Connect with us

Intrattenimento

Emigratis 3 | Diretta 26 marzo 2018 | Giunti a Los Angeles: obiettivo finale Chiara Ferragni

Emigratis 3 | Diretta 26 marzo 2018 | Tutti i momenti più salienti e comici che si sono avvicendati nel corso della seconda puntata andata in onda su Italia Uno e condotta da Pio e Amedeo.
Flavio Tallone

Pubblicato

il

Emigratis 3 replica 4 maggio
Emigratis 3 | Diretta 26 marzo 2018 | Tutti i momenti più salienti e comici che si sono avvicendati nel corso della seconda puntata andata in onda su Italia Uno e condotta da Pio e Amedeo.
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Seguite con noi la diretta.

Si comincia. La voce di Francesco Pannofino accompagna i telespettatori nel nuovo viaggio di Pio e Amedeo. Si riparte dalla Spagna, nella fattispecie Valencia.

Il duo più irriverente di Mediaset (e forse non solo) non smette di ricercare forsennatamente offerte (alias scrocchi) a destra e a manca.

Finisce qui l’anteprima del prgramma. Dopo la pubblicità si ripartirà dal polo museale delle scienze di Valencia.

Daniele Bonera (ex Milan), Soriano (ex Sampdoria) e Sansone (ex Sassuolo), ora militanti nel Valencia, incrociano i due scrocconi par excellence. Si parte da una cena.

Dopo aver rotto il ghiaccio con le loro solite bagianate, narra Pannofino, i due rivelano il loro intento di sposarsi ai calciatori che li ospitano.

Ma eccoci arrivati alla prima doccia fredda per il duo: Daniele Bonera rivela loro che per sposarsi in Spagna devono prima godere della cittadinanza spagnola… Dopo pochi attimi concitati, i due si sostengono l’un l’altro dicendosi che troveranno un modo per vincere la legge spagnola.

Dopo aver gozzovigliato a dovere, Pio e Amedeo son passati alla loro principale attività: provarci in maniera indecorosa con ogni ragazza attorno a loro presente.

Dopo una sequela di stupidaggini, intercede Pannofino, finalmente giunge nel ristorante anche l’ex Sassuolo Simone Zaza.

Arriva il primo conto (salato) creato da Pio e AmedeoDaniele Bonera si salva (si fa per dire) con soli 500 euro.

Non paghi della gloriosa scroccata, Pio e Amedeo accompagnano Sansone a un bancomat scroccandogli altri 500 euro, un po’così… tanto per passar la nottata diciamo.

Un giorno nuovo a Valencia, ma la solfa è sempre la medesima: Pio e Amedeo mentono alla reception sulle spese al frigo bar.

Giunti al Mercato Centrale di Valencia, il duo scorretto incontra Simone Zaza che gli promette di offrirgli un pranzo alla playa de Valencia… Ma ancor prima di strafogarsi, decidono di puntare un banco di frutta chiedendo loro per quale motivo non gridassero (come invece spesso avviene nei mercati rionali italiani). Alla risposta Qui è vietato urlare, i due pensano bene di urlare al posto dei rivenditori sino al punto in cui non vengono cacciati dal mercato.

Allontanati dal mercato, Pio e Amedeo si spostano al mare, laddove Simone Zaza ha promesso loro una lauta ricompensa (leggete grande abbuffata). Qui incontrano Chiara De Biasi, ragazza di Zaza e influencer italiana.

Si riparte dal pranzo, Pio e Amedeo chiedono consigli alla De Biasi su come diventare influencer… A malapena riescono a pronunciare correttamente la parola.

Dopo il pranzo si passa alle scommesse. Pio e Amedeo propongono a Simone Zaza di giocarsi ben due televisori in una sfida ai rigori… Roba da non crederci: dopo due rigori andati a segno, il terzo viene parato da Amedeo, oltre il pranzo anche i televisori scroccati.

Vinta la sfida, i due tornano a pranzo: martellano la De Biasi sulla loro futura carriera da influenser (così come pronunciano loro). Dopo che la De Biasi dice loro che per un semplice post guadagna 10000 euro, Pio e Amedeo escono letteralmente fuori di testa. Post scriptum: nel mentre Pio ci prova con una signora di una certa età che ha sciaguratamente chiesto a Zaza un autografo.

Dopo l’abbaglio del matrimonio gay, commenta Pannofino, i due mononeuronici si convincono di poter diventare influencer guadagnando così migliaia di euro.

I foggiani, ormai convinti di poter diventare influencer, si spostano a Barcellona con un solo e unico obiettivo: incrociare Lionel Messi per fare una instagram story con loro.

Dopo aver tentato invano di scomodare il manager del Barcellona Ariedo Braida per fare una foto con Messi, i due foggiani decidono comunque di recarsi al Camp Nou per vedere se riusciranno a intercettare comunque il numero dieci del Barcellona.

Amareggiati dalla sonora fregatura rifilato loro da Braida, i due lo insultano come se non ci fosse un domani. Usciti dallo stadio, percossi da una pioggia battente, i foggiani trovano riparo all’interno d’un ristorante italiano.

Incredibilmente il ristoratore italiano ha una moglie che fa la fashion blogger. L’ignaro marito chiede alla moglie di raggiungerlo, senza sapere l’animalità che alberga negli incommentabili foggiani.

Un nuovo giorno a Barcellona, segnato dalle stesse ossessioni: incontrare Messi per aumentare le fila del loro futuro fashion blog. Recatisi al centro di allenamento della squadra del Barca, i due riescono appena appena a scorgere la sagoma di Messi, sotto i vetri scuri della sua macchina, che scorre via fregandosene altamente delle loro volontà.

Dopo aver insidiato gli animi di mezza Barcellona, narra Pannofino, i due cercano di intercettare Gianluca Vacchi.

In giro per la Ramblas i foggiani scorretti cercano in ogni modo di rimediare gingilli in omaggio improvvisandosi fashion blogger… Purtroppo per loro rimediano ben poco.

Mossi dall’urgente voglia di incontrare il più famoso tra i fashion blogger italiani, Gianluca Vacchi, Pio e Amedeo si spostano ad Amsterdam in cui vi sarà un grande evento musicale.

Non conoscendo tanta gente nella capitale Olandese (ovvero, non sapendo a chi scroccare), Pio e Amedeo incontrano l’ex stella del calcio foggiano: Bryan Roi.

Dopo aver scroccato un posto a dormire nella casa di Bryan Roi, che a malapena ha accettato, i due fanno un giro per il Luna Park di Amsterdam, nel quale cercano di rodare le loro skills da fashion blogger.

Non c’è niente da fare: per quanto il programma sia ai limiti dell’incommentabile per le continue figuracce che fanno (e fanno fare agli italiani) in continuazione, la tracotanza di Pio e Amedeo travolge ogni critica che gli si può muovere contro. Sono talmente eccessivi (un po’ come Checco Zalone al cinema) da risultare perennemente comici e in un certo qual modo innovativi.

Giunta la sera ad Amsterdam, i due foggiani non possono esimersi da un tour di droghe leggere, nel pieno spirito di due turisti italiani nella capitale d’Olanda della più infima specie.

Dopo tanto girovagare, infine Pio e Amedeo raggiungono un coffeshop, alterandosi in un batter di ciglia.

Dopo essersi stonati un po’ troppo, Pio scompare evidentemente alterato. Amedeo così lo cerca per tutte le vie di Amsterdam, chiedendo in giro Where is Pio?

Ritrovatolo – Pio era semplicemente rimasto lì sotto il coffeshop – il duo foggiano non può esimersi dal tour nel quartiere a luci rosse nella capitale d’Olanda.

Finito il rapido tour, Pio e Amedeo intercettano il loro aggancio notturno per incontrare Gianluca Vacchi, la conduttrice televisiva Raffaella Zardo.

Finalmente i due mononeuronici incontrano il loro idolo: Gianluca Vacchi.

Subito indiscreti, Pio e Amedeo chiedono a Vacchi se sia single o fidanzato. Alla risposta di Vacchi (da diversi mesi lasciatosi con la sua ex Giorgia) i due scoppiano di gioia: Finalmente puoi prenderti tutte le malattie veneree del mondo!

Dopo la rapida incursione nel ristorante in cui sta festeggiando Vacchi, i due si spostano con tutta la ciurma del deejay e influencer italiano nel locale in cui questi suonerà. Pio e Amedeo hanno, però, solo un cruccio: Ce stanno i free drinks?

Dopo essersi ubriacati a dovere, i due vengono cacciati dal locale.

Ciò nonostante, Pio e Amedeo fanno in tempo a scroccare un volo al loro amico Vacchi direzione Miami. Luogo in cui troveranno Chiara Ferragni.

I due sono incontenibili, oltremodo esilaranti, stanno semplicemendo approcciando nel peggiore dei modi ogni forma di vita (femminile) presente a Miami.

Finita la passeggiata più cafona che la città di Miami (non di certo Parigi in termini di eleganza) abbia mai visto, gli incrollabili foggiani incontrano la showgirl Claudia Romani.

Messa in mezzo attraverso continue allusioni di carattere (neanche a dirlo) sessuale, i due hanno un nuovo obiettivo: scroccare un posto in cui dormire.

Così finiscono per raggiungere l’hotel 5 stelle Versace, nel cuore di Miami, dove ad aspettarli c’è Gianluca Mech, imprenditore e show man televisivo.

I foggiani indecenti e l’imprenditore e show man televisivo, si perdono nel parlare delle esperienze più intime di Gianluca Mech, con intramezzi di vario tipo – ovviamente – dalle allusioni sessuali alla vita dell’imprenditore (dichiaratamente omosessuale) a improvvisi peti fatti un po’ così, diciamo… Un po’ per rompere l’imbarazzo.

Un nuovo giorno a Miami, ma i due novelli influencer devono dirigersi immediatamente a Los Angeles: obiettivo Chiara Ferragni.

Dopo tanto girovagare i due foggiani hanno raggiunto finalmente la villa di Chiara Ferragni e Fedez. Ne vedremo delle belle…

Giunti nella casa della coppia più chiacchierata d’Italia, gli impavidi foggiani cercano qualcosa da mangiare ma rimangono basiti… Nel frigo della coppia c’è solo un mezzo panino ammuffito. Al che i due devono dire la loro: Maronn’ mia c’è più cibo nel frig’ dell’Ikea!

Dopo aver rotto il ghiaccio in vario modo (imprecazioni, battute, allusioni di vario tipo e quant’altro), Pio e Amedeo arrivano al sodo: Ci spieghi come diventare influencer?

Dalla casa della Ferragni, l’inedito quartetto si sposta in giro per le vie di Los Angeles alla ricerca di un buon hamburger. Dopo che Pio ha confuso una donna messicana per Mario Merola, i foggiani vanno diretti all’argomento clou della vita mai privata della Ferragni e Fedez: Lo farete il vitello tonnato? chiedono senza troppi fronzoli.

Tornati a casa della coppia, il duo foggiano (mai sazio) pensa bene di distrarli rubando loro qualsiasi cosa riescono ad acciuffargli sotto i baffi.

Il programma si avvia alle battute finali, ma non prima d’un colpo di coda della coppia: i due cercano invano di superare la Ferragni cercando una disperata foto con Papa Francesco.

La puntata finisce qui, l’appuntamento è per la prossima settimana, sempre alle ore 21:25 su ItaliaUno.

 

 

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Sono laureato in filosofia, ma lavoro da anni nei mercati. Se dovessi scegliere un sostantivo per indicare il mio semplice vivere, userei la parola controverso. In questo senso trovo che la televisione rappresenti in larga misura la mia vita. Da una parte, infatti, penso che non vi sia alcuna ragione al mondo per vedere la televisione, dall'altra non capisco come si possa anche solo nominarlo il mondo senza buttarci un occhio dentro.

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Intrattenimento

In barba a tutto 19 aprile, prima puntata per il nuovo talk di Luca Barbareschi

In barba a tutto, la prima puntata del nuovo talk show in seconda serata su Rai 3 stasera, 19 aprile. Tutti gli ospiti del padrone di casa Luca Barbareschi.
Lorenzo Mango

Pubblicato

il

In barba a tutto 19 aprile
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Luca Barbareschi conduce questa sera, 19 aprile in seconda serata su Rai 3, il talk live In barba a tutto. L’ultimo programma condotto in TV dall’attore e regista è stato Sbarre, trasmesso nel 2011 su Rai 2. In barba a tutto, inoltre, è anche la prima esperienza di Barbareschi come conduttore su Rai 3.

In barba a tutto è trasmesso in diretta per espressa volontà del conduttore. Nel corso della conferenza stampa di presentazione del programma, infatti, Barbareschi ha più volte ribadito la necessità di andare in onda live, per dare agli spettatori la sensazione di trovarsi di fronte a uno spettacolo teatrale. 

Al momento sono previste otto puntate di In barba a tutto, trasmesse ogni lunedì in seconda serata, dalle 23.15, su Rai 3. Nello studio televisivo del talk, pensato come un piccolo loft dotato anche di un tavolo da biliardo, Barbareschi conduce interviste “politicamente scorrette”, in contrasto, come ha affermato lui stesso, con la filosofia dilagante in tv del politically correct a tutti i costi.

Ogni serata è contraddistinta da tre temi portanti intorno ai quali ruotano altrettante interviste. Gli ospiti confermati della prima puntata sono Luca Perri, 35 anni, astrofisico e i cantanti e artisti Morgan e Katia Ricciarelli. Con loro Barbareschi discute i tre temi: Scienza e romanticismo – Essere contro – Il mondo della lirica è maschilista? 

In barba a tutto 19 aprile, la diretta con l’astrofisico Luca Perri

“Hanno preparato due persone attaccate a una spina gigante, pronti a staccarla se dovessi dire qualcosa di inadeguato” inizia Barbareschi all’esordio di In barba a tutto questa sera, 19 aprile. Che subito inizia a proporre alcune delle sue provocazioni. “Il virus più pericoloso è quello della stupidità.” esclama.

Il primo ospite in studio con Barbareschi è Luca Perri, astrofisico. “Cosa cade dal cielo quando vediamo le stelle cadenti?” chiede il conduttore. “Alle volte sul pacifico potrebbero essere le deiezioni degli astronauti che si incendiano a contatto con l’atmosfera” racconta Perri. L’astrofisico racconta quello che succede agli astronauti alle prime esperienze a gravità zero. “Non è piacevole, intestino e stomaco sballonzolano nel corpo ad esempio.” risponde Perri. “Inoltre si diventa più alti, perché non c’è il peso a schiacciarci. La testa si gonfia, e il cuore si sfericizza. Si perde massa ossea e massa muscolare: andare nello spazio fa abbastanza male” prosegue Perri.

In seguito, Luca Perri e Barbareschi discutono del movimento terrapiattista. “E’ l’unico movimento complottista senza movente. Chi dovrebbe giovare della menzogna della terra tonda?” si chiede Perri. L’astrofisico, poi, racconta di quando ha tentato di vincere un Ignobel: un premio assegnato alle più assurde, ma reali e comprovabili, ricerche scientifiche del pianeta. “Ad esempio è stato dimostrato che il 95% dei cani defeca guardando a nord, perchè percepiscono il campo magnetico terrestre”.

In barba a tutto 19 aprile

In barba a tutto 19 aprile, l’intervista con Morgan

Morgan e Barbareschi si danno la mano per salutarsitanto poi ce le laviamo” afferma Barbareschi. “Com’è bello farsi la mano” esclama il conduttore. “Non potresti vestirti normale? Devi per forza essere vestito da genio?” chiede Barbareschi. “Io faccio spettacolo, questo è il mio abito.” risponde Morgan.

Poi parlano dei Maneskin, e delle ragioni per cui hanno censurato il loro brano in rispetto del regolamento dell’Eurovision. Cosa che non hanno fatto in occasione di Sanremo. “Non sto facendo l’apologia dei Maneskin, non so chi siano. Ma credo la loro scelta sia saggia, è autocensura. Riguardo i Maneskin, non sono in maschera. E’ maschera la parrucca di Amadeus, Achille Lauro. I Maneskin mi sembrano reali” dichiara Morgan. “Non si travestono, fanno spettacolo, show. E’ la commedia dell’arte. E’ un travestimento quando dietro c’è il vuoto.” continua il cantante. 

Il conduttore chiede a Morgan chi sia il più popolare, secondo lui, fra Aristotele, Platone e Gesù. “Popolare non è pop, e trasgressivo non si può dire di sè stessi” risponde Morgan. “Per me questo è il miracolo. Lazzaro era uno che non camminava perchè lo convincevano che non poteva. Arriva Gesù e gli dice che può camminare, allora lui l’ha fatto” continua. Poi risponde alla domanda. “Gesù era uno che ha rotto le scatole, ma era gentile. Probabilmente è lui il più rivoluzionario” dice Morgan.

Infine, Morgan e Barbareschi discutono sull’uso del sangue e della violenza nell’arte e nei messaggi di alcuni artisti moderni. “Nel 1800 usavano sangue e violenza nell’arte. Oggi l’arte deve essere edificante” risponde Morgan. Infine, Morgan canta accompagnato dall’orchestra di Barbareschi Life on Mars, di David Bowie.

La musica classica con Katia Ricciarelli

“Oggi nessuno sa più leggere la musica dagli spartiti. Per questo l’unica con cui potevo parlare di musica è Katia Ricciarelli. Perchè non sono nati nuovi Mozart, Rossini in questo periodo?” chiede Barbareschi. “Siamo troppo indietro, quando saremo morti li osanneranno forse” risponde la Ricciarelli.

“Se la Olimpia la dovesse fare un LGBT non potrebbe, non è assurdo il politically correct oggi?” continua Barbareschi. “Trovo che in realtà Mozart sia molto attuale ad esempio. E’ chiaro che alcuni testi sono particolari.” afferma la Ricciarelli. “Il melodramma è nato per smuovere ed emozionare, c’erano un sacco di violenza e omicidi nel melodramma italiano. E poi? Il Rigoletto oggi spaccia droga e beve continuamente. Il melodramma non si può fare troppo moderno, è naturale.” prosegue la Ricciarelli.

“Non farmi dire cose che non esistono: nel melodramma canti solo se hai la voce. Non c’è maschilismo nella musica oggi.” dichiara la Ricciarelli. “Allo stesso modo non si può cantare la musica normale con una voce lirica.”.

Il conduttore chiede alla Ricciarelli se avrebbe voglia di insegnare. “Io insegno ovunque vada. Spesso incontro giovani cantanti quando viaggio, organizzo dei corsi e mi piace molto insegnare a chi non può viaggiare per imparare. C’è bisogno di una guida in questo mondo tremendo” afferma la Ricciarelli.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

L’Eredità Monica si riconferma campionessa del game show, ma non vince

La nuova campionessa de L'Eredità, Monica da Roma, tenta di conquistare nuovamente il titolo e vincere il montepremi in palio. Si conferma campionessa, ma anche stasera non vince il montepremi in palio: 15.000 Euro.
Lorenzo Mango

Pubblicato

il

L'Eredità Monica
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questa sera, 19 aprile 2021 alle 18.45, su Rai 1 Monica, professoressa di Roma, ha difeso il titolo di campionessa del game show L’Eredità per la quinta sera consecutiva. Tuttavia, non ha vinto il montepremi in palio.

Nel corso della puntata de L’Eredità di sabato 17 aprile, Monica era riuscita ad eliminare Francesco Simonetta, più volte campione del game show condotto da Flavio Insinna. Tuttavia, sia il 17 che  il 18 aprile, quando si è riconfermata campionessa, Monica non è riuscita a vincere il montepremi accumulato. Infatti, per due sere consecutive ha sbagliato la risposta del gioco conclusivo la Ghigliottina.

Può tentare nuovamente la scalata al montepremi questa sera, 19 aprile, sfidando nuovi concorrenti nei giochi in sequenza previsti dal format. Giochi che sono: L’una o l’altra, seguito da Le quattro date; e poi ancora i Paroloni, il Triello e, infine, la Ghigliottina.

Vi ricordiamo che potete seguire il game show L’Eredità anche sul sito dedicato RaiPlay.

Eredità Monica

L’Eredità, i concorrenti che sfidano Monica

Inizia la puntata. Monica la campionessa questa sera dice questa sera di voler “centrare l’obiettivo“. Una battuta, dato che la parola da indovinare nel gioco Ghigliottina dell’ultima puntata era proprio obiettivo. Poi sono presentati a giro i concorrenti, nel corso del gioco di apertura degli Abbinamenti, al quale la campionessa non partecipa. Si inizia da Claudia di Roma, laureata in lingue e Project Manager per una società organizzatrice di eventi. Poi c’è Roberto, anche lui Project Manager per un’azienda di telefonia. E’ lui il primo a sbagliare, ottenendo un’ammonizione.

Quindi c’è Benedetta, laureata in archeologia classica, romana e greca. Si prosegue con Ruggero, amante dei gatti tanto da ospitarne ben 7 in casa. E poi c’è Valeria, che confessa di essere più preoccupata dal gioco degli Abbinamenti che dagli altri del game show. Segue Matteo, laureato in ambito economia e marketing internazionale.

Il giro è terminato, e Roberto deve sfidare Claudia, scelta dalla campionessa Monica in quanto nessun altro ha sbagliato la serie di risposte degli Abbinamenti. Alla fine è Roberto a spuntarla, proseguendo nel gioco.

L’eredità Monica, L’una o l’altra

Nel gioco L’una o l’altra i concorrenti devono ora indovinare quale tra due possibili risposte è quella corretta alla domanda fornita dal conduttore. La prima a sbagliare è Benedetta, seguita da Matteo. Anche la campionessa Monica fa subito il suo primo errore. Il giro continua, e anche Valeria accumula un errore. Il primo a cadere nel doppio errore è Matteo, che punta il dito contro Benedetta.

Inizia un nuovo confronto a tempo tra i due concorrenti, per stabilire chi dei due sarà eliminato. Alla fine Matteo viene eliminato, e Benedetta ottiene il suo montepremi da 10.000 Euro.

Le quattro date

Il gioco delle quattro date inizia. I concorrenti devono indicare in che anno si sono svolti determinati eventi scegliendo tra quattro possibilità: 1934, 1947, 1961 o 1989. La campionessa inanella due risposte corrette di seguito. Poi, Roberto è nuovamente il primo a commettere un doppio errore. Così, decide di sfidare in un testa a testa Benedetta, appena uscita vincitrice da un precedente confronto.

A venire eliminato dopo una sfida molto combattuta è Roberto.

Eredità Monica

I Paroloni

Inizia il gioco dei Paroloni. La prima parola di cui i giocatori devono individuare la definizione è Forbotto. Dopo due giri completi nessuno ha ancora indovinato la risposta esatta. Alla fine è la campionessa Monica a indovinare: un Forbotto è un colpo. La parola deriva dal verbo forbottare.

Quindi, la seconda parola con cui i giocatori sono messi a confronto è Tamburlano. Immediatamente, la concorrente Benedetta indovina che il Tamburlano è un asciuga-biancheria. Così, si devono sfidare Ruggero e Valeria, per decidere chi parteciperà al gioco semifinale del Triello. Anche in questo caso la sfida è serratissima, ma Ruggero capitola sul finale, e vanno al Triello la campionessa Monica, Benedetta e Valeria.

Il Triello: Monica si riconferma campionessa a L’Eredità

I montepremi all’inizio del Triello sono i seguenti: 10.000 per Monica, 40.000 per Benedetta e 20.000 per Valeria. Monica la campionessa è la prima a scegliere la materia: Italiano. Indovina la risposta, e sceglie la materia successiva: Letteratura. Dopo tre risposte indovinate di seguito, Monica si porta a 90.000 Euro.

Di rientro da una breve interruzione pubblicitaria, Monica sbaglia la risposta nella categoria Musica, e passa il turno a Valeria. La concorrente raggiunge così i 40.000 Euro, e sbaglia la risposta alla domanda in materia di Curiosità. Anche Benedetta sbaglia, e persino la campionessa Monica non indovina. Così, è di nuovo Valeria a indovinare, accumulando altri 30.000 Euro, per un totale di 60.000 Euro. Valeria prosegue la sua serie di risposte positive, arrivando a 70.000 Euro di montepremi. Sbaglia la risposta, e si passa a Benedetta. Quindi, dopo un altro errore, di nuovo a Monica.

Alla fine, è proprio la campionessa Monica a confermarsi vincitrice del Triello anche questa sera, con un montepremi da 120.000 Euro. Prima di procedere con la Ghigliottina, però, Monica deve indovinare le risposte ad altre due domande. Monica riesce nell’impresa, e resta la campionessa di L’Eredità anche questa sera.

Eredità Monica

La Ghigliottina

Inizia il gioco finale, si gioca per 120.000 Euro. La prima scelta è tra le parole Amica o Fatica. La parola scelta da Monica, Amica, è sbagliata. Segue la scelta fra Museo e Liceo, al che Monica seleziona Museo, indovinando. Quindi, le ultime parole della Ghigliottina di questa sera sono Vincere, Italiana e Pubblico Ufficiale. Monica sbaglia due delle quattro parole a disposizione, portandosi a 15.000 Euro di Montepremi.

Ricapitoliamo le parole che suggeriscono la risposta corretta alla Ghigliottina per questa sera, 19 aprile 2021:

  • Fatica
  • Museo
  • Vincere
  • Italiana
  • Pubblico Ufficiale

Monica ha scritto la parola “Medaglia“. Vincere una medaglia, una medaglia italiana alle olimpiadi. Esiste il museo delle medaglie, spiega Monica. Il pubblico ufficiale, afferma, può attribuire una medaglia. Quanto a Fatica, “Qualcuno che ha faticato tanto da vincere una medaglia” scherza Monica. La parola, spiega subito Insinna, è sbagliata. Infatti, la parola della Ghigliottina di questa sera era RESISTENZA. Resistere alla fatica, il Museo della Resistenza, Vincere la resistenza di qualcuno. E poi la Resistenza Italiana durante la guerra, e resistenza al Pubblico Ufficiale, un reato. Voleva essere una dedica degli autori alla tua Resistenza, e alla Resistenza al dolore e alla malattia che stiamo dimostrando come Paese in quest’anno.”.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

Domenica In 18 aprile: tra gli ospiti Sabrina Ferilli e i Ricchi e Poveri, tornano i Coma Cose

Tutti gli ospiti e le anticipazioni sulla trentaduesima puntata della trasmissione condotta da Mara Venier.
Irene Verrocchio

Pubblicato

il

Domenica In ospiti 18 aprile Rai 1
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Domenica in torna in video il 18 aprile, con ospiti in studio ed in collegamento. L’appuntamento con la trentaduesima puntata è su Rai 1 alle ore 14:00. Il contenitore festivo è condotto da Mara Venier e trasmesso in diretta dagli Studi Fabrizio Frizzi di Roma.

Domenica in ospiti 18 aprile Sabrina Ferilli

Domenica In ospiti 18 aprile, Sabrina Ferilli, Rocio Munoz Morales

Nella puntata del 18 aprile Mara Venier accoglie in studio Sabrina Ferilli. Nel corso dell’intervista l’attrice si racconta tra carriera e vita privata, dagli esordi al successo. Oltre ad aver interpretato Svegliati amore mio, serie diretta da Simona Izzo e Ricky Tognazzi, è stata anche la giudice popolare dello show Tu si que vales.

Torna a Domenica In anche Rocio Munoz Morales. L’attrice spagnola presenta in anteprima il suo primo romanzo in uscita il 22 aprile. Ha per titolo Un posto tutto mio e racconta la storia di Camilla, una donna che vive a Madrid. Arriva in Italia per vendere la masseria ereditata dalla madre ed intraprende un viaggio tra ricordi e leggende popolari. La Morales ha inoltre terminato di girare il film Troppa Famiglia e sta preparando la fiction Giustizia per tutti accanto al compagno Raoul Bova.

Domenica In ospiti 18 aprile Ricchi e poveri

Domenica In, Ricchi e Poveri, Coma Cose

Nello spazio dedicato all’intrattenimento musicale Mara Venier ospita in studio i Ricchi e Poveri. Dopo una breve intervista su episodi legati alla carriera, interpretano dal vivo i loro brani più amati. Hanno recentemente partecipato allo show Il Cantante Mascherato nel ruolo del Baby Alieno. E lo scorso 23 febbraio Rai 1 ha dedicato loro uno speciale in prima serata per la reunion con Marina Occhiena, avvenuta nel 2020 sul palco dell’Ariston.

Nella puntata del 18 aprile tornano anche i Coma Cose. Il duo musicale presenta l’ultimo album intitolato Nostralgia che contiene il singolo Fiamme negli occhi. E’ il brano che hanno presentato al Festival di Sanremo e che ha ottenuto la certificazione Disco d’Oro.

E’ prevista anche la presenza di Vincenzo De Lucia che, come ogni settimana, propone l’imitazione di un personaggio femminile del mondo dello spettacolo.

Spazio all’informazione con la campagna vaccinale anti Covid

In apertura di puntata Mara Venier si occupa della campagna vaccinale Anti Covid. Intervengono il Prof. Francesco Vaia, presente in studio, ed il Prof Matteo Bassetti da remoto. Il Direttore Sanitario dell’Istituto Spallanzani e il Direttore della Clinica Malattie Infettive del San Martino di Genova illustrano ai telespettatori gli ultimi dati sui contagi. Ma si soffermano anche sull’andamento della somministrazione dei vaccini e sulle varianti del virus.

Al dibattito partecipano, in collegamento, anche il giornalista Alessandro Sallusti e Letizia Moratti, Vicepresidente della Regione Lombardia e Assessore al Welfare. E’ presente anche Donatella Rettore, che è in attesa del suo turno per il vaccino.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it