Le Iene Show diretta 17 ottobre – con il trio al femminile

Torna il programma in onda su Italia 1 con nuovi servizi ed approfondimenti, inchieste e denunce.


Nuova puntata di Le iene show su Italia 1 in prima serata. Tra i tanti servizi di oggi, la iena Silvio Schembri si occuperà di abusi edilizi nella città di Licata intervistando anche l’ex sindaco Angelo Cambiano.

Le Iene Show diretta 17 ottobre

Ecco tutti i servizi che seguiamo in diretta.

Le iene show diretta 17 ottobre - l'inferno degli autisti bus di Roma

Roberta Rei segue il caso di Federico Maruca, un ex autista dell’ATAC che dopo aver subito delle ripercussioni alla vista a causa di un’aggressione subita sul lavoro, ora rischia di perdere il lavoro.

Il povero malcapitato racconta la vicenda, aggiungendo anche che ora si trova senza lavoro e senza possibilità di essere reintegrato, Nonostante lui abbia due bambine piccole da crescere.

A nulla servono i brevi colloqui tra la Rei ed il responsabile del settore, dato che lui si dimostra essere quasi estraneo alla vicenda ed inoltre poco dopo sfugge anche ad un ennesimo colloquio.

Che mondo sarà senza più like?

Le iene show diretta 17 ottobre - Che mondo sarà senza più like?

Matteo Viviani si occupa di un servizio strettamente legato al sociale, il tema sono i follower ed i like su Instagram.

Partendo dalla decisione presa da Mark Zuckerberg e soci, di rimuovere i like da Instagram, la iena ha un colloquio triplo con Zoe Cristofoli, Emis Life e Kokeshi, tre influencer molto famosi in Italia.

Viviani cerca di capire come funzionano le partneship per gli influencer ed i guadagni.

A parte Zoe Cristofoli, nessun rivela i propri guadagni ma grazie a ciò che racconta la modella tatuata, capiamo che loro sono in grado di guadagnare fino a 100.000 euro in tre mesi.

Proseguendo con il servizio ci accorgiamo che l’obiettivo è cercare di capire le problematiche di un Influencer Marketing ora che il numero di like è stato rimosso dai profili.

Matteo Viviani ha anche una piacevole chiacchierata a distanza con Marco Montemagno, che spiega bene le dinamiche della situazione.

Il principale obiettivo del team di Zuckerberg è anche di non far sviluppare tanti complessi nelle menti delle persone che postano foto ma che le muovono appena notano che non raggiungono la loro media di like ideale.

Laura Bondrini che collabora con l’ideatore di Facebook, assicura che se questa iniziativa dovesse avere ripercussioni negative su Facebook ed Instagram, loro non faranno passi indietro perchè conta solo far stare bene le persone che utilizzano la loro piattaforma.

Malattie rare che non vengono curate

Il terzo servizio della puntata è dedicato alle malattie rare che nessuno cura.

L’inviata de Le Iene passa una giornata con Nicole e sua madre per assistere ad una giornata tipo di una famiglia che ha all’interno una bambina con una malattia rara.

Beatrice, la madre di Nicole deve fare tanti sacrifici, sia fisici che economici e sopratutto non pensare che la sua bambina potrebbe morire da un momento all’altro.

In america c’è una mamma che ha combattuto più  meno la stessa battaglia ma sua figlia Mila, è stata salvata da una morte quasi certa, grazie alla volontà di un gruppo di medici, che ha studiato la malattia di Mila e poi ha creato un farmaco, chiamandolo Milasan in onore della ragazzina.

Le Iene Show diretta 17 ottobre – Scherzo a Tina Cipollari

Le iene show diretta 17 ottobre - Tina Cipollari

Alessandro Di Sarno ed il figlio di Tina Cipollari organizzano uno scherzo cattivissimo alla madre del ragazzo.

Il figlio di Tina, con l’aiuto di un’autofficina finge di aver modificato la propria macchinetta, permettendogli di arrivare fino a 120Km/h.

La donna una volta scoperta la notizia è disperata e dice più volte di stare per sentirsi male

La situazione degenera vertiginosamente quando la Cipollari viene a sapere anche che suo figlio fa corse clandestine accumulando debiti.

La donna dopo essersi disperata per ore decide di andare a denunciare suo figlio.

Le Iene riescono a recuperare la situazione per un pelo, evitando la denuncia al povero malcapitato ragazzo.

Erica sequestrata dalla madre

Erica è una ragazza di origini albanesi che non approva l’amore che sua figlia ventenne prova per un ragazzo.

La donna è spinta a compiere gesti quasi insani per non far sviluppare questo amore, arrivando a sequestrare sua figlia per portarla in Albania.

La ragazza riesce a salvarsi grazie ad un finanziere in borghese del porto di Bari.

Erica è andata a vivere con il suo ragazzo e la madre ma la famiglia della ragazza ha cercato di tormentare il fidanzato di Erika con minacce e calunnie.

Grazie all’intervento di Nina, la madre e sua figlia riescono ad avere un minimo dialogo e la donna inizia a farsi aiutare da una psicologa.

Erica promette che se sua madre cambierà lei tornerà a parlarle.

Ricostruzione del caso Vassallo

Giulio Golia ripercorre tutte le strade intraprese nel caso Vassallo, analizzando le situazioni di tutti i sospettati.

Dopo il servizio di una settimana fa, le luci dei riflettori si sarebbero definitivamente spostate su Lazzaro Cioffi, ormai da temo unico sospettato per l’omicidio del sindaco di Pollica.

Cioffi sarebbe legato con il clan Fucito e dunque ritenuto in conflitto con il sindaco.

L’abusivismo a Licata

Silvio Schembri si occupa di abusi edilizi nella città di Licata intervistando anche l’ex sindaco Angelo Cambiano.

Il signor Cambiano parla delle problematiche che ha passato dopo aver fatto demolire degli immobili abusivi.

L’inviato de Le Iene cerca scavare affondo in questa storia e scopre che il povero ex sindaco e l’ingegnere Ortega, vivono sotto scorta solo per aver fatto il loro lavoro.

A nulla servono i tentativi di colloquio con il nuovo sindaco che non risponde a nulla ed anzi caccia con insolenza il povero Silvio Schembri.

Dopo questo servizio termina la puntata



0 Replies to “Le Iene Show diretta 17 ottobre – con il trio al femminile”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*