Connect with us

Intrattenimento

Avanti un altro! An italian crime story | questa sera su Canale 5

Avanti un altro! | An italian crime story | questa sera su Canale 5. Ospite Gianluigi Nuzzi che fa un vero e proprio processo al conduttore Paolo Bonolis.
Redazione

Pubblicato

il

Avanti un altro! | An italian crime story | questa sera su Canale 5. Ospite Gianluigi Nuzzi che fa un vero e proprio processo al conduttore Paolo Bonolis.
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

L’escamotage per il riciclo intelligente è il seguente: si presuppone che Paolo Bonolis abbia compiuto, nel corso delle puntate andate in onda del suo game show, una serie di “delitti efferati”. E soprattutto abbia compiuto, nei confronti del pubblico e forse dell’umanità intera, crimini indicibili. Per questo dovrà essere sottoposto ad un processo serio.

Tale processo si svolgerà mercoledì 13 giugno, in prima serata su Canale 5, nel corso di una puntata speciale di “Avanti un altro”, declinato con il sottotitolo An italian crime story”, che raccoglierà le peggiori e nefaste gesta delle oltre 1000 puntate nel corso dei sette anni di vita televisiva.

Per fare luce su questo crimine televisivo è stato coinvolto uno che di delitti se ne intende: il giornalista di “Quarto Grado” Gianluigi Nuzzi che, forte della sua esperienza arriverà a Roma, negli studi di “Avanti un altro”. Qui, sulla scena del crimine, sottopone Bonolis ad un incontro/scontro che si svolge nella sede ufficiale dove i tanti, troppi, ‘crimini televisivi’ sono stati commessi negli anni.

Nuzzi dovrà scoprire che cosa si nasconde sotto l’apparente bonomia di Bonolis e del game show che, invece, potrebbe celare aspetti diabolici e inaspettati.

Riuscirà il giornalista, dall’alto della sua conoscenza del mondo del crimine e della cronaca nera, a far luce sul disegno criminale che si nasconde dietro la folle trasmissione? Esiste una responsabilità da parte dei telespettatori? Si sta proteggendo qualcuno?

Durante lo speciale Bonolis, dunque, sarà sotto processo: gli verranno mostrati spezzoni del quiz show ritenuti, ingenuamente dal pubblico,più divertenti. Nuzzi, scaverà in profondità i messaggi subliminali nascosti in questi filmati apparentemente innocenti, svelando dettagli clamorosi e raccapriccianti, mettendo alle strette il noto conduttore perché sveli finalmente al pubblico il suo disegno criminoso.

In questo modo vengono mandati in onda spezzoni delle puntate precedenti che occuperanno in’ora e mezza di trasmissione. Sono previsti, oltre i contributi video, sorprendenti testimonianze, in attesa della confessione finale: Bonolis: si dichiarerà colpevole o innocente?

Insomma, una maniera originale per proporre una replica.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Intrattenimento

David di Donatello 2021 diretta 11 maggio: Trionfa il film Volevo nascondermi

Tutti i vincitori della 66° edizione del premio. David alla carriera a Sandra Milo. David Speciali a Monica Bellucci e Diego Abatantuono. Miglior film Volevo nascondermi di Giorgio Diritti.
Irene Verrocchio

Pubblicato

il

David di Donatello 2021 diretta 11 maggio Rai 1
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Martedì 11 maggio, in diretta dalle 21.25 su Rai 1, Carlo Conti ha condotto la serata dedicata ai David di Donatello 2021. La 66° edizione si svolge dagli Studi Fabrizio Frizzi e dal Teatro dell’Opera di Roma.

A differenza della scorsa edizione, svoltasi senza pubblico, la cerimonia torna ad essere gremita da una ristretta percentuale di spettatori. Presenziano infatti solo i candidati di tutte le categorie. Nel corso dell’evento vengono assegnati 25 David di Donatello ed altri Premi Speciali.

Viene infatti consegnato a Sandra Milo il David alla Carriera mentre Monica Bellucci e Diego Abatantuono ricevono il David Speciale. Ai professionisti sanitari Silvia Angeletti, Ivanna Legkar e Stefano Marongiu, invece, sono assegnate tre targhe denominate David 2021 – Riconoscimento d’Onore. Il loro merito è di aver contribuito alla ripresa in sicurezza delle attività cinematografiche durante le pandemia.

Ospiti della serata Enrico Brignano e Laura Pausini che dalla cornice del Teatro dell’Opera interpreta dal vivo Io sì. E’ il singolo che ha vinto ai Golden Globes 2021 come migliore canzone originale. E’ stato scelto da Edoardo Ponti nel film La vita davanti a sé con Sofia Loren.

David di Donatello 2021 diretta 11 maggio Laura Pausini

David di Donatello 2021, diretta 11 maggio, Laura Pausini

L‘apertura della cerimonia dei David di Donatello 2021 è affidata a Laura Pausini. L’artista interpreta dal Teatro dell’Opera il brano Io sì con il quale ha trionfato agli ultimi Golden Globes. 

La Pausini è visibilmente emozionata nel raccontare che il singolo è stato premiato come miglior canzone originale in un film interpretato da Sophia Loren. Si congratula con lei il Ministro Franceschini, in studio con Carlo Conti.

Franceschini inoltre lancia un messaggio di ottimismo per il settore del cinema, che dopo un periodo complicato, sta lentamente ripartendo. Stanno infatti gradualmente riaprendo i teatri e le sale con capienza ridotta. Tra gli altri progetti del Governo anche l’ampliamento di Cinecittà.

David di Donatello 2021 diretta 11 maggio Matilda De Angelis

David di Donatello 2021, le prime premiazioni

Carlo Conti dà il via alle premiazioni con la prima categoria: Miglior attrice non protagonista. Competono  Benedetta Porcaroli (18 regali), Barbara Chichiarelli (Favolacce), Claudia Gerini (Hammamet), Matilda De Angelis (L’incredibile storia dell’Isola delle Rose) ed Alba Rohrwacher (Magari).

Trionfa Matilda De Angelis che sta collezionando una serie di grandi successi. Ed è reduce anche all’esperienza all’ultimo Festival di Sanremo.

La seconda categoria è invece la Miglior scenografia. Si contendono il riconoscimento Favolacce, Hammamet, L’incredibile storia dell’Isola delle Rose, Miss Marx, Volevo Nascondermi. Vincono Ludovica Ferrario, Alessandra Mura e Paolo Zamagni per Volevo Nascondermi.

David di Donatello 2021 diretta 11 maggio Pietro Castellitto

Si passa ora al Miglior regista esordiente. I candidati sono Pietro Castellitto (I predatori), Ginevra Elkann (Magari), Alice Filippi (Sul più bello), Mauro Mancini (Non odiare) e Luca Medici (Tolo Tolo). Viene premiato Pietro Castellitto che ringrazia alla troupe, al cast e a tutti coloro che hanno creduto nel suo progetto.

Claudia Gerini assegna invece il premio per i Migliori costumi. Si sfidano Hammamet, L’incredibile storia dell’Isola delle Rose, Le sorelle Macaluso, Miss Marx, Volevo nascondermi. Vince Massimo Cantini Parrini per Miss Marx.

David di Donatello 2021 diretta 11 maggio 2021 Morricone

David di Donatello 2021, omaggio a Morricone, Monica Bellucci

Carlo Conti rende omaggio ad Ennio Morricone, scomparso lo scorso 6 luglio. Dal Teatro dell’Opera viene interpretata la colonna sonora del film Nuovo Cinema Paradiso, Love theme. L’Orchestra Roma Sinfonietta è diretta dal figlio Andrea Morricone.

David di Donatello 2021 Monica Bellucci

Successivamente si collega da Sofia Monica Bellucci che ringrazia la giuria per aver ottenuto il David Speciale.

Il conduttore torna alle premiazione con il Miglior attore non protagonista. Si contendono il titolo Fabrizio Bentivoglio (L’incredibile storia dell’Isola delle Rose), Giuseppe Cederna (Hammamet), Gabriel Montesi (Favolacce), Lino Musella (Favolacce) e Silvio Orlando (Lacci). Trionfa Fabrizio Bentivoglio che però non è presente alla manifestazione.

Micaela Ramazzotti invece ha il compito di premiare il Miglior Montaggio. I film in gara sono Favolacce, Figli, Hammamet, L’incredibile storia dell’Isola delle Rose, Volevo nascondermi. Conquista il premio Esmeralda Calabria per Favolacce.

La categoria successiva è la Miglior sceneggiatura originale. I candidati sono gli sceneggiatori dei film Cosa sarà, Favolacce, Figli, I predatori e Volevo nascondermi. Vince Mattia Torre, che è scomparso nel 2019. A ritirare il premio la moglie e la figlia. La piccola recita un commovente monologo per ringraziare la giuria per il riconoscimento conferito al padre.

David Sophia Loren

David di Donatello 2021 diretta 11 maggio, Sophia Loren, Sandra Milo

E’ il momento di scoprire la Miglior attrice protagonista. Le candidate sono Paola Cortellesi (Figli), Sophia Loren (La vita davanti a sé), Vittoria Puccini (18 regali), Micaela Ramazzotti (Gli anni più belli) e Alba Rohrwacher (Lacci). Vince il David di Donatello Sophia Loren, accompagnata da un lungo applauso.

L’attrice è visibilmente commossa e prova le stesse emozioni di quando ricevette il David 60 anni fa. Ringrazia la troupe e il figlio Edoardo, regista del film La vita davanti a sé. La Loren spiega che forse potrebbe essere il suo ultimo film ma ammette, infine, di non poter vivere senza il cinema. Standing ovation per lei.

David di Donatello 2021 Sandra Milo

Carlo Conti consegna successivamente il David alla Carriera a Sandra Milo.

Kim Rossi Stuart assegna il riconoscimento come Miglior fotografia. Le candidature sono Favolacce, Hammamet, Le sorelle Macaluso, Miss Marx, Padrenostro e Volevo nascondermi. Vince Matteo Cocco per Volevo Nascondermi.

Il conduttore si collega nuovamente con l’Orchestra Roma Sinfonietta dal Teatro Dell’Opera per proseguire l’omaggio ad Ennio Morricone. Interpreta Debora’s theme, colonna sonora di C’era una volta in America.

La prossima categoria da premiare è Miglior attore protagonista. I candidati sono Pierfrancesco Favino (Hammamet), Elio Germano (Volevo nascondermi), Valerio Mastandrea (Figli), Renato Pozzetto (Lei mi parla ancora) e Kim Rossi Stuart (Cosa sarà).

Trionfa Elio Germano per il film Voleva Nascondermi. L’attore dedica il premio a tutti coloro che hanno partecipato alla realizzazione del film.

David di Donatello 2021 diretta 11 maggio Elio Germano

David di Donatello 2021 diretta 11 maggio, le altre premiazioni

E’ il turno della Miglior canzone originale. Si contendono il titolo i brani Gli anni più belli (Gli anni più belli), Immigrato (Tolo Tolo), Invisible (Volevo nascondermi), Io sì (Seen), (La vita davanti a sé) e Miles Away (Non odiare).  Vince Immigrato, scritto da Luca Medici e Antonio Iammarino. In collegamento c’è Luca Medici, ovvero Checco Zalone.

Pierfrancesco Favino invece premia il Miglior documentario. La cinquina è formata da Faith, Mi chiamo Francesco Totti, Notturno, Punta sacra e The Rossellinis. Il riconoscimento va a Alex Infascelli per Mi chiamo Francesco Totti.

Diego Abatantuono raggiunge Carlo Conti sul palco per ritirare il David Speciale.

La Miglior Attrice non protagonista, Matilda De Angelis, premia le Migliori acconciature. Le candidature sono per Favolacce, Hammamet, Le sorelle Macaluso, Miss Marx e Volevo nascondermi. Vince Aldo Signoretti per il film Volevo nascondermi. 

David Giorgio Dritti

E’ il momento di scoprire la Miglior regia. Il titolo è conteso tra Gianni Amelio (Hammamet), Emma Dante (Le sorelle Macaluso), Giorgio Diritti (Volevo nascondermi), Fabio e Damiano D’Innocenzo (Favolacce) e Susanna Nicchiarelli (Miss Marx). Trionfa Giorgio Diritti per il film Volevo nascondermi.

L’attrice Vittoria Puccini premia il Miglior Suono. I film candidati sono Favolacce, Hammamet, L’incredibile storia dell’Isola delle Rose, Miss Marx e Volevo nascondermi. Ancora un premio per Volevo nascondermi.

David Brignano Proietti

David di Donatello 2021, Enrico Brignano, le altre categorie premiate

Carlo Conti accoglie sul palco Enrico Brignano che sperava ironicamente di vincere un David Di Donatello. Lo Show man però rende omaggio al Maestro Gigi Proietti, scomparso lo scorso 2 novembre. Il conduttore ricorda anche altri artisti che sono recentemente scomparsi come Franca Valeri e tanti altri.

Benedetta Porcaroli assegna il premio al Miglior trucco. Le candidature sono per Hammamet, L’incredibile storia dell’Isola delle Rose, Le sorelle Macaluso, Miss Marx e Volevo nascondermi. Vincono Andrea Lanza e Federica Castelli per Hammamet.

La prossima categoria è invece la Miglior sceneggiatura non originale. In gara sono i film Assandira, Lacci, Lasciami andare, Lei mi parla ancora e Lontano lontano. Il premio va a Marco Pettenello e Gianni Di Gregorio per Lontano Lontano.

Segue il Premio per il Miglior compositore. Partecipano i film Hammamet, I predatori, L’incredibile storia dell’Isola delle Rose, Miss Marx, Non odiare e Volevo nascondermi. Vince Gatto Ciliegia contro il Grande Freddo e Downtown Boys per Miss Marx.

David Francesco Amato

Il conduttore assegna, inoltre, il David Giovani al film 18 regali. Ritira il premio il regista Francesco Amato. A Tolo tolo  va il David dello Spettatore. Il Miglior Documentario è invece Anne diretto da Domenico Croce e Stefano Malchiodi.

David di Donatello 2021, le ultime premiazioni

Il Miglio regista esordiente Pietro Castellitto assegna il premio per i Migliori effetti visivi. Competono i film Hammamet, L’incredibile storia dell’Isola delle Rose, Miss Marx, The Book of Vision e Volevo nascondermi. Vincono Stefano Leoni ed Elisabetta Rocca per L’incredibile storia dell’Isola delle Rose.

Si passa invece alla categoria al Miglior Produttore. Sono candidati i film Favolacce, I Predatori, L’incredibile storia dell’Isola delle Rose, Miss Marx e Volevo nascondermi. Il riconoscimento va a Marta Donzelli, Gregorio Paonessa, Joseph Rouschop e Valérie Bournonville per il film Miss Marx.

David targhe

Raggiunge il palco Piera Detassis, Presidente e Direttore Artistico dei David di Donatello. Assegna le Targhe in onore ai professionisti sanitari Silvia Angeletti, Ivanna Legkar e Stefano Marongiu. 

David di Donatello 2021 Piera Detassis

Piera Detassis annuncia anche il vincitore del Miglior Film Straniero. Si tratta di 1917 di Sam Mendes. Ritira il premio uno dei rappresentanti della 01 Distribution.

David di Donatello 2021 miglior film

Il Miglior film è Volevo Nascondermi, di Giorgio Diritti

E’ il momento di scoprire infine il vincitore della categoria più importante dei Premi David di Donatello, il Miglior Film. Si contendono il titolo le pellicole Favolacce, Hammamet, Le sorelle Macaluso, Miss Marx e Volevo Nascondermi. Trionfa il film Volevo Nascondermi, diretto da Giorgio Diritti.

Il film è dedicato al pittore e scultore italiano Antonio Ligabue. E’ uno dei più importanti artisti del XX secolo.

Chiude la cerimonia l‘Orchestra Roma Sinfonietta, diretta da Andrea Morricone, con la colonna sonora del film Mission, Gabriel’s Oboe.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Le Iene Show

Le Iene 11 maggio, tutti i servizi, lo scherzo di Giulia Salemi a Pierpaolo Pretelli

Le Iene Show 11 maggio, tutti i servizi della puntata odierna. Lo scherzo a Pierpaolo Pretelli con la partecipazione di Giulia Salemi.
Lorenzo Mango

Pubblicato

il

Le Iene 11 maggio
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Le Iene Show è in onda anche questa sera, martedì 11 maggio 2021, in prima serata su Italia 1. Alessia Marcuzzi e Nicola Savino conducono la puntata insieme alle voci della Gialappa’s Band. 

Era già accaduto nel corso della puntata di martedì 4 maggio 2021; Le Iene hanno scelto un altro concorrente del Grande Fratello Vip come vittima dello scherzo di Nicolò De Devitiis. Pierpaolo Pretelli e Giulia Salemi si sono innamorati nel corso dell’ultima edizione del reality show; e ad oggi sono ancora insieme. La Salemi, che ha origini iraniane, è stata complice delle Iene. Ha fatto credere a Pretelli, la vittima dello scherzo, di avere due zii musulmani estremamente tradizionalisti.

Come prova del suo amore, la Salemi chiede a Pretelli di conoscere i suoceri, e diventare musulmano, per accontentare gli invadenti zii. Che, in realtà, sono due attori ingaggiati dalle Iene.

Potete recuperare la puntata, e i singoli servizi estrapolati, dal sito ufficiale Iene.it, o su MediasetPlay.

Le Iene 11 maggio, lo scherzo a Marco Maddaloni, lo scherzo a Pierpaolo Pretelli

Inizia la puntata, i conduttori presentano Marco Maddaloni, campione di judo, ex concorrente dell’Isola dei Famosi e, questa sera, vittima di uno scherzo delle Iene.

A Maddaloni le Iene hanno fatto credere che un infiltrato nella sua nuova abitazione, dove si stanno svolgendo dei lavori, abbia girato dei video che ritraggono i suoi figli. Video che, in breve tempo, sono diventati virali con il titolo “Stupidi bambini italiani”. In breve tempo, Maddaloni capisce che il videomaker potrebbe essere un nuovo operaio che non aveva mai visto prima: un uomo di nome Massimo.

Maddaloni si innervosisce sempre più, mentre tutti i suoi amici, complici delle Iene, gli scrivono preoccupati per via della diffusione dei video su internet. Infine, Massimo arriva nel cantiere della nuova casa, e Maddaloni lo aggredisce arrabbiatissimo. Tanto violentemente che le Iene devono intervenire per fermarlo.

Subito dopo, è proposto lo scherzo di Giulia Salemi a Pierpaolo Pretelli. Anche la Salemi e Pretelli sono ospiti in studio per commentare lo scherzo di cui Pretelli stesso è stato vittima. Le Iene hanno fatto credere a Pretelli di essere diventato l’oggetto delle attenzioni di una famiglia musulmana iper-tradizionale. Solo dopo due giornate infernali, finalmente Pretelli scopre di essere stato ingannato dalle Iene.

Le Iene 11 maggio, l’attentato a Falcone e Borsellino si poteva evitare?

Le Iene intervistano numerosi esperti, per scoprire se Falcone e Borsellino, tra tutti, potevano essere salvati dall’attentato che li uccise nel 1992. In particolare, tentano di capire perché non siano stati posti nelle auto dei due magistrati dei dispositivi di nome Bomb Jammer; macchinari capaci di disturbare i segnali audio che attivarono le bombe radiocomandate. I Jammer esistono fin dagli anni ’80 e, per esempio, Antonio di Pietro ne faceva già uso nel 1992.

Di Pietro, però, non ha voluto rispondere alle domande delle Iene sull’argomento. La sua reazione, oltretutto, è stata particolarmente intensa.

Segue un servizio sugli allevamenti di salmoni scozzesi e norvegesi. Pare che, per far fronte alle crescenti richieste di salmone provenienti dal mercato, siano sempre più diffusi allevamenti intensivi, dove l’alimentazione dei pesci non è controllata.

Un esperto spiega alle Iene la differenza fra allevamenti intensivi ed estensivi. I primi consistono in grandi vasche dove i pesci non possono praticamente muoversi. Il sovraffollamento, inoltre, porta i salmoni ad assumere comportamenti autolesionisti, e favorisce la diffusione dei parassiti nelle vasche. 

Le Iene hanno fatto analizzare 5 campioni provenienti da carne di salmone disponibile nei supermercati nazionali. Su 5 campioni, ben 2 sono risultati “non a norma”. Infine, sono forniti consigli per comprendere la provenienza dei salmoni. Se tra le striature della carne è presente del grasso bianco, e la carne è eccessivamente morbida, il salmone proviene da allevamenti intensivi. Ed è, perciò, meno salutare.

Le Iene 11 maggio

Le Iene 11 maggio, truffa ai danni di due fratelli disabili

Due fratelli disabili siciliani, Giuseppe e Michele, raccontano di essere stati truffati da un sacerdote. Dai loro conti correnti mancano più di 55.000 Euro, dopo che un sacerdote di cui si erano fidati ha arbitrariamente deciso di amministrare i loro possedimenti. Oggi, dopo che la loro storia è diventata virale, ai due fratelli sono arrivate diverse donazioni da privati.

Poi, i fratelli Giuseppe e Michele raccontano la loro storia. Inizialmente, con l’aiuto di un altro sacerdote, Don Quirino, i due fratelli hanno potuto ricevere la pensione di invalidità. Don Quirino, però, fu costretto a trasferirsi, e al posto suo intervenne Don Luca, un altro parroco. Il quale ha amministrato il conto dei due fratelli sottraendovi denaro a suo piacimento. Don Luca ad oggi continuava a dire messa. Dopo l’intervento delle Iene, però, è stato sospeso in attesa del giudizio definitivo sul caso.

La puntata prosegue con un servizio dedicato ai nove ex-esponenti delle Brigate Rosse identificati in Francia, per cui si sta attendendo l’estradizione. Francesco Cossiga, nel 2003, dichiarò che “Se si rifiuta per principio la lotta armata, bisogna condannare anche la resistenza. Loro lottavano con spirito da partigiani. Fu il tentativo di innescare una guerra civile; senza l’intervento della Nato non avremmo potuto resistere. Se è vero che Andreotti e la DC erano collegati con la Mafia, non si può parlare di terrorismo”.

Infine, è proposta l’intervista al rapper-trapper Mauro Franco Rocati, in arte Rosa Chemical. “Il mondo della musica è maschilista, anche se ci fosse un rapper gay non lo dichiarerebbe.” afferma l’artista.

Le Iene 11 maggio, la scomparsa dei fratelli Maiorana

Di recente, in seguito all’abbassamento del livello dell’acqua di un lago in Sicilia, la polizia ha rinvenuto due cadaveri legati a un blocco di cemento. Così, in prima istanza gli inquirenti hanno ricollegato i corpi al caso di Antonio e Stefano Maiorana; i due fratelli sono scomparsi misteriosamente nel 2007.

Le Iene ripercorrono la storia dei Maiorana. Fu chiaro fin dall’inizio che qualcosa non quadrava, e la teoria dei parenti dei Maiorana fu che i due fratelli siano stati vittime di “lupara bianca”. Una pratica di alcune cosche mafiose, intesa come vendetta nei confronti di alcune vittime; che vengono “fatte sparire” in circostanze misteriose.

Marco, in ospedale psichiatrico dopo una protesta a scuola

Segue la storia di un ragazzo diciottenne di Fano, che in seguito a una protesta contro l’uso della mascherina è stato ricoverato in un reparto psichiatrico. Un negazionista di nome Lamberto avrebbe plagiato Marco (nome di fantasia). Il ragazzo si è incatenato a un banco, motivo per cui in seguito è portato via dai Carabinieri.

Marco è in seguito trasferito in un reparto psichiatrico, dopo il rifiuto di sottoporsi a un tampone. Le Iene cercano di incontrarlo, ma non è loro permesso. “Mi tengono qui solo perché non possono mettermi in prigione” afferma attraverso una porta a vetri.

Infine, Le Iene parlano con Lamberto, il negazionista convinto che arriva ad affermare che “con i tamponi inseriscono dei vermetti e dei chip nel nostro cervello per controllarci e ucciderci. Oppure per renderci immortali” dichiara Lamberto. Forse, è proprio parlando con Lamberto che Marco ha costruito le sue peculiari teorie sul Covid.

Il servizio sul sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri

Un anno fa le Iene hanno intervistato il sottosegretario alla salute Pierpaolo Sileri sul presunto conflitto di interessi che ha interessato sua moglie, Giada Nurry. Che lavorerebbe come rappresentante per un’azienda che produce dispositivi di protezione individuale (mascherine).

Di recente, Sileri ha dichiarato di essere stato impossibilitato a rispondere pubblicamente alle accuse di conflitto di interesse. Così, le Iene hanno nuovamente raccontato la vicenda, e chiesto nuove dichiarazioni al datore di lavoro della moglie di Sileri. “Ho paura, sto lottando contro il governo. Sono sotto ispezione da un anno, e ho dovuto pagare svariate multe e contestazioni.” afferma.

Le Iene evidenziano il fatto che numerose dichiarazioni di Sileri contrastino con le affermazioni del datore di lavoro della Nurry e dei suoi dipendenti. Infine, Le Iene affrontano l’argomento concernente un altro conflitto di interessi che riguarda Sileri in prima persona. Avrebbe svolto attività professionale di medico per un ospedale, conservando al contempo l’attività di sottosegretario alla salute.

La puntata prosegue con un servizio di Giulio Golia, che indaga sulla storia dei senzatetto di Roma. Numerosi uomini e donne, infatti, sono costretti a vivere in condizioni disumane. Golia li incontra, e parla con loro per comprendere le loro ragioni, e le motivazioni dietro al loro stile di vita.

Emme Team: eroi del Web o Bluff?

Il misterioso Emme Team, azienda diretta dall’introvabile John Peschiera, è negli ultimi anni protagonista nel campo dei casi di cronaca nera nazionali. L’Emme Team è spesso citato in programmi che trattano casi irrisolti, come fornitore di dati altrimenti introvabili che individuerebbe con tecniche “miracolose“. Che, però, di miracoloso hanno ben poco, come raccontano questa sera Le Iene.

Infatti, parrebbe che l‘Emme Team sfrutti la buona fede e l’ingenuità di coloro a cui si è rivolto per sottrarre loro ingenti somme di denaro.

Incredibilmente, mentre stanno lavorando al servizio, Le Iene ricevono una telefonata proprio di John Peschiera. Il quale rivela loro di avere numerosi scoop inediti che riguardano, fra gli altri, il caso di Tiziana Cantone.

 

 

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

L’Eredità: Roberto nuovo campione ma senza montepremi

ll professore pugliese è riuscito a sconfiggere le sfidanti al Triello ma non è riuscito ad individuare la parola corretta della Ghigliottina.
Irene Verrocchio

Pubblicato

il

l eredità 9 maggio 2021 Rai 1
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

L’Eredità ha un nuovo campione: si chiama Roberto, viene da Bari ma risiede a Caldonazzo in provincia di Trento.

Il neocampione Roberto è riuscito a sconfiggere al Triello Amanda e Costanza. Il professore però non è riuscito a conquistare la Ghigliottina, del valore di 45.000 euro. Roberto prende il posto dell’avvocato Davide.

l eredità 9 maggio costanza

L’Eredità: il percorso di Roberto

Nella diretta del 9 maggio Flavio Insinna presenta gli sfidanti del neocampione Davide. E’ nato Sant’Agata dei Goti (Benevento) ma vive ora a Milano dove lavora come avvocato. Il suo sogno però è di diventare magistrato.

Il primo avversario è Roberto; è nato Bari ma vive in provincia di Trento. E’ docente di geometria. Nel primo gioco deve abbinare ogni oggetto al proprio colore bianco rosso o verde.

Costanza invece vive a Milano, studia Terapia occupazionale e fa volontariato in ospedale. La giovane deve specificare se dei volti noti sono romani o toscani.

I telespettatori ritrovano anche l’ex campione Massimiliano, da Ferrara, che ha la passione per il canto. Il concorrente deve distinguere se alcuni personaggi sono dei fumetti o dei cartoni animati.

Amanda è laureata in scienze motorie e sta proseguendo gli studi per la magistrale. E’ anche insegnante di cardiofitness. Per la ragazza il compito di specificare se alcuni personaggi del mondo dello spettacolo sono cantanti o sportivi.

Il quarto concorrente è Daniele, che partecipò all’Eredità nel 2012. Vive ad Ancona, è laureato al Dams ed è un videomaker. Deve spiegare se gli animali citati sono pesci o uccelli.

E’ presente anche la sceneggiatrice Francesca. Per lei un abbinamento a tema culinario. Deve riferire se alcuni piatti sono in bianco o al sugo.

Si sfidano nella prima scalata dei 60 secondi Costanza e Daniele. Quest’ultimo è il primo concorrente eliminato.

l eredità 9 maggio una o l'altra

L’Eredità, il gioco L’una o l’altra

Il secondo gioco è L’una o l’altra dove per ogni domanda il conduttore fornisce due possibili alternative. Al termine del primo giro non hanno risposto in maniera corretta Davide, Amanda e Massimiliano.

Il campione compie il doppio errore e punta il dito contro Amanda. La studentessa riesce però a rimanere in gioco.

eredità quattro date

Le Quattro Date

Per il gioco Le Quattro Date L’Eredità ha scelto come anni il 1951, 1970, 1995 e il 2015. Gli autori del primo errore sono Roberto e Massimiliano. E’ però quest’ultimo a compiere la doppietta e sceglie proprio Roberto come sfidante nel gioco dei 60 secondi.

Massimiliano è obbligato a lasciare lo studio. Prima di andare via ci tiene a mandare un saluto a sua madre.

eredità paroloni

L’Eredità, i Paroloni

Il conduttore introduce il gioco successivo. Si tratta dei Paroloni nel quale i concorrenti devono indovinare il significato di parole desuete. Il primo termine è Arringo, indovinato da Roberto, che significa corsa a cavallo. Costanza invece ha invece individuato il significato di Brogna, ovvero conchiglia.

Si confrontano di conseguenza nei 60 secondi Amanda e Francesca. Quest’ultima però per pochi secondi di differenza non riesce a rimanere in gara.

l eredità 9 maggio triello

Nella puntata del 9 maggio si sfidano al Triello Roberto, Amanda e Costanza.

Inizia Roberto che risponde correttamente agli argomenti Sport (10.000 euro), Curiosità (20.000 euro), Italiano (20.000 euro).

Amanda invece conquista le categorie Fantasia (30.000 euro), Musica (10.000 euro), Letteratura (30.000 euro). Costanza è l’unica concorrente che non è riuscita a rispondere ad alcun tema.

Amanda ha il montepremi più alto e può arrivare alla Ghigliottina se risponde correttamente alle prossime domande. Gli argomenti scelti sono Palio di Siena e Giornate internazionali. A causa di un errore è Roberto a diventare il nuovo campione.

l eredità 9 maggio ghigliottina

L’Eredità, la Ghigliottina di Roberto

Roberto affronta la Ghigliottina con la somma di 180.000 euro. Deve scegliere tra i seguenti abbinamenti: originale o classico, titolo o opera, portare o andare, tutti o notti, critico o praticoIl neocampione dimezza due volte, il montepremi scende così a 45.000 euro.

Le parole della Ghigliottina del 9 maggio sono:

  • classico
  • titolo
  • portare
  • tutti
  • pratico

Roberto ha scelto come termine manuale. La parola corretta della Ghigliottina, però, è esempio.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it