Connect with us

Intrattenimento

Fratelli di Crozza, prima puntata, diretta

Fratelli di Crozza, prima puntata, diretta. Riaccende i motori lo show satirico di Maurizio Crozza su Nove. Dopo il successo dello scorso anno, non cambia la formula, ma sono tante le nuove imitazioni, da The new Conte a Jovanotti, da Brunello Cucinelli a Luciano Benetton
Alessandro De Benedictis

Pubblicato

il

Fratelli di Crozza, prima puntata, diretta. Riaccende i motori lo show satirico di Maurizio Crozza su Nove. Dopo il successo dello scorso anno, non cambia la formula, ma sono tante le nuove imitazioni, da The new Conte a Jovanotti, da Brunello Cucinelli a Luciano Benetton
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Maurizio Crozza riapre i battenti del suo one man show in un contesto politico completamente cambiato. Dove c’era un governo formato da Lega e Movimento 5 Stelle ora ce n’è uno formato da Pd e grillini. Dove c’era la potenza propagandistica di Matteo Salvini ora c’è un leader appannato dalla sua stessa ripetitività.

Non è cambiata, però, la Presidenza del Consiglio, sempre in mano a Giuseppe Conte. E allora il comico ligure riparte proprio da lui, con un’imitazione ribattezzata “The new Conte”, che richiama “The new Pope” di Paolo Sorrentino. Insieme a lui, propone una versione da “Ministro-chitarrista” di Roberto Gualtieri, responsabile dell’Economia nel nuovo Esecutivo.

Ma è stata anche l’estate di Jovanotti. Il suo tour, il Jova beach party, ha riscosso successo eccezionale, tirandosi dietro pure critiche per l’impatto ambientale dello show (un paradosso, vista l’impronta ecologista) e qualche malumore per le condizioni contrattuali di quanti hanno lavorato allo spettacolo. Un’altra delle nuove imitazioni sarà dedicata proprio a lui.

Spazio anche agli imprenditori Brunello Cucinelli e Luciano Benetton. Il primo, ormai celebre per il modo quasi ecumenico con cui esprime la sua idea di imprenditoria; il secondo, tornato ad occuparsi direttamente di moda nell’azienda che ha contribuito a fondare e a far conoscere in tutto il mondo.

Seguiamo insieme la diretta di Fratelli di Crozza.


La prima immagine è quella di una tavolata conviviale e ridanciana a cui partecipano il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, Beppe Grillo, Nicola Zigaretti, Paolo Gentiloni, SIlvio Berlusconi e Maurizio Landini.

Si fanno beffa di Matteo Salvini, che li osserva dalla finestra, solo e sconsolato sotto la pioggia battente. Quando addenta una merendina (utilizza spesso il cibo nei suoi continui post sui social network) dalla tavolata si parla della proposta di tassare le merendie ipercaloriche.

Si riaggancia a questa scena il monologo introduttivo di Maurizio Crozza. Ride di quello che chiama “il suicidio politico più incredibile”, cioè della scelta di Matteo Salvini di aprire la crisi di governo nella speranza di riandare al voto, capitalizzare il consenso e mettere le mani su tutte le leve del potere.

“L’unica riforma riuscita a Salvini è quella dell’harakiri“, affonda Crozza.

Ma ce n’è anche per Luigi di Maio e Nicola Zingaretti, per il PD e il Movimento 5 Stelle. Luigi Di Maio che è il nuovo Ministro degli Esteri apparentemente senza alcuna competenza per ricoprire quel ruolo. Nicola Zingaretti, chiamato al governo insieme ai suoi acerrimi nemici, dopo mesi di insulti e querele.

Ironia anche su Matteo Renzi, da poco fuoriuscito dal PD dopo aver architettato la nascita del nuovo governo. Subito dopo ha rotto gli indugi e presentato Italia Viva, il suo nuovo partito, in realtà pronto da mesi.


Crozza
lo presenta in versione Joker. Sembra disposto a tutto pur di tornare al centro della scena, alimentare il suo ego e mettere in atto piani diabolici, perché non ha mai accettato il modo in cui gli italiani lo hanno scaricato.

In effetti, la sua posizione attualmente è molto solida: visti i nuovi equilibri parlamentari, può essere l’ago della bilancia e decidere quando far cadere il governo che lui stesso ha voluto. Ecco perché l’ultima immagine di questa parentesi è quella del Presidente Conte che supplica gli italiani di assecondare Renzi. È seduto su una poltrona imbottita di esplosivo pronto a detonare per mano proprio di Renzi.

La satira di Maurizio Crozza continua sulle politiche economiche del nuovo Governo. Tra aumenti iva, abbassamento delle tasse e lotta all’evasione, il comico ironizza sul fatto che non si sa come verranno trovate le coperture necessarie, mentre vengono ripetute in continuazione mille promesse sentite da decenni.

 

Il Ministro dell’Economia attuale è Roberto Gualtieri. Amante della chitarra classica e della bossa nova, si è mostrato più volte in video mentre suonava. In una di queste occasioni si è cimentato anche con una versione di “Bella ciao” proprio in stile boss anova.

È per questo che Maurizio Crozza lo imita imbracciando una chitarra. Risponde cantando alle domande della spalla Andrea Zalone, che in reealtà pongono questioni serie e realmente da dirimere nelle prosisme settimane in fatto di politiche economiche.

 

Fratelli di Crozza continua con lo spazio dedicato all’imprenditore Brunello Cucinelli. Nato in una famiglia molto povera, ha vissuto fino a 15 anni tra agricoltura e pastorizia, non potendo contare nemmeno sulla corrente elettrica. Poi – a detta sua – dieci anni senza far nulla, al bar di paese. Infine l’idea di dedicarsi al cashemere, fino a diventare uno dei più importanti imprenditori al mondo nella lavorazione di quella fibra.

In pubblico, parla sempre di capitalismo dal volto umano, della necessità di premiare e coccolare i propri dipendenti, rifiutandosi addirittura di chiamarli in quel modo. Cita spesso San Francesco, San Benedetto e molti filosofi con un trasporto tale da sembrare un missionario.

L’imitazione di Maurizio Crozza prende di mira proprio questa tendenza, che dietro l’immagine da guru ispirato nasconde anche qualche dubbio. Ad esempio, non si sa bene perché nellla sua azienda non siano ben visti i sindacati.

Un po’ come Oscar Farinetti, che dopo anni passati a darsi un’immagine da imprenditore illuminato e filantropo, a favore del cibo genuino e del made in italy, ha appena venduto la Lurisia (acqua minerale) alla Coca Cola. Lurisia che, tra le alre cose, aveva ottenuto in concessione dallo Stato per cifre molto inferiori a quella per cui è stata venduta.

A proposito di concessioni statali, si parla da mesi di quella per la gestione delle autostrade affidata ad Autostrade per l’Italia. La società è controllata da Atlantia, che fa parte della holding della famiglia Benetton.

Se ne parla da mesi, perché dopo il crollo del Ponte Morandi a Genova sono emerse molte criticità nella manutenzione dei ponti e delle infrastrutture su tutta la rete, con potenziali omissioni molto gravi da parte di Autostrade.

L’imitazione di Luciano Benetton batte su questo tasto. Anche l’imprenditore trevigiano – che effettivamente si occupa per lo più dei marchi di moda gestiti dalla famiglia – viene mostrato con il “volto buono”, attento e sensibile alle notizie di questi mesi. Ma anche pronto a tirarsi indietro quando è chiamato a prendersi responsabilità.

 

A Fratelli di Crozza ora è il momento di parlare dei cambiamenti climatici. “Forse è arrivato davvero il momento di smetterla di finta di niente” esordisce Crozza.

Dal gigantesco blocco di ghiaccio che rischia di staccarsi dalle montagne sopra Courmayeur, alle manifestazioni ambientaliste dei tantissimi giovani per il Fridays For Future, alle auto diesel che vengono poi riciclate in Africa.

 

Dopo un passaggio sulla leader mondiale dei movimenti ambientalisti, Greta Thunberg, arriva a Jovanotti.
Il tour Jova Beach Party è stato un grande successo di pubblico, con centinaia di migliaia di persone entusiaste per un’esperienza musicale inusuale.

Per il cantante toscano, però, non sono mancate le critiche. In particolar modo perché i luoghi scelti per i concerti sono molto delicati dal punto di vista dell’ecosistema. L’impatto di un evento così grande ha sollevato non pochi dubbi sui danni che avrebbe potuto creare e molte associazioni locali e ambientaliste si sono fatte sentire.

Jovanotti ha risposto a muso duro, paragonando l’associazionismo ambientalista alle “fogne di Mumbai”. La sua reazione è venuta anche dal fatto che il tour era stato organizzato con il patrocinio del WWF e con un’attenzione particolare alla limitazione e al riciclo dei rifiuti. “Abbiamo lasciato ogni posto meglio di come l’avevamo trovato”, si è affannato a ripetere nelle scorse settimane.


Anche perché Lorenzo Cherubini ci tiene a porsi come l’interprete di una particolare visione del mondo, fatta di positività, amore, fratellanza e armonia con l’ambiente amalgamate da una sorta di misticismo. I dubbi, però, restano da sciogliere in qualcuno dei casi arrivati nella discussione pubblica.


Fratelli di Crozza si avvia alla conclusione con un grnade ritorno: l’imitazione del giornalista Vittorio Feltri.

Il Direttore ha accentuato in maniera evidente l’irruenza delle sue dichiarazioni a briglie sciolte. Quasi non passa giorno in cui non si lasci andare ad uscite poco felici e offensive nei confronti di qualcuno. Si nasconde spesso dietro la necessità di essere “politicamente scorretto”, ma in realtà è semplicemente sguaiato e aggressivo. L’ultima delle sue uscite riguarda il Governo Conte Bis, definito “Uno zoo di terroni”. Maurizio Crozza non può che partire da qui.

La prima puntata di Fratelli di Crozza finisce qui.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Intrattenimento

L’Eredità 9 maggio: Roberto nuovo campione ma senza montepremi

ll professore pugliese è riuscito a sconfiggere le sfidanti al Triello ma non è riuscito ad individuare la parola corretta della Ghigliottina.
Irene Verrocchio

Pubblicato

il

l eredità 9 maggio 2021 Rai 1
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Domenica 9 maggio, alle 18:45, Rai 1, ha trasmesso una nuova puntata de L’Eredità con Flavio Insinna.

Il neocampione Roberto è riuscito a sconfiggere al Triello Amanda e Costanza. Il professore però non è riuscito a conquistare la Ghigliottina, del valore di 45.000 euro. Roberto prende il posto dell’avvocato Davide.

l eredità 9 maggio costanza

L’Eredità, la diretta del 9 maggio

Nella diretta del 9 maggio Flavio Insinna presenta gli sfidanti del neocampione Davide. E’ nato Sant’Agata dei Goti (Benevento) ma vive ora a Milano dove lavora come avvocato. Il suo sogno però è di diventare magistrato.

Il primo avversario è Roberto; è nato Bari ma vive in provincia di Trento. E’ docente di geometria. Nel primo gioco deve abbinare ogni oggetto al proprio colore bianco rosso o verde.

Costanza invece vive a Milano, studia Terapia occupazionale e fa volontariato in ospedale. La giovane deve specificare se dei volti noti sono romani o toscani.

I telespettatori ritrovano anche l’ex campione Massimiliano, da Ferrara, che ha la passione per il canto. Il concorrente deve distinguere se alcuni personaggi sono dei fumetti o dei cartoni animati.

Amanda è laureata in scienze motorie e sta proseguendo gli studi per la magistrale. E’ anche insegnante di cardiofitness. Per la ragazza il compito di specificare se alcuni personaggi del mondo dello spettacolo sono cantanti o sportivi.

Il quarto concorrente è Daniele, che partecipò all’Eredità nel 2012. Vive ad Ancona, è laureato al Dams ed è un videomaker. Deve spiegare se gli animali citati sono pesci o uccelli.

E’ presente anche la sceneggiatrice Francesca. Per lei un abbinamento a tema culinario. Deve riferire se alcuni piatti sono in bianco o al sugo.

Si sfidano nella prima scalata dei 60 secondi Costanza e Daniele. Quest’ultimo è il primo concorrente eliminato.

l eredità 9 maggio una o l'altra

L’Eredità 9 maggio, il gioco L’una o l’altra

Il secondo gioco è L’una o l’altra dove per ogni domanda il conduttore fornisce due possibili alternative. Al termine del primo giro non hanno risposto in maniera corretta Davide, Amanda e Massimiliano.

Il campione compie il doppio errore e punta il dito contro Amanda. La studentessa riesce però a rimanere in gioco.

eredità quattro date

Le Quattro Date

Per il gioco Le Quattro Date L’Eredità ha scelto come anni il 1951, 1970, 1995 e il 2015. Gli autori del primo errore sono Roberto e Massimiliano. E’ però quest’ultimo a compiere la doppietta e sceglie proprio Roberto come sfidante nel gioco dei 60 secondi.

Massimiliano è obbligato a lasciare lo studio. Prima di andare via ci tiene a mandare un saluto a sua madre.

eredità paroloni

L’Eredità, i Paroloni

Il conduttore introduce il gioco successivo. Si tratta dei Paroloni nel quale i concorrenti devono indovinare il significato di parole desuete. Il primo termine è Arringo, indovinato da Roberto, che significa corsa a cavallo. Costanza invece ha invece individuato il significato di Brogna, ovvero conchiglia.

Si confrontano di conseguenza nei 60 secondi Amanda e Francesca. Quest’ultima però per pochi secondi di differenza non riesce a rimanere in gara.

l eredità 9 maggio triello

Il Triello del 9 maggio

Nella puntata del 9 maggio si sfidano al Triello Roberto, Amanda e Costanza.

Inizia Roberto che risponde correttamente agli argomenti Sport (10.000 euro), Curiosità (20.000 euro), Italiano (20.000 euro).

Amanda invece conquista le categorie Fantasia (30.000 euro), Musica (10.000 euro), Letteratura (30.000 euro). Costanza è l’unica concorrente che non è riuscita a rispondere ad alcun tema.

Amanda ha il montepremi più alto e può arrivare alla Ghigliottina se risponde correttamente alle prossime domande. Gli argomenti scelti sono Palio di Siena e Giornate internazionali. A causa di un errore è Roberto a diventare il nuovo campione.

l eredità 9 maggio ghigliottina

L’Eredità, la Ghigliottina di Roberto

Roberto affronta la Ghigliottina con la somma di 180.000 euro. Deve scegliere tra i seguenti abbinamenti: originale o classico, titolo o opera, portare o andare, tutti o notti, critico o praticoIl neocampione dimezza due volte, il montepremi scende così a 45.000 euro.

Le parole della Ghigliottina del 9 maggio sono:

  • classico
  • titolo
  • portare
  • tutti
  • pratico

Roberto ha scelto come termine manuale. La parola corretta della Ghigliottina, però, è esempio.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

Domenica In 9 maggio: tra gli ospiti Incontrada, Fazio e i genitori di Marco Vannini

Tutti gli ospiti e le anticipazioni della trentacinquesima puntata della trasmissione condotta da Mara Venier.
Irene Verrocchio

Pubblicato

il

Domenica in 9 maggio Rai 1
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Domenica In torna il 9 maggio, con ospiti in studio ed in collegamento. L’appuntamento con la trentacinquesima puntata è alle ore 14:00 su Rai 1. Il contenitore festivo è condotto da Mara Venier. Viene trasmesso in diretta dagli Studi Fabrizio Frizzi di Roma.

La padrona di casa in occasione della ricorrenza si occupa della Festa della Mamma; che quest’anno si celebra nella giornata di oggi.

Domenica in 9 maggio Vanessa Incontrada

Domenica In ospiti 9 maggio, Vanessa Incontrada, Selvaggia Lucarelli

Nella puntata del 9 maggio Mara Venier ospita in studio Vanessa Incontrada, Alessandro Haber e Francesco Pannofino. Presentano il film Ostaggi, diretto da Eleonora Ivone, che è tratto dall’omonima opera teatrale di Angelo Longono. La pellicola è di genere commedia ma dalle atmosfere drammatiche. E’ disponibile dal 15 maggio su Sky Cinema Primafila Premier. Nel cast sono presenti anche Gianmarco Tognazzi, Elena Cotta e la stessa regista.

Mara Venier accoglie anche Selvaggia Lucarelli. La giornalista e blogger racconta dell'”amore tossico” che ha vissuto in prima persona. Dalla sua esperienza personale ha tratto una serie di racconti in podcast. Ha per titolo Proprio a me ed è disponibile sulle principali piattaforme streaming. In ogni appuntamento, della durata di 40 minuti, racconta storie di donne e uomini che hanno sofferto di dipendenza affettiva nei confronti del proprio partner.

Domenica In, Fabio Fazio, i genitori di Marco Vannini

Interviene anche Fabio Fazio che ospita a sua volta Mara Venier nella puntata odierna di Che tempo che fa. La conduttrice presenta da Fazio il suo ultimo libro Mamma, ti ricordi di me? che è arrivato nelle librerie lo scorso 6 maggio. Non è escluso che possa collegarsi a Domenica In anche Luciana Littizzetto.

Nella trentacinquesima puntata di Domenica In sono presenti anche i genitori di Marco Vannini. Il ventenne fu ucciso a Ladispoli nel maggio 2015. Marina e Valerio Vannini ricostruiscono tutte le fasi della vicenda e del processo giudiziario. Commentano anche la sentenza della Corte di Cassazione con le relative condanne confermate dal collegio giudicante.

Domenica in 9 maggio Arisa

Domenica In ospiti 9 maggio Arisa, Marco Masini

Nello spazio dedicato alla musica torna in studio Arisa. Dopo aver ripercorso le tappe salienti della propria carriera interpreta dal vivo Ortica. Il singolo, in dialetto napoletano, racconta di un amore finito. Arisa però potrebbe anche cantare nuovamente Potevi fare di più, che ha portato in gara all’ultimo Festival di Sanremo.

Interviene anche Marco Masini per lanciare un appello a favore della ripresa dei concerti dal vivo. Gli artisti infatti sperano di tornare presto ad esibirsi, nel rispetto delle normative imposte dalla pandemia.

La campagna vaccinale

Come di consueto la prima parte di Domenica In è dedicata alla campagna vaccinale anti Covid. Interviene, in collegamento, il Ministro per gli Affari Regionali Mariastella Gelmini. Presente ancora una volta il Sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri che si occupa degli ultimi dati sui contagi.

Torna anche l’immunologo Francesco Le Foche che si sofferma sulle varianti del virus e sulla percentuale di cittadini finora vaccinata. Al dibattito si unisce la giornalista Giovanna Botteri che si collega da Pechino.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

Amici 20, 8 maggio 2021, la Semifinale – ecco i nomi dei finalisti

I giovani talenti si sfidano per ottenere il titolo di vincitore guidati dai professori. Ospiti: The Kolors ed Ermal Meta
Benedetta Morbelli

Pubblicato

il

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questa sera, 8 maggio 2021, alle ore 21.20 su Canale 5 andrà in onda una nuova puntata del Serale di Amici 20. La scuola di Maria De Filippi torna in prima serata. I giovani talenti si sfideranno per ottenere il titolo di vincitore, guidati dai professori sempre più agguerriti e determinati.

Ospiti speciali: Ermal Meta e The Kolors

Amici 20, 8 maggio 2021, ospiti Ermal Meta e The Kolors

Inizia il programma. La semifinale comincia con una sfida tra cantanti. I giurati votano Aka7Even. La squadra Pettinelli – Peparini sfida per prima quella Zerbi – Celentano e la prova è Tancredi vs Aka7Even. Vince Aka grazie ad una performance che punta allo show e trascina con carisma.

La seconda prova è Aka7Even vs Sangiovanni. Aka dedica la sua esibizione a Napoli, Sangiovanni all’amore. Stefano De Martino definisce il cantante della squadra Zerbi-Celentano “un piccolo genio”. Emanuele Filiberto concorda. E’ Sangiovanni a vincere la prova.

La terza prova è Tancredi vs Aka7Even. Sta ai giudici decidere se assegnare il punto ad Aka e mandarlo quindi dritto in finale. De Martino, Stash ed Emanuele Filiberto decidono di premiare il percorso di crescita del cantante e gli assegnano la prima maglia dorata. Anna Pettinelli si commuove: “Ritieniti spupazzato per benino. Sono molto orgogliosa di te. Sei una testa durissima ma sei un talento”.

Amici 20, 8 maggio 2021, seconda manche

Alessandra Celentano indossa una coroncina da principessa e balla un valzer con Emanuele Filiberto.

Inizia la seconda manche. Stavolta si sfidano i ballerini ed i giudici scelgono Alessandro. La squadra Arisa-Cuccarini sfida per prima quella Zerbi-Celentano e la prova è Alessandro vs Serena. Vince Alessandro.

Il ballerino continua poi scontrandosi anche con Giulia, ma l’allieva della squadra Peparini-Pettinelli ha la meglio.

La terza prova è una comparata tra Alessandro e Serena. La performance è creativa: sulla stessa base e con l’aiuto di un pupazzo di stoffa bianca, i ballerini devono creare una coreografia in stile Broadway. I giudici preferiscono Serena.

La quarta prova è Alessandro vs Giulia. La ballerina danza una coreografia che richiama le origini catalane della mamma e conquista il suo posto in finale. Sangiovanni si alza in piedi felice. I due fidanzati si abbracciano ed il cantante si commuove mentre Giulia corre verso la sua maglia dorata.

Amici 20, il trofeo del guanto di sfida

Rudy ed Alessandra ricevono un guanto di sfida da Arisa e Lorella. Le “Cuccarisa” cantano e ballano un medley di “Mamma Maria”, “T’appartengo” e “Karaoke”. Il duo è spumeggiante e regala una performance trascinante. “Arisa è stata una compagna di viaggio meravigliosa” – esclama entusiasta Lorella. “Anche per me è stato lo stesso” – risponde la cantante.

Alessandra e Rudy fanno il loro ingresso all’interno di una perla blu, simbolo del locale inventato da Zerbi. I due professori cambiano le parole di “Sincerità” di Arisa e dedicano una serenata alle avversarie. Danno poi il via ad un trenino sulle note di “AEIOU”, che per l’occasione diventa “Cuccarisa”.

I giudici assegnano la vittoria alla Celentano e a Zerbi. “Volevo salutare i miei figli a casa. Dopo 52 anni papà ha vinto qualcosa, grazie” – afferma Rudy.

Amici 20, terza manche e finalisti

Secondo girone per i cantanti, che tentano di conquistare il loro posto in finale. I giudici votano Sangiovanni, che si scontra contro Tancredi per ben due volte. Prevale entrambe con l’entusiasmo di Stash & co: “Sangiovanni trova il tempo per divertirsi sul palco”. La terza prova è Sangiovanni vs Deddy. Il cantante della squadra Zerbi-Celentano ha la meglio ancora una volta e vola in finale.

I The Kolors cantano il loro nuovo singolo, “Cabriolet Panorama”, con due coristi d’eccezione: Stefano De Martino ed Emanuele Filiberto.

Tancredi, Alessandro, Deddy e Serena si esibiscono uno dopo l’altro per convincere i giudici. Con i loro cavalli di battaglia splendono come mai prima d’ora. I ragazzi sono visibilmente emozionati e rivelano quanto sarebbe importante per loro arrivare in finale.

Rudy si dice molto fiero di Deddy, che dopo anni di sacrifici per la famiglia ha realizzato il suo sogno entrando nella scuola di Amici. “Dentro ad Amici è cresciuto non solo artisticamente, è cambiato anche caratterialmente” – dice. Anche gli altri professori dedicano dolci parole ai loro pupilli.

Entrano in studio Karl Sydow e Federico Bellone, che presentano il loro progetto “Broadway Milano”. Da dicembre 2021 tre teatri milanesi presenteranno show di Broadway e Karl Sydow ha deciso di proporre ad Alessandro un ruolo nel primo spettacolo “Dirty Dancing”. Il ballerino piange felice.

Amici 20, 8 maggio 2021, finalisti a sorpresa

I concorrenti tornano in casetta. Ancora non sanno che tra loro non c’è un solo finalista, ma due.

Il primo concorrente a non andare in finale è Tancredi. La seconda è Serena e segue anche Deddy. Alessandro rimane in gara e conquista la sua maglietta dorata. I ragazzi non sanno che in realtà uno dei tre eliminati è il quinto finalista.

In studio Maria comunica a Deddy che è lui e gli consegna la maglia della finale. Il cantante, incredulo, piange di gioia. Anche Alessandro corre in studio per vivere il suo “momento di gloria”.

Ermal Meta canta il suo nuovo singolo “Uno”.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it