Reazione a Catena e Caduta Libera: pioggia di soldi sui rispettivi campioni


I Ferri Corti e Christian Fregoni hanno catalizzato l'attenzione dei telespettatori nelle puntate dei rispettivi game show del 30 luglio.


Reazione a Catena ha finalmente consacrato la vittoria dei Ferri Corti anche dal punto di vista economico. Infatti i tre chirurghi di Varese sono riusciti a vincere 30.250 euro. Dall’altra parte dell’etere Christian Fregoni, il bagnino di Brescia, non è stato da meno: infatti ha incassato altri 45.000 euro che sommati ai 75.000 euro già in suo possesso gli fanno raggiungere la non indifferente cifra di 120.000 euro.

Reazione a Catena | la vittoria dei Ferri Corti

I tre ragazzi che si sono presentati come i Ferri Corti hanno giocato molto facilmente e sono riusciti ad essere in vantaggio fin dal primo gioco ovvero Caccia alla parola. Gli sfidanti della puntata di ieri martedì 30 luglio erano I Sotto Casa ovvero Giorgia L., Giorgia G. e Francesco.

Gli sfidanti non sono mai riusciti ad impensierire i campioni che, già dopo caccia alla parola, avevano incassato 16.000 euro contro i 13.000 euro degli avversari. Dopo essersi sempre distinti nelle gare successive, sono arrivati a L’intesa vincente con la somma di 83.000 euro. I Sotto Casa avevano invece raggiunto soltanto 58.000 euro.

L’intesa vincente però si è rivelata meno semplice del previsto per i Ferri Corti. Infatti i tre chirurghi di Varese sono riusciti a mantenere il titolo di campioni di puntata per una sola parola in più rispetto agli avversari. Hanno indovinato, nei sessanta secondi di tempo a disposizione, 8 parole. Questo risultato è bastato per confermarsi i campioni mentre i Sotto Casa sono stati costretti ad uscire da Reazione a Catena perché si erano fermati a sole 7 parole conquistate, anche faticosamente.

All’ultima catena i campioni sono giunti con 121.000 euro. Nel corso della gara hanno dimezzato soltanto una volta, proprio nell’ultima definizione avendo già giocato i due jolly a disposizione.

All’ultima parola sono arrivati con 60.500 euro, che sono diventati 30.250 euro dopo aver chiesto l’acquisto del terzo elemento.

L’ultima parola era così composta da: il primo elemento era Letto. Il secondo da individuare iniziava con MA e finiva con O. Il terzo acquistato era Abito. La parola che sono riusciti ad individuare era Matrimonio.

I Ferri Corti tornano questa sera avendo in cassa la somma totale di 31.850 euro.

Caduta Libera | la vittoria di Christian Fregoni

Il game show di Canale 5 condotto da Gerry Scotti ha regalato al campione in carica Christian Fregoni la non indifferente somma di 45.000 euro.

È stata però una puntata all’insegna dell’incertezza per il bagnino di Brescia che aveva in passato già messo al sicuro la cifra di 75.000 euro.

I concorrenti con i quali si è confrontato sono riusciti, l’uno dopo l’altro, a togliergli le tre vite messe a disposizione dal format del gioco. E così Christian Fregoni è sempre stato in pericolo di lasciare il gioco e di essere risucchiato dalla botola sulla quale staziona dalla metà di luglio.

L’ultima vita l’ha persa nella sfida conclusiva. Non c’era tempo per altri confronti ed in queste condizioni era sufficiente al campione dare le risposte esatte nell’ultimo gioco dei Dieci passi.

Le domande che costituivano i Dieci passi non erano impossibili. È bastata una buona cultura generale al bagnino di Brescia per individuare tutte le risposte.

Ricordiamo tra l’altro che non era davvero complicato individuare il nome di Pietro il Grande, ovvero lo Zar che ha fondato San Pietroburgo. Più complicato poteva essere il nome dell’architetto che ha costruito il Partenone ad Atene, ovvero Fidia.

L’ultima domanda che è valsa la vincita di 45.000 euro era la seguente: “il malthusianesimo è una dottrina…“. La risposta era Economica. Il nome della dottrina si rifà al suo inventore l’economista inglese Thomas Malthus, che attribuisce la crescita della povertà all’incremento demografico mondiale.



0 Replies to “Reazione a Catena e Caduta Libera: pioggia di soldi sui rispettivi campioni”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*