Tutto può succedere 3 | racconto della puntata 25 giugno | Sara lavora con Francesco


Tutto può succedere 3 | seconda puntata di lunedì 25 giugno. In onda su Raiuno, alle 21.25. Ettore, organizza una festa a sorpresa per sua moglie Emma, in occasione del 50 esimo anniversario dal loro primo bacio. Alessandro, Carlo e Sara lo aiuteranno ad organizzare il tutto.


Va in onda su Raiuno, in prime time alle 21.25, la seconda puntata di Tutto può succedere 3. La fiction, creata da Jason Katims, è un adattamento italiano della serie televisiva americana Parenthood. Trasmessa in Italia dal 2015, è possibile rivedere gli episodi su Ray Play.

 

Tutto può succedere 3 | dove eravamo rimasti

La prima puntata della 3 stagione di Tutto può succedere, era iniziata con uno spiacevole avvenimento. Emma (Licia Maglietta) ed Ettore (Giorgio Colangeli), vengono derubati in casa nella notte. I loro beni più preziosi sono svaniti, trafugati da coloro che facendo irruzione nell’abitazione, indisturbati, hanno portato via tutto. I coniugi Ferraro, precipitano nella disperazione, amareggiati che i loro ricordi siano finiti nelle mani sbagliate, ma soprattutto preoccupati che possa riaccadere.

Emma è la più inquieta, tanto da perdere fiducia nell’inviolabilità della propria casa. Ettore, cerca di tranquillizzarla; ha un idea per sollevarle il morale. Chiede aiuto ai figli, per organizzare una festa a sorpresa, e rinnovare le promesse nunziali in occasione del 50esimo anniversario dal loro primo bacio. Sembra essere un’occasione perfetta, per ristabilire l’equilibrio, e convincere Emma a non dover cambiare casa.

Tutto può succedere 3 | seconda puntata

Il clima tra Alessandro e Cristina è sempre più teso, e la decisione di Federica di mollare, dopo un anno, gli studi in Inghilterra e l’inizio della prima superiore per Max, non aiutano il loro rapporto. Il figlio deciso a diventare indipendente, vorrebbe recarsi da solo a scuola. Il padre non è d’accordo,  così scoppia un’ accesa discussione; l’autonomia per papà Alessandro va conquistata.

Federica, intanto, accompagna Max a vedere la sua nuova scuola. Rimane affascinato, non tanto dalla struttura, ma dalla possibilità di poter accedere a qualcosa che non aveva mai visto prima, quale un semplice distributore di merendine. Studia tutto, da un abbraccio tra compagni alla fine della scuola, a ciò che dicono sui professori, ma la sorella gli spiega che la cosa fondamentale dei cinque anni di liceo, è capire quello che vorrà diventare; per questo è importante che stia tranquillo, e che non si faccia condizionare da ansie e paure; capirà alla fine del percorso quale sarà il suo posto nel mondo, e se non lo dovesse trovare, lo capirà sicuramente più avanti proprio come è successo a lei.

Stefano va a trovare Federica a casa per farle capire di volerle stare accanto dopo la sua decisione di lasciare Londra, dove i due vivevano insieme. Sebbene, i due sembrano essersi chiariti, Federica dopo aver avuto un incontro con la Onlus di cui spera presto di farne parte, scopre un inganno imperdonabile…

Stefano scosso per la discussione con Federica, chiede ad Alessandro di continuare ad occuparsi della vendita della barca del padre, che accetta volentieri per poter rivedere Serena…

Nel frattempo, Alessandro deve occuparsi anche di un’altra questione di lavoro, l’aumento inspiegabile di permessi dei dipendenti. Segue con la macchina un suo collaboratore alla Privitera, chiedendogli come mai fosse uscito con un bambino così piccolo dall’azienda. Il dipendente spiega che l’hanno sempre licenziato perché con i costi troppo elevati degli asili nidi, e non avendo una madre, è costretto a portarsi il figlio con sé, spiegando che ciò è un problema comune di parecchi lavoratori.

Alessandro decide di creare un progetto: costruire un nido in un’ala dell’azienda nel quale potranno ritrovarsi i figli dei dipendenti, affidandolo alla moglie Cristina, che accetta chiedendone la piena autonomia di gestione.

Ma per l’imprenditore non è tutto, scopre che il fratello Carlo ha speso 3000 euro per delle spese legate al restyling del locale, al fine di organizzare una serata in cui una nota produttrice discografica chiede di utilizzare il pub una volta a settimana, per far esibire gli artisti da lei seguiti, ma a titolo gratuito. Approfitta dell’evento Ambra (Matilda De Angelis) la figlia maggiore di Sara, con il sogno di diventare una cantante. La produttrice gradisce il talento di Ambra, ma le consiglia di studiare molto, ha ancora tanta strada da fare.

Nel frattempo, durante la serata Denis, riceve a sorpresa la visita della ragazza Emilia, che lo lascia perché vuole godersi liberamente la vita universitaria. Il ragazzo, rimane scosso…

Sara, convince Ambra ad intrattenere la nonna, con la scusa dell’acquisto di un vestito, per poter finire i preparativi per la festa. Incaricata di scegliere il regalo per la madre, decide per una foto con una bella cornice. Riesce a convincere Francesco (Giuseppe Zeno), uno scontroso fotografo, a partecipare alla festa per un servizio fotografico. I due collaborano insieme, e lei si offre da assistente.

Tornata a casa, Emma, viene accolta da una sorprendente festa con tutti i familiari, ed Ettore approfitta per rinnovare le promesse nunziali in occasione del loro lontano primo bacio, che lei ricorda perfettamente. La moglie, però confessa ad Ettore che non riesce a stare bene nella loro casa…

Durante la festa Federica, arrabbiata dell’inganno subito annuncia al padre il suo trasferimento dalla cugina Ambra.

Marco chiede a Sara un attimo per parlare, le dice di voler passare tutta la sua vita con lei e le chiede di sposarla. Sara accetta sorpresa ma chiede al compagno di aspettare la maturità del figlio Denis.

La puntata si chiude con la presenza di Francesco tra Sara e Marco; il fotografo, le comunica che è stata assunta e può cominciare con lui il ruolo di assistente.



0 Replies to “Tutto può succedere 3 | racconto della puntata 25 giugno | Sara lavora con Francesco”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*