Wind Summer Festival 2018 | terza serata 24 giugno a Piazza del Popolo


Vi raccontiamo l'atmosfera e le esibizioni della terza registrazione del Wind Summer Festival 2018 dalla famosa piazza romana. Le quattro puntate previste andranno in onda su Canale5 a Luglio.


Continuano le registrazioni del Wind Summer Festival 2018. Ieri sera, 24 giugno, la piazza romana ha risuonato ancora una volta delle note delle hit del momento ed era gremita di giovani venuti ad applaudire i loro beniamini. La manifestazione sarà poi trasmessa su Canale 5 in prima serata nel mese di luglio.  Conducono il Festival: Ilary Blasi, Daniele Battaglia e Rudy Zerbi.

Vi raccontiamo l’aria che tirava ieri sera a Piazza del Popolo a Roma, le esibizioni dei cantanti e come è andata la serata.

Inizia la terza puntata del Wind Summer Festival. Al timone ancora una volta Ilary Blasi, Rudy Zerbi e Daniele Battaglia che con battute fanno divertire Piazza del Popolo ed introducono i cantanti. Moltissima la gente accorsa questa sera per assistere alla terza registrazione. Tanti gli ospiti attesi, molti dei quali beniamini dei giovanissimi – Irama ed Einar tra tutti.

I due cantanti, sebbene siano appena usciti da Amici – talent show di Canale 5 condotto da Maria De Filippi – sono già padroni del palco, spigliati, ma mantengono ancora la purezza e l’umiltà di chi sa di essere solo all’inizio del proprio percorso.

Rimanendo in tema talent, tra i cantanti più amati dal pubblico presente in piazza – e più quotati in classifica al momento – troviamo Annalisa ed il duo Michele Bravi ed Elodie. Proprio questi ultimi, con la loro “Nero Bali”, puntano a conquistare il titolo di “tormentone dell’estate 2018”.

Francesca Michielin – anche lei ex di X Factor, come Michele Bravi – sembra ormai avviata verso una brillante carriera e porta sul palco ben due pezzi: il suo nuovo inedito e “Fotografia” – duetto con Carl Brave.

Stesso discorso vale per i vincitori della scorsa edizione del talent show di Sky: i Maneskin. Incredibili sul palco, coinvolgenti, carismatici. Al termine dell’esibizione vengono intervistati da Ilary, che chiede in prestito il basso e valuta l’idea di entrare a sua volta a far parte di una band.

Presenza immancabile di questo Wind summer festival è Ermal Meta, che stasera indossa una giacca rossa di paillette e sfoggia i suoi vaporosi ricci.

Non mancano gli ospiti internazionali, tra cui Betta Lemme (che canta “Bambola”) e Sofia Reyes (che canta “Un,dos,tres” e si scatena in una sensuale coreografia in compagnia di alcune ballerine).

Bellezze nostrane: Bianca Atzei – di ritorno dall’Isola dei famosi – e Anna Tatangelo. Proprio quest’ultima è protagonista di un divertente sketch. Zerbi e Battaglia propongono infatti uno scambio di co-conduttrice: via la Blasi ed al suo posto Anna. La Tatangelo corre in soccorso di Ilary proponendo invece il duo “bionda” e “mora” alla conduzione del programma. Freddo il pubblico anche stasera, con gli artisti non di maistream come la Atzei e Mario Biondi.

La povera Ilary è stata vittima di diversi “colpi bassi” del genere nel corso della registrazione ed è stata più volte presa in giro, dai suoi colleghi, per la sua forte calata romana e per l’uso di termini dialettali decisamente poco conosciuti dal pubblico che non vive nella Capitale. La piazza si è però dimostrata interamente dalla sua parte e Ilary è stata applaudita ed acclamata.

Per il concorso giovani emergenti si sfidano Lele e Quentin Quaranta. Lele canta “Giungla” – brano dal suond moderno, con l’inserimento di alcune frasi in napoletano; Quentin Quaranta porta un pezzo trap “Scusa mà”. Entrambi molto bravi, mettono in difficoltà la giuria, che però alla fine decide di mandare avanti Quentin.



0 Replies to “Wind Summer Festival 2018 | terza serata 24 giugno a Piazza del Popolo”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*