Non disturbare,diretta 30 luglio 2019, Marco Masini ripercorre il proprio periodo buio


In questa puntata di Non disturbare, Paola Perego intervista "la nobildonna dei salotti romani" Marisela Federici ed il cantante, Marco Masini


Paola Perego entra nella stanza dedicata alla chiacchierata di questa sera, insieme alla Contessa Marisela Federici.

La Nobildonna racconta di tutti i suoi cognomi e poi rivela di non amare troppo tutte le riverenze che gli sono state fatte durante la sua vita perchè spesso tutto ciò la metteva in contrasto con i suo figli che non comprendono tutti i doveri istituzionali.

La contessa Federici ci narra del tradimento del suo primo marito, un potente uomo arabo e poi non esita ad elencare tutti gli obblighi di una nobile.

Tra le cose importanti che una donna di classe non deve dimenticare ci sono : Non andare mai a letto struccata, non dormire con altre persone al di fuori del proprio marito e non piangere mai in pubblico.

Marisela Federici mostra una piccola cassaforte da viaggio, nella quale ci sono tutti i suoi oggetti più cari.

Tra gli ornamenti troviamo anche un dono di suo figlio Eduardo che comprò per sua madre per consolarla, almeno in parte, dopo la morte del suo secondo marito.

La Nobile donna si dimostra una persona molto alla mano, per essere una persona altezzosa.

a regina dei salotti romani narra anche la storia di un furto avvenuto in casa sua e da quel giorno rivela di aver installato un metal detector in casa propria.

Paola Perego ama molto lo chignòn di Marisela Federici e convince la donna a farlo anche per lei.

La conduttrice si volta e la nobile le sistema l’acconciatura con tanta abilità.

Bussano alla porta, è il servizio in camera ordinato da Paola Perego.

Tanti piatti e bicchieri vengono messi sul tavolo per introdurre il discorso dei pranzi organizzati dalla Federici, sempre molto numerosi e lussuosi.

L’ex conduttrice dello Show dei record mostra delle figure a Marisela Federici per capire chi inviterebbe ad un pranzo.

Tra i nomi più rilevanti vengono scelti : Donald Trump, Cheguevara e Gianni Agnelli. 

Tra una scelta ed un’altra scopriamo che Pupo e Fabrizio Corona non stanno molto simpatici alla Contessa.

Anche Lilli Gruber, Jovanotti e Gigi Marzullo sono dei personaggi molto apprezzati da Marisela Federici.

L’ironica Contessa saluta ed elogia Paola Perego per la sua simpatia prima di andare via,

Al posto di Marisela Federici subentra il cantante, Marco Masini.

Paola Perego interrompe il cantante mentre stava prendendo delle decisioni per la Nazionale Cantanti.

Rispondendo alle domande di Paola Perego, Masini spiega subito l’importanza della sorella per lui, dato che fin da subito le ha fatto da mamma a causa della scomparsa prematura della donna che li ha messi al mondo.

La Perego apre la valigia di Marco Masini e trova tanti prodotti per i capelli e la barba e poi scopre che il suo interlocutore è un amante degli slip.

Successivamente i due provano a fare uno scherzo a Paolo Belli dicendogli che Milly Carlucci lo vuole sostituire proprio con Masini a Ballando con le stelle.

Il presidente della nazionale cantanti smaschera subito i due e minaccia bonariamente il collega.

Paola Perego insieme a Marco Masini ripercorre il passato del cantante, passando dall’inizio della carriera alla vittoria del Festival di Sanremo senza dimenticare di parlare del periodo buio dell’artista toscano, ovvero quando venne additato come un uomo che emanava energie negative e non fu più invitato agli show.

La Perego chiede al proprio interlocutore se la situazione lo avesse fatto arrabbiare ma Masini risponde che era inutile infuriarsi,era invece più importante cercare la via del riscatto.

Dopo questa seconda chiacchierata termina la puntata.



0 Replies to “Non disturbare,diretta 30 luglio 2019, Marco Masini ripercorre il proprio periodo buio”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*