Connect with us

Intrattenimento

Striscia la notizia 2017-2018 la conferenza stampa

Tutte le novità della trentesima edizione del Tg satirico di Canale 5, in partenza venerdì 25 settembre con due nuove veline.
Maria Lucia Tangorra

Pubblicato

il

Tutte le novità della trentesima edizione del Tg satirico di Canale 5, in partenza venerdì 25 settembre con due nuove veline.
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Entriamo nello studio di Striscia la notizia – la voce dell’intraprendenza. E subito viene comunicato che, in occasione del compleanno illustre, si alterneranno alcuni storici conduttori e ci sarà il ritorno di Gerry Scotti: si inizia lunedì 25 settembre con Ezio Greggio ed Enzo Iacchetti, che proseguiranno fino al 2 dicembre.

Il primo a prendere la parola è il padrone di casa Antonio Ricci, il quale introduce un ospite eccezionale, Davide Rampello, che a sua volta annuncia Gabriele Righi, responsabile della sede UNESCO di Parma. “Quest’istituzione interviene sui siti e sulle città creative, Parma, insieme a Striscia, ha realizzato una comunità creativa sotto l’egida UNESCO proprio per festeggiare questi trent’anni. L’intento è valorizzare il saper fare di tutti questi artigiani presenti da Nord a Sud. Abbiamo già viaggiato lungo il nostro Stivale”, continua Rampello, “incontrando anche tanti giovani che hanno fatto frutto della tradizione arricchendola“.

Fanno il loro ingresso le veline con lo stacchetto. Al tavolo poi con Ricci si inizia a ironizzare facendo sottilmente riferimento ai commenti razzisti subiti da Mikaela Neaze Silva.

 Arrivano i due miti viventi a detta di Ricci: “i signor Ezio ed Enzino”. Iacchetti entra con la sua targa da destra camminando sul famoso tavolo. Greggio: “Per noi è un onore aprire questa trentesima edizione, entrare in questo studio è come entrare a casa”.
Iacchetti aggiunge: “mi sento in famiglia, l’imprudenza e l’intraprendenza non sono la stessa cosa” riferendosi al sottotitolo della trasmissione. “Possiamo intuirne il significato”.
Ricci non può non ricordare che è venuto a mancare Gero (il mimo del Gabibbo), già presente al Drive In.
Confermati tutti gli inviati. “Ci sarà Dario Ballantini che quest’anno farà la Fedeli, già proponendola lunedì durante la prima puntata. Continueremo ad avere l’imitazione di Grillo, la mamma di Virginia Raggi e il nostro Vespone”, spiega Ricci sottolineando come Ballantini sia un vero e proprio imitatore, mentre gli altri vogliono fare volutamente delle caricature.
Antonio Ricci continua: “Non so quanto la nostra politica potrà darci, a volte sono molto generosi e offrono irresistibili spunti; ma, quando a Renzi si è sostituito Gentiloni, la satira è morta, così come quando c’era il governo Monti. Berlusconi era una cornucopia in tal senso”.
Si stuzzica sul tasto social network, chiedendo al papà di Striscia se si pensa di migliorare la presenza in Rete.
Ricci afferma: “siamo stati la prima trasmissione ad avere il primo sito internet ed era stato molto studiato, fu creato dall’Università di Genova. Certo a quel tempo la rete non era così frequentata. Abbiamo avuto dei ritardi sul piano dei social che non sono dipesi da me. Noi ci prepariamo sulla trasmissione, su tutto ciò che non attiene a questo non mi sento di rispondere. Adesso abbiamo un sito con una nuova grafica. Striscia è una fabbrica di contenuti per i social, bisogna gestirli”.
Scherza Greggio evidenziando: “è bello vedere che passano gli anni e non sei mai polemico con l’azienda”.

Ricci regala un insegnamento ai ragazzi del master presenti: “non bisogna mai farsi risucchiare dagli eventi”.

Si chiede all’ideatore del Tg satirico che ne pensa di Flavio Insinna a ‘Carta bianca’: “Io pensavo a delle pene per Insinna, ma una così grossa come andar a far l’inviato di Bianca Berlinguer è troppo, poveri lei, lui e povera tv pubblica. Ho visto due linguaggi diversi, non so quanto potrà durare. 
Io ci tengo però a dire che quei fuori onda di Insinna non erano dei meri sfoghi, è stata un’uscita scientemente realizzata perché è importante arrivare con montepremi alti verso la fine. Poi nel confronto degli ascolti abbiamo sempre superato ‘Affari tuoi'”.

Poi si chiede a Ricci come mai abbia scelto di trasmettere quei servizi su Insinna nell’ultimo scorcio di stagione: “avevamo questo materiale già da molto tempo. Per noi ‘Affari tuoi’ era già morto come gioco, quello che dovevamo dire, lo avevamo già fatto. Lo spunto per ritirar fuori questo materiale è stato vedere una recita di quarta categoria (riferendosi alla sinistra), di fronte a Emiliano governatore della Puglia, abbiamo pensato di metter in piedi il circo, ponendoci dei limiti. Posso assicurare che siamo stati leggeri, che potevamo far vedere tante cose e non l’abbiamo fatto. Ci sembrava che fosse necessario operare in tal senso in linea col fatto che Striscia ha sempre svelato le doppie facce di tutti, anche su noi stessi. Il fatto che non ci siano più i pacchi e c’è una trasmissione dove bisogna almeno saper fare qualcosa, condotta da Amadeus che per noi è un amico e una persona civile, ci fa piacere. Va detto che sia ora che prima, rispetto a Striscia, siamo di fronte a trasmissioni differenti. Siamo interessati a vedere i pannel degli ascolti per capire cosa succede“.

Si chiede a Ricci che cosa voglia rispondere a coloro che si lamentano sui social del protrarsi della trasmissione fino alle 21.30: “A chiunque dice che si chiude in ritardo rispetto all’orario previsto, direi di guardare l’ora in cui conclude la Rai. Quindi questa critica va rivolta soprattutto al servizio pubblico basti vedere cos’è accaduto in estate”. 

“Il clima straordinario che c’è nello studio di Striscia è veramente unico” ed è con queste parole di Greggio che diamo appuntamento a lunedì 25 alle h 20.35.

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Pugliese di nascita, ma milanese d'adozione da quando, anni fa, ha scelto di trasferirsi per l'università e dal desiderio di concretizzare la professione giornalistica e di critico. Grande appassionata di teatro e cinema, di cui si occupa da tempo, sta scoprendo sempre più da vicino e sul campo anche il mondo della tv.

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Intrattenimento

Il lato positivo 15 aprile, la seconda puntata

La seconda puntata del programma Il lato positivo, in onda questa sera dalle 23.50 su Rai 2, con tre nuove storie vere di resilienza e coraggio.
Lorenzo Mango

Pubblicato

il

Il lato positivo 15 aprile
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Oggi, 15 aprile 2021, Rai 2 trasmette in seconda serata, a partire dalle 23.50, la seconda puntata, di quattro, dello show Il lato positivo. Il programma è condotto da Fabrizio Biggio, Melissa Greta Marchetto e Stefano Bini. 

In ogni puntata i conduttori affrontano, insieme ad alcuni ospiti speciali, temi sociali inerenti l’educazione, la salute, l’economia e, più in generale, la resilienza dell’essere umano. Sono infatti raccontate le storie di tre persone, diverse ogni sera, che non si sono arrese alle avversità e hanno cambiato la direzione della loro vita. Un viaggio, dunque, che porta i telespettatori in un’Italia diversa da quella vessata dal Covid. In vista delle ripartenze e delle riaperture, per offrire un punto di vista alternativo sui problemi quotidiani che affrontiamo.

Nel corso della puntata di giovedì 8 aprile abbiamo ascoltato le storie di Milly, Valeria e Monica. Tre coraggiose imprenditrici che hanno trasformato le loro attività per adattarsi alle difficoltà affrontate dal lockdown a oggi. L’identità dei protagonisti di questa sera, invece, la scopriamo insieme.

Vi ricordiamo che potete seguire Il lato positivo anche in streaming, collegandovi al sito dedicato RaiPlay.

Il lato positivo 15 aprile, la diretta

Inizia il programma. La prima storia raccontata è quella di Umberto Guidoni. Fabrizio Biggio e Melissa Greta Marchetto lo incontrano insieme presso la sede della sua società: Fondazione Ania. La fondazione è una branca dell’azienda assicurativa Ania che si occupa di progetti senza fini di lucro. Il progetto di supporto, nello specifico, si chiama Ania Cares. “Abbiamo creato un progetto a supporto di parenti di vittime, par aiutarli ad andare avanti” racconta Guidoni. “Questo è un tipo di servizio che nel pubblico non si fa, finanziato dall’azienda assicurativa” prosegue.

Interviene anche la professoressa e psicologa Annamaria Giannini. “Spesso i parenti delle vittime di incidenti sono lasciati soli e senza supporto. Il periodo del Covid, ad esempio, è stato terribile. Ania Cares è stato convertito in Ania Cares + Covid, con operatori formati per supportare a distanza chi ne avesse bisogno” spiega la Giannini.

La storia di Nicolò Briante

Quindi, Fabrizio Biggio intervista Nicolò Briante, che ha fondato una startup innovativa tutta italiana. Briante ha ideato un dispositivo portatile, un elettrocardiografo. Attraverso un sistema di elettrodi intuitivo e il collegamento con una app per smartphone, il paziente può posizionare autonomamente gli elettrodi; ed eseguire in casa elettrocardiogrammi completi in brevissimo tempo.

“Tuttavia è fondamentale parlare con un esperto. Noi abbiamo realizzato una rete di collegamento online con dei professionisti in grado di leggere i dati ottenuti con il macchinario, e fornire un referto completo in brevissimo tempo” spiega Nicolò. “Il dispositivo, infine, è utilissimo specialmente in paesi in via di sviluppo, dove la sfida è trovare tanto il macchinario, quanto il cardiologo” prosegue.

Il lato positivo 15 aprile

Carabinieri: al servizio dei cittadini

Melissa Greta Marchetto, invece, è entrata in una caserma dei Carabinieri per intervistare Sigfrido Valenti, tenente colonnello medico di Milano. Con lui la conduttrice ha parlato di un progetto di prevenzione dal Covid che il tenente colonnello promuove da mesi in tutta Italia.

E poi, il tenente colonnello Valenti spiega in cosa consistono i presidi di sicurezza messi in atto dall’arma per tutelare la sicurezza dei membri dell’arma. “L’unico modo certo per sapere se si è contagiati è il tampone” spiega.

Interviene quindi anche il maggiore Carmine Elefante, comandante del nucleo Carabinieri della radiomobile di Milano. “La tutela delle persone che si occupano della sicurezza dei cittadini è importantissima. Noi non ci siamo mai fermati durante tutta la fase pandemica” racconta il comandante. “Attenetevi alle prescrizioni che vengono fornite. E’ un piccolo sforzo alla portata di tutti” prosegue poi.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

Isola dei Famosi 2021 diretta 15 aprile: Brando Giorgi ed Elisa Isoardi si ritirano, Vera e Miryea di nuovo in gioco

Andrea Cerioli è il nuovo leader mentre alcuni concorrenti hanno dovuto abbandonare il reality. Il televoto è attualmente aperto tra Beatrice e Fariba.
Irene Verrocchio

Pubblicato

il

Isola dei Famosi 2021 diretta 15 aprile Canale 5
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Giovedì 15 aprile, in diretta dalle 21.25 su Canale 5, è andata in onda la nona puntata dell’Isola dei Famosi 2021. Il reality è condotto da Ilary Blasi mentre Massimiliano Rosolino si collega dall’ Honduras come inviato. Gli opinionisti in studio sono Tommaso Zorzi, Elettra Lamborghini ed Iva Zanicchi.

In questo appuntamento si svolge la Cerimonia della Salvaciòn. Attraverso una sfida viene proclamato il leader Salvador, che oltre ad essere immune può salvare un altro naufrago dal televoto. Nel frattempo tra Vera Gemma, Miryea Stabile ed Elisa Isoardi potrebbero lasciare Playa Esparanza per tornare in gioco.

Il televoto è attualmente aperto tra Roberto Ciufoli, Fariba Tehrani e Valentina Persia.

isola dei famosi 2021 diretta 15 aprile playa

Isola dei Famosi 2021, la diretta del 15 aprile

Nella puntata del 15 aprile Ilary Blasi si collega con Vera Gemma e Miryea Stabile su Playa Esperanza. Non appare invece Elisa Isoardi che nella notte ha avuto un infortunio all’occhio.

La conduttrice si collega con la Palapa dove è assente anche Brando Giorgi che è obbligato a rientrare in Italia per accertamenti medici. Si sofferma poi sui concorrenti che rischiano l’eliminazione. Nessuno dai tre vorrebbe uscire per proseguire la propria avventura sull’isola ma Fariba lamenta che non riesce ad integrarsi con il gruppo, perché viene spesso attaccata.

Isola dei Famosi 2021 diretta 15 aprile amazzoni

Le tre Amazzoni in Palapa

Nel frattempo sono arrivate sulla spiaggia dei naufraghi  Vera Gemma e Miryea Stabile che ritrovano Elisa Isoardi; che indossa una benda sull’occhio destro. La concorrente racconta che nella giornata di ieri mentre stava cucinando le è finito nell’occhio un lapillo rovente. Per attimo ha avuto il terrore di perdere la vista ma il medico l’ha rassicurata.

Le tre naufraghe eliminate arrivano in Palapa e la conduttrice si sofferma nuovamente su Vera Gemma ed Awed. L’attrice lo accusa di esserle stato accanto solo quando era un personaggio forte, poi si è lentamente allontanato. Focus poi su Gilles Rocca, accusato invece di influenzare il gruppo.

Isola prova ricompensa

Isola dei Famosi 2021, prova ricompensa

Ilary Blasi spiega ai telespettatori che le Amazzoni, Vera Gemma, Miryea Stabile ed Elisa Isordi devono scegliere chi sfidare nella prova ricompensa. Non partecipa la Isoardi per il suo infortunio e così gli sfidanti di Vera e Miryea sono due. Le tre naufraghe optano per Fariba e Ubaldo.

I concorrenti vengono bendati e ripartiti in due squadre. I componenti della coppia sono legati tra loro e devono seguire una corda affrontando alcuni ostacoli. Vince chi riesce per prima a suonare la campana al termine del percorso. In palio ci sono dei wurstel con patatine fritte, uova ed altre patate da poter cucinare nei prossimi giorni. Trionfano Vera e Miryea.

Successivamente la conduttrice si sofferma su Awed e Beatrice, che avrebbe inizialmente accettato il suo corteggiamento anche se fidanzata, ma ha spiegato al ragazzo di non essere interessato a lui perché già impegnata in un’altra relazione.

Isola dei Famosi 2021 diretta 15 aprile verdetto televoto

Isola dei Famosi 2021, il verdetto del televoto, la prova leader

Terminata la prova la conduttrice svela il verdetto del televoto. E’ salva Valentina Persia mentre Roberto Ciufoli e Fariba Tehrani rimangono in sospeso perché il loro destino verrà deciso dalla prova leader, che si chiamerà Cerimonia della Salvaciòn.

Tutti i naufraghi prendono parte alla speciale prova leader tranne Paul Gaiscogne, ancora infortunato. I concorrenti devono stringere una sfera tra due mattoncini rimanendo più tempo possibile a braccia tese. I primi a cedere sono Ubaldo, Gilles Rocca e Valentina Persia. Vince la prova Andrea Cerioli, che diventa il primo leader Salvador di questa edizione dell’Isola dei Famosi. Cerioli ha la possibilità di scegliere chi salvare tra Roberto Ciufoli e Fariba Tehrani. Il ragazzo elimina Fariba che va direttamente al prossimo televoto.

Intanto Miryea e Vera Gemma vengono trasferite a Playa Reunion, in attesa dell’arrivo di Elisa Isoardi che è andata a farsi visitare. Le concorrenti occuperanno la tenda lasciata da Brando Giorgi. Pochi minuti dopo Elisa Isoardi che arriva in Palapa spiegando ai telespettatori che è obbligata a tornare in Italia per accertamenti.

 Le altre due amazzoni invece devono affrontare la prova del fuoco. Se la somma delle loro prove superano 3 minuti, sono entrambe salve e possono tornare sulla spiaggia con gli altri naufraghi, altrimenti resteranno a Playa Reunion. Riescono a superare la prova e per tale ragione restano a Cayo Cochinos.

Isola dei Famosi 2021 diretta 15 aprile nomination

Isola dei Famosi 2021, le nomination del 15 aprile

E’ arrivato il turno delle nomination, che sono segrete per gli uomini, palesi per le donne. E’ immune Andrea Cerioli in quanto nuovo leader mentre Fariba Tehrani è già al televoto. Immuni anche Vera e Miryea. Ecco i naufraghi chi hanno nominato:

  • Awed–> Beatrice
  • Andrea Cerioli –> Isolde
  • Ubaldo –> Isolde
  • Gilles Rocca –> Beatrice
  • Paul Gascoigne –> Gilles Rocca
  • Roberto Ciufoli –> Paul

Per Vera Gemma c’è una sorpresa, un videomessaggio ed un disegno da parte del figlio Maximus.

  • Beatrice Marchetti–> Awed
  • Fariba Tehrani –> Gilles
  • Francesca Lodo –> Beatrice;  Per la Lodo c’è il videomessaggio da parte di sua madre.
  • Isolde Kostner –> Awed
  • Angela Melillo–> Beatrice
  • Valentina Persia –> Paul

I nominati sono Beatrice e Fariba. I telespettatori devono scegliere chi eliminare.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

Top Dieci conferenza stampa con Carlo Conti

Tutte le dichiarazioni degli intervenuti alla conferenza stampa di presentazione di Top Dieci, la seconda edizione in onda su Rai 1.
Lorenzo Mango

Pubblicato

il

Top Dieci conferenza stampa
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Rai 1 presenta in conferenza stampa dalle 11.30 di oggi, 15 aprile 2021, la seconda edizione del programma Top Dieci, condotto da Carlo Conti e prodotto da Banijay Italia.

La prima edizione dello show, andata in onda dal 14 giugno al 3 luglio 2020, era stata accolta favorevolmente dal pubblico. Il format prevede due squadre composte ognuna da 3 vip del panorama televisivo italiano che si sfidano nella compilazione di classifiche di ogni genere. Partendo da grandi hit musicali a record sportivi, fino ad argomenti di attualità, cinema, politica e cultura pop in generale, i partecipanti devono, quindi, mettere in ordine i nomi forniti dal conduttore.

Top Dieci avrebbe dovuto avere il suo esordio sabato 17 aprile; invece, la prima puntata dello show è rimandata al 23 aprile, sempre su Rai 1, e sempre in prima serata a partire dalle 21.20 circa. Le ragioni dello spostamento di data sono rivelate oggi. Carlo Conti ha voluto, probabilmente, evitare il confronto con Amici di Maria De Filippi.

Alla conferenza stampa di oggi partecipano il conduttore dello show Carlo Conti e il direttore di Rai 1 Stefano Coletta; e poi Claudio Fasulo, vice-direttore di Rai 1 e Fabrizio Ievolella, amministratore delegato di Banijay Italia, che ha prodotto la prima e la seconda edizione di Top Dieci.

Top Dieci conferenza stampa, la diretta

Il primo a parlare è Stefano Coletta, direttore di Rai 1. “Siamo contenti di ribattere Top Dieci, che resta nella storia professionale di Rai 1 il primo rigurgito vitale dopo un lockdown che aveva sospeso la programmazione. In quel momento difficile avremmo potuto puntare -sull’usato sicuro-, invece abbiamo sfruttato l’occasione per far nascere un’innovazione dopo una grande difficoltà. C’è stata una risposta autentica del pubblico, anche grazie a Carlo Conti.

“Il gioco mette al centro la memoria, e oggi, ad aprile, abbiamo bisogno di ritrovarci e ritrovare i nostri ricordi. Ormai ci distinguiamo solo se siamo vaccinati o meno, e la memoria è uno strumento per combattere lo spaesamento. La forma del programma sarà più ricca, abbiamo rafforzato un formato che mette insieme complicità, sfida, gioco, evasione intorno alle classifiche intorno all’ospitalità di Carlo Conti. Quando c’è lui, ti senti a casa.” prosegue Coletta.

“E’ stata mia la scelta di insediare Carlo al venerdì: è la serata di Carlo, e fra l’altro è la serata in cui Top Dieci ha debuttato.” termina il direttore.

Top Dieci conferenza stampa, le dichiarazioni di Fabrizio Levolella e Claudio Fasulo

Si esprime poi Fabrizio Ievolella, amministratore delegato di Banijay Italia, che ha prodotto la prima e la seconda edizione di Top Dieci. “Rispetto al format originale nato nel Nord Europa abbiamo arricchito moltissimo l’offerta. Solo in Rai potremmo fare questo programma, grazie al mastodontico archivio della rete che possiede. Quest’anno abbiamo modificato l’approccio alle classifiche del programma, per renderlo più interessante e libero, più creativo.”

Prosegue poi Claudio Fasulo, vice-direttore di Rai 1. “Rai 1 sta cercando da tempo una terza colonna portante: creiamo sia Top Dieci. Infatti, il programma può aiutarci a spostare il target della rete, come da tempo stiamo tentando di fare. Con un capitano come Carlo Conti non possiamo fallire.”

Top Dieci conferenza stampa

Top Dieci conferenza stampa, il conduttore Carlo Conti

Quindi, tocca a Carlo Conti, il conduttore, parlare di Top Dieci, durante la conferenza stampa di oggi. “Tra le cose nuove di questa seconda edizione c’è la scenografia. Lo studio è apposito per top dieci, e ogni granello che abbiamo potuto ottenere rispetto  alle restrizioni dello scorso anno lo abbiamo sfruttato. Abbiamo 18 persone tra il pubblico ad esempio. Per il gioco, ci siamo applicati di più sui sondaggi, fare una serie di classifiche ad hoc per il programma. Oltre alle classifiche musicali ci sono anche altre che ci permettono di giocare con costumi, abitudini e curiosità del nostro paese.”

“Mia moglie è grande fan di Pio e Amedeo, quindi questo spostamento al venerdì ci ha messo un po’ in crisi” scherza Conti. “Non so se guarderanno il programma”. 

“Top Dieci sarà un modo anche per fare interviste partiocolari, chiedendo classifiche personali agli ospiti come Rita Pavone o Giorgia.” prosegue.

Top Dieci conferenza stampaTop Dieci conferenza stampa

Le domande dei giornalisti

Domanda 1: per Carlo Conti, in che decennio vorresti tornare con la mente per la tua classifica preferita? Chi saranno gli ospiti di Top Dieci?

Essere riuscito in questi ultimi anni a costruire una famiglia e avere un figlio mi porta a dire che il mio decennio preferito è quello presente. Ma professinalmente, direi i primi anni della mia carriera, 75-85, quando ho avuto il mio debutto prima in radio, poi in tv. Non posso parlare degli ospiti, ma uno posso svelarvelo, è qui: Leonardo di Caprio” svela Conti portando in studio un cartonato del celebre attore. “I cartonati di Hollywood saranno protagonisti di un gioco” conclude.

Domanda 2: per Conti, i sondaggi del programma sono attendibili? Hai suggerito argomenti per i sondaggi di questa edizione? Se sì, quali?

“Il primo a fare osservazioni sui sondaggi sono sempre io, ma sono opinioni soggettive. Nei sondaggi, inoltre, piccole differenze di decimali percentuali cambiano una posizione. I sondaggi sono affidati a un istituto, e sono quindi certificati e sicuri. A volte mi hanno bocciato alcuni suggerimenti.”

Le ragioni dello spostamento al venerdì sera di Top Dieci

Domanda 3: per Stefano Coletta, lo spostamento a venerdì di Top Dieci è dovuta a uno scontro con la concorrenza?

“Non siamo riusciti a partire prima per ragioni produttive. Abbiamo voluto proteggere il format. Riguardo al discorso del sabato: Anzitutto saluto Maria De Filippi, una grande amica. Poi, questa rete aveva rinunciato all’intrattenimento del sabato. In autunno abbiamo proposto diversi programmi di sabato, che hanno avuto anche grande successo. Ad esempio, Ballando con le Stelle, e The Voice Senior. A gennaio, abbiamo adattato Affari Tuoi, proprio con Carlo. Ma con un budget stra-ridotto, non si può mantenere per una intera stagione una qualità costante sia al venerdì che al sabato. Quindi, stavolta abbiamo puntato al venerdì.

“A nome dell’azienda ribadisco: non c’è settimana in cui Rai 1 non distacchi Canale 5 di molti punti anche nel prime time.” conclude Coletta. “Lo dico perché a fronte dei commenti disastrosi che riceviamo, abbiamo incrementato molto gli ascolti della rete. Rai 1 è alla media di oltre il 20% in prima serata, e del 17% sulle 24 ore. Risultati superiori a quelli che l’azienda ha richiesto alla rete. Non si tratta di orgoglio personale, ma di squadra. Passare al venerdì non è una fuga da un pericolo. Vogliamo coltivare quello che può diventare un classico di Rai 1.”. 

“Le squadre avranno un nome e un denominatore comune che rispecchierà i concorrenti. Ma non posso dirvi chi sono. Inoltre giocheremo con gli ospiti -cartonati- di Hollywood.” termina Conti interrogato sugli ospiti dello show.

Altre domande dei giornalisti

Domanda 4: per Coletta, al di là dei nuovi formati a cui state lavorando, state pensando a un cambio della guardia con nuovi volti da far debuttare su Rai 1? E poi, la fiction va fortissima su Rai 1. In questo periodo storico, il pubblico ha più voglia di ascoltare storie in questo periodo?

“Sono osservazioni che in effetti abbiamo fatto in passato. E’ chiaro che abbiamo visto già dal periodo di Lockdown, dove io ho voluto e premuto per mandare in onda la prima serie di Doc con Luca Argentero. Dal lockdown si è innestata nella casa degli italiani una forza di ricerca evasione nel racconto di vite altre. La fiction è stata una medicina per un reale troppo faticoso. Infine, Rai 1 ha volti generazionalmente molto giovani, come Carlo Conti o Antonella Clerici, Insinna, Amadeus, Milly Carlucci. E’ una generazione che può dare molto.” afferma il direttore di Rai 1. 

“Rispetto a questo, penso che si debba avere, però, il coraggio di provare alcuni volti. Con Canzone Segreta, ad esempio, ho voluto Serena Rossi. Per me Canzone Segreta non è stato un flop. E’ stato un esperimento, un nuovo format, con un nuovo volto, che in quattro puntate ha registrato la media del 18%. Questo esperimento non resterà unico. In autunno, insieme con questa schiera di grandi conduttori, vorrei aggiungere altre novità.” conclude Coletta.

Ancora domande dei giornalisti

Domanda 5: per Carlo Conti, puoi fare una riflessione su quanto detto dal direttore Coletta sullo spostamento al venerdì? E’ giusto parlare di sfide fra canali e programmi? Tra i volti giovani di Rai 1 c’è qualcuno da cui ti senti “insidiato”?

“Assolutamente no, è giusto che nuove leve prendano spazi nuovi nel palinsesto. Oltretutto, per presentare in Rai 1 serve una sorta di -patente- che devi guadagnarti con il pubblico.” esordisce Conti.Riguardo lo spostamento al venerdì, non vivo da anni le sfide contro chicchessia. Il dato di ascolto è importante, ma non mi lascio angosciare.”.

Domanda 6: per Carlo Conti, puoi farci un bilancio della tua carriera arrivato a 60 anni?

“Sono molto contento, i 60 sono un traguardo importante, specialmente perché l’ho raggiunto con onestà. Ho avuto un pizzico di fortuna, ma sento di aver meritato quello che ho. E da un punto di vista umano sono felicissimo di aver creato una famiglia.”

Domanda 7: per Stefano Coletta, come saranno i prossimi sabato di Rai 1? Sempre fiction in replica fino a quando?

“Per altri tre sabati continua la prima replica di Sotto copertura. Poi ci saranno due speciali di Soliti Ignoti, l’Eurovision Contest, e un finale con una live del gruppo Il Volo, che si impernia su un omaggio a Ennio Morricone”. 

Le ultime domande dei giornalisti

Domanda 8: come interagirà il pubblico con il gioco? Qual è il target a cui mira il programma?

Risponde Carlo Conti: “Potranno applaudire e reagire alla trasmissione, ma anche aiutare gli ospiti suggerendo le posizioni per le classifiche. Con più persone in studio sarebbe stato un pool statistico più efficace, ma i nostri 18 componenti del pubblico si faranno sentire. Vorrei mettere i vari componenti della famiglia tutti davanti alla televisione, anche i bambini.”

Continua Coletta:E’ un gioco family, miriamo alle famiglie. Ma puntualizzo che nel 2020 il dato più significativo era una crescita dopo tanto tempo del target 15-24 anni. Speriamo di riuscire a proseguire con questa crescita sul medesimo target.”

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it