I Migliori Anni, diretta del 28 aprile: vincono gli anni 70


Torna in prima serata su Rai 1 lo show musicale condotto da Carlo Conti.


La prima ospite musicale è subito di grande livello: Fiorella Mannoia, reduce dal secondo posto a Sanremo. Canta e ricorda alcuni dei suoi grandi successi festivalieri, come “Quello che le donne non dicono” e “Come si cambia”. Ammette di essersi emozionata durante l’esecuzione del suo brano in gara, “Che sia benedetta”, che poi ripropone. Bella la chicca che le mostra Conti: un filmato del 1969 dove Mike Bongiorno la presentava nel corso di una manifestazione. 

i migliori anni 28 aprile fiorella mannoia

Il 1992 è l’anno di Tangentopoli, periodo nero per la politica e la finanza italiana. Al Sanremo di quell’anno partecipò Alessandro Canino, nella sezione “Novità”. Il pezzo si classificò al sesto posto, ma nonostante il piazzamento non particolarmente brillante il brano divenne un tormentone. 

i migliori anni 28 aprile alessandro canino

Si ritorna al decennio precedente: nel 1980 Ronald Reagan divenne presidente degli Usa e Giovanni Minoli dava il via al suo “Mixer”. Uno dei successi di quell’anno fu “Enola Gay” degli OMG. La band arriva in studio per ricantare il brano che vendette milioni di dischi in tutto il mondo. 

i migliori anni 28 aprile omg

Anno 1969: Carlo Conti sorride quando Anna Tatangelo ricorda che la Fiorentina vinse in quella stagione il suo secondo scudetto. Il conduttore ricorda a memoria la formazione titolare dei viola: come si sa, Conti è un grande tifoso del team gigliato. Naturalmente il ’69 è anche l’anno dello sbarco dell’uomo sulla Luna. Nel campo musicale Gigliola Cinquetti incideva “La pioggia”: la cantante, con un bell’abito blu, è in studio per cantare il brano. In seguito intona anche “Alle porte del sole”, pezzo con cui si aggiudicò Canzonissima 1973.

i migliori anni 28 aprile gigliola cinquetti

Balzo in avanti di quasi un decennio, con un focus sul 1977. Quell’anno il Festival di Sanremo, presentato da Mike Bongiorno e Maria Giovanna Elmi, fu vinto dagli Homo Sapiens. che stasera ripropongono il brano che li portò al successo: “Bella da morire”. Il podio fu composto interamente da gruppi, con al secondo posto i Collage ed al terzo i Santo California. 

i migliori anni 28 aprile homo sapiens

Arriva l’attesa ospite internazionale: l’attrice Brooke Shields, nota anche per il film “Laguna blu”. Svela di aver origini italiane da parte della famiglia della madre. La sua carriera artistica iniziò praticamente quando era ancora in fasce: aveva 11 mesi quando fu scelta per la pubblicità di un sapone. L’intervista, alternata da foto e filmati, è incentrata sulle tappe fondamentali della sua carriera. La Shields è stata anche molto amica di Michael Jackson, “una persona gentile e dal cuore buono”, dice. 

i migliori anni 28 aprile brooke shields

Riprende la serie di ospiti musicali. Stavolta si tratta di un conterraneo di Carlo Conti: è Pupo. Immancabile “Gelato al cioccolato”: il brano risale al 1979 e fu scritto anche da Cristiano Malgioglio. Conti è vicino ad un juke box e da lì pesca i singoli più noti del cantante toscano, che poi li ripropone di li a poco. Chiusura con “Su di noi”, targato 1980. Il pezzo fu presentato a Sanremo e si piazzò terzo in classifica. 

i migliori anni 28 aprile pupo

Prossimi ospiti i Cock Robin: “The promise you made” è il brano che il gruppo ripropone stasera ed è risalente al 1985. Il gruppo, dopo essersi sciolto nel 1990, ha ripreso la sua attività nel 2006. Un altro pezzo che li ha resi conosciuti è “Just around the corner”, pubblicato nel 1987.

i migliori anni 28 aprile cock robin

Carlo Conti intervista Massimo Lopez e Tullio Solenghi. Per Lopez si tratta della prima apparizione in tv dopo l’infarto patito in teatro ad Andria. Il comico marchigiano ringrazia i medici dell’ospedale dove è stato ricoverato, fan e familiari, ma anche lo stesso Solenghi, che lo sta aiutando in questa fase di convalescenza. I due, insieme con Carlo Conti, ricordano Anna Marchesini con cui formarono per anni il Trio. “Siamo nati prima di tutto come amici, poi come colleghi”, dice Lopez. L’intervista è molto piacevole ed è, come d’abitudine, intervallata da filmati di repertorio. Solenghi rivela: “Stiamo preparando uno show teatrale, con alcune date estive ed un tour invernale”. Una gran bella notizia.

i migliori anni 28 aprile lopez solenghi

Si torna alla musica con Sergio Caputo, che nel 1983 portò al successo il pezzo “Un sabato italiano”. Dello stesso anno è “Bimba se sapessi”. Il cantante attualmente sta collaborando con Francesco Baccini in un nuovo progetto musicale. Conti ripropone la rubrica “Chi è”: ospita in studio Matteo Dondi, da bambino protagonista di tanti spot. Oggi è un batterista ed ha aperto con la madre una casa-famiglia che si occupa di accoglienza di minori. Poi, riappaiono gli Homo Sapiens con “Tornerai, tornerò”, pubblicato nel 1975. 

i migliori anni 28 aprile sergio caputo

Ancora un’ospite straniera: è Anita Ward, che presenta “Ring my bell”, inciso nel 1979. I ragazzi in studio sono chiamati a votare il decennio preferito in base a quanto visto ed ascoltato stasera: vincono gli anni 70

i migliori anni 28 aprile anita ward

Finisce qui la prima puntata de “I migliori anni”: prossimo appuntamento venerdì 5 maggio, alle 21.20 circa, su Rai 1



0 Replies to “I Migliori Anni, diretta del 28 aprile: vincono gli anni 70”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*