Connect with us

Intrattenimento

Panariello sotto l’albero, puntata del 22 dicembre in diretta

Live l'ultimo appuntamento con il one man show di Giorgio Panariello su Rai 1
Francesco La Rosa

Pubblicato

il

Live l'ultimo appuntamento con il one man show di Giorgio Panariello su Rai 1
Spread the love

Anteprima. Pieraccioni e Conti, a turno e uno dopo l’altro, vanno a trovare in camerino Panariello, che si trova in mutande indossando dei boxer rossi in pieno stile natalizio. I due si divertono a disturbarlo prima dello show e a prenderlo in giro.

Si comincia: ecco Diana Del Bufalo, con un bel vestito rosso, cantare “Last Christmas” degli Wham. Sulle note di questa canzone arriva Giorgio Panariello. Il comico toscano rivela che una parte dell’incasso sarà devoluto per aiutare la città di Livorno per rimettere in sesto una scuola rovinata dalla recente alluvione.

Giorgio Panariello comincia con un monologo sull’età che avanza. Tra le prime conseguenze della vecchiaia la progressiva diminuzione della vista: il comico approfondisce la questione con degli esempi divertenti. Nel suo intervento riflette anche sull’uso dei social network.

Li abbiamo visti poco tempo fa in anteprima, ed ecco arrivare sul palco Carlo Conti e Leonardo Pieraccioni. I tre, che hanno già avuto un gran successo con un loro tour teatrale in Italia, fanno il grande salto: il 13 aprile saranno a New York. Il trio scherza sulle donne che chiamano ognuna di loro: Belen a Panariello, Laura Chiatti a Pieraccioni. A Conti invece tocca Malgioglio.

Dopo questo primo sketch, i tre ne mettono in scena uno più articolato: Conti fa l’avvocato che tenta di capire perché Romeo (Pieraccioni) e Giulietta (Panariello) vogliano divorziare. “Lei” lamenta una scarsa attenzione sessuale nei suoi confronti e accusa il consorte di averla tradita: si ride nonostante qualche licenza di troppo, tanto che Panariello dice: “Fra due minuti mi chiudono il programma!“.

Panariello riflette sulla rilevanza degli animali nella vita di ognuno di noi. Molti, secondo lui, li considerano dei figli: secondo lui invece non è opportuno reputarli tali. Scherzando sui “ruoli” che devono avere, c’è spazio per la satira politica con riferimenti ad alcuni leader. Non male l’idea di canzonare il potere creando una similitudine con le abitudini canine

Protagonista con lui di alcuni spot televisivi, Panariello accoglie in studio l’attore Giovanni Esposito. Desidera trasformarsi in un cantante di successo, nello specifico Massimo Ranieri. Così entra in una sorta di cabina magica, da cui però esce Luisa Ranieri. L’attrice sarà a breve nei cinema con “Napoli velata” di Ferzan Ozpetek. La Ranieri balla un lento insieme a Panariello, con l’accompagnamento musicale di Biagio Antonacci al pianoforte. Il cantante emiliano poi le dedica la sua “In mezzo al mondo”.

Lo showman toscano torna con un evergreen: il bagnino Mario. Dal suo personaggio altre prese in giro ai principali leader politici italiani, tra cui Salvini.

Tra i clienti di cui il bagnino Mario si fregia di aver avuto, c’è una cantante a cui lui consigliava di fare l’attrice: su un pattino ad arrivare sul palco è Gianna Nannini. I consigli del bagnino non sono casuali, perché di lì a poco la cantautrice intona “Cinema”, brano estratto dal suo ultimo album, “Amore gigante”.

Con l’aiuto di Carlo Conti che gli fa da “spalla” nel ruolo di presentatore, Giorgio Panariello imita il grande cantante francese Charles Aznavour. Giocando sui 93 anni dell’originale, Panariello lo disegna come un uomo sbadato e un po’ rimbambito.

Altro ospite: stavolta viene dal mondo dello sport, è Andrea Pirlo. L’ex calciatore italiano ha vinto nel 2006 il mondiale con l’Italia e numerosi trofei con squadre di club, ritirandosi nel corso di quest’ultima stagione. Si gioca sull’impassibilità del volto del campione italiano: Panariello cerca di farlo ridere ma lui non riesce. Poi, arriva una delegazione della Nazionale italiana amputati: loro saranno ai mondiali.

Incursione sul palco di Roberto Giacobbo. Il conduttore di Voyager spiega come ci siano scuole di pensiero secondo le quali il Natale non cadrebbe il 25 dicembre, ma in altre date, anche estive. Panariello fingendo di arrabbiarsi dice: “E me lo dici solo ora?“. Panariello immagina le conseguenze di un ipotetico Natale estivo: “Sarebbe più facile fare i regali, visto che ci sono i saldi!“, spiega. Nel suo monologo si concentra sull’importanza del Natale ricordando come dovremmo celebrarlo ogni giorno, anche con chi ci mette i bastoni tra le ruote in alcuni momenti della vita.

Momento musicale con il trio composto da Max Pezzali, Francesco Renga e Nek. I cantanti sono impegnati in un progetto musicale comune con un tour nazionale. Questa sera cantano tutti insieme un successo di ognuno. Panariello poi irrompe vestito da Renato Zero, uno dei suoi personaggi più fortunati. Panariello-Zero prova a cantare “Sognando la California” dei Dik Dik con i tre che fanno da coro, ma viene volutamente mandato in confusione dal trio.

Aumenta il ritmo della trasmissione in vista della conclusione. Stavolta a giungere sul palco è Cristina D’Avena che canta “Ufo robot”. Con la cantante bolognese Panariello coglie l’occasione di fare una breve riproposizione di uno dei suoi personaggi più noti, il bambino pestifero Simone.

Alla richiesta di Panariello di cantargli “Che campioni Holly e Benji”, Cristina D’Avena viene raggiunta sul palco da Benji e Fede per cantare la celebre sigla del cartone animato giapponese. Il giovane duo poi canta “Buona fortuna”, pezzo da poco uscito sul mercato.

Ci si avvicina al termine, ma c’è ancora tempo per un personaggio di qualche anno fa: Sirvano, un uomo sfaccendato che ama passare il tempo in totale relax fumando e commentando su tutto. Non risparmia la moglie dai suoi giudizi taglienti: la consorte a suo dire è brutta e poco femminile.

Un altro monologo chiude il programma. Il comico ritiene che oggi sia difficile scherzare su tutti perché si rischiano critiche in combinazione, a differenza di quanto invece avviene sul web dove c’è più spazio per il politicamente scorretto come testimoniano i tanti commenti “memorabili” sui social network.

Termina qui Panariello sotto l’albero. 

Nasco a Napoli nel 1989, ma la mia città è San Giorgio a Cremano, la stessa di uno dei miei miti: Massimo Troisi. Gli studi mi hanno portato a Roma, dove mi sono laureato in Editoria multimediale e nuove professioni dell’informazione alla Sapienza. Sono giornalista pubblicista. Il varietà è il mio genere preferito, sia in tv che in radio. A ruota seguono serie tv e quiz. La mia passione è il Festival di Sanremo: da piccolo fantasticavo di cantare sul palco dell'Ariston, ora mi limito a sognare di condurlo!

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Intrattenimento

Sanremo 2021 diretta terza serata: ecco le classifiche provvisorie

La versione di Caruso di Ermal Meta trionfa come migliore cover. Ospiti: i Negramaro, Mihajlovic, Valeria Fabrizi.
Irene Verrocchio

Pubblicato

il

Terza serata Sanremo 2021 diretta
Spread the love

Terza serata in diretta di Sanremo 2021 dalle 20:45 su Rai 1. L’appuntamento di questa sera è dedicato alle canzoni d’autore. I 26 Big in gara propongono le cover di celebri brani del passato duettando con ospiti nazionali ed internazionali. Nel caso di Irama, come è accaduto nella seconda serata, viene mandata in onda una performance registrata. Non mancheranno omaggi ad alcuni artisti come Lucio Battisti, Pino Daniele, Caterina Caselli e tanti altri.

Amadeus è affiancato da Fiorello e da Vittoria Ceretti che ricopre il ruolo di co-conduttrice. A votare la miglior cover è l’Orchestra del Festival. La loro classifica parziale verrà poi unita a quella della Giuria Demoscopica.

Ospiti della terza serata di Sanremo 2021 sono, tra gli altri, i  Negramaro, Siniša Mihajlovic, Donato Grande. Ma anche le attrici Valeria Fabrizi e Antonella Ferrari. Le protagoniste del terzo Quadro di Achille Lauro sono Monica Guerritore ed Emma Marrone.

Assenti invece le Nuove Proposte che tornano domani sera per la proclamazione del vincitore.

terza serata Sanremo 2021 Negramaro

Sanremo 2021, diretta della terza serata

Nel segmento PrimaFestival con Giovanna Civitillo, Giovanni Vernia e Valeria Graci vengono intervistati Aiello, ed Irama, che gareggia in gara solo attraverso dei filmati registrati.

Salgono sul palco Amadeus e Fiorello che ricordano Lucio Dalla. Il cantautore bolognese nella giornata di oggi, 4 marzo, avrebbe compiuto 78 anni. Ad omaggiarlo sono i Negramaro che propongono il brano 4 marzo 1943,  nella versione originale, non censurata. Segue un lungo monologo incentrato sulla libertà. Prima di andare via i Negramaro vogliono ricordare anche Domenico Modugno con Meraviglioso.

terza serata Sanremo 2021 Noemi Neffa

Il conduttore dà il via alla prima esibizione dei Big in Gara. Inizia Noemi che duetta con Neffa in Prima di andare via in una versione blues molto godibile. Il duetto è ben riuscito perché l’uno non intende sovrastare l’altro e le voci si uniformano.

Fulminacci propone Penso Positivo con Valerio Lundini e Roy Paci che lo accompagna con la tromba. Volevano mettere in scena una versione dissacrante in cui mescolare momenti di euforia con alcuni di riflessione. Nel corso del brano interviene Lundini con un monologo che risulta poco graffiante.

terza serata Francesco Renga

Amadeus accoglie sul palco la terza co-conduttrice del Festival. E’ il turno della modella Vittoria Ceretti. Insieme presentano il duetto di Francesco Renga con Casadilego con Una ragione di più. Hanno scelto una versione minimal ben riuscita per mettere in primo piano le voci. Viene così a crearsi un’atmosfera quasi corale.

Di tutt’altro genere musicale è l’esibizione degli Extraliscio e Davide Toffolo. Interpretano con Peter Pichler Medley Rosamunda, in una polka coinvolgente che rievoca atmosfere da balera. Si è creata un’atmosfera di festa. Vogliono donare al pubblico un momento di leggerezza in un periodo storico complicato.

Sanremo 2021 Amadeus e Fiorello

Sanremo 2021, Fiorello

Fiorello mette in scena un monologo incentrato nuovamente su Nicola Zingaretti. Ha ironizzato sul fatto che si sia dimesso da Segretario del partito il giorno dopo alcune sue battute innocenti sul palco dell’Ariston. Canta poi dei brani di Massimo Ranieri e Gianni Morandi mescolando testo e musiche. Ad esempio interpreta Se bruciasse la città sulle note di Andavo a cento all’ora. Fatti mandare dalla mamma sulla musica di Perdere l’amore; Banane e Lampone sulla base di Rose rosse.

terza serata Sanremo 2021 Fasma

Il quinto Big in gara è Fasma che duetta con Nesli ne La fine. La coppia è costretta a ripetere l’esibizione a causa di un problema tecnico. Non funzionava infatti il microfono di Fasma. La versione scelta dai protagonisti appare un po’ piatta, con un lieve crescendo che dovrebbe creare un’atmosfera più struggente.

terza serata Sanremo 2021 Bugo

Bugo invece canta con i Pinguini tattici nucleari un classico di Lucio Battisti, Un’avventura. Partita in versione solenne, il brano poi assume un’atmosfera acustica.

Sanremo 2021 Francesca Fedez

Francesca Michielin e Fedez  propongono un medley con i brani di Calcutta, Silvestri, Jalisse, Baldi/Alotta in una versione Anni Trenta in cui sono riconoscibili sonorità appartenenti al Charleston. Esibizione fresca e coinvolgente. I due Big hanno deciso di esibirsi senza l’ausilio di altri ospiti.

Sanremo 2021 irama

Sanremo 2021, Irama, Maneskin

E’ il turno di Irama, che come è accaduto ieri sera non può esibirsi dal vivo. Ma viene mandato in onda il video delle prove del brano Cyrano di Francesco Guccini. Anche se all’apparenza possano essere musicalmente distanti, Irama è riuscito a rendere propria la canzone.

terza serata Sanremo 2021 Maneskin

I Maneskin hanno scelto Manuel Agnelli per cantare AmandotiL’inizio malinconico lascia poi spazio ad un’esplosione di energia. Un mix perfetto tra due mondi che in parte si somigliano.

Il decimo cantante ad esibirsi è Random che duetta con i The Kolors in Ragazzo fortunato. Nel duetto sembra prevalere Stash rispetto al vero protagonista della gara.

Sanremo 2021 Willie Peyote

Segue Willie Peyote che propone Giudizi universali insieme al suo autore, Samuele Bersani. Nel capolavoro del cantautore riminese Peyote tende troppo ad assomigliare all’originale. Impeccabile Bersani.

terza serata Sanremo 2021 Antonella Ferrari

Il monologo di Antonella Ferrari, Valeria Fabrizi

Raggiunge il palco dell’Ariston l’attrice Antonella Ferrari, affetta da Sclerosi Multipla. Ha portato in scena uno spettacolo dal titolo Più forte del destino, in cui racconta della sua patologia. Per il Festival ne propone solo un estratto nel quale dopo un lungo iter di visite ed esami clinici è riuscita a comprendere le ragioni del suo malessere fisico.

Sanremo 2021 Valeria Fabrizi

Amadeus accoglie anche Valeria Fabrizi sulle note di Non ti fidar di un bacio a mezzanotte del Quartetto Cetra. E’ un espediente per ricordare suo marito, Tata Giacobetti, che è stato uno dei componenti. Il brano partecipò al Festival nel 1954. L’attrice porta con sé uno dei libricini delle canzoni che venivano stampati in occasione della kermesse.

La dodicesima Big in gara è Orietta Berti, che propone Io che amo solo te, con Le Deva. L’inizio appare un po’ debole ma gradualmente l’esibizione migliora. Godibile il mix di molte voci femminili.

Raggiunge il palco Zlatan Ibrahimović che racconta di essere arrivato a Sanremo a bordo di una moto di uno sconosciuto. Avrebbe trovato lungo il viaggio di ritorno dalla partita un incidente stradale.

terza serata Sanremo 2021 Gio Evan

I cantanti di The Voice Senior cantano con Gio Evan in Gli Anni degli 883. A metà tra il Quartetto cetra e gli Abba, i protagonisti dello show di Rai 1 aggiungono un tocco di originalità, con un mix di voci molto diverse tra  ma complementari.

Sanremo 2021 Ghemon

Ghemon interpreta con i Neri per Caso un medley dal titolo L’essere infinito (L.E.I). Cantano Le ragazze, Donne, Acqua e Sapone e Le Canzone del sole. La loro performance è una delle migliori nella serata dedicata alle cover.

Sanremo 2021 Sinisa

Terza serata del Festival, ospite Siniša Mihajlovic

Amadeus e Ibrahimović accolgono sul palco dell’Ariston Siniša Mihajlovic. I due sportivi ricordano il loro primo incontro, nel quale Ibrahimović tirò una testata a Mihajlovic. Hanno poi stretto amicizia e Mihajlovic per un periodo è stato il suo allenatore. L’ospite racconta anche della leucemia, dal quale è guarito dopo una lunga battaglia.

Sanremo 2021 Vittoria

Amadeus, Fiorello, Siniša Mihajlovic e Zlatan Ibrahimović cantano insieme Io vagabondo dei Nomadi. Torna sul palco Vittoria Ceretti che inscena uno sketch con Fiorello in cui finge di posare per lui. Lo showman siciliano si mostra senza baffi in quanto sono stati tagliati da Amadeus in diretta.

terza serata Sanremo 2021 Donatella

Proseguono le cover con La Rappresentante Di Lista con Donatella Rettore in Splendido splendente. L’arrangiamento in alcuni momenti appariva debole ma la Rettore ha portato una ventata di energia.

terza serata Sanremo 2021 Arisa

Arisa invece ha scelto di ricordare Pino Daniele con Quando in coppia con Michele Bravi. Il duetto è molto romantico, intimista, equilibrato, dove le voci sono in perfetta sintonia.

Sanremo 2021, Donato Grande, il Quadro di Achille Lauro

Amadeus è felice di accogliere Donato Grande, rappresentante della  Federazione Italiana Paralimpica Powerchair Sport. Pratico questo sport del 2018 ma da molto tempo è fermo a causa della pandemia. E’ un gran tifoso del Milan ed il suo sogno è incontrare Zlatan Ibrahimović. Il calciatore gli regala la sua maglietta autografata.

terza serata Sanremo 2021 Achille Lauro

Al rientro dalla pubblicità Monica Guerritore porta in scena un monologo sulle donne per il Quadro di Achille Lauro. Il cantautore romano vestito da statua greca canta Penelope con Emma Marrone.

Sanremo Madame

E’ il momento di Madame con Prisencolinensinainciusol. L’esibizione risulta essere poco graffiante. Più ad effetto invece il parallelismo tra gli studenti in aula con quelli obbligati alla didattica a distanza per il Covid.

Sanremo 2021 Lo stato sociale

Segue Lo Stato Sociale che cantano Non è per sempre con Emanuela Fanelli e Francesco Pannofino. Gli ospiti non cantano ma lanciano un appello per il mondo dello spettacolo che possa al più presto ripartire.

terza serata Sanremo 2021 Annalisa

Nella terza serata di Sanremo 2021 Annalisa ha scelto il chitarrista Federico Poggipollini per interpretare La musica è finita.

Sanremo Gaia

Gaia invece omaggio Luigi Tenco cantando Mi sono innamorato di te con Lous and The Yakuza. Nel duetto si mescolano parti del testo in italiano e francese che dà origine ad una versione originale, in cui le voci sono in sintonia.

Sanremo 2021 Colapesce

La coppia formata da Colapesce e Dimartino ha scelto di cantare Povera patria con la voce inedita di Franco Battiato. L’esibizione appare lenta, poco coinvolgente. Dovevano forse optare per un arrangiamento differente.

terza serata Sanremo 2021 Coma Cose

Sanremo 2021, le ultime cover in gara

Anche i Coma_Cose, come Bugo, propongono uno dei classici di Lucio Battisti. E’ Il mio canto libero, dal testo ancora attuale. Duetto riuscito ma a tratti sterile.

Tornano sul palco dell’Ariston i Negramaro che cantano Contatto e La cura del tempo, appartenenti al loro ultimo lavoro discografico.

Sanremo 2021 Malika Ayane

La prossima artista in gara nella terza serata di Sanremo 2021 è Malika Ayane che interpreta Insieme a te non ci sto più. Propone una versione romantica dalle atmosfere quasi celestiali. Perfetta nella voce.

Sanremo Max Gazzé

Il ventiquattresimo Big ad esibirsi è Max Gazze’ che canta Del mondo con Daniele Silvestri.

Sanremo Ermal Meta

Ermal Meta propone al pubblico Caruso con la Napoli Mandolin Orchestra. 

Sanremo Aiello

L’ultimo ad esibirsi è Aiello con  Vegas Jones con il brano Gianna di Rino Gaetano. L’ospite aggiunge dei versi rap in cui parla di coming out, libertà, di discriminazioni.

Sanremo 2021 terza serata, le preferenze dell’Orchestra

Terminate le 26 esibizioni il conduttore rende note le preferenze dell’Orchestra del Festival. Ecco la loro classifica:

  1. Ermal Meta– Caruso
  2. Orietta Berti– Io che amo solo te
  3. Extraliscio feat Davide Toffolo– Medley Rosamunda
  4. Willie Peyote– Giudizi universali
  5. Arisa– Quando
  6. Maneskin– Amandoti
  7. Annalisa– La musica è finita
  8. Max Gazzè– Del mondo
  9. La rappresentante di lista-Splendido splendente
  10. Ghemon– L’essere infinito
  11. Lo Stato Sociale– Non è per sempre
  12. Gaia– Mi sono innamorato di te
  13. Irama– Cyrano
  14. Colapesce Di Martino– Povera patria
  15. Fulminacci– Penso positivo
  16. Malika Ayane– Insieme a te non ci sto più
  17. Noemi-Prima di andare via
  18. Madame– Prisencolinensinainciusol
  19. Francesco Renga– Una ragione di più
  20. Fasma– La fine
  21. Francesca Michielin & Fedez-medley E allora Felicità
  22. Aiello– Gianna
  23. Bugo– Un’avventura
  24. Gio Evan– Gli anni
  25. Random– Ragazzo fortunato
  26. Coma_Cose– Il mio canto libero.

I primi dieci Big nella classifica generale

I voti dell’Orchestra del Festival vengono uniti a quelli della Giuria Demoscopica che ha espresso le proprie preferenze nella prima e seconda serata.
S0mmando i voti i primi dieci Big della classifica generale sono:

  1. Ermal Meta
  2. Annalisa
  3. Willie Peyote
  4. Arisa
  5. Irama
  6. Lo Stato sociale
  7. Malika Ayane
  8. Extraliscio feat Davide Toffolo
  9. Orietta Berti
  10. Maneskin.

Le esibizioni di domani sera vengono valutare dalla Sala Stampa.

 

 

Continua a leggere

Intrattenimento

Masterchef Italia 10, la Finale in diretta – vince Aquila

I concorrenti sono pronti per la Finale, solo uno di loro diventerà il più bravo chef amatoriale d’Italia
Benedetta Morbelli

Pubblicato

il

Spread the love

Questa sera, 4 marzo 2021, alle ore 21,15 su Sky Uno è andata in onda la Finale di Masterchef Italia 10. I concorrenti si sfidano, piatto dopo piatto, per conquistare il titolo di chef amatoriale più bravo d’Italia. A giudicarli tre eccellenze della ristorazione: Bruno BarbieriAntonino Cannavacciuolo e Giorgio Locatelli.

Masterchef Italia 10, la Finale in diretta

Inizia la puntata. Gli chef fanno una sorpresa ai finalisti e donano loro le casacche ufficiali da chef. Solo tre di loro la potranno però indossare, coloro che supereranno i tre step dello Skill test, prima fase di questa finale.

Nel primo step i giudici cucineranno a sei mani, alternandosi in cucina. Gli aspiranti chef dovranno seguirne pedissequamente le orme.

Il ritmo è serrato, è difficile stare al passo con chef dall’esperienza di Cannavacciuolo, Barbieri e Locatelli. Irene, Monir, Aquila ed Antonio non si fanno però scoraggiare.

L’assaggio dei piatti conferma il loro talento ed i grandi progressi ottenuti in questo percorso. “Sono orgoglioso di consegnare la prima casacca alla persona che avrà la possibilità di presentare il suo menù e giocarsi la vittoria finale. Te la sei proprio meritata” – dice Cannavacciuolo, consegnando la casacca ad Irene. “Sembra tu sappia cogliere i dettagli che fanno la differenza. Riesci a mantenere la mente lucida più degli altri” – aggiunge Locatelli. La concorrente si commuove e gioisce.

Masterchef Italia 10, il secondo step

Il secondo step ha due ospiti speciali: Chicco e Bobo Cerea. Gli aspiranti chef stavolta dovranno riprodurre la preparazione proposta da Chicco Cerea. La ricetta è difficile ed insidiosa. C’è inoltre una difficoltà in più: ad un certo punto si alza un muro ed i concorrenti devono andare avanti in autonomia.

Chef Cerea procede all’assaggio. Si complimenta con Aquila: “Si è creato un bouquet di sapori e di profumi top”. “Cottura perfetta, sapori buoni. Un po’ sbilanciato nella quantità della materia” – dice ad Antonio. “Colorato e caramellato bene. Come sapori ci siamo. Si vede che hai la mano” – chiosa infine dopo aver assaggiato il piatto di Monir.

“La differenza a questo punto della gara si conta ai punti. C’era una perfetta armonia di sapori nel piatto di Aquila” – dice Locatelli consegnando la casacca al concorrente.

Masterchef Italia 10 Finale, Monir è eliminato

Nel terzo step gli aspiranti chef dovranno riprodurre un piatto di Mauro Colagreco, tre stelle Michelin e numero uno al mondo nella classifica 2019  The World’s 50 Best Restaurants.

Antonio e Monir si scatenano in un testa a testa per conquistare l’ultima casacca. I due concorrenti si sfidano preparando due piatti diversi: Monir è alle prese con un fiore di pesce crudo, frutta e gelatina, Antonio tenta invece di riprodurre “Dark side of the moon”, un difficilissimo piatto tutto nero.

“Siete stati tutti e due molto bravi” – commenta lo chef Colagreco. E’ però Antonio ad aggiudicarsi l’ultimo posto nella finalissima.

“Ho creduto in te sin dall’inizio perchè ho visto un ragazzo dalle grandi potenzialità. Ti sei dato veramente tanto in questa cucina. You are the most popular” – dice Locatelli a Monir, prima di congedarlo.

“Spero di aver trasmesso alle persone a casa il vero senso di integrazione, che non andrà mai a sovrastare la cultura e la cucina italiana, ma solo ad arricchirla” – risponde l’aspirante chef.

 

Masterchef Italia 10, la Finalissima ed i menù

Vediamo i best moments di Irene, Antonio ed Aquila. L’inizio della loro avventura, le vittorie, le cadute, le emozioni.

Ora manca un ultimo importantissimo step: la Finalissima. I tre concorrenti sono raggiunti dai loro parenti e dagli ex colleghi di brigata.

Eduard, Monir, Daiana e Jia Bi tifano per Aquila. Cristiano, Max, Igor ed Ilda tifano per Irene. Azzurra, Federica, Alessandra e Irish tifano per Antonio. Fanno il loro ingresso nella cucina anche gli altri aspiranti chef di questa edizione.

 

Antonio presenta il suo menù, “Il viaggio dentro di me”: “I miei ricordi e le mie più grandi emozioni”.

  • My dark side
  • La domenica in Irpinia di un novarese
  • Dedicato al piccioncino di nonna Emma
  • La mia torta co’ bischeri

 

Aquila presenta “My way”: “Dall’infanzia ad oggi. Rappresenta le mie consapevolezze ed origini”.

  • Tavola pronta
  • La Nina la Pinta e la Santa Maria
  • Finestra sul sogno
  • Scarcedda nuovo

 

Irene presenta il suo menù “Fuori di testa”: “L’ultimo piatto sarà in realtà il primo di un nuovo grande inizio”.

  • Cosce di pecora
  • Crudo 100%
  • Tripudio
  • Pampapato

 

Masterchef Italia 10 Finale, assaggio e vincitore

Il livello è altissimo. I finalisti preparano i propri menù con una precisione chirurgica e propongono impiattamenti da grandi chef. I giudici sono combattuti e discutono tra loro perchè in disaccordo sui piatti. Cannavacciuolo ritiene che Barbieri sia troppo severo e critico. Barbieri, dal canto suo, spiega che essendo il livello sempre più alto, anche le sue critiche devono essere sempre più meticolose.

L’assaggio si conclude con tre dolci dall’effetto scenico mozzafiato. “Sarà difficilissimo, abbiamo tre vincitori davanti. Con dei piatti così passeremo più di un’ora a decide chi deve vincere” – confessa Cannavacciuolo, che propone di farli vincere tutti e tre.

Il vincitore deve essere solo uno però ed è Aquila. “Non ci credo! La vita mi sta ripagando” – dice il vincitore e poi urla, piange ed abbraccia giudici e compagni.

Continua a leggere

Intrattenimento

Sanremo 2021 conferenza stampa 4 marzo, tutte le dichiarazioni

Nuovo incontro di Amadeus con i giornalisti per la definizione della quarta serata del festival della canzone italiana. Tutte le dichiarazioni.
Lorenzo Mango

Pubblicato

il

Sanremo 2021 conferenza stampa 4 marzo
Spread the love

Oggi, 4 marzo 2021, alle 12.00 si tiene la conferenza stampa di presentazione della quarta serata di Sanremo 2021. Intervengono, come di consueto, il direttore artisticoe conduttore Amadeus e il direttore di Rai 1 Stefano Coletta che rispondono alle domande dei giornalisti in presenza o in collegamento.

Dalle 20.40 di questa sera su Rai 1, la kermesse canora prosegue con la serata speciale dedicata alle cover. In chiusura della puntata di ieri sera, Fiorello ha scherzato con Amadeus ricordandogli che la puntata potrebbe finire ben oltre le due di notte. Il rischio, in effetti, è concreto, dato che devono esibirsi tutti e 26 i cantanti in gara.

Inoltre, la super modella italiana Vittoria Ceretti è la co-conduttrice della terza serata di Sanremo 2021. E poi, Zlatan Ibrahimović torna in presenza al teatro Ariston con Fiorello e Amadeus. Infatti, Ibra è protagonista, insieme al duo di conduttori, di un quartetto canoro che prevede la partecipazione di Sinisa Mihajlovic. Canteranno Io Vagabondo, dei Nomadi. Infine, grande attesa per l’esibizione dei Negramaro in onore di Lucio Dalla, e per il terzo quadro di Achille Lauro.

Sanremo 2021 conferenza stampa 4 marzo, la scaletta in ordine alfabetico

Ecco la scaletta della serata in ordine alfabetico:

  • Aiello, Gianna (Rino Gaetano) con Vegas Jones
  • Annalisa, La musica è finita (Ornella Vanoni)
  • Arisa, Quando (Pino Daniele) con Michele Bravi
  • Bugo, Un’avventura (Lucio Battisti) feat Pinguini Tattici Nucleari
  • Colapesce Dimartino, Povera Patria (Franco Battiato)
  • Coma_Cose, Il mio canto libero (Lucio Battisti) con Alberto Radius e Mamakass
  • Ermal Meta, Caruso (Lucio Dalla) con Napoli Mandolin Orchestra
  • Extraliscio feat Davide Toffolo, Medley Rosamunda (Gabriella Ferri) con Peter Pichler
  • Fasma, La fine (Nesli) con Nesli
  • Francesco Renga, Una ragione di più (Ornella Vanoni) con Casadilego
  • Fulminacci, Penso positivo (Jovanotti) con Valerio Lundini e Roy Paci
  • Gaia, Mi sono innamorato di te (Luigi Tenco) con Lous and The Yakuza
  • Ghemon , Medley (“Le ragazze”, “Donne”, “Acqua e sapone”, “La canzone del sole”) con Neri per caso
  • Gio Evan, Gli anni (883) con i cantanti di The Voice Senior
  • Irama, Cyrano (Francesco Guccini)
  • La Rappresentante di lista, Splendido Splendente (Donatella Rettore) con Donatella Rettore
  • Lo Stato Sociale, Non è per sempre (Afterhours) con Sergio Rubini e i lavoratori dello Spettacolo
  • Madame, Prisencolinensinainciusol (Adriano Celentano)
  • Malika Ayane, Insieme a te non ci sto più (Caterina Caselli)
  • Maneskin, Amandoti (CCCP di Giovanni Lindo Ferretti) con Manuel Agnelli
  • Max Gazzè, Del Mondo (Csi di Giovanni Lindo Ferretti) con M.M.B
  • Francesca Michielin e Fedez , Medley (Calcutta – Del Verde, Daniele Silvestri – Le cose che abbiamo in comune)
  • Noemi, Prima di andare via (Neffa) con Neffa
  • Orietta Berti, Io che amo solo te (Sergio Endrigo) con Le Deva
  • Random, Ragazzo fortunato (Jovanotti) con The Kolors
  • Willie Peyote, Giudizi Universali (Samuele Bersani) con Samuele Bersani

Sanremo 2021 conferenza stampa 4 marzo

Sanremo 2021 conferenza stampa 4 marzo, la diretta

Inizia la conferenza, e vengono condivisi da Elena Capparelli di RaiPlay i dati per la seconda serata del Festival. Confermata l’importanza dei social network (+120% di interazioni, +300% su Instagram) e dello streaming. RaiPlay ieri ha raggiunto il miglior risultato dell’anno. Bene anche le clip estrapolate dalla puntata, anche più della puntata intera. Inoltre, i momenti più commentati sono l’esibizione di Bugo e quella conclusiva di Elodie. Sui social è stato registrato un sentiment assolutamente positivo nei confronti della kermesse.

Interviene poi anche il direttore di Rai 1 Stefano Coletta. “Ho gradito la serata di ieri anche più del debutto” afferma. “Come ho fatto ieri prima di comunicare i dati di share, voglio premettere che questa edizione è incomparabile con le altre. Non è una tecnica comunicativa di difesa. Siamo orgogliosi di aver ribattuto con forza questo appuntamento del servizio pubblico.”.

Quindi, comunica i dati di share della seconda serata del Festival di Sanremo 2021: 42,22% per la prima parte, 45,70% per la seconda parte della kermesse. “Tradizionalmente, nella seconda serata c’è un declivio. E poi, dopo tanti anni, il calcio ha coinciso con la settimana sanremese.”. 

Sanremo 2021 conferenza stampa 4 marzo, Amadeus

Tocca quindi ad Amadeus. “Sono orgogliosissimo di questa edizione. Quando dicevo che non si sarebbe potuto fare senza pubblico speravo di poterne avere, ma è chiaro che Sanremo si sarebbe fatto comunque. Sanremo è fatto di tante cose, persone, della stampa, dei cantanti, del pubblico, delle polemiche. Sanremo è un evento, non solo un programma. Quest’anno Sanremo non è lo stesso che abbiamo vissuto per 70 anni. Anche per questo sono colpito dai risultati positivi, anche al netto delle partite. Ogni partita di calcio toglie almeno 5 punti di share, è una realtà.”. 

La parola passa poi al vice direttore Claudio Fasulo, che comunica i nomi degli ospiti di questa sera. “Stasera Ibrahimovich ha due ospiti, Sinisa Mihailovich e Donato Grande, un giovane campione che farà uno scambio di passaggi con Ibra. C’è Valeria Fabrizi, Antonella Ferrari, e la co-conduttrice Vittoria Ceretti.”. Infine, Fasulo comunica di aver analizzato il brano dei Maneskin, accusato di plagio nei giorni scorsi. Gli esperti hanno esaminato gli impianti tonali e le modalità esecutive, concludendo che non c’è alcun plagio.

Sanremo 2021 conferenza stampa 4 marzo

Le domande dei giornalisti

Domanda 1: come vi ponete di fronte alla questione della riapertura degli stadi e dei teatri?

Amadeus risponde: “C’è solidarietà, ma non è il mio ruolo chiedere dal palco dell’Ariston che vengano riaperti teatri e stadi”.

Domanda 2: parliamo dell’effetto Bugo, quanto ha pesato l’evento dell’anno scorso?

Risponde di nuovo Amadeus: “La sera prima l’evento è stato l’ingresso di Diodato. Noi abbiamo memorie risalenti ai momenti belli della nostra vita. Come vedere il filmino di una vacanza che non puoi più permetterti. Vuoi riviverli.”

Domanda 3: per Amadeus, e se vincesse Irama?

“Non sarebbe un problema. Irama è regolarmente in gara con il video della prova generale. Se dovesse vincere rivedremo il video, e ci collegheremo con lui da remoto.”

Domanda 4: per Amadeus ritieni che la disparità fra concorrenti giovani e tradizionali si colmerà con il televoto?

“Lo abbiamo detto ieri, la giuria demoscopica ha un’identità diversa dalle altre giurie. Tutte le valutazioni delle giurie sono rispettabili, anche se con identità differenti”.

Domanda 5: per Coletta, siamo sicuri che il fiore di Sanremo non farà la fine delle Primule delle campagne vaccinali?

“Non mi viene da ridere parlando di questi temi. Non faccio paragoni, spero solo che il prossimo Festival torni nella pienezza della normalità.”

Domande dei giornalisti in collegamento

Domanda 6: per Amadeus, seguirai la partita dell’Inter dietro le quinte?

“Non avrò uno schermo dietro le quinte, mi farò dire come va la partita forse, questo sì.”

Infine, Fasulo parla del quadro di Achille Lauro. “Stasera il viaggio di Achille è un viaggio nella storia della musica, con Monica Guerritore ed Emma”.

Domanda 7: secondo voi perchè le persone hanno cambiato canale ieri? Cosa pensate delle proteste di alcuni ristoratori di Sanremo ieri?

Inizia Amadeus: “Non saprei, ma trovo comunque clamoroso il numero di persone che in un periodo così difficile 10 milioni di case si siano sintonizzate su di noi. Non c’entra la scelta o il gusto musicale, anche l’anno scorso era simile. Poi è normale che quando si fa un cambiamento le cose sembrino strane. Tornassi indietro rifarei le stesse scelte.” 

L’assessore Faraldi di Sanremo risponde alla domanda sui ristoratori: “In questo momento il sindaco sta parlando con l’amministrazione regionale. Abbiamo sintomi di criticità, il momento è difficile. Sanremo è sempre visto come possibile ripresa degli affari. Vediamo cosa succederà dopo la riunione di oggi, il nostro interesse è far sì che tutti possano lavorare, e che Sanremo riesca al 100%”.

Altre domande dei giornalisti in sala

Domanda 8: l’alternanza così netta di moderno e tradizionale è voluta? Perchè è straniante.

Risponde Amadeus: “Sanremo deve abbracciare tutti i generi. Usciva Rancore e dopo c’erano Albano e Romina Power. Non puoi fare un Sanremo monodimensionale. E’ voluto, giusto o sbagliato che sia.”. Coletta aggiunge: “Ci chiedete di fare ascolto, ma di non cambiare, è un miracolo che i giovani inizino a interessarsi alla televisione. Anche l’anno scorso con i Ricchi e Poveri, ad esempio, c’era un pezzo di storia in televisione. Io voglio vedere le cose in un certo modo, è ovvio. Lo spaesamento avviene soprattutto per chi ha un’età avanzata e problemi più seri.”.

“Fiorello porta una ventata di novità di cui specialmente in questo Sanremo non potremmo fare a meno. Non so nemmeno cosa farò stasera con lui, è una serata ricca di bellissime canzoni. Mi piace iniziare con 4 marzo interpretata dai Negramaro, è toccante. Sangiorgi e il suo gruppo hanno la capacità di interpretare in modo unico canzoni storiche.” continua Amadeus. 

Domanda 9: ti sei pentito di aver condotto un Sanremo così diverso?

“No, perchè oltre ad essere uno show è un segnale di ripresa per il paese. Pensavo addirittura che gli ascolti sarebbero stati peggiori. Non ho mai dato attenzione agli ascolti per questa edizione.” risponde Amadeus.

Le ultime domande dei giornalisti

Domanda 10: per Amadeus, dopo tutti i mesi passati a volere fortemente Sanremo 2021, si è creato un clima di antipatia verso il Festival o verso di te?

“Non lo so. Mi hanno detto che ero capriccioso, ma vi ho spiegato perchè ho voluto fortemente il Festival 2021. Continuo a pensare, però, che se avessimo in platea 400 medici e infermieri sarebbe un dono importante. Se non averli rende soddisfatti chi voleva un Sanremo chiuso, va bene, meglio così. Se servisse chiudere Sanremo e domani riaprissero i teatri, lo chiuderei. Ma non è così. Forse questo può portare a una rabbia verso chi si ritiene privilegiato. Non stiamo gareggiando con nessuno; il nostro settore è importante come qualunque altro.”

Domanda 11: per Amadeus, ci saranno amici, al netto del budget, più famosi? Benigni e Celentano non hanno voluto partecipare?

“E’ vero, li abbiamo contattati. Ma è difficile trasformare quella che parte come un’idea in realtà. Bisogna farlo in tranquillità, e il Covid non lo consente. CI sono persone che hanno paura a uscire da casa per venire a Sanremo, specialmente chi non ha più vent’anni. E’ normale. Quando inviti persone che non possono, ad esempio, fare spettacoli come vorrebbero, a volte l’idea non si realizza. Ho grande rispetto dei no di Celentano e Benigni.”.

Domanda 12: viste le polemiche, si è pensato di sostituire il voto della giuria demoscopica con quello dell’orchestra?

Sempre Amadeus: “E’ un’idea, si può pensare ad altri tipi di Giurie, senza però demonizzare la giuria demoscopica.”

Domanda 13: nell’ultima serata si potranno avere tutte le co-conduttrici insieme?

“Abbiamo presenze femminili importanti già previste, altre storie da raccontare.”

 

Continua a leggere
Advertisement

Ultime news Sanremo 2021

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it