La vita in diretta su Rai 1, la conferenza stampa


Viene presentata alla stampa la nuova stagione del programma quotidiano La vita in diretta. Al timone ci saranno Alberto Matano e Lorella Cuccarini.


Al timone del programma quotidiano ci sarà la coppia inedita composta da Alberto Matano, volto del Tg1, e Lorella Cuccarini, reduce dall’ esperienza del Grand Tour di Linea Verde.

Il rientro della Cuccarini alla Rai, dopo qualche anno di assenza, ha suscitato non poche polemiche.

Il suo ritorno in video, con due programmi, pare sia dovuto  alle sue dichiarazioni favorevoli a proposito del governo giallo-verde, prima della crisi di Governo iniziata l’8 agosto.

La collega Heather Parisi è stata una delle prime a scagliarsi contro la showgirl.  Dal 2016 dopo i battibecchi sul varietà Nemicamatissima, la Parisi non perde mai occasione per lanciare frecciatine alla Cuccarini. In un tweet pubblicato il 9 luglio ha dichiarato : “ Non scherziamo! Per avere la conduzione di un programma sulla TV pubblica italiana, non bastano un paio di dichiarazioni sovraniste. Però di questi tempi aiutano!».”

Al di là delle provocazioni, nel corso della stagione 2019-2020, scopriremo se il pubblico di Rai 1 gradirà la nuova coppia televisiva.

Questa mattina, nella sede Rai di Viale Mazzini, viene presentata ai giornalisti la nuova stagione.

Seguiamo insieme la conferenza stampa:

Teresa De Santis, Direttore di Rai 1: “ Sia Alberto che Lorella hanno già alle spalle un’ articolata storia professionale e non hanno assolutamente bisogno di presentazioni. L’edizione invernale, grazie alla loro presenza, sarà rinnovata nell’ immagine e nei contenuti. Nel passato Lorella Cuccarini ha già avuto modo di condurre un programma tutto suo come Domenica In ed Alberto Matano ha condotto su Rai 3 Innocenti e Photoshow. Loro due saranno in grado di raccontare le loro sensibilità e le loro predisposizioni con la massima naturalezza.”

Alberto Matano,ormai ex volto del Tg1 e conduttore de La vita in diretta: “Innanzitutto grazie a tutti per essere qui. Vedo amici, colleghi e firme prestigiose dei grandi giornali. Faccio da 20 anni il giornalista ma l’emozione non svanisce mai. E’ una grande responsabilità prendere le redini di un così celebre contenitore pomeridiano che ha avuto al timone grandi personaggi dello spettacolo. Nella nostra versione de La vita in diretta alterneremo momenti più significativi con momenti più leggeri di puro intrattenimento. Racconteremo la storia delle persone comuni e verranno a trovarci molti amici. Sono contento di lavorare con Lorella Cuccarini perché é una lavoratrice, è una grande professionista ed è sempre molto puntale. Entrambi conduciamo una vita semplice e siamo delle persone perbene.”

Lorella Cuccarini, showgirl e conduttrice de La Vita in diretta: Vorrei aggiungere alle parole di Alberto, che siamo anche molto appassionati. Ciò che ci accomuna è la grande passione per questo mestiere e l’affetto che proviamo per questa azienda. Tre anni di Domenica In mi hanno avvicinato allo stile narrativo de La Vita in diretta. Le persone vogliono che in tv si parli non solo di frivolezze ma anche dei problemi. Vogliamo però raccontare anche la parte bella dell’Italia come gli eroi silenziosi (nel sociale) che possono essere fonte di ispirazione per gli altri. Dietro le quinte ci saranno sia gli storici autori che nuove leve per dare una ventata di freschezza al programma.”

La parola torna ad Alberto Matano: ” In questa nuova edizione come ha detto bene Lorella, rimarranno gli storici autori de La vita in diretta che rappresentano il cuore del programma. Io e Lorella abbiamo iniziato a lavorare con grande energia ed entusiasmo. Il 9 settembre, data di debutto, festeggerò insieme ai telespettatori il mio compleanno. Come ben immaginate, provenendo dal Tg1, porterò la mia impronta giornalistica.”

Interviene nuovamente Lorella Cuccarini: ” Vorrei solamente aggiungere che all’ interno del contenitore ci sarà uno spazio dedicato allo spettacolo. Gli ospiti, grazie allo studio ampio e moderno, potranno regalarci momenti di puro intrattenimento”.

E’ il turno di Stefano Rizzelli, Capo Struttura Rai 1:Come avete sentito è difficile spegnerli e sicuramente ogni giorno ci faranno sforare nei tempi (Ride). Al di là della battuta credo che la nuova coppia riuscirà a stupire il pubblico di Rai 1 che da anni segue il tradizionale talk pomeridiano. Alberto Matano e Lorella Cuccarini non sono solo i conduttori ma anche gli autori del programma.

Il microfono torna al Direttore di Rai 1, Teresa De Santis: ” Il cambio di orario in palinsesto è dovuto alla reintroduzione de Il paradiso delle signore. La soap, nonostante abbia vissuto momenti di difficoltà, precederà dal 14 ottobre La vita in Diretta. Nel frattempo Caterina Balivo allungherà il suo programma per dare la linea al Tg 1 e a La vita in diretta.”

E’ giunto il momento delle domande dei giornalisti.

D. Lorella Cuccarini, lei ultimamente è stata al centro delle polemiche per le sue posizioni sovraniste e per il flop di Gran Tour. Il fatto che Salvini non sia più al Governo, le creerà qualche problema?

“In questi giorni ho molto riflettuto sulle polemiche nate per il mio ritorno in Rai. Vorrei solo ricordare che qualche anno fa c’era un programma domenicale che si chiamava Domenica In e alla conduzione c’era Lorella Cuccarini. Nonostante andasse bene dal punto di vista degli ascolti, il nostro programma è stato chiuso dopo due anni e non ho battuto ciglio . Non mi sono però abbattuta ed ho continuato a lavorare, dedicandomi al teatro. Se nella mia strada non avessi incontrato Teresa De Santis che mi ha rivoluto nella sua squadra, avrei  tranquillamente proseguito la mia carriera teatrale.”  Lorella Cuccarini.

” La storia professionale di Lorella parla da sé e le critiche sono superflue. Per quanto riguarda Grand Tour, gli ascolti sono stati in linea con gli altri programmi di approfondimento in prima serata. Basti pensare che Grand Tour ha registrato l’11% , stessa media di Superquark. Il programma in prime time era un esperimento  volto a  raccogliere il gradimento del pubblico. La logica di Grand tour non è stata cambiata ma ricordiamo che nel mese di agosto l’intero palinsesto è stato stravolto a causa della crisi di governo.Lorella è riuscita ad attirare quella fetta di pubblico che in genere segue questo genere di programma”Teresa De Santis.

D. Lorella Cuccarini, se tornasse indietro, rilascerebbe meno dichiarazioni politiche per evitare le polemiche? E’ pronta a sfidare la D’Urso? Ospiterete a La vita in Diretta qualche politico?

“Non ci saranno politici nel nostro programma per seguire la linea editoriale della trasmissione”. Lorella Cuccarini.

D. La scelta di affidare alla Cuccarini un programma quotidiano, non rischia di bruciare il ritorno della Cuccarini in Rai? Lorella Cuccarini, si aspetta un’altra ondata di tweet da parte di Heather Parisi?

“Parisi chi? Non la conosco.” Lorella Cuccarini.

“Voglio ringraziare pubblicamente Lorella Cuccarini per essersi sottoposta a questo esperimento perché il Servizio Pubblico deve rischiare. Continuo a ribadire che Gran Tour non è stato un flop ma rappresenta  un dato su cui lavorare per impegnarci a migliorare.”   Teresa De Santis.

“Rifarei mille volte Grand Tour perché è stata una bellissima esperienza ed è stato un piacere lavorare con una macchina da guerra che è Linea Verde. Questa trasmissione mi ha permesse di scoprire luoghi d’Italia che non conoscevo.” Lorella Cuccarini.

D. Lorella Cuccarini, da adesso in poi punterà solo al ruolo di conduttrice ,accantonando il musical, o è solo una parentesi?

“Semplicemente faccio ciò che mi appassiona. Io sono nata con la TV e con l’intrattenimento. L’idea di continuare il teatro c’è e non ti nascondo che continuo a leggere qualche copione. Lorella Cuccarini.

Termina così la conferenza stampa de La Vita in diretta, in partenza il 9 settembre.



0 Replies to “La vita in diretta su Rai 1, la conferenza stampa”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*