Connect with us

Intrattenimento

Giffoni 2016, Richelmy vi racconto il mio Marco Polo su Netflix

Tra gli ospiti del Giffoni Film Festival 2016,c'è stato anche Lorenzo Richelmy, il protagonista del Marco Polo targato Netflix. La serie racconta le avventure del giovane Marco Polo alla corte di Kublai Khan (Benedict Wong). Il ventiseienne giovane attore ha incontrato i ragazzi alla Cittadella del cinema ed ha raccontato la sua esperienza.
Redazione

Pubblicato

il

Tra gli ospiti del Giffoni Film Festival 2016,c'è stato anche Lorenzo Richelmy, il protagonista del Marco Polo targato Netflix. La serie racconta le avventure del giovane Marco Polo alla corte di Kublai Khan (Benedict Wong). Il ventiseienne giovane attore ha incontrato i ragazzi alla Cittadella del cinema ed ha raccontato la sua esperienza.
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Soprattutto ha svelato in quale modo è riuscito a restare una persona semplice scampando al pericolo di montarsi la testa e  finire in un circolo pericoloso fatto di autosuggestioni e di superbia.Sarebbe stato possibile dopo essere stato scelto da Netflix.

{module Pubblicità dentro articolo}

L’interprete delle due serie tv di Marco Polo, ospite del Giffoni Film Festival, ha detto: “Ho viaggiato tantissimo, anche prima di Marco Polo, tanto che, quando ho fatto il provino per la parte, ho detto che ero già stato in tutti i posti in cui era stato Marco Polo. Io amo viaggiare, il viaggio ti apre la mente, soprattutto quando viaggi da solo, scopri te stesso e ti metti in discussione. Aldilà dei social, dobbiamo imparare a stare da soli per capire dove andiamo”, ha spiegato Richelmy. “A Netflix cercavano da anni un attore per Marco Polo, in tutto il mondo -racconta il 26enne- La casting italiana non pensava fossi adatto così ho deciso di fare da solo il provino in casa, aiutato da un mio amico regista e dalla mia fidanzata di allora. L’ho inviato direttamente alla casting inglese. Per due mesi non ho saputo nulla poi mi hanno telefonato e mi hanno detto che il giorno dopo sarei dovuto andare in Malesia per fare un’audizione. Avevo il problema della lingua perchè non sapevo bene l’inglese, anzi lo sapevo abbastanza male. Mi hanno detto che mi avrebbero messo a disposizione su skype una coach e se fossi migliorato in due settimane mi avrebbero preso. E così è stato”.

Ma poi sono arrivati i problemi. “Sono entrato in un sistema più grande -ammette Richelmy- per molti versi una follia perchè mi sono trovato all’improvviso ad avere a che fare con Netflix e Weinstein, due tra i nomi più grandi dello spettacolo mondiale. E’ difficile non perdere l’equilibrio, mi ha aiutato la capacità di conoscere me stesso e dimostrare le mie idee e la mia personalità. In uno dei primi incontri che abbiamo fatto, mi hanno detto che avrei subito dovuto smettere di fumare e di bere coca cola, gli ho risposto che se lo avessi fatto così velocemente sarebbe stato peggio e hanno capito le mie ragioni. Il problema è che vieni investito da un ciclone enorme in un tempo brevissimo. Mi ha aiutato molto Pierfrancesco Favino, che nella serie interpreta mio padre, lui aveva già avuto molte esperienze sui set internazionali. Dentro di me ho trovato risorse che non credevo di avere”.

Il segreto per non soccombere all’improvviso successo è “autoironia, fiducia in se stessi. Mi sono ripetuto concetti di buon senso. E vedevo che giganti come De Niro o Pacino a tavola si comportano come tutti noi, chiedendo, ad esempio, ‘mi passi l’olio’ come fa chiunque”.

marco polo lorenzo richelmy

L’invidia dei colleghi? “Ho studiato al Centro Sperimentale e ho capito che gli invidiosi in questo lavoro non vanno molto avanti. Non c’è quello più bravo e quello meno bravo, piuttosto ci sono lavori per cui uno è più adatto di un altro. Poi se te ne vai in giro come un divo, pensano che sei uno scemo e hanno ragione. Piuttosto che essere invidiosi è più utile provare a capire come ha fatto quel collega a realizzare un certo percorso. E mi ha aiutato sicuramente anche il fatto che quando ho girato Marco Polo non c’era stato il successo che hanno avuto altre serie, penso a Gomorra, per esempio”.

Quanto a Netflix, Richelmy è convinto che sia il futuro, “si è accreditata per la sua libertà produttiva, nessun altro avrebbe potuto fare un prodotto come House of cards se non Netflix”.

Sulla terza serie di Marco Polo, l’attore non si sbilancia: “Non ho notizie ma le prime due sono andate benissimo, dopo “il Trono di spade” e “Orange is the new black” è quella che ha avuto maggiore successo”


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Intrattenimento

Ti spedisco in convento 11 aprile: le prime tensioni tra le suore e le ragazze

Le cinque ragazze dopo aver trascorso i primi giorni in convento faticano ad abituarsi allo stile di vita delle suore. Scoppiano le prime tensioni.
Irene Verrocchio

Pubblicato

il

Ti spedisco in convento 11 aprile 2021 Real Time
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Domenica 11 aprile, dalle 21:25 su Real Time, va in onda Ti spedisco in convento.

La scorsa settimana cinque ragazze hanno fatto il loro ingresso del complesso religioso. Dopo i primi giorni che sono serviti loro per ambientarsi, Valentina, Stefania, Sofia, Emy, Wendy faticano ancora a seguire le attività quotidiane svolte in convento, tra preghiere, faccende domestiche, gestione dell’orto e del giardino. Nell’episodio I nodi vengono al pettine iniziano le prime tensioni che le suore che le stanno ospitando.

Ti spedisco in convento 11 aprile, la diretta

La puntata dell’11 aprile inizia con il riassunto delle puntate precedenti. Le ragazze hanno conosciuto una coppia che sta per convolare a nozze, ma lei ha deciso di non avere rapporti intimi fino al matrimonio. Successivamente le suore hanno concesso alle cinque ospiti quattro bottiglie di vino ma Emy ha esagerato con l’alcool.

In questo appuntamento la ragazza si è resa conto dei propri errori e si è scusata con le suore. Ma Emy non è l’unica ad aver tradito la loro fiducia. Wendy e Stefania ad esempio hanno preso di nascosto i cellulari per mettersi in contatto con le persone care.

Le consorelle però sono molto rattristate ma vogliono dare loro un’altra possibilità. Il giorno successivo le giovani devono occuparsi totalmente del convento mentre le suore ne approfittano per riposarsi. Devono infatti occuparsi delle faccende domestiche e devono curare l’orto.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

Avanti un altro! Pure di sera 11 aprile 2021, GFVip contro Opinionisti

Avanti un altro! Pure di sera, il game show di Paolo Bonolis approda in prima serata su Canale 5 da questa sera 11 aprile 2021. La sfida tra è tra la squadra del GFVip e quella degli Opinionisti.
Lorenzo Mango

Pubblicato

il

Avanti un altro! Pure di sera 11 aprile
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Avanti un altro Pure di sera, il game show condotto da Paolo Bonolis e Luca Laurenti approda in prima serata oggi, 11 aprile, su Canale 5 a partire dalle 21.40. Lo show, che sostituisce Live non è la D’Urso, festeggia il decimo anniversario con una serie di eventi e ospiti speciali.

I concorrenti in gara sono suddivisi in due schieramenti: GFVip e Opinionisti. Le domande a cui devono rispondere non sono dissimili da quelle proposte ai concorrenti delle puntate pomeridiane. L’unica vera differenza consiste nella prova finale, durante la quale si sfidano due partecipanti, e non uno solo come di consueto.

Infine, il montepremi ottenuto dalla squadra vincitrice sarà devoluto interamente in beneficienza al CE.R.S. L’Onlus si occupa da anni di assistenza specialistica domiciliare gratuita, in assistenza alle famiglie con bambini affetti da gravi disabilità.

I concorrenti della squadra GFVip sono: Matilde BrandiPatrizia De BlanckMario ErmitoElisabetta GregoraciFrancesco OppiniGiacomo Urtis. Invece, per gli Opinionisti scendono in campo Alessandro Cecchi PaoneGiovanni CiacciMichele CucuzzaAntonella EliaCristiano MalgioglioAlba Parietti. Inoltre, è prevista la partecipazione di ospiti speciali super partes, come Roberto Giacobbo e Corrado Tedeschi.

Avanti un altro! Pure di sera 11 aprile, la diretta

“Non so cosa accadrà questa sera, ci saranno tantissime novità… ma io non le conosco” afferma in apertura il conduttore Paolo Bonolis. Poi, presenta le due squadre in gioco, e i membri partecipanti in ciascuno schieramento. Non prima dell’introduzione musicale cantata dal co-conduttore Luca Laurenti.

La prima giocatrice a cimentarsi con le domande di Avanti un altro! Pure di sera è Patrizia De Blanck, per la squadra del GFVip. “Guardami bene, ho 80 anni, capace che domani tu non possa vedermi più. Addentando un biscotto oggi mi è saltato un dente.” racconta la De Blanck. Invece, l’idraulico, XXXL, la Dottoressa, Il Fitness, la Regina del Web sono i personaggi con cui i contendenti possono giocare nel corso della partita. La De Blanck inizia bene, e indovina tre risposte consecutive. Accumula così 20.000 Euro di montepremi. Quindi, risponde ad altre 3 domande senza sbagliare, e riceve altri 50.000 Euro di montepremi.

Il secondo a giocare, sempre per la squadra composta da partecipanti al GFVip, è Francesco Oppini.

 

 

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

Felicissima sera con Pio e Amedeo dal 15 aprile su Canale 5 – tutte le curiosità

Arriva su Canale 5 il nuovo show di Pio e Amedeo, ex conduttori di Emigratis in versione prima serata.
Redazione

Pubblicato

il

Felicissima sera Pio e Amedeo
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Arriva su Canale 5 Felicissima sera. Si tratta del nuovo programma di Pio e Amedeo, all’anagrafe Pio D’Antini e Amedeo Grieco, il duo comico foggiano che arriva per la prima volta sulla principale rete Mediaset.

Felicissima sera ospiti

Felicissima sera – anticipazioni

Sono stati gli stessi Pio e Amedeo a comunicare al pubblico la data d’esordio del loro primo programma su Canale 5. Il titolo infatti è Felicissima sera. I due amici e comici hanno annunciato ai loro follower di voler realizzare un programma di intrattenimento puro in sei puntate per cercare di strappare un sorriso in un momento storico così buio come quello che stiamo vivendo.

Dal 16 aprile la serata del venerdì è dunque appannaggio degli ex conduttori di Emigratis. Questo infatti è il programma con il quale Pio e Amedeo si sono fatti conoscere dal grande pubblico di Italia 1 in tre edizioni di un comic show on the road. L’obiettivo infatti era di girare in varie località marche italiane internazionali alla ricerca dei vip, non solo di casa nostra, per cercare di “scroccare” loro qualunque cosa possibile. Dai pranzi, ai pernottamenti, alle entrate gratis in discoteca fino agli alberghi.

Nel nuovo programma Felicissima sera tutto questo sarà soltanto un ricordo. Le atmosfere sono differenti, da vero è proprio two men show. Ma ci saranno anche dei siparietti spettacolari che ricorderanno da lontano il vecchio programma.

Pio e Amedeo avrebbero dovuto andare in onda su Canale 5 già lo scorso anno. Nel 2020 infatti avevano già annunciato il loro arrivo su Canale 5 proprio in una puntata di C’è posta per te, il people show condotto da Maria De Filippi. Purtroppo la pandemia da Covid-19 ha bloccato tutto.

Felicissima sera quando inizia

Il format

Adesso però i due comici foggiani sono ai nastri di partenza con uno show tutto loro in cui il punto di forza è interagire con gli ospiti presenti in studio. Infatti ogni settimana accoglieranno personaggi del mondo dello spettacolo, dello sport e anche di altri settori. Con loro interagiranno in una maniera singolare creando ilarità secondo la propria ostica di raccontare la realtà è la società che ci circondano.

Dunque ancora celebrità. E questo è l’unico filo rosso che unisce Felicissima sera ad Emigratis.

La nuova collocazione settimanale del venerdì è la medesima di Ciao Darwin – A grande richiesta. Infatti Felicissima sera va in onda subito dopo la conclusione delle cinque puntate dello show – varietà condotto da Paolo Bonolis e Luca Laurenti.

Sul programma c’è molta attesa perché si tratta della prima volta di Pio e Amedeo sulla principale rete Mediaset. Un programma che rispolvera ancora una volta la comicità made in Cologno Monzese, dopo le 5 puntate di repliche di Ciao Darwin. Si tratta anche di un primo tentativo di intrattenimento al di fuori dell’aura di Maria De Filippi.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it