente: “‘Ride delle cicatrici chi non è mai stato ferito’. Quale personaggio shakespeariano pronuncia questa frase?”.

Eleonora Baù è un’esperta delle opere di Shakespeare e ha cominciato a ragionare. Per essere maggiormente sicura, Eleonora ha scelto di avvalersi dell’aiuto del 50:50.

La concorrente ha scelto l’opzione C (Romeo): Eleonora Baù è salita così a quota 5mila euro.

La settima domanda ha riguardato la musica italiana: “Da giovane era soprannominato ‘Agonia’ dagli amici…”. Eleonora, fan di Claudio Baglioni, ha risposto immediatamente.

L’ottava domanda è stata la seguente: “Qual è l’animale più grande mai esistito sulla terra?”.

Dopo alcuni ragionamenti, Eleonora Baù ha dato la risposta definitiva senza aiuti, scegliendo l’opzione C (la balenottera azzurra).

La concorrente ha indovinato la risposta, arrivando a 10mila euro.

La nona domanda è stata la seguente: “In un diamante, cosa indica il carato?”. In questo caso, Eleonora è arrivata alla risposta esatta celermente.

“Il 10 luglio 1943, scattò l’operazione Husky, ovvero gli alleati sbarcarono sulle coste…” è stata la decima domanda.

Eleonora Baù, in questo caso, ha cominciato a ragionare sulle varie date, arrivando a scegliere inizialmente, non senza dubbi, l’opzione B (della Sicilia).

Gerry Scotti ha invitato la concorrente a non “sottovalutare” l’opzione D (del Marocco), provocandole, però, maggiori dubbi.

Il ragionamento di Eleonora Baù si è rivelato corretto: la concorrente è arrivata fino a quota 20mila euro e il conduttore le ha staccato il primo assegno.

Dopo la quinta domanda, come già sappiamo, un concorrente può scegliere da solo il secondo traguardo intermedio. Eleonora ha deciso di fissarlo a 30mila euro.

L’undicesima domanda è stata la seguente: “In base a una direttiva europea, quale di queste ‘dolci definizioni’ non è corretta?”.

Eleonora Baù ha scelto di sfruttare l’aiuto del pubblico che, purtroppo per lei, non le ha schiarito minimamente le idee.

Anche in questo caso, le lingue straniere hanno fornito alla ragazza alcuni appigli per alcuni ragionamenti. La risposta prescelta è stata la C (marmellata di pesche).

Gerry Scotti: “La spalmiamo?”.

Il ragionamento di Eleonora, anche in questo frangente, si è rivelato corretto: la concorrente, a questo punto della scalata, ha vinto 30mila euro sicuri.

La domanda da 75mila euro è stata la seguente: “Se alla corte di Versailles avevi a disposizione una molina era perché ti piaceva tanto…”.

La concorrente ha cominciato a ragionare sulla parola “molina”, non arrivando a nulla di concreto.

Eleonora, quindi, ha scelto di interpellare la madre, sfruttando l’ultimo aiuto a propria disposizione. Madre e figlia si sono avvicinate all’opzione C (tirare di scherma).

Eleonora si è fidata della mamma e ha acceso l’opzione C.

Nonostante il ragionamento liscio e spedito, la risposta non si è rivelata corretta. L’opzione D (la ciocciolata) era la risposta giusta.

Eleonora Baù ha vinto 30mila euro.

Il concorrente successivo, invece, è stato Edoardo Catale.

La prima domanda della scalata al milione è stata la seguente: “Sommando tutti i numeri presenti sulla tastiera di un telefono, che numero si ottiene?”. Il ragionamento è stato elementare.

Il secondo quesito è stato questo: “In quale paese è stata girata la trilogia de ‘Il signore degli Anelli’?”. Anche in questo caso, Edoardo ha risposto con velocità e sicurezza (la risposta era Nuova Zelanda).

La domanda numero tre è stata la seguente: “L’espressione usata nel gergo giovanile ‘Stai sciallo’ significa…”. Edoardo ha risposto correttamente (sciallo significa tranquillo).

La domanda successiva è stata la seguente: “Oltre alla lenticchie, a Capodanno, è considerato di buon auspicio mangiare…” . La melagrana era la risposta corretta indovinata da Edoardo.

La quinta domanda: “Ha uno schermo largo circa 70 cm un televisore da…”. Edoardo ha consumato un aiuto (il 50:50) per essere più sicuro. Con questa risposta, Edoardo ha raggiunto il primo traguardo da 3mila euro.

Gerry Scotti, quindi, ha letto la sesta domanda: “Le parole del ‘Padre Nostro’ che l’anno prossimo scompariranno dal testo, su decisione della CEI…”.

Edoardo ha scelto di utilizzare l’aiuto di Gerry Scotti. Scotti: “Spero che il Papa non mi stia guardando!”. Il conduttore gli ha praticamente fornito la risposta esatta, l’opzione C (Non ci indurre in tentazione).

Scotti: “Non riesco nemmeno a dire ‘L’accendiamo?’!”.

Edoardo, quindi, ha affrontato la settima domanda: “Cosa piace a James Bond ‘agitato, non mescolato’?”. Edoardo si è ricordato del Martini, arrivando a quota 7mila euro.

Con i soldi vinti, Edoardo vorrebbe regalare un’operazione alla nonna che soffre di artrite reumatoide. Il conduttore, e non solo lui, si è commosso.

L’ottava domanda è stata la seguente: “A quali denti corrispondono le zanne degli elefanti?”.

Edoardo ha scelto subito l’opzione A (gli incisivi), arrivando alla cifra di 10mila euro.

Gerry Scotti ha letto la domanda numero nove: “Quale di questi grandi cantanti internazionali è figlio di un pescatore di salmoni?”. Edoardo ha scelto di avvalersi dell’aiuto del pubblico.

La maggior parte del pubblico ha scelto l’opzione riguardante Lenny Kravitz. Edoardo, però, ha avuto il colpo di genio soltanto dopo aver usato l’aiuto, arrivando al ragionamento giusto: il canadese Michael Bublé.

Arrivato a quota 15mila euro, Edoardo ha scelto di fissare il secondo traguardo intermedio a 20mila euro.

La domanda numero dieci è stata questa: “Qual è l’unica di queste nazionali a essersi qualificata ai mondiali di calcio del 2018?”.

Edoardo ha rischiato di rispondere nel modo sbagliato dopo aver letto frettolosamente la domanda. Gerry Scotti gli ha fatto rileggere la domanda con calma e il ragazzo ha risposto correttamente (Islanda).

Edoardo Catale ha vinto 20mila euro sicuri.

L’undicesima domanda è stata la seguente: “Il governo di Palau, in Micronesia, ha stabilito che dal 2020 nell’arcipelago sarà vietato…”.

L’attenzione di Edoardo si è concentrata sull’opzione A (Usare creme solari) ma il concorrente ha deciso di interpellare il fratello per l’ultimo aiuto a propria disposizione.

Edoardo ha confermato l’opzione A, arrivando a quota 30mila euro.

La domanda da 70mila euro è stata la seguente: “Se tu avessi voluto postare su un social network nel 2003, quale tra questi avresti potuto usare?”.

Edoardo si è soffermato soprattutto sull’opzione A (Facebook). Gerry Scotti ha consigliato al ragazzo di non rischiare.

Edoardo ha deciso di non rischiare, non essendo sicuro al 100%.

Il concorrente 21enne ha deciso di tenersi i 30mila euro.

La risposta Facebook, tra l’altra, era sbagliata (l’unico social network esistente già nel 2003 era LinkedIn).

Gerry Scotti ha salutato il pubblico con questa frase: “Per il futuro, non si sa mai…”.

La quarta puntata di Chi vuol essere milionario? è terminata qui.



0 Replies to “Chi vuol essere milionario? | 28 dicembre 2018 | La quarta puntata”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*