Connect with us

Intrattenimento

Meraviglie – La penisola dei tesori, puntata del 10 gennaio in diretta

Secondo appuntamento con il programma di divulgazione di Rai 1 condotto da Alberto Angela
Francesco La Rosa

Pubblicato

il

Secondo appuntamento con il programma di divulgazione di Rai 1 condotto da Alberto Angela
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Viene riproposto lo stesso cappello introduttivo della prima puntata, in cui Alberto Angela parla delle ricchezze e delle meraviglie italiane e della necessità di conservarle per garantirle alle generazioni future.

La Reggia di Caserta, prima protagonista di serata, venne costruita per volere dei Borbone: la sua edificazione venne stabilita nel 1752. L’architetto che permise di realizzarla fu Luigi Vanvitelli, che però non la vide conclusa dato che i lavori durarono più di un secolo. 1742 finestre, 5 piani, 1000 ambienti in totale: un’opera a dir poco immensa, non a caso è la residenza reale più grande al mondo.

Alberto Angela comincia a spostarsi all’interno della maestosa dimora reale, raccontando cosa accadeva all’epoca nelle sue stanze, fino a quella del trono, ricca di dorature.

L’attore casertano Toni Servillo racconta il suo legame con la reggia, estendendo la sua riflessione anche al parco della residenza borbonica. Poi, Angela entra nella stanza da letto di Francesco II di Borbone. Dalla vicina San Leucio proveniva la seta che copriva il talamo: dalla cittadina casertana ancor oggi la seta viene esportata in tutto il mondo.

Alberto Angela mostra anche gli ambienti in cui i reali si lavavano: prima la vasca, poi anche il bidet, un accessorio che fu una assoluta novità per l’epoca, praticamente sconosciuto per gli altri reali esteri. Dopo, spazio alla docufiction con Christiane Filangieri e Sergio Assisi nei panni di Carolina di Borbone e re Ferdinando I.

Le telecamere si spostano nel grande parco, lì dove si trova – tra le tante attrattive – la fontana dei delfini. L’immensa mole di acqua all’epoca veniva fatta arrivare da un acquedotto distante ben 38 km, ideato sempre da Luigi Vanvitelli. Anche all’interno del parco non mancano le opere d’arte: essendo state esposte alle intemperie, alcune di esse non versano in ottime condizioni.

Come avvenuto la settimana scorsa, prima di passare alla prossima meta la voce di Francesco Pannofino in una breve clip ci porta all’Abbazia di San Galgano, immersa nella campagna toscana. Poi, le telecamere si spostano a Fontanellato (Parma) dove si trova il Labirinto della Masone.

La seconda tappa di questa puntata è il Piemonte, nelle Langhe. Il primo posto visitato è il castello di Grinzane, che per vent’anni ospitò uno dei più importanti personaggi del Risorgimento Italiano: Camillo Benso Conte di Cavour.

Il territorio è noto per la grande produzione di una numerosa varietà di vini, tra cui il Barolo e il Nebbiolo. A darci qualche delucidazione in più sulla tradizione enologica della zona è Paolo Conte, noto cantautore piemontese. Non è un caso che nel castello ci sia un grande torchio usato proprio per la produzione vinicola.

Ancora spazio alla docufiction, stavolta per raccontare il rapporto tra re Vittorio Emanuele II e Rosa Vercellana all’interno della tenuta di Fontanafredda: i due erano amanti ma poi si sposarono in un secondo tempo. La donna è interpretata da Violante Placido. Nell’ex residenza del re non mancano le cantine, ben 5, destinate ad ospitare grandi botti di vino.

Prima di spostarsi ad Assisi, ecco un’altro breve filmato: stavolta i protagonisti sono i Bronzi di Riace, risalenti al V secolo a.C. e custoditi all’interno del museo Archelogico Nazionale di Reggio Calabria. Un altra splendida meraviglia italiana è il David di Michelangelo, che si trova all’interno della Galleria dell’Accademia di Firenze.

Il percorso odierno giunge all’ultima stazione: Assisi. Lì c’è il monastero dedicato a San Francesco: la struttura cominciò ad essere costruita nel 1228 e per volere del Santo si decise di edificarla in collina. Per secoli non si è saputo dove fosse sepolto il corpo del poverello di Assisi, fino a quando a metà dell’800 non venne rinvenuto il suo sarcofago contenente le sue ossa. Impressionante lo spazio dedicato agli affreschi: ben 10.000 metri quadrati.

Quando penso ad Assisi la collego alla mia adolescenza, alla mia libertà“, dice Monica Bellucci, attrice nata a Città di Castello e molto legata alla cittadina in provincia di Perugia.

Alberto Angela si trova all’interno della Basilica Inferiore: in tutto il complesso religioso ci sono affreschi di Cimabue, Simone Martini e, ovviamente, Giotto: nella docufiction ad interpretarlo è Alessandro Tersigni.

Salendo nella Basilica Superiore, Alberto Angela ci spiega la ricchezza artistica che si può notare ad ogni angolo. Scopriamo che le grande vetrate verticali risalgono al 1200: sono le più antiche del mondo. Sulle pareti dell’edificio ci sono grandi affreschi di Giotto, che riassumono la vita di San Francesco. Come si sa, nel terremoto del 1997 una parte della volta crollò. I lavori di consolidamento e restauro iniziarono subito, concludendosi prima del termine previsto nonostante i 300.000 frammenti creatisi dopo il crollo.

Fuoriusciti dalla Basilica francescana, Alberto Angela ci porta a scoprire qualcosa di non conosciuto ai più: l’Assisi romana, con alcune domus, i relativi resti e un grande patrimonio artistico che è ancora possibile ammirare tra affreschi e colonne. Nella piazza principale della città c’è il tempio della Minerva, proprio di epoca romana.

Ecco le mete per la prossima settimana: Pisa con il Duomo e la piazza dei Miracoli con il ricordo di Galileo Galilei (interpretato nella docufiction da Andrea Giordana). Ci sarà la testimonianza di Andrea Bocelli.

Matera, capitale europea della cultura per il 2019, sarà la seconda meta. A raccontarla sarà anche l’attore e regista Sergio Castellitto.

Le Dolomiti chiuderanno la terza puntata. Erano molto amate dall’imperatrice Sissi (interpretata dall’attrice Mary Petruolo nello spazio docufiction), che le considerava un posto dove trovare pace e tranquillità interiore. Il noto violinista Uto Ughi spiegherà perché i violini Stradivari sono costruiti con il legno delle valli dolomitiche.

Termina qui la puntata odierna. 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Nasco a Napoli nel 1989, ma la mia città è San Giorgio a Cremano, la stessa di uno dei miei miti: Massimo Troisi. Gli studi mi hanno portato a Roma, dove mi sono laureato in Editoria multimediale e nuove professioni dell’informazione alla Sapienza. Sono giornalista pubblicista. Il varietà è il mio genere preferito, sia in tv che in radio. A ruota seguono serie tv e quiz. La mia passione è il Festival di Sanremo: da piccolo fantasticavo di cantare sul palco dell'Ariston, ora mi limito a sognare di condurlo!

Intrattenimento

Fuori tema 13 aprile, la prima puntata, tutti gli sketch proposti

La prima puntata di Fuori Tema, lo show comico ideato dal duo Ale e Franz. Tutti gli sketch e i personaggi proposti.
Lorenzo Mango

Pubblicato

il

Fuori tema 13 aprile michele bravi
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il nuovo show comico Fuori Tema è al suo esordio oggi, 13 aprile 2021, in seconda serata su Rai 2. L’appuntamento con il duo comico Ale e Franz è trasmesso alle 22.50, subito dopo il one man show Un’ora sola Vi vorrei, di Enrico Brignano.

Come ribadito nel corso della conferenza stampa di presentazione del programma, Ale e Franz considerano Fuori Tema il coronamento del loro percorso artistico finora effettuato. Pertanto, gli sketch che hanno realizzato sono un mix di classici estratti dal loro repertorio e di contenuti completamente innovativi. Sono previste in tutto 8 puntate di Fuori Tema, in onda ogni martedì sempre su Rai 2 a partire da questa sera.

Vi ricordiamo che potete seguire Fuori Tema anche in streaming online, visitando il sito RaiPlay.

Fuori tema 13 aprile

Fuori tema 13 aprile, la diretta

Inizia il programma, Ale e Franz entrano in studio a ritmo di musica, suonando rispettivamente la chitarra e la tastiera. Mentre il numero musicale continua, raccontano alcune battute. Come:Ricordiamoci che i comandamenti sarebbero stati di più, se Mosè avesse avuto un PC anziché doverli incidere uno ad uno nella pietra!”.

Poi inizia il primo sketch della serata, a tema Poliziotto Buono e Poliziotto Cattivo. “Perchè devo sempre farlo io il poliziotto cattivo? Io scrivo poesie, sono sensibile, non mi va più di fare il poliziotto cattivo. Canto nel coro della chiesa!” afferma Ale-poliziotto. Segue uno degli sketch ricorrenti nel corso delle varie puntate di Fuori Tema: i due padri che guardano i figli giocare a calcio. Solo che per dimostrare la validità dei loro pargoli, inventano storie impossibili a loro supporto. “Mio figlio quando c’è un temporale coi fulmini gioca con una spranga di ferro in mano, per mettere più pepe alla partita” afferma Franz-padre.

Quindi, un grande classico di Ale e Franz: la conversazione tra due uomini seduti su una panchina.

Dopo una breve interruzione pubblicitaria inizia un nuovo sketch con protagonisti un anziano e un agente della sezione artificieri alle prese con una bomba in un bagno. Il problema è che l’anziano continua a impicciarsi e impedisce all’agente di lavorare per spegnere l’ordigno.

Michele Bravi ospite di Fuori Tema

Il primo ospite di Fuori Tema questa sera, 13 aprile, è il musicista e cantante Michele Bravi. Ale e Franz chiacchierano con lui in una sorta di intervista, ma molto rilassata. Poi, lui si esibisce in uno dei suoi brani originali: intitolato Il diario degli errori. 

Quindi inizia un nuovo sketch. I personaggi sono due amici che prendono un caffè insieme. Solo che uno dei due, Ale, insiste affinchè l’altro condisca il caffè con la sambuca, poi con del latte, anche se lui è allergico. Segue la trasmissione del “Good night show” il late night fittizio con ospiti assurdi provenienti dalla storia dell’umanità. In questa prima puntata di Fuori Tema, ad esempio ci sono Gesù (interpretato da Franz) e Giuda Iscariota (interpretato da Ale).

“Ci siamo incrociat- ehm, intendevo incontrati… stamattina. Scusa Gesù” afferma Giuda-Ale. I due battibeccano continuamente. L’obiettivo del presentatore, nella finzione dello sketch, è riappacificarli; e alla fine, riesce nell’impresa, almeno finchè Gesù-Franz non scopre il piano di Giuda-Ale.. “Vabbè, ma è fintissima questa storia, ci sono trentamila euro di compenso? Ma Lui mi ha fatto firmare una liberatoria! Traditore!” esclama Gesù.

Segue un altro degli sketch ricorrenti della trasmissione, con protagonisti due cani che parlano male dei loro padroni. Subito dopo, proseguono con un omaggio a Romeo e Giulietta, che Ale e Franz avrebbero dovuto rappresentare in teatro in questo periodo. Ale è Giulietta, Franz è Romeo.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

Primo Appuntamento 5 Real Time: le coppie di martedì 13 aprile 2021

Martedì 13 aprile 2021, va in onda su Real Time la quattordicesima puntata del reality Primo Appuntamento 5. Ecco le coppie partecipanti.
Lorenzo Mango

Pubblicato

il

Primo Appuntamento 13 aprile
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questa sera, 13 aprile 2021, Real Time propone la quattordicesima puntata di Primo Appuntamento 5, il reality basato sugli incontri al buio condotto da Flavio Montrucchio.

Mattia, 32 anni di Venezia, è un illustratore. Si incontra con Zeudi, ventiseienne di Brescia che lavora come visual merchandiser e influencer. “Sono single da un paio d’anni, penso di essere una ragazza che può piacere. Non a tutti, ma non mi lamento. Penso di essere una sognatrice… ricerco sempre delle emozioni forti e ho voglia di innamorarmi.” racconta Zeudi.

Partecipano anche Andrea e Alessia, trentenni di Roma. Lui è un tassista alquanto disilluso dall’amore; lei, invece, è single da tutta la vita, perchè “non ho mai incontrato l’anima gemella” afferma. Poi, Celeste, 20 anni, cena con Nico, 24 anni. Entrambi condividono la passione per la tecnologia. Infine, ci sono Ornella e Livio, rispettivamente 54 e 58 anni, di Roma.

Tutte le puntate della quinta edizione sono già visibili agli abbonati al servizio Discovery+. Inoltre è possibile vedere in replica le puntate già andate in onda nel day time pomeridiano di Real Time.

Primo Appuntamento 13 aprile, la diretta

Il primo ad arrivare al ristorante Geco di Roma è Mattia, un giovane illustratore. “Nell’ultimo periodo ho avuto molte… conoscenze. Se non sei innamorato devi essere libero di fare quello che vuoi. Lavoro nel campo della moda, sono spesso circondato da donne.” racconta Mattia. Per lei arriva Zeudi, che di professione fa la visual merchandiser; ovvero, cura l’immagine di aziende e negozi. Entrambi hanno una grande passione per i tatuaggi. Incredibilmente, Zeudi viene dal paesino vicino Brescia dove vive attualmente una ex storica di Mattia.

In seguito, è la volta della coppia composta da Andrea e Alessia. Andrea è un verace ragazzo di Roma, che lavora come tassista. Alessia, invece, è una giovane appassionata di pasticceria. “Vorrei lavorare in questo campo, è la mia passione” racconta. Infatti, ha portato all’appuntamento in dono per Andrea una crostata. I loro caratteri, in realtà, sembrano essere in netto contrasto. Inizialmente, quindi, fanno fatica a rompere il ghiaccio. Oltretutto, Alessia è molto timida.

Poi, tocca a Celeste, studiosa di astrofisica e astronomia che non è mai stata innamorata. “Mi sono concentrata sugli studi, vorrei diventare un’astronauta” racconta. Per lei arriva Nico, studente di informatica nel campo della realtà aumentata. Immediatamente chiacchierano della loro comune passione per la tecnologia, e si trovano bene.

Infine, l’ultima coppia della serata fa il suo ingresso nel locale: Ornella e Livio. Ornella è single da tanto, perchè non ha ancora trovato un uomo alla sua altezza, racconta. “C’è poco charme in giro. Vorrei un uomo da frequentare, non certo da tirarmi in casa. Mia figlia non era d’accordo con la mia partecipazione al programma” prosegue Ornella. Livio, apparentemente, sembra corrispondere alla descrizione fatta da Ornella per il suo “uomo ideale”. E’ sportivo e giovanile, e ha i capelli lunghi brizzolati. 

La prima conclusione

Alessia e Andrea hanno proseguito la loro cena, e arriva infine il momento di assaggiare il dolce che ha preparato Alessia. Non hanno mai smesso di chiacchierare per tutta la sera, anche se forse è stata Alessia la più loquace dei due. Anche Celeste e Nico si trovano d’accordo su tutto per il momento.

Zeudi confida a Mattia che “ti ho trovato un po’ concentrato su te stesso”. Lui non smentisce. Arriva infine il momento del confronto finale. “Ci siamo molto divertiti, c’è stata complicità durante tutta la cena” racconta Mattia, che vorrebbe approfondire la conoscenza di Zeudi. “Sembri una tipa tosta, ma non mi spaventi: mi incuriosisci” continua. “Spero di non conoscere la tua ex” dice Zeudi. Che accetta di rivedere Mattia una seconda volta, al di fuori della puntata Primo Appuntamento di questa sera, 13 aprile.

Intanto, al tavolo di Ornella e Livio regna il silenzio. Nessuno dei due sembra prendere l’iniziativa su argomenti di conversazione in comune. Ornella cerca disperatamente di iniziare una conversazione, ma Livio non le dà appigli per aprirsi.

Al tavolo di Andrea e Alessia sembra essere scattato qualcosa. “Non è stato un colpo di fulmine, ma quando lui parlava, anche io dopo mi sono sciolta” racconta Alessia. “Non so se le sono piaciuto” risponde invece Andrea. Purtroppo, Andrea dice di non aver trovato quello che cercava, e non è sicuro di voler rivedere Alessia. Lei non demorde: “Magari in futuro potresti cambiare idea” commenta. Si allontanano insieme.

Tutte le altre conclusioni

La cena tra Ornella e Livio giunge al termine. “Lo vedevo moribondo, non credo di essergli piaciuto. Non ha mai parlato. Mi ha messo in serio imbarazzo.” afferma Ornella. “Dal primo impatto sono stato annoiato… distaccato. Credo non mi sia ancora passata la delusione dalla storia precedente.” commenta invece Livio. I due sono d’accordo: non è stata una bella serata. Ovviamente, non intendono rivedersi ancora in futuro. “E’ stato davvero imbarazzante” conclude lei.

Celeste e Nico hanno trovato numerosi terreni in comune su cui confrontarsi e di cui parlare. Lei è rimasta piacevolmente impressionata da lui. E anche Nico dice che Celeste gli è piaciuta da subito. “Non vedevo l’ora di parlare con lei, appena l’ho vista” conclude. Di comune accordo, stabiliscono di rivedersi di nuovo in futuro, e approfondire la conoscenza reciproca.

Celeste e Nico si stanno frequentando. Si scrivono tutti i giorni.

Ornella e Livio non si sono più visti né sentiti.

Zeudi e Mattia si frequentano “a distanza”. 

Andrea e Alessia non si sono più rivisti dopo il primo incontro.

 

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

Le iene 13 aprile scherzi a Cucuzza e alle sorelle Nasti, gli altri servizi

I servizi che vanno in onda nel corso della puntata con gli scherzi a Cucuzza e alle sorelle Nasti. Anticipazioni.
Riccardo Chiaravalli

Pubblicato

il

Le iene show 13 aprile
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Stasera, martedì 13 aprile, in prima serata su Italia 1, nuovo appuntamento con Le Iene. Conduce lo show Nicola Savino,  senza Alessia Marcuzzi perchè il compagno è risultato positivo al Covid. Accanto a lui le voci fuori campo de la Gialappa’s Band. Argomento cardine della puntata è l’attualità. Ma come sempre sono previste inchieste, servizi di denuncia, interviste e scherzi affidati agli inviati del programma.

Le iene 13 aprile scherzo a Michele Cucuzza

Il primo scherzo è realizzato ai danni di Michele Cucuzza. Il giornalista e conduttore televisivo crederà di essere finito in un giro di prostituzione, nonostante non abbia fatto nulla. Lo scherzo è stato realizzato con la complicità di sua figlia Matilde che ha contribuito a realizzarlo insieme alla Iena Nicolò De Devitiis. Vedremo quali pretesti accampa per discolparsi e per convincere Matilde della sua completa estraneità ai fatti.

Le iene show 13 aprile

Lo scherzo alle sorelle Chiara e Angela Nasti

Un altro scherzo di Nicolò De Devitiis prende di mira le sorelle Chiara e Angela Nasti. Le due influencer, credendo di trascorrere un fine settimana in un lussuosissimo albergo di montagna, si avventurano in auto per raggiungere la meta. Quando troveranno la strada bloccata per la troppa neve, saranno tratte in salvo da un gruppo di montanari del posto che, offrendo loro rifugio in una piccola baita sperduta, le “costringeranno” ad adattarsi a condizioni piuttosto “primitive”, decisamente diverse rispetto alle loro aspettative iniziali.  In quel rifugio lontano da tutto dovranno fare a meno della linea Internet, non potendo quindi utilizzare i loro social, come fanno di solito.

Gli altri servizi

Dopo aver raccolto lo sfogo di Gianna Orrù, madre di Valeria Marini, finita al centro di una vicenda mediatica a causa di una presunta truffa finanziaria, Filippo Roma torna ad affrontare l’argomento. Lo fa con testimonianze inedite di alcuni attori che dichiarano di essere stati vittime di raggiri da parte del produttore cinematografico Giuseppe Milazzo, la stessa persona accusata dalla signora Orrù di averle sottratto più di 300mila euro.

Giulio Golia si concentra nuovamente sul caso di Gianmarco Pozzi, il 28enne romano deceduto nelle prime ore della mattinata del 9 agosto scorso, sull’isola di Ponza. In un primo momento la morte del ragazzo è stata descritta come una caduta avvenuta dopo una corsa in preda al delirio da cocaina, sostanza di cui Gianmarco faceva uso.

Ma la storia sembra avere ancora molti lati oscuri.  Si prova a ricostruire i fatti, ripercorrendo quanto sarebbe accaduto, compreso il tema dello spaccio di cocaina e della quantità che sarebbe stata acquistata a Roma e portata sull’isola in quei giorni. Nel servizio due nuove testimonianze esclusive su presunti giri di droga e presunti debiti che sarebbero maturati in ambienti particolari.

Ideatore de “Le Iene” e capo-progetto è Davide Parenti. In regia Antonio Monti. Il programma può essere seguito in streaming, anche all’estero, su sito del programma.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it